Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 09/15/2019 in all areas

  1. 9 points
    Leggo il post solo ora. Andiamo per ordine: ero in giro con la famiglia a fare i turista per la mia città. Stavo raccontando a mia figlia alcune curiosità su Castel Sant'Angelo, la statua ell'angelo sulla cima si deve ad una leggenda, nel 590 d.C., durante una processione per scongiurare la peste che imperversava su Roma, a Papa Gregorio Magno apparve l’Arcangelo Michele nell’atto di rinfoderare la spada, come a predire la prossima fine della pestilenza; La piazza di Castel Sant’angelo è tristemente conosciuta perché vi venivano eseguite le condanne a morte. Quest'ultimo racconto e la gente numerosa che passeggiava mi hanno suggerito l'idea.... I Fantasmi di Castel Sant'Angelo Nikon D800 + Nikon AF-S 28-70/2,8 + ND64 ( dicembre 2018 ) Le due foto che seguono erano due posti che desideravo vedere e che questa estate sono riuscito a fotografare. Nikon D800 + Nikon AF-S 28-70/2,8 +GND64 Mi piace andare spesso in Toscana, girovagare per la Val d'Orcia e le crete senesi. Nel posto della foto ogni volta che ci sono passato le condizioni meteo non mi hanno aiutato, anche questa volta ovviamente visto che il cielo si è velato proprio nel momento migliore. Ma è andata decisamente meglio delle altre volte. Nikon D800 + Nikon AF-S 28-70/2,8 + GND64
  2. 4 points
  3. 4 points
  4. 4 points
  5. 4 points
    Z7 e Sigma 135/1.8 Art ad f/1.8, 1/200'', ISO 200
  6. 3 points
    Una domenica dello scorso luglio, d'accordo con una coppia di amici e dei rispettivi figli decidiamo di fare una camminata al rifugio Ponti, situato in val masino ai piedi della parete ovest del monte Disgrazia. L'escursione (faticosa ma pressocché priva di difficotà) parte dalla piana di Preda Rossa e si sviluppa nella valle omonima. (Chi volesse effettuare la medesima escursione o semplicemente raggiungere il punto di partenza, molto frequentato anche da chi vuole semplicemente fare un picnic, sappia che per percorrere la strada che conduce fino lla piana occorre pagare un ticket del costo, se non ricordo male, di 5€) Lasciata l'auto e icalzati gli scarponi, partiamo quindi per l'escursione Il sentiero si addentra per una prima grande piana attraversata dal torrente che forma diverse anse Quindi inizia a salire portando ad un secondo pianoro Il meteo non sembra essere più dalla nostra parte ed inizia a piovere proprio metre attacchiamo la seconda rampa che sale ripida sulla sinistra della piana. Ma per fortuna si tratta di un emporale che lascia presto il posto ad un bel sole brillante; possiamo quindi godere del panorama sulla vallata e riprendere la salita che da qui ha come sfondo la parete del Monte Disgrazia Il sentiero è curcondato da cespugli di rododendro e altri fiori alpini Passiamo a fianco ad una picola Madonna che ci mostra in lontananza il rifugio, meta della nostra gita Siamo stanchi (qualcuno più degli altri) ma la meta è ormai vicina Ed eccoci fialmente arrivati; giusto il tempo di mettere qualcosa sotto i denti sperando di godere un po' del sole ma ecco che riprende a piovere e ci rifugiamo all'interno in attesa che smetta. Passato il secondo temporale il cielo torna più azzurro di prima e possiamo riprendere la via del ritorno attraversando in discesca un picolo nevaio già percorso in salita e ammirando i fiori tipici di queste altitudini C'è ancora molta strada da fare Ma piano piano si ridiscendono gli sbalzi che conducono alle due piane Ormai siamo esausti e i piedi dolgono Ma riguadagnamo il parcheggio dove ci attendono le auto. Rientriamo a casa stanchi ma felici e appagati per la bella giornata trascorsa in un ambiente meraviglioso R.M. (Tutte le foto sono realizzate con Nikon D700 alternando Nikon 24-120mm f/4 e Nikon 17-35mm f/2.8, in alcuni casi con Filtro polarizzatore)
  7. 3 points
    Oramai siamo quasi in inverno, ma la bruma di stamattina dal balcone di casa era particolarmente interessante
  8. 3 points
  9. 3 points
    a sorvegliare i Bagni Arabi dell' Emiro di Cefala Diana, i resti del castello normanno sopre monte Chiarastella.... servono altre suggestioni ?
  10. 3 points
  11. 3 points
  12. 2 points
  13. 2 points
  14. 2 points
  15. 2 points
    Speriamo, perché oggi si tende ad amplificare i pregi giustificando il proprio acquisto, è l'era di Facebook dei selfie col filtro bellezza, a letto appena sveglie e truccate... stesso vale per gli strumenti tecnologici, io ho preso la Z, non mi serviva strettamente una mirrorless, sapete bene che i difetti che ho trovato e che hanno più o meno tutte le ML li ho esposti più volte, questo non significa che non abbia pregi, anzi se ho fatto quella scelta è stata certamente ponderata in virtù di un utilizzo specifico, ma poi ho scoperto che è un bello strumento, pur sempre coi suoi limiti che con gli aggiornamenti firmware sono migliorati tanto, tipo il riconoscimento dei visi-occhi col 50mm è micidiale, adesso sbaglia meno di me. Insomma io sono dell'idea che difendere il proprio investimento è comprensibile, ma se ci sono difetti o problemi non mi faccio alcun problema a dirlo, i pregi sono tanti ma sono i difetti che devono essere ponderati in base alle proprie necessità. Speriamo che Rea ci illuminerà quando avrà maturato un po' di esperienza sul nuovo strumento. Così come ha fatto Alberto che non riesce ancora a farsi piacere la sua ML e lo ha manifestato, il mirino elettronico per quanto buono possa essere è sempre limitato a 120fps significa che vediamo ad 1/120" che può sembrare un tempo rapido, ma è lentissimo, per questo motivo la mia Panasonic (videocamera professionale) ha una funzione che si chiama pre-rec, ovvero nel momento in cui schiaccio il pulsante rec, inizia a registrare da 2 secondi prima di ciò che si è visto. Per essere sicuri di non perdere momenti.
  16. 2 points
    No sostanzialmente è una mirrorles in un corpo generoso che sta bene in mano, anche se le gomme sono un po' lisce ma compensa una impugnatura generosa, i menù sono diversi nella filosofia Panasonic, per chi è abituato a Nikon è complicato entrare nella logica, ma ci si fa l'abitudine, anche la Z ha sostanziali differenze con le reflex, considerata la carenza di pulsanti fisici, ma mi ci sono trovato subito. Sì in effetti è stancante per l'occhio se ci si lavora per lunghi periodi, va a vanificare la bellezza del EVF, ho scritto che sarebbe la mia seconda scelta, intesa come mirrorless, perché al momento io non posso ancora fare a meno delle reflex in ambito lavorativo. Uso la ML solo dove si esprime al meglio. Anche se devo ammettere che è comoda e rilassante, a livello di pesi e di semplicità d'utilizzo. Il doppio slot lo considero un pregio solo per la presenza di XQD, ma di fatto è per mio conto mono slot come la D850, perché le SD sono troppo limitanti e delicate per farci affidamento. Sarà che quando ci si abitua al meglio è difficile fare passi indietro.
  17. 2 points
    Fiugg in effetti la differenza in dimensioni è determinante: Fiuggi X-Pro2: 141x83x56 nikon Z6: 134x101x68 ah, si, scusate: in effetti il sensore è 1,5 volte più piccolo che nella Nikon
  18. 2 points
    Secondo alcuni studi (non necessariamente confermati) la produzione delle batterie con le tecnologie attuali (effettuata là dove le normative sono ben lungi da quelle europee che stanno creando la corsa all'elettrico) impiega energia tale che l'emissione di CO2 nell'aria sarebbe pari o superiore al consumo di carburante fossile di un'auto di potenza equivalente, per una durata simile alla vita utile delle batterie (mediamente 8 anni). Come dire che per produrre la batteria di un'auto elettrica, si consuma "carburante fossile", pari a quello che la stessa auto a benzina consumerebbe per tutta la sua vita utile ... Certo, non a casa nostra in Europa, visto che qui si fa solo l'assemblaggio finale a freddo delle batterie, ma a livello di emissione globale, si, e non diluita nel tempo, ma tutta insieme Quindi tu veleggi ad elettrico senza tubo di scappamento per 8 anni, in Cina le ciminiere emettono adesso, tutto il fumo che faresti tu in 8 anni con la tua macchina a benzina qui da noi ...
  19. 2 points
    In controluce? Ma tu mi inviti a nozze!!!
  20. 2 points
    Autodromo Nazionale di Monza Variante Ascari Prove libere del venerdì Jody Scheckter porta in pista la sua Ferrari 312T4 del 1979 per i 40 anni dal suo titolo mondiale Nikon D5, Nikkor 500/5.6E PF
  21. 2 points
  22. 1 point
    Trovato: Haemantus coccineus... Giglio di Santa Candida...la bisnonna ora riposa in pace e mia mamma, che si chiama Liliana (ossia da Lilium...giglio) ha un motivo di più per continuare a curarli
  23. 1 point
    Magari rastremata ...sarebbe in pezzo unico. Questa è telescopica e collassabile come i bicchieri da picnic delle mamme ( con i quali succedevano epici disastri di aranciata dappertutto) che roba...!
  24. 1 point
  25. 1 point
  26. 1 point
  27. 1 point
  28. 1 point
    Ma io non ho mai ricercato in Nikon un sistema compatto in assoluto, ma SE È VERO che queste Zx sono state progettate in quella direzione, 2 obiettivi 2 di numero stile pancake, avrei dovuto vederli, non mi pare sia accaduto. Credo invece che i progettisti D5/D850/D500 erano a contratto. Finiti i termini: arrivederci. Son rimasti i neoassunti. Nikon sta facendo una politica che definire strabica è da essere generosi. Ammazza le sue reflex con queste interessantissime Zx senza però offrire sostanza equivalente, ci lascia in attesa sospesi frenando così le vendite sui due fronti. Bravi. Ciò non bastasse, con lentezza pachidermica deposita il brevetto di un 16-35/2.8S che se va bene vedremo tra un anno e mezzo, parliamo di un obiettivo su cui Canon per reflex ha fatto almeno 2 aggiornamenti e per RS si è premurata di presentare quasi subito. Sonny uguale. Son tutti scemi? Non bastasse, leggo oggi, che tra i depositi di brevetto c'è anche un 12mm...... BAIONETTA EFFE!!!!???!!! In giappone deve essere arrivato un bancale di Spanna di scarsa qualità ed elevata gradazione e se lo son cimpato tutto, alla goccia.
  29. 1 point
    Ieri mattina sul Mincio. D850 + Sigma 150-600 Sport dalla barca, a mano libera.
  30. 1 point
    tante volte diamo per scontate questioni basic che invece periodicamente andrebbero trattate...
  31. 1 point
    Mah, a me viene in mente una battuta in un film di tanti anni fa: “La corazzata Potemkin è una.... CAGATA PAZZESCA”. 😂😂😂😂 aspetto con ansia di vedere sul mercato automotive qualcuno che produca un qualche ordigno senza servofreno, abs, servosterzo, iniezione, elettronica di qualsiasi genere e magari un bell’autoradio estraibile con le cassette.....
  32. 1 point
  33. 1 point
    Tramonto sulla Chiesa di Santa Maria della Pietà - Rocca Calascio
  34. 1 point

    until

    Io ci sarò comunque, anche se piove. Al venerdì l'ingresso è gratuito e si entra con qualunque mezzo di locomozione che si parcheggia dentro l'autodromo nei vari parcheggi gratuiti disponibili. Il caffè è difficile, le quattro chiacchiere tra una sessione e un'altra ben volentieri.
  35. 1 point
  36. 1 point

    From the album: Birds

    Ancora un'Allodola perché molte di loro nelle prossime settimane-mesi finiranno impallinate. Se ne vede sempre meno in giro....Certo non sarà colpa solo della Caccia ma sicuramente la Caccia contribuisce e non poco alla sua Scomparsa....Scusate lo Sfogo.
  37. 1 point

    From the album: Children and Family

    © Shots By Scar - Marco Scarano Photography

  38. 1 point
  39. 1 point
  40. 1 point
    Sì, infatti sono tre settimane che non combino nulla. Certo la luce conta, come conta quello che ha scritto Alberto Salvetti sia sulla tecnica che sul rispetto. In questo breve articolino mi ero concentrato sul come inquadrare. La luce, come giustamente hai scritto riguarda qualsiasi tipo di fotografia e non solo quella agli animali, avrei dovuto rimarcarlo. Per fare un esempio in casa, molte delle mie ultime foto di Torrile, da questo punto di vista facevano schifo, lo ammetto. Sono stato poco critico verso me stesso. Ancora un paio di precisazioni: Una foto con il soggetto piccolo, l'ho scritto anch'io che deve essere una scelta e non un alibi, quindi sono d'accordo con Alberto. Ma può essere una scelta premiante, vedi Brad Hill, o alcune immagini del Wildlife photographer of the year. Ribadisco non devono essere la regola ma una variazione sul tema. Sull'evanescenza dello sfondo sono d'accordo, è una scelta valida che ho dimenticato di inserire, e che valorizza il soggetto. A meno che non si vogliano enfatizzare alcuen caratteristiche del momento o dell'ambiente in cui è l'interazione ambiente soggetto a essere rilevante. Foto difficili. Sono contento che siano arrivati dei contributi tecnici, li avevo richiesti e chi legge ha una visione più completa, grazie. Sul rispetto della fauna (ma della natura in generale ho scritto più e più volte, ma Alberto fa bene a ribadirlo, serve sempre, non è mai abbastanza.
  41. 1 point
  42. 1 point
  43. 1 point
  44. 1 point
  45. 1 point
  46. 1 point
  47. 1 point
    Pur riconoscendone i limiti li uso ancora,anche perché a venderli ci guadagnerei veramente poco,mi rendo conto che siamo rimasti in pochi ad usarli ,però mi diverto e credo che questo sia importante. uno scatto di uno degli ultimi contest qui su Nikonland - 75-150 serie E
  48. 1 point
  49. 1 point
  50. 1 point
    I gatti sono soggetti meravigliosi, ma fotografarli da soli è difficilissimo. Oddio, si può ma si butta via un sacco di tempo.
×
×
  • Create New...