Jump to content

Max Aquila

Administrator
  • Posts

    12,624
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    140

Everything posted by Max Aquila

  1. Un teaser è sempre elettrizzante: Nikon ha appena tirato fuori un aggiornamento fw per le mk2 di quelli interlocutori In anticipo sulla sonia mk4 Si saranno spossati
  2. IV, quella che fu abortita per la PlayStation, in standby per più di un anno e mezzo
  3. Ci simo riusciti: l'aggiornamento arriverà tra una decina di giorni
  4. Sequenze (la prima e l'ultima costantemente a fuoco): controluce diretto e scatti singoli
  5. Ma le foto possono diventare di più: se ne possono presentare fino al 22/10, come da titolo. Quindi se vi innervosite e vi venga voglia di fotografare, c'è ancora qualche giorno di tempo.
  6. Ma dai...incontrare signore in bicicletta è facilissimo. Martin pescatori è fortuna...
  7. #3 del giorno, visto che la settimana è ancora lunga da finire, prima del 22... Farfalla, fiore e girandola Luogo: affacciandomi al balcone Attrezzatura: Nikkor Z 24-200 f/4-6,3 su Nikon Z50 1:1 dati di scatto: focale 195mm f/10 t/1000 ISO 2500
  8. Non siamo fermi su questo work in progress: dopo i risultati fin qui conseguiti stiamo facendo chiedere al produttore un aggiornamento firmware per migliorare alcune prestazioni...
  9. una micidiale macchina da softness in bianco e nero: poi lo comprerei già solo per quelle lamelle in vista a riposo...
  10. tutto nitido già a TA... E certo perchè siamo in DX, ma in FX non migliorerebbe di molto
  11. si è bellissima la sua espressione, ma a parte la prestazione dell'obiettivo sembra davvero appoggiata sullo sfondo la testa... Qua sarebbe stato meglio diaframmare
  12. in quest'ultima l'effetto di stacco e tale che sembra addirittura un fotomontaggio della testa sullo sfondo. Questo 40mm di pdc funziona davvero bene, rispetto al 28 SE
  13. veramente la tua Z50 ha più di 21k scatti: pedalare...!
  14. Grazie ancora per l'apprezzamento di tutti coloro che sono passati da NIkonland e in special modo dal mio racconto di Nikonland ieri ed oggi, per averci consentito di celebrare con affetto e rispetto quella che sento come una creatura, anche... sorellina dei miei figli L'anno prossimo saranno 16, sempre per il 16
  15. Ross ha prima di ogni altra cosa un merito, anzi IL merito: quello che ha raccontato qua sopra, è la linea di demarcazione per la produzione fotografica di Mauro precedente al loro incontro e quella successiva. E questo il suo valore aggiunto...
  16. Lolivito è un testimonial Nital per il video
  17. Abbiamo il piacere di ricevere gli auguri per il nostro Anniversario anche da Leonardo E. Olivito, vlogger di tendenza, di origine argentina, ma trapiantato in Toscana, anche lavorativamente, col quale abbiamo già fatto le presentazioni l'anno scorso Complimenti da Nikonland per l'efficacia del tuo messaggio in questa clip sulla fortunata Nikon Zfc Hai perfettamente compreso il senso di Nikon per la fotografia...e viceversa. Grazie della partecipazione alla fiesta !!!
  18. Se capite il senso di ciò che ho scritto i complimenti li dovete fare al sito e non a chi lo ha vezzeggiato e curato in questi quindici anni. Magari all'ombra di una tastiera. Max Aquila è un fotografo indipendentemente da Nikonland. Nikonland è la fotografia che io, Max Aquila, ho scattato ininterrottamente per questi quindici anni. Prima in mente e poi per iscritto
  19. 2006... Era un qualsiasi pomeriggio di metà ottobre del 2006, avevamo appena vinto i Mondiali di calcio (il giorno stesso in cui mi baloccavo con questo Nikon 400/5,6 duplicato su FE-2 e sicuramente una pellicola diapositiva da 50 ISO), non pioveva e mi trovavo a casa di un’amica (comune…), quando mi chiama al cellulare (lo stesso numero che ho adesso, dallo stesso numero che ha ancora pure lui) Mauro Maratta, un amico conosciuto su altro forum, sul quale avevamo rapidamente scalato la vetta, prima da Moderatori e poi da Amministratori, per poi aver deciso di comune accordo di andarcene via per una serie di validi motivi che qui non sono di alcun interesse. Mauro, dunque, mi chiama e mi dice: “Che ne dici se ci apriamo un sito di Fotografia noi due, senza bisogno di frequentare i pessimi che conosciamo, senza legami commerciali con chicchessia, senza pubblicità, senza bisogno di alimentare inutili forum dove si dibattano argomenti puerili, o peggio si litighi fino alle minacce reciproche, senza obbligo di iscrizione a pagamento?” Ed io: “Certo, bellissimo, ma dopo tutti questi senza, con cosa lo riempiamo?” Mauro: “Con i nostri articoli, che abbiamo già scritto in quantità e riscriveremo meglio, con quelli nuovi che ci verranno in mente, liberi di parlare dei marchi che vogliamo, del nostro modo di intendere la fotografia, coinvolgendo chi vorrà intervenire, senza necessità di chiacchiere, ma invece cercando chi ne sappia più di noi per costruire un riferimento web in lingua italiana, in questo momento assente.” Ribadisco: “Mauro, ma come si fa? Io di impostazione di siti, lo sai, non so proprio nulla, devi pensarci tu, io certamente mi divertirò a scrivere di ciò che mi sta più a cuore del fotografare, della fotografia, di Nikon. Potrei anche provare a coinvolgere la mia classe di Accademia nella quale insegno Fotografia, per sfruttare il sito come un punto di incontro, confronto, crescita. Sono certo che potrà essere formativo a doppio senso, anche per noi” Mauro: “certamente che ci penso io al sito….anzi, ti vorrei dire che …in questi giorni che avevo in mente questa idea, ne ho già disegnato la struttura: manca ancora un nome che possa essere inequivocabile ed il dominio: potremmo scegliere tra uno .eu ed uno .it” Io: “il nome? Potrebbe essere xxx, oppure yyy, o forse zzz… Che ne diresti di qualcosa che richiami alla casa per tutti coloro come noi due che amiamo Nikon, indipendentemente dai prodotti e dalle aspettative? Che ne pensi di… Nikon-Land? www.nikonland.eu ?” Mauro: “OK, mi piace ! Fai conto che stasera chiudo l’architettura del sito (ne ho almeno due simili per piattaforma che coltivo da anni) e ti mando il link e l’account per accedere". Io: “ di già? … Urka !” La sera del 16 ottobre avevo puntualmente la mia password e nome utente (il mio nickname sui forum precedenti) e sono entrato con Mauro… in The Secret Garden… La mattina del 17 Mauro-Rudolf e Max-RFSP erano online e il secondo spediva il primo MP (messaggio personale) che conservo ancora sul sito versione .eu (che è ancora online e perfettamente consultabile) Diceva così: (Lieve è l’ultimo nickname di Mauro prima di transitare a www.nikonland.it nel 2017) Non ci eravamo ancora neppure mai incontrati di persona, erano bastati gli anni precedenti di frequentazione web comune a far decidere a Mauro che io potessi essere il co-fondatore di questo neonato sito. Mi rilassavo scattando foto ai miei bambini con le mie due Nikon D200, che dopo l’amata/odiata D70 erano il mio sicuro porto di arrivo nella galassia Nikon, almeno così credevo. Mauro aveva appena finito di litigare sul forum Nital (definitivamente) a proposito delle carenze strutturali, non supportate da aggiornamenti, della sua costosissima D2x [tic toc... ...tic toc] ...2021 E’ un altrettanto qualunque pomeriggio di metà ottobre e domani Nikonland compie 15 anni, un’età davvero sorprendente, sia per un adolescente, tanto quanto per un sito tecnico/descrittivo come il nostro. Sono davanti alla tastiera come ho continuato a fare per tutto questo tempo, sommando parole e concetti, impressioni positive e negative, esaltazione e delusione, speranza e gioia nel pensare alla quantità di materiale fotografico che è arrivata nelle nostre mani e, passando per le dita, si è trasformata in fotografie, capaci quasi tutte di stimolare sensazioni quasi tattili, sapori, odori: ricordi. Siamo ancora qui: entusiasti come ragazzini, nonostante prossimi ai sessanta anni, età che nei miei ricordi di bambino, quando veniva celebrata per le ricorrenze dei parenti, si traduceva automaticamente nel concetto: Vecchi ! Forse si, siamo invecchiati cercando di trovare ogni giorno l’ispirazione per realizzare immagini memorabili, da tramandare, perché chi le guardasse comprendesse l’amore per i soggetti che vi era racchiuso e la passione per il mezzo espressivo che ha consentito a due bovini delle steppe, come siamo da tempo io e Mauro, di andare avanti cercando di progredire noi, insieme al sito che giornalmente attira migliaia di letture e tanti interventi delle persone che ci hanno accompagnato in questo percorso e che spero si intratterranno ancora perché con Mauro abbiamo intenzione di stabilire ancora qualche record. Cosa è cambiato nel frattempo? Abbiamo talmente insistito nel proporci come riferimento che di certo in Italia lo siamo diventati. Abbiamo stretto delle fondamentali partnership con i principali distributori nazionali sia di Nikon, sia dei marchi che siano, parafrasando il motto sotto la prima insegna, all around F(and Z)-mount e non soltanto quelli. Abbiamo stretto rapporti di amicizia con diversi commercianti di livello nazionale, con i quali siamo nella condizione di ottenere sconti per i nostri sodali, senza neppure la necessità di stringere patti economici, per il puro senso dell’amicizia. Quell’amicizia che ci ha portato in 15 anni a organizzare tante occasioni di incontro fisico, tra Lombardia e Veneto, tradotte in ulteriori contatti ed accrescimento di competenze fotografiche, reciprocamente. Usiamo mirrorless Nikon DX ed FX, perchè siamo convinti che le basi tecniche in possesso di Nikon e la sua tradizionale necessità di prevalenza tecnologica sui competitor, la porteranno nel tempo a prevalere nettamente in un mercato, quello dei produttori di fotocamere ed obiettivi, che sta diventando sempre più selettivo su entrambi gli estremi del mercato. Usiamo le migliori mirrorless Nikon ed i migliori obiettivi nativi per queste, perchè siamo convinti della necessità di interazione assoluta che questo livello di attrezzature ormai richiede. Siamo in attesa della solita Araba Fenice Nikon, che risorga dalle sue ceneri, liberando alla vista di tutti il capolavoro che io e Mauro abbiamo prenotato già da mesi: la Nikon Z9 con i suoi nuovi obiettivi e ci siamo sbarazzati preventivamente di tutto ciò che, eccellente fino ad ieri, da domani dovesse diventare inutile zavorra, difficile da rivendere (speravamo potesse essere l'argomento per la ricorrenza del 15mo compleanno di Nikonland... aspettiamo fiduciosi) Fotografiamo scientemente e critichiamo obiettivamente, senza trascendere e neppure senza montare sopra scalini sui quali soggetti sicuramente con meno esperienza di noi, salgono quotidianamente sui social, alimentati da accordi economici diretti con le case, quindi, a nostro vedere, inobiettivamente. Siamo un gruppo, non siamo soli, siamo una redazione nella quale si sono alternati i soggetti più capaci e disponibili che in questi quindici anni abbiamo reputato essere utili alla continuità del sito, per quando io e Mauro decideremo di essere soddisfatti abbastanza, o per quando…la Vita lo deciderà al posto nostro. Questa foto ci è stata scattata nel 2014 ed è una delle poche insieme, nella quale siamo venuti bene: me l’ha mandata Roby, uno dei Nikonlander più longevi, attivo sul nostro sito. Spero non si arrabbi se l’ho tagliato fuori dall’inquadratura Auguri Nikonland per i tuoi 15 anni portati benissimo…
  20. quando hanno chiesto se ottenere indietro il denaro oppure continuare ad aspettare il kit col 28, ovviamente abbiamo aspettato.
  21. significa che chi in macro operi per necessità di ripresa con treppiede e messa a fuoco manuale, con i vecchi obiettivi MF ed AF-AFD ritrovava al punto in cui l'aveva lasciata la ghiera di maf, con i moderni, velocissimi e silenziosissimi motori stepless, all'accensione la macchina di solito sposta la ghiera ad un punto di default: bisognerebbe per gli obiettivi specifici introdurre la memoria di posizione della ghiera. Inoltre ci ricorda (io lo dimentico sempre) che sulle Z e gli obiettivi nativi, la modalità silenziosa influisce sulla gradualità di regolazione passo-passo della ghiera di maf in manuale: la modalità normale invece "sente" la nostra pressione sulla ghiera e farà scorrere la messa a fuoco (il motore stepper) più o meno velocemente a seconda della nostra pressione.
  22. e Alberto ci spiega pure come l'abbia realizzata...!
×
×
  • Create New...