Jump to content

Max Aquila

Administrator
  • Posts

    19,376
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    219

Everything posted by Max Aquila

  1. 24 la prima è una vecchia immagine, che si è prestata a fare da copertina ad una delle nostre pubblicazioni, Nikonland in a day (e da immagine di chiusura della giornata del 21/06/2015) a cui tengo particolarmente perchè realizzata insieme ai miei figli, uno in posa e l'altro a reggere la luce di schiarita, mentre io scattavo con una Nikon One V3 ed il suo Nikkor PD 10-30/3,5/5,6 a 30mm f/10 t/200 iso160 ed anche perchè lega le mie due passioni, quella per la fotografia e quella per Nikonland 25 la seconda, all'opposto, scattata pochi giorni fa, nel luogo dove ho scattato la maggior parte delle mie foto: ossia a mare. A simboleggiare un amore nato insieme allo sport e poi proseguito al posto dello sport stesso ! Un omaggio al mosso controllato, con la Nikon Z9 ed il Nikkor Z 180-600/5,6-6,3 a f/9 t/160 iso64 26 ...e per terzo metto un video: non è solo mio, ma di tutti noi italiani. Ideato nel 2023 da Axnaird e dalla sua Associazione no profit, realizzato con un testo di Federica Re, sua moglie e con la collaborazione di suo figlio Samuele. Mi ha chiesto le mie foto, che non ho mai pubblicato se non qui su Nikonland, e lo ha portato in giro per tutta Italia, nelle scuole e nei teatri contestualmente ad uno spettacolo da essi prodotto con la partecipazione esclusiva di giovani attori... Ci tengo immensamente Il Seme.mp4
  2. si vede che non leggete Nikonland e preferite i fumetti...
  3. Beh, ai tempi di Nikon F e Nikkormat erano quelle black le special edition. Costavano anche qualcosa di più delle silver... non è che magari esce la silver a xxcento euri meno della black?
  4. Va da se che si tratta di un flash a lampada nuda e riflettore posteriore, quindi con un range di dispersione luminosa di 180° e più. E' un valore utile per un ritratto ad un metro e mezzo-due metri di distanza, un pò meno per un gruppo nutrito di persone dove quelle agliestremi del fotogramma risulteranno più scure di quelle al centro. Vedo che si possa equipaggiare di opportuni diffusori (specie quello a boccia) che risulteranno gli accessori più indicati per rendere più omogenea l'emissione di luce e quindi più utilizzati. Io penso che questa corsa al recupero del vintage porterà poco vantaggio a chi non abbia le cognizioni per sfruttare oggetti del genere secondo il solco in cui si collocano. Nikon produceva repliche di flash Heiland come questo nei primi anni 60 e si faceva gestire l'elettronica necessaria da Toshiba. Mi sembra francamente un oggetto sinceramente rinunciabile. Mi piacerebbe invece che Godox realizzasse un bel flash a torcia, provvisto di tutta la tecnologia di cui dispone, a teste intercambiabili, sulla scia dei miei due Sunpak 622Pro che di teste ne annoveravano una mezza dozzina, tra standard, wide, zoom, infrared, lampada nuda, white diffuser, etc Ne ho ancora due: orrendi, ma insuperati da Metz.
  5. Sono linguaggi differenti... Il vantaggio oggi, è la possibilità di scelta: avere delle videocamere incorporate nelle correnti fotocamere (probabilmente è esattamente l' opposto) è una comodità di espressione artistica inaudita. Sta all' autore la giusta considerazione
  6. Per me la serie 24, caratterizzata da rigore compositivo e buona scelta del dettaglio. Compresa l' integrazione fra colore e bn 6°derby
  7. Smallrig ha ormai un catalogo vastissimo nel suo sito Smallrig.com dove oltre a basette impugnature e cages per fotocamere, come quelle di cui leggiamo in questo articolo su Nikonland, rig per smartphones ed action camera, adesso si aggiungono anche i sistemi lightning, batterie, treppiedi, sistemi filtro video e molto altro All' insegna di una azienda che mira a fornire ogni accessorio fondamentale per ogni sistema di ripresa. Non poco! In breve su Nikonland le batterie simil en-el15 con ricarica diretta via usb-c integrata
  8. Certamente un modello per tutti gli appassionati della storia Nikon è costituito da quei fotografi famosi che hanno usato le fotocamere più icona del marchio, come la serie F/F2/F3 Non altrettanta notorietà hanno avuto gli utilizzatori delle reflex AF e poi delle digital reflex Nikon, probabilmente per la contemporanea preponderanza di Canon in campo professionale. L' ambito mirrorless potrebbe riportare l' asticella a zero, se non fosse che oggi sia più in auge la tipresa video, rispetto quella fotografica, con una concettualità quindi ben diversa: il video è un racconto in divenire, la fotografia un racconto in sintesi. E di fotografi celebri e popolari, mi pare non ce ne siano poi tanti in circolazione, nonostante la potenzialità del supporto social ... Che invece appiana le differenze. Che ne pensate?
  9. 14: O festival do Canolao ! (questo è il manifesto) e poi mi gioco anche la terza foto: 15: per chi fosse curioso, Nikon Z30 con Nikkor MC50/2,8 e TTartisan 7,5/2.0dx
  10. Miglior fotocamera FF per esperti: Nikon Zf Magari per bongustai , gourmet... Esperti....
  11. tra le marche più note di vetro ottico presenti sul mercato, specie in passato, annoveriamo di certo che presenta ancora a catalogo una linea completa di 7 lenti addizionali interessanti, la Pro 1, con diametro da 52 a 77mm, tutte della potenza di 3 diottrie e, così come ci interessa, tutte doppietti acromatici (come Marumi e Nikon) dotati di multicoating, ossia strati multipli di antiriflesso. caratterizzate da ovvie dimensioni importanti a contenimento della doppia lente. Piuttosto difficili da trovare anche su Amazon a causa della difficoltà di distribuzione fotografica del marchio, però forse anche per questo, vendute a prezzi ben più convenienti di quelle della concorrenza, come si può vedere sul sito italiano che purtroppo le dà tutte come non disponibili Ne ho trovata una da 62mm su Amazon a meno di 70 euro, ideale per esempio, per chi possegga un Nikkor Z DX 50-250 che possiede quel diametro filtri. Trovandone una da 67mm la comprerei di gran carriera per utilizzarla sul mio Nikkor Z 24-200mm
  12. Facendo una ricerca sul web ho iniziato da un marchio che va per la maggiore in molti ambiti degli accessori fotografici: (oltre l'immaginazione) a parte il fatto che per chi ha studiato il latino, nisi è una locuzione che si traduce con "se non" per cui ogni volta mi capita di tradurre questo nome in quel senso nel suo catalogo italiano, presenta anche delle lenti addizionali dal diametro compatibile agli obiettivi macro e telezoom attuali: diametro da 77mm e corredata anche degli anelli step up per poter essere utilizzata su obiettivi di diametro filtro da 72 e 67mm dichiarano essere costruita in vetro ottico con struttura a doppia lente apocromatica, divenendo quindi un doppietto apocromatico (le Nikon e Marumi sono doppietti acromatici, quindi relativi a soli due colori della terna RGB) dotata di trattamento antiriflesso "Multi-Nano Coating" by NISI e di potenza fra 3 e 4 diottrie (non comprendo questa approssimazione non indifferente) ideale per focali tra 70 e 300mm e caratterizzata da una quasi totale assenza di purple fringings (se apocromatica dovrebbe esserne del tutto priva) Prezzo di vendita, sul sito ufficiale, dai rivenditori autorizzati e su Amazon: euro 139 In linea quindi con le Marumi dello stesso diametro. Sono incuriosito: devo chiedere ad Alberto Ghizzi Panizza che la usa, oppure qualcuno di voi nikonlander la adopera?
  13. Centocinque test fotocamere Z.... ma le Nikon Z fin qui presentate sono solo undici.... Capito di cosa si tratta?
  14. Boh... invece questi fenomeni sono pieni di followers quindi in tanti sono attratti da qualcosa: ci sarebbe da rivedere il concetto di "letture": perché se uno capita per sbaglio su uno di questi videoselfie e dopo dieci, quindici, trenta secondi se ne va, viene computato tale e quale a chi si sciroppi 15 o 25 minuti di logorrea. Ci sarebbe quindi da riconsiderare tutto ciò che sia connesso al web. A cominciare da semplici cose come gli ascolti supposti della musica: io a quattordici anni mi sudavo un LP al mese, spendendo quelle 12-15-30mila lire che costava. Oggi un click su YouTube di un brano solamente, fa scattare una pallina del pallottoliere e fioccano i "dischi" di platino per gente francamente che ai Talking Heads non potrebbero neppure fare una pompa. Scusando il francesismo...
  15. Vecchi? Secondo me quando scompaiono dall'evidenza o dalle prime posizioni della homepage nessuno si sforza più a cliccare sugli indici articoli che costituiscono il patrimonio di quest'ultima versione di Nikonland, che già soltanto dal 2018 annovera questo ben di Dio di materiale: per non parlare di tutto il resto, come ad esempio i Club
  16. Quando poi anche il supporto del Far East diventa sold-out...: mi sà che dovremo assaltare le occasioni rimaste sul web...
  17. perchè, Paolo? Vorresti usarlo su una 6x9 e ti preoccupi che non funzioni bene come su di una Nikon Z?
  18. resta da chiedersi, al solito, sulla base di cosa certi siti scrivano le loro impressioni.... E del perchè abbiano followers, anche tra chi ha accesso a Nikonland, dove le opinioni sone SEMPRE suffragate dal possesso (anche solo temporaneo) di un attrezzo...
  19. chi non legge questo articolo e non clikka i link allegati non può dirsi Nikonista. E non avrà mai nulla a che fare con lo spirito che anima Nikonland...
  20. Se non riesco io con la mia passione nikonista, ecco come viene raccontato questo eccezionale wide da Nikon stessa, alla pagina n.1 dei racconti delle Mille ed una Notte Nikkor che vi ho suggerito qui: Eccovelo qui Qui di seguito una traduzione elementare dal testo... leggetelo e capirete qualcosa di più di un progettista giapponese, di ciò che ci si aspetta nel nostro mondo occidentale...
×
×
  • Create New...