Vai al contenuto
  • Chi siamo ?

    siamo Nikonland, la terra di Nikon. Lo siamo dal 2006 quando abbiamo fortemente voluto creare un sito italiano che si dedicasse alle cose di Nikon senza alcuna logica commerciale, potendo dire senza timore alcuno ciò che l'esperienza ci insegna.
    siamo persone che fotografano con fotocamere Nikon e qualunque cosa si possa montare su una fotocamera Nikon.
    siamo fotografi che affondano le radici della propria cultura all'immagine, nella pratica fotografica, alla ricerca di nuove opportunità espressive, nella lettura delle immagini altrui attraverso tutti i canali disponibili.

    Noi siamo Nikonland.

  • Mauro Maratta - responsabile del sito
    moi.jpg.e60864c3a1e19b97400abcf3554f9c95.jpg
    una rara foto in cui sono io il soggetto : io, la mia Nikon D3x e il Nikon 500/4 ( (c) 2009 di Francesco Contu)

    Era una mattina di ottobre nel 2006. Ho avuto l'idea di aprire questo sito e ne ho parlato con Max 'Rfsp' Aquila che si è trovato subito entusiasta.
    Volevamo un sito del tutto nuovo che raccogliesse contenuti editoriali dettati dall'esperienza pratica d'uso del materiale fotografico, aperto a tutti ma non a tutto. Bando alle ciance inutili, alle polemiche e alle chiacchiere dei forum dai quali ci allontanavamo.
    Si doveva trovare un nome. Max dopo qualche proposta arrivò a Nikonland. Ci piacque subito l'idea di una casa Nikon dove parlarne nella nostra lingua ed ospitare i veri nikonisti.
    Nel tempo la redazione di questo sito - che non è una rivista online ma vuole invece essere una ... biblioteca online - ha avuto diversi assetti ma noi siamo sempre qui come se fosse il primo giorno.
    Non avevo una grande esperienza fotografica quando decisi di acquistare una reflex con uno dei primi stipendi.
    La scelta che mi propose il negoziante di Varese fu tra Olympus OM-2 e Nikon FE2. Prevalse quest'ultima, accompagnata da un fiammante 50/1.4 AIs. La macchina mi durò poco, mi sembrava un pò primordiale benchè affidabile, tanto che si trasformò subito in una FA. Stiamo parlando del 1983 ... e io già pogrammavo i primi personal computer ancora prima che uscisse il primo pc IBM. Questi due oggetti mi accompagnarono per tre lustri fino alla fine del secolo quando decisi finalmente che era il tempo dell'autofocus.
    Fu la Nikon F5 che mi accompagnò al digitale qualche anno dopo.
    Con la pellicola - media che non mi ha mai affascinato molto (meno che meno le pratiche oscure di camera oscura ...) - scattavo poco.
    Ma con l'arrivo di D2h e D2x e poi specialmente di D3 e D3x le cose sono cambiate.
    Infatti il mio archivio conta circa 800.000 file digitali e il numero cresce di circa 100.000 scatti l'anno.
    Perchè io mi diverto a fotografare. Fare tante foto e stare immerso nelle cose che amo mi rende felice. E così sarà finchè potrò.
    Amante dei teleobiettivi, ho avuto quasi tutte le focali, tranne l'800/5.6.
    I megapixel per me non sono mai troppi, preferisco oggetti impegnativi, difficili da dominare ma pretendo che mi assecondino, perchè sono io che comando, non la macchina.
    Penso che il tempo delle reflex sia agli sgoccioli ma allo stesso tempo credo che le reflex abbiano raggiunto un livello di maturità tale da essere strumenti assolutamente duttili e affidabili.
    Le cose cambieranno, ne sono certo. Ma al momento tutte le mie esperienze con le mirrorless di tutti i marchi sono state demoralizzanti.
    Motivo per cui per me resta sempre e solo Nikon, l'unica casa in grado di consentirmi di esprimermi fotograficamente come piace a me.
    Fotografo solo le cose che mi piacciono ed esclusivamente per esprimere me stesso.
    Grandi stampe tappezzano le pareti di casa mia. Occhi che mi osservano e mi invitano a fare di meglio.
    Intanto gioco con tutti gli apparecchi che posso avere per le mani. E mi diverto un mondo.

    Tra le tante Nikon che ho avuto, le più amate restano la FA, la F5, la D3x e la D5. Ma un posticino per la prossima fotocamera Nikon resta sempre nel mio cuore ...

  • Silvio Renesto, redattore di Nikonland
    fotnaturalista.thumb.jpg.e69dcf0ecdb6225eacde783c24b4cca3.jpg.fb766ba2371f3f5962b95f78ac79ec76.jpg

    Ho cominciato a fotografare con continuità  nel 1975, la mia prima fotocamera fu una piccola Pentax MX usata, con un'ammaccatura sul pentaprisma. Subito dopo sono passato a Nikon con il duetto FM2-FE2 (splendide) e una serie di obiettivi fissi Ai. sono passato all'autofocus prima ed al digitale poi (che di fatto mi ha riacceso la passione per la fotografia), sempre restando fedele a Nikon, soprattutto per l'ergonomia e la la facilità operativa dei corpi macchina, con cui ho sviluppato una specie di simbiosi. Quando ho in mano una fotocamera Nikon (che non sia una entry level), questa diventa  un'estensione di me stesso.  Ho usato moltissime ottiche sia manuali che e autofocus sia originali che universali, soprattutto i medio tele e i tele macro.
    Fotografo quello che mi piace(e come potrebbe essere diversamente?) e siccome  amo  la natura da sempre, soprattutto gli animali, grandi e piccoli, questi sono i miei soggetti preferiti. All'inizio mi accontentavo di foto documentative, poi ho cercato di renderle più interessanti esteticamente e più personali. 
    Ultimamente ho provato curiosità per la fotografia di street, che trovo fresca e vitale, quando ben fatta. Ogni tanto mi cimento, con risultati alterni.
    Che siano animali o persone, nelle mie foto vorrei trasmettere una sensazione o raccontare una storia, tutta in un'immagine, giocando sulla composizione, i contrasti e così via.
    Ho incontrato Nikonland dieci anni fa circa e mi ha attratto l'accuratezza degli articoli, la competenza di molti utenti, e l'orientamento generale no-nonsense del sito. 
    Così mi sono iscritto. Grazie a Nikonland ho imparato molto ed ho incontrato nuovi amici. Poi, dato che comunicare mi viene abbastanza facile (fa parte della mia professione) e mi diverte, ho cominciato a partecipare attivamente anche alla parte redazionale. 
    Con l'estinzione dei siti fotonaturalistici "puri", Nikonland è rimasto l'unico sito con cui collaboro, e lo faccio con soddisfazione e divertimento perchè è vero: it is different

  •  
    Max Aquila - cofondatore e redattore capo
    max.jpg.b763e5b5a8e39757491bfe83bb421aa8.jpg
     
    Fotografo con una Nikon dal momento in cui ho deciso che fotografare per me fosse un modo di esprimermi: forse il piu' eloquente.
    Il mio interesse materiale varia dagli oggetti che Nikon ha prodotto fin dalle origini, come le macchine a telemetro e gli obiettivi che la resero nota al mondo, fino alle reflex ed agli obiettivi piu' attuali, tutto cio' che gravita intorno alla baionetta F.
    Non soltanto, dal momento in cui il sistema mirrorless ha cominciato ad imporsi a fianco quello reflex,
    mettendomi ancora una volta nella condizione di scegliere ONE, la proposta Nikon che ci ha visti convinti assertori in relazione alle sue potenzialita', ben oltre il convincimento di Nikon stessa in proposito.
    Non sono un collezionista: gli obiettivi e le fotocamere che posseggo mostrano spesso i segni dell'utilizzo dei precedenti proprietari. Ne sono uno sperimentatore, un utilizzatore a mia volta.
    Attualmente utilizzo due reflex di punta dal catalogo Nikon, la D810 e la D500, ognuna per le peculiarita' che le contraddistinguono e con  gli obiettivi più congeniali allo scopo, ma ho utilizzato macchine ed obiettivi di molte altre marche e formati fotografici.
    Ho insegnato Fotografia per dodici anni in un Accademia di Restauro, ho partecipato alla realizzazione di mostre fotografiche di artisti emergenti, ritengo la Stampa essere la destinazione naturale delle idee che attraverso la mia fotocamera divengono foto.
    Nikonland e' un pensiero che ha attraversato la mente di Mauro e mia quando abbiamo capito che il web stesse rapidamente soppiantando i tradizionali mezzi di diffusione e trasmissione delle esperienze personali, ma che in lingua italiana mancasse ancora un polo di riferimento e di rifugio dai siti commerciali o, comunque, orientati.
    Adesso, dopo tanti anni da quel 2006, riteniamo di avere tagliato il nastro del vernissage: stiamo cercando di impostare il sito in modo da divenire catalizzatore di interesse e potenziale riferimento e non piu' solamente nella nostra lingua, per tutti coloro che vogliano scrivere delle proprie esperienze fotografiche, sia di ripresa, sia ovviamente per quegli aspetti tecnici per i quali siamo fin dall'inizio preparati a discutere, controbattere e proporre soluzioni.


    Nikonland is so different... perche' parla di esperienza concreta.


    Per chi ci voglia leggere...

  •  

    Questo sito è autofinanziato.
    Non è connesso con Nikon, con Nital o le loro sussidiarie.
    Non accetta e non fa pubblicità.
    Risiede su server Aruba.
    Dal 2006 si fa un vanto di dare voce ai nikonisti in Italia.

×