Jump to content

Max Aquila

Administrator
  • Content Count

    4,896
  • Avg. Content Per Day

    5
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    56

Max Aquila last won the day on November 7

Max Aquila had the most liked content!

Community Reputation

921 Excellent

2 Followers

About Max Aquila

  • Rank
    Nikonlander Veterano

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. sotto con le foto, allora: e partecipiamo al CenZimento di Nikonland
  2. Era nell'aria: ...ed eccola arrivata ! l'avevamo richiesta subito dopo averla vista a Milano alla conferenza stampa di presentazione di fine Ottobre...: nella quale, in barba ad ogni preclusione mentale, ci aveva sinceramente colpito. E non ci bastava la Z50 solo corpo...tanto poi... le ottiche, noi della Redazione di Nikonland le abbiamo quasi tutte..., NO ! Volevamo il kit doppio, quello con i due zoomini entry level e basta, senza nemmeno l'adattatore FTZ, perchè con questo kit prende forma un piccolo ma completo corredo da 16mm a 250mm in formato APS-C, (ossia 24-375mm equivalente in FF) del tutto autosufficiente ed indipendente da ogni precedente corredo Nikon, più o meno aggiornato. E per provarla senza aiutini, lei e i due zoom, per poterci fare un'idea se con questa Z50 Nikon proponga alla nuova utenza che si affaccia ai suoi prodotti un sistema completo ed autosufficiente. Scatolona più ingombrante che pesante ed è qui che subito scatta il lampo: prima di aprirla la voglio pesare... 2 kg e 105 cartone ed imballaggio compresi... cominciamo bene: nessuno dovrebbe più potersi lamentare del peso, immagino. taglio? due sole scatole: una con fotocamera ed accessori + zoom 16-50 e l'altra dedicata al PRIMO telezoom di casa Z, incredibilmente DX e non proprio luminoso, come peraltro il 16-50 Come già notato con gli ultimi obiettivi, Nikon ormai imballa solamente servendosi di materiali facilmente riciclabili e/o biodegradabili, principalmente carta e cartone. Aprendo la scatola grande, una sorpresa: nel risguardo interno del coperchio della scatola grande, una panoramica di alcuni degli obiettivi del sistema Z e di accessori compatibili, anche se nati precedentemente. Biodegradabili e davvero essenziali: manca perfino un tappo a baionetta per il 16-50, peraltro ancora di difficile reperibilità come tutti gli accessori relativi al mondo Z A protezione del monitor della Z50 una pellicola con specificati gli indirizzi del produttore e dell'importatore: se voleste andare a parlargli... Non resisto: è più forte di me... Innestato lo zoomino corto, devo devo sapere quanto (non) pesa il tutto... 524grammi sono davvero roba tascabile! Considerando che questo zoomino è pure collassabile da chiuso, l'ingombro totale mi consentirà nei prossimi giorni di prova di camminare leggero Per contro il 50-250 si allunga per bene, ma anche lui da chiuso ridiventa ben compatto e leggero (405gr) d'altro canto si tratta di una costruzione totalmente in plastica Buffa l'articolazione del monitor che lo porta a essere totalmente basculabile verso il basso (riconosce automaticamente il capovolgimento) fomentando il deleterio istinto di scattare selfie (Sono anni che scrivo a Nikon letterine, chiedendo che sulle macchine di livello basso e medio sarebbe d'uopo articolare su perno unico il monitor, in stile serie D5xxx, per rendere meno macchinose le manovre che invece con questi monitor possono portare a tragici accidenti...) Baionettona Z, che consente ovviamente l'uso di ogni altro obiettivo Z: consigliable di certo il 50/1,8, sufficientemente leggero in rapporto a questa piumaZ Insomma... WORK IN PROGRESS su Zetaland ! Ringraziamo il distributore italiano Nital, che ci ha messo a disposizione questo kit doppio. Max Aquila photo (C) per Zetaland 2019
  3. Zitto zitto che se gli insegni la stampante 3d poi progettano gli obiettivi e ce li vendono in pdf...
  4. Non c'è motivo di ritenere che una mirrorless Z non dovesse avere se non il meglio delle potenzialità esprimibili da una scheda di memoria. Deve essere stato questo il motivo per cui quei cazSony hanno deciso di smettere di produrle. Hai presente il ragazzino che si offende durante la partita a calcio con gli amici e se ne va portandosi dietro il pallone che era il suo? Cosa succede subito dopo? Che le due squadre vanno subito da chi lo ha fatto offendere, anche se aveva ragione, per mandarlo a quel paese...: la colpa diventa della vittima invece che del carnefice.
  5. Io l ho appunto comprato adesso perché insieme all' AF 180/2,8ED (fossile del listino Nikon) lo ritengo uno degli obiettivi caratterizzanti i corredi ottici Nikon di fine '80 inizi '90. Ossia di prima degli zoom di pregio
  6. già: mi chiedo come riescano a NON usare cose così. Io ho fatto subito degli scatti con la D70s e poi con la Z6 (in MF, quest'ultima, ovviamente) e me ne sono subito reso conto. Quando è uscito questo 300mm io al massimo potevo permettermi di fotografare col Sigma 400/5,6 (senza AF e senza APO)
  7. comunque, come detto ieri, su Amazon.de c'è: se pur a prezzi ignobili...
  8. Inutile rimarcare le qualità negative, se non rapportandole alle macchine dell'epoca: Le quali, nel 1987 si chiamavano F501AF, F401 e l'anno dopo, F4 e F801... Se avete comprato obiettivi eccellenti come quasto 300/4 a corredo di qualche DSLR moderna, l'errore lo avete compiuto voi: ad ognuno il suo. Siamo in ambito Articoli Vintage, quindi non è permesso a nessuno fare paragoni tecnologici. Testimoniare con l'apporto di fotografie, come ha ben fatto, naturalmente, Silvio: quello invece è assolutamente proattivo.
  9. Ne avevamo accennato alla presentazione della Coolpix P1000, estrema realizzazione del concetto di bridge-camera, allinone con zoom ottico da 125 ingrandimenti, un 24-3000 (si: 3mila !) equivalente che non ha la pari nel panorama commerciale attuale. Va da se che una macchina del genere abbia bisogno in determinati tipologie di ripresa di un aiutino a livello di mirino (per esempio nella fotografia di avifauna) e questo mirino aggiuntivo serve appunto a: Trovato per caso su un'inserzione ebay giapponese a poco meno di 190 euro, ne approfitto (considerata la impossibilità che ne richieda visione a Nikon...) per allegarne immagini in dettaglio, presenti sull'inserzione stessa Va da se che potrebbe divenire utile anche per chi utilizzi teleobiettivi MF da preimpostare ad una distanza fissa di riferimento, in attesa che il soggetto entri nel reticolo del mirino aggiuntivo e faccia accendere il led di riferimento del fuoco. Giusto per dire di averlo visto. 😁 Max Aquila per Nikonland 2019
  10. Arrivatomi dall'Austria, come nuovo, non un graffio, non un segno di utilizzo, nell'intento di raggruppare macchine ed ottiche che hanno costituito lo zoccolo duro del sistema Nikon nel periodo di transizione, prima tra pellicola e digitale, come per il tele in questione, e successivamente tra reflex e mirrorless attuali. Non avevo mai avuto un 300/4 Nikon ma solamente 😁 un 300/2,8 AiS del quale conservo un bellissimo ricordo. Questo esemplare sarà presto oggetto di riprese, insieme alle Nikon D2Hs e D1H che in funzione del disegno sopra esposto, mi stanno per arrivare a casa. Integro e completo in tutti i suoi fondanti elementi, tra i quali la più bella finitura per il barilotto che Nikon abbia mai realizzato per i suoi obiettivi, appannaggio di quel periodo florido per i tele, tra la fine degli anni '80 e la metà dei '90. Di sicuro una bella lente (8/6 e diaframma a 9 lamelle) con la quale non si potranno che ottenere delle belle immagini. Superato dall'unica versione successiva, l'attuale AF-S oltre che per il motore incorporato, sopratutto per la, decisamente inferiore, maf minima che qui sta a 2,5m e nell'attuale AF-S a soli 1,45m Motivo che di quest'ultimo fa un eccezionale strumento da ritratto e da close-up photography....però... ...all plastics cast Comunque Nikkor !
  11. spero di farmi perdonare: https://www.ebay.it/itm/72mm-Flower-Screw-Mount-Lens-Hood-For-Nikon-Nikkor-Z-24-70mm-F4-S-Lens/264248953526?hash=item3d86770ab6:g:H8IAAOSwN3lchoOJ nonostante il colore di fondo questo sembra davvero un paraluce Per quanto non a baionetta ma a vite da 72mm
  12. comprati questo, in attesa che in Italia arrivino gli originali...magari a prezzi più umani
  13. originale su Amazon.de a due prezzi Oppure compatibile su ebay, di marca JJC già nota per i paraluce della serie 1, a un prezzo...irrinunciabile !
×
×
  • Create New...