Jump to content

Gianni54

Nikonlander Veterano
  • Content Count

    1,509
  • Avg. Content Per Day

    2
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    11

Gianni54 last won the day on January 18

Gianni54 had the most liked content!

Community Reputation

358 Excellent

1 Follower

About Gianni54

  • Rank
    Nikonlander Veterano

Recent Profile Visitors

1,843 profile views
  1. Vero, il luogo merita una vacanza, in qualunque stagione. Per quanto riguarda la cura del territorio, ti confermo che la campagna è curata e coltivata, da agricoltori e pastori. Però, anche se sono riusciti a limitare i tralicci, sono tanti i pali della luce e del telefono che attraversano il territorio, per collegare le molte cada sparse ed i numerosi agriturismi.
  2. Numerose foto che ho postato su Nikonland hanno per oggetto le Crete Senesi, per cui mi sono sentito in dovere di trattare, anche se in modo molto sintetico, le caratteristiche di questo meraviglioso territorio. Le Crete Senesi è una zona sita a sud-est della città di Siena, che include i territori comunali di Rapolano Terme, Asciano, Buonconvento, Monteroni d'Arbia, Rapolano Terme e la frazione di San Giovanni d’Asso (Comune di Montalcino), tutti ubicati in provincia di Siena. Il nome di quest’area nei pressi di Siena è legata al materiale di cui era principalmente composta. Il termine creta, sinonimo di argilla, indica i fondali di epoca preistorica - originariamente marini - che si trovavano in questi luoghi. Oggi, di questo passato geologico, resta la caratteristica colorazione del paesaggio che varia di stagione in stagione. Dunque, la prima descrizione delle Crete Senesi è legata alle sue sfumature: in primavera il colore predominante è un bel verde smeraldo e lucente, in estate si manifesta un giallo abbagliante fino a diventare, verso l’autunno, di una tonalità grigia che ricorda, appunto, quella dell’argilla. Il paesaggio è caratterizzato da colline brulle e dolcemente ondulate, querce e cipressi solitari od in filari, i poderi isolati in cima alle alture, tratti di bosco negli avvallamenti ed i fontoni che raccolgono l'acqua piovana. Località Torre a Castello - quercia solitaria, fontone e colline brulle e dolcemente Località Torre a Castello Località Torre a Castello - colline brulle e dolcemente ondulate Località Torre a Castello - un fontone Loc. Mucigliani - un cipresso isolato Le Crete Senesi differiscono dal paesaggio della vicina Val d’Orcia poiché ospitano un alto numero di calanchi e di biancane. I calanchi assomigliano a ventagli semiaperti e sviluppati in verticale, mentre le biancane sono cupolette del terreno coperte di vegetazione e da cui spicca un colore molto chiaro. Questi due elementi rendono la zona simile ad uno scenario lunare, sospeso nel tempo e descritto fin dal Medioevo con il nome di “Deserto d’Accona”. Inoltre, le biancane sono riconoscibili per la loro tipica forma a cupolette bianche, brillanti nei giorni di sole e sono concentrate, in particolar modo, lungo la Via Lauretana, nel tratto tra Siena ed Asciano. I calanchi, invece, sono caratterizzati da profondi solchi del terreno “a lama di coltello” e si possono ammirare tra Asciano, Rapolano Terme ed in tutta l’area intorno all’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore. I calanchi presso Rapolano Le biancane presso il Colle della Leonina Ancora biancane presso il Colle della Leonina Calanchi presso Asciano Veduta del "deserto di Accona" Lungo gli itinerari delle Crete Senesi si incontrano colline brulle e cipressi sparsi qua e là assieme a tratti di bosco e poderi solitari che dominano il paesaggio. Il colle della Leonina con vista del borgo Mucigliani Loc. La Leonina Loc. La Leonina - sullo sfondo le "Grancie" (granai) Un fontone fra Asciano e Trequanda Loc. Baccoleno Un fontone sulla strada per Radi Loc. Ville di Corsano Loc. Mucigliani Loc. La Beccanella Le Crete Senesi sono uno degli esempi più significativi attraverso cui si può conoscere il mondo della mezzadria, costituito da fattorie, paesi, poderi; dalle “grance” (caratteristici fabbricati con funzioni di magazzino e di granaio) presenti in particolare sul territorio a Buonconvento, dove è possibile visitare il Museo della Mezzadria, dedicato alla cultura rurale. Loc. Torre a Castello - sul colle a destra le "Grancie" Nei pressi di Radi - ancora "grancie" Oltre alle innumerevoli bontà culinarie presenti nell'area in parola, la zona di San Giovanni d’Asso è rinomata per la produzione del tartufo bianco delle crete ed ospita una sagra, che si svolge nel mese di Novembre ed un museo dedicato al cosiddetto diamante delle Crete. Treno Natura - corsa del convoglio storico effettuata il 10/11/2019 in occasione della sagra del tartufo di San Gionanni d'Asso. Infine, sul colle di Leonina, nei pressi Mucigliani (Frazione del comune di Asciano), si trova il “Site Transitoire” opera dello scultore francese Jean-Paul Philippe. Dal 1993 questa installazione è rappresentata da una sedia come simbolo di accoglienza per il viandante e una finestra orientata verso il sole., L’artista, riguardo alla sua opera ha spiegato cosa volesse rappresentare: “installando quelle pietre mi resi conto che disegnavano nella luce e nello spazio i limiti di una casa. Una dimora senza mura dalla soglia invisibile. A terra alcune lastre, una sedia per accogliere il passante, un banco, una finestra e per tetto la volta celeste. L'ombra di questo mobilio di pietra tracciava al suolo la sua passeggiata grazie alle apparizioni della Luna e del Sole. Nel solstizio d'estate è nell'appiombo della finestra che il disco solare sparisce, mentre brillano la prima stella e le luci di Siena.” il Site Transitoire il Site Transitoire il Site Transitoire Infatti, dal colle della Leonina si può ammirare il meraviglioso skyline della citta di Siena, sia con la luce del giorno che di notte con una calda illuminazione. Loc. La Leonina - Fontone, biancane e Siena sullo sfondo Loc. La Leonina - Fontone, biancane e Siena sullo sfondo dopo il tramonto Lo skyline della citta di Siena visto dal colle della Leonina Stesso posto a notte ormai inoltrata. S.E. & O. : Se fra i lettori di questo blog transiteranno iscritti del posto o esperti in materia, sono ben accette integrazioni e/o correzioni.
  3. Un contest attuale, anche se "l'inverno" è iniziato da poco. Inizio: Giovedì 16 Gennaio 2020 Fine: Venerdì 31 Gennaio 2020 Termine per il voto: Lunedì 3 Febbraio 2020 Buone foto a tutti. La foto non è in concorso.
  4. Lusingato delle preferenze ricevute, sono dispiaciuto per come si è concluso il contest, con la proclamazione di un vincitore prima e del sottoscritto successivamente. Oltre a recepire le indicazioni di Andrea, credo sia opportuno che sia lui stesso a dichiarare la conclusione del Contest ed a proclamare il vincitore, come è sempre avvenuto in passato. Un grazie a tutti ed in giornata spero di indicare il soggetto del nuovo Contest.
  5. Nikon 24-105 S, 105 Micro S e 200-600. 7
  6. Anche io non ho commentato la mia scelta, ma c'è poco da articolare. Per adesso ho prenotato il 70/200-2.8 ed in futuro integrerò il mio parco ottiche con il 105 micro ed il 24/105, che se offrirà prestazioni all'altezza potrebbe sostituire il 24/70-4.
  7. Io ho già contattato il mio fornitore per prenotarlo.
×
×
  • Create New...