Jump to content

cris7

Nikonlander Veterano
  • Posts

    1,418
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    4

cris7 last won the day on March 3 2021

cris7 had the most liked content!

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

cris7's Achievements

Nikonlander Veterano

Nikonlander Veterano (4/5)

690

Reputation

  1. Sì in effetti fa un po' strano. Bisognerebbe appurare se è una raccomandazione reale, oppure una sorta di scarico di responsabilità. Vuoi che non sia schermato per nulla? E quanto forte è il campo magnetico che genera? Se fosse così forte da riuscire a sprogrammare un pacemaker moderno, allora non è che sia una botta di salute utilizzarlo spesso vicino alla testa, con pacemaker o senza. D'altra parte oggi viviamo circondati dai campi magnetici dei nostri svariati dispositivi. Non che cambi nulla, ma non sarebbe l'oggetto più idoneo, ad esempio, nella mia famiglia :-)))
  2. Noooooooooooooooo questo mai :-))) vuoi mettere la bellezza, l'artigianalità, l'ingenio dentro il tuo speedmaster rispetto alla freddezza di un radiocontrollato? Non siamo fatti per vivere di soli numeri :-)))
  3. Beh ottimo mica tanto, fatto il tutto nel giro di 15 minuti. Con il PS odierno viene tutto molto facile, basta sperimentare un poco, con un po' di pazienza. La pavimentazione poteva essere curata molto meglio.
  4. cris7

    Z9 : prime consegne

    Da mie fonti in questo esatto momento ce ne sono solamente una decina per la distribuzione. E sono già state tutte assegnate a agenzie di reporter.
  5. Ci stanno tutte le opinioni e secondo me rimarrebbero due fotografie valide in entrambi i casi. I messaggi sarebbero semplicemente diversi. Io continuo a preferire, in questo contesto, l'immagine con il vaso. Nella mia testa non disturba ma aiuta a dare anche un certo equilibrio. Ma soprattutto aiuta a forzare maggiormente l'idea di una istantanea di vita reale, un fotogramma di un film.
  6. Ho votato NO, ma sin dall’ inizio devo ammette di pesare che la cadenza settimanale è troppo frequente. Personalmente lo farei quindicinale. Forse il meccanismo settimanale rischia diventare un troppo esigente e stancante. A scapito della fase comunque interessante dei commenti.
  7. Non mi danno fastidioso nessuno degli elementi incriminati. Anzi sia il vaso che il bidone mi piacciono, aiutano a dare naturalezza al contesto della scena. Trovo che sia una fotografia un po’ newtoniana nello stile, ma in questo caso c’è anche molta naturalezza e credibilità nello scatto. Insomma per me è proprio bella e pure buona !
  8. Beh dai mediocri direi proprio di no! Sono tutte buone foto! La prima in particolare è sicuramente di impatto, io peró avrei lasciato le ombre leggerisssssssssssimamente aperte, in modo da riuscire a intravedere qualche cosa, anche pochissimo. In generale comunque, visto la natura assolutamente giocosa di questi contest, trovo più giusto presentare le proprie foto preferite, anche se magari meno corrette e ‘performanti’ di altre.
  9. Grazie effe, tra le foto e, devo ammettere, anche lo scritto della tua prima frase mi hanno colpito al cuore. Quanta voglia di essere in Sardegna.... quando non c'è nessuno! Prima o poi capiterà.
  10. Bell'articolo Alberto, grazie! Non oso immaginare che struttura meravigliosa fosse alle origini!
  11. Sia questo bell'editoriale di Max, sia il contest del mese di dicembre, dove c'era la possibilità di presentare una sequenza di fotografie, mi hanno fatto pensare a quanto appreso anni fa, da un docente di fotografia, e anche a una puntata di un programma, sulla fotografia, di Sky Arte. Entrambi spiegavano della grande importanza con cui viene presentata una sequenza di fotografie, indipendentemente dal fatto che serva alla costruzione di un portfolio oppure per un editoriale su un giornale e perchè no, aggiungo io, a una sequenza di immagini come potremmo fare noi, in un articolo del blog. Comunque, entrambi sottolineavano quanto sia fondamentale che la sequenza abbia un determinato ritmo. Ho ritrovato la puntata di Sky Arte su Youtube, non è incentrata sul portfolio, ma indirettamente parla bene di parte dell'argomento, soprattutto di come andrebbe costruita una sequenza di immagini. Nella fattispecie parlano di fotografia del cibo, ma le stesse argomentazioni possono valere per qualsiasi genere. Io l'avevo trovata molto interessante e penso potrebbe esserlo anche per altri, per cui eccola qua:
  12. Che poi recentemente si è scoperto che siamo diventati tutti sportivi, magari è passato inosservato il fatto che siamo tutti anche dei fanatici del fai da te, se è meccanico l'aggiusto io!
  13. Bell’articolo Riccardo grazie della condivisione. Oltre alle foto ottimo anche lo scritto , ho imparato di più da questo tuo articolo che da quanto sentito fino ad ora. Non mi aspettavo che Dubai fosse tanto popolosa. Quando le persone tornano da quei luoghi sento spesso la comune critica che siano delle città un po’ finte, anche tu hai avuto questa impressione? Comunque l’architettura è davvero impressionante.
  14. Nemmeno io ho mai presentato un portfolio nel vero senso della cosa. Però è un’esperienza che mi piacerebbe fare almeno una volta. Sceglierei peró un portfolio nel senso più restrittivo della definizione, ma che forse è anche l’unico vero, un insieme di foto che facciano parte di un progetto, un tema definito. Le foto più riuscite che si siano fatte, effettivamente, non possono essere definite un vero e proprio portfolio.
×
×
  • Create New...