Jump to content

Pedrito

Nikonlander Veterano
  • Posts

    1,817
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    7

Pedrito last won the day on June 26

Pedrito had the most liked content!

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

Pedrito's Achievements

Nikonlander Veterano

Nikonlander Veterano (4/5)

796

Reputation

  1. Il mio nuovo Nikkor Z MC 50mm f/2.8 l’ho acquistato giusto in tempo per averlo disponibile in una breve vacanza in Puglia: 7 giorni 7 di puro svago, sole e mare sulle belle spiagge del Gargano, privilegiando per una volta relax, bagni di mare e piacevoli serate nei ristoranti di pesce della zona alle uscite per girare il territorio a fotografare. Quelli che presento sono quindi pochi scatti effettuati in condizioni di luce e situazioni non sempre ideali: ma per chi fosse curioso delle opinioni di un fotografo che lo usa davvero e sul campo, o per chi avesse l’intenzione di dotarsene, ci tenevo a condividere le mie personali impressioni. Inizio col dire che il negozio presso cui l’ho acquistato pochi giorni dopo la messa in commercio ne aveva solo due pezzi: il primo l’ha acquistato un tizio che lo doveva regalare e che quindi non l’ha neanche tirato fuori dalla scatola. Il secondo l’ho preso io lasciando di fatto il rivenditore sprovvisto di questo obiettivo: per questo ho dovuto fare là l’unboxing e mostrarglielo per una breve presa di contatto. In cambio però sono stato “ricompensato” con in regalo un’utile lente protettiva Hoya da 46mm, da usare davanti il piccolo obiettivo che fuoriesce dal barilotto quando utilizzato in modalità macro. Motivo principale dell’acquisto era avere una lente standard sufficientemente leggera e compatta ma anche prestazionale per la mia Z6, da utilizzare sempre: disponendo questo 50mm anche della funzione macro ho poi ottenuto un vantaggio in più, che peraltro non ho sfruttato in questi primi giorni di utilizzo. Nell’uso ciò che mi ha colpito maggiormente è la sua grande qualità ottica rispetto a tutti gli altri obiettivi standard che ho fin qui utilizzati: in soli 260 grammi ho una lente con 10 elementi in 7 gruppi, inclusi 1 elemento ED, uno asferico e un elemento anteriore con trattamento al fluoro, un diaframma a 9 lamelle e una funzione macro con RR 1:1 con limitatore di messa a fuoco. Dopo averlo provato posso affermare che con la mia Z6 costituisce un kit letale! Ne è una dimostrazione questa veduta della baia di Vieste al tramonto con la scogliera rocciosa su cui sorge la Chiesa di San Francesco sullo sfondo distante circa 800 metri dal mio punto di osservazione: sul raw originale riesco quasi a contare le file di pietre dei bastioni su cui sorge l’edificio. Fantastico! 1. Mi è sembrata altrettanto buona la tenuta nei controluce. Qui un paio di scatti ai trabucchi, antichissimi strumenti di pesca diffusissimi lungo tutta la costa da Vieste a Peschici, nati in tempi lontani per l’esigenza di procurarsi da vivere in sicurezza da un mare fonte di sostentamento ma anche di pericolo, tra naufragi, mareggiate e incursioni piratesche. 2. La silhouette di questo trabucco mi suggerisce un antico veliero che solcava i mari nei secoli scorsi. 3. Eccellente a mio giudizio anche la definizione dell’immagine in condizioni di scarsa luce, dove se l’ottimo sensore della Z6 ci mette del suo, l’obiettivo consente di cogliere particolari altrimenti invisibili con altri 50mm fin qui utilizzati. In questi quattro scatti “stradali” effettuati a Peschici (tra 4000 e 6400 ISO) la poca luce presente dona degli effetti quasi commoventi, soprattutto nelle ultime 3 immagini. 4. 5. 6. 7. Qui ancora la baia di Vieste in piena notte. 8. Di solito non amo presentare foto a colori con altre in bianco e nero nella stessa discussione, ma in questa sorta di impressioni sul campo del mio nuovo Nikkor Z MC 50mm f/2.8 vorrei testimoniarne la versatilità in quello che è il mio genere preferito, la street photography, per la quale ho trovato un efficace strumento in kit con la Z6. Per cui a completamento di questa breve carrellata di immagini, chiudo con un paio di scatti colti al volo ancora a Vieste. 9. 10. Grazie per essere arrivati a leggere fino a qui.
  2. Quanti bei capelli, Gabriele! Un punto in più rispetto a tanti tuoi coetanei e, secondo me, anche a tanti qui... Buona vita PS Ci sa fare con la fotocamera la tua amica ...
  3. La roadmap mi sembra un punto di attenzione verso il cliente in base alla quale egli può meglio pianificare i suoi futuri acquisti. Riguardo alle mie necessità, l'unico obiettivo che mi servirebbe è il 14-30/4, ma se ad esempio Nikon annunciasse un 35mm compatto o un 16-35/2.8 quasi certamente attenderei e mi "organizzerei" fino alla disponibilità delle lenti attese. Aggiungo che la roadmap mi sembra un modo intelligente per promuovere la baionetta Z: ogni volta che la si "incontra" sul web o su una brochure, chiunque - anche il cliente prospect - ha subito davanti a sé la gamma (adesso abbastanza ampia) di prodotti su cui poter contare nell'immediato e nel futuro prossimo, e ciò potrebbe essere di stimolo per avvicinare sia il nuovo cliente Nikon che i nikonisti che usano ancora la reflex.
  4. Per fare le foto in montagna... bisogna andare in montagna: io ero al mare. Peccato non aver potuto partecipare. E peccato vedere un numero così minuscolo di partecipanti a questo contest facile facile (facile per il soggetto, meno facile per ottenere belle fotografie). Comunque sia, voto come preferita la n. 4 per l'originalità della composizione. Dove si dimostra che con un po' di fantasia si possono ottenere immagini che possono ben figurare anche dove il fotografo ... non era presente sul set oggetto del contest.
  5. Noi ci conosciamo già, ma stai pur certo che se vengo a Palermo verrò sicuramente a romperti i cabbasisi...
  6. Arrivato il 50mm 2.8 MC! La mia prima lente macro, ma anche (finalmente) l'obiettivo standard che cercavo per la mia Z6.
  7. Uno scatto molto interessante! Concordo sulla sviluppo monocromatico che ben si adatta al soggetto.
  8. Appena preso! Ho fatto solo qualche scatto, ma mi sembra straordinario per nitidezza, compattezza, e versatilità d'uso: sarà destinato soprattutto ad obiettivo tuttofare, ma il fatto che sia anche un macro sarà fonte di divertimento pure in quest'ambito da me poco praticato.
  9. Non amo molto la commistione tra fotografia e successivi interventi di tipo pittorico sulle stampe: perché mi sembra che non si tratti più di fotografia ma di altra forma d'arte che dalla fotografia si discosta alquanto. Infatti questo artista nasce pittore prima che fotografo. Ma hai fatto bene a parlarne riguardo quali immagini si possano creare a partire da una fotografia.
  10. Davvero interessante. Amo seguire in tv documentari sugli animali, e il tuo intervento mi ha riportato alla mente un analogo studio riguardante - se ricordo bene - il motivo per cui i cani da pastore sono diventati domestici mentre i lupi, che condividono con i primi il patrimonio genetico, non lo sono mai stati. Riassumendo in due righe, nei filmati si osservava come i lupi, allevati in laboratorio fin da cuccioli con una selezione simile a quella che hai descritto, non risultavano addomesticabili neanche con l'offerta di cibo correlata a semplici attività da svolgere per ottenerlo. Dove ad esempio i cani dopo alcuni tentativi imparavano ad aprire una grata dietro alla quale c'era del cibo, mentre i lupi nelle stesse condizioni dei primi dopo un tempo relativamente breve si arrendevano e accettavano l'impossibilità di arrivare al premio. Scrivine ancora.
  11. L'ho fotografato anch'io qualche giorno fa. Ma cosa è? (Complimenti per l'acquisto. Io punto invece al MC 50/2.8)
  12. Pedrito

    Nuova Nikon Z fc

    Confermo che questa Z fc piace anche a me. E' compatta e stilosa, e pure il prezzo al lancio - una volta tanto - mi sembra indovinato. Speriamo ne vendano tante, perché in un periodo difficile come questo un'azienda votata a sistemi di qualità ma costosi e per questo rivolti ad un pubblico necessariamente ridotto, avere un prodotto con cui fare legna è molto importante.
×
×
  • Create New...