Jump to content

Viandante

Nikonlander
  • Content Count

    552
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    14

Viandante last won the day on February 20 2020

Viandante had the most liked content!

Community Reputation

354 Excellent

1 Follower

About Viandante

  • Rank
    Advanced Member

Recent Profile Visitors

2,028 profile views
  1. Al netto dei mm di differenza bisogna dire che i progettisti Sony sono proprio convintissimi che il loro corpo non abbia bisogno di upgrade o modifice strutturali. Tra la A7 prima serie e questa le differenze ci sono ma credo siano davvero affinamenti che avrebbero dovuto rendere un corpo già ottimo (e quello A7 non lo era) in uno perfetto (un po' come dalla D700 alla D850), questo mi sembra tutto meno che magnifico per la cifra richiesta e l'uso al quale è destinato.
  2. É un po' di tempo che non seguo ma almeno per Natale sono passato a fare gli auguri a tutti voi. Ho rispolverato una vecchia foto fatta al pavimento della Basilica di S.Maria Novella a Firenze. Un albero di Natale di luce, come augurio per un futuro migliore per tutti. Andrea
  3. Primo esperimento molto piacevole. A mio parere personale, da ignorante del genere, una luce meno "sparata" forse avrebbe creato ombre meno nette nel primo piano, sul caco e sulla mela. Siccome in questo genere fotografico credo sia necessaria molto precisione durante la ripresa e costruzione del set, mi stona un po' l'inclinazione del tavolo e soprattutto dello sfondo. Ripeto, miei pareri da ignorante che non avrebbe saputo fare di meglio, anzi P.S. Il vaso con le ortensie secche è stupendo, meriterebbe una foto anche da solo, magari in light painting, che ne dici?
  4. Un 40 così compatto immagino sarà f2,8 o sbaglio? Beh sarebbe una bellissima ottica e dovrei valutare bene tra quella ed il 35 1,8 come unico fisso da viaggio. Ben venga questa scelta.
  5. E se invece volessi scegliere liberamente tempi/diaframmi/iso da usare per le mie foto? Lo faccio con un comando remoto per cui NON posso buttarlo via perchè quest'innovazione NON è adeguata per fare ciò, è utile in certi casi/per certi fotografi, ma non è sufficiente per far buttar via i telecomandi a tutti. Poi ok, se devo per forza alzare gli iso (perchè nelle lunghe esposizioni sono sempre al minimo), o devo variare i diaframmi e così ho ovviato alla mancanza di incremento di secondo in secondo, ne prendo atto...pensavo che lasciare libero il tutto per dare la massima flessibilit
  6. Esattamente quello che credo, per questo sono un po' amareggiato, perchè credo sia stata solo una scelta progettuale. Speriamo possano e vogliano togliere i vincoli di incremento, allora sarebbe fantastica come opzione.
  7. Non ho detto che è una roba inutile, ho solo detto che così com'è strutturata serve solo in caso di emergenza (ho dimenticato o lasciato consapevolmente il comando remoto a casa) o solo se i tempi preimpostati coincidono con quelli che desidera il fotografo per quella fotografia. Per quanto ne so potrebbero esserci limiti strutturali che impediscono di poter incrementare di secondo in secondo on camera, se così non fosse la vedo come un'occasione mancata. É un'opzione in più che male non fa ma non è risolutiva ed avrebbe potuto esserlo, a mio parere. Chi fa uso di tempi così lunghi
  8. Più che altro mi suona strano che gli incrementi siano prestabiliti e non liberi di secondo in secondo. Cioè, se l'esposizione corretta che cerco è di 370 sec (così per dire), come farei ad utilizzare questa modalità al posto della posa B? Se la scelta fosse stata libera da 0 secondi a 900 secondi, con incrementi di 1 secondo a discrezione del fotografo, allora addio comando remoto. Se ho capito bene è una funzione utile se NON si ha a disposizione un comando remoto per la posa B, quindi ben venga, potrebbe capitare di non esserne provvisto ed aver bisogno di una lunga esposizone, ma fran
  9. Parlo per i miei usi, montato su una micro testa a sfera è un aiuto eccezionale in macro, potendo orientare la fotocamera in ogni direzione e mantenere il monitor nella posizione più comoda per l'inquadratura e maf (oltre ad avere un ingrandimento maggiore). Ho provato ad usare un tablet qualche volta ed ha funzionato benissimo ma troppo ingombrante e non pratico macro così assiduamente da pensare di dotarmi di un monitor esterno, ma è una cosa molto utile.
  10. Sì, ho solo riportato voci che circolano, di sicuro ormai sono stati fatti investimenti enormi per le olimpiadi che avrebbero dovuto svolgersi quest'anno, per cui ci saranno moltissime resistenze ad un'eventuale rinuncia definitiva.
  11. Non che mi interessi, solo una pura curiosità e so che la concorrenza aftermarket è agguerrita in tal senso, ma non hanno proprio intenzione di evolvere il sistema flash esterni? Per tutto il resto a me pare che Nikon non sia stata con le mani in mano in questi ultimi due anni nonostante il mezzo passo falso della Z6-7 + Z6-7II che potevano essere fatte uscire in una sola versione fin dall'inizio, per quanto siano entrambe eccellenti. Continuo a sentire queste voci che dicono che il sistema non è completo lato lenti ecc. ma ci sono pochissimi "buchi" realmente di un certo rilievo a questo
  12. Ciao Pedrito, grazie per il passaggio e commento ti invito, se ti andasse e non l'avessi fatto, a guardarti anche gli altri tre reportage su altrettanti castelli sempre nel mio blog. A dire la verità dei quattro che ho trattato questo è il meno scenografico e fotogenico a parer mio. Per rispondere alle tue domande dovrei essere ben più esperto di quanto non sia per cui posso solo immaginare che anche queste strutture, come del resto ogni struttura tradizionale giapponese, è costruita cercando di coniugare per quanto possibile un certo gusto estetico alla indubbia funzionalità necessaria
  13. Idem, prossima meta Shikoku ed i suoi castelli Hai visto mai che ci incontriamo là ahahah.
  14. Ciao Alberto, grazie per la visita e per il commento. Considerando l'importanza di Kanazawa dal punto di vista dell'artigianato e la presenza, a pochi metri dal castello, di uno dei giardini più belli del Giappone (Kenroku-en), direi proprio che la città merita ampiamente una visita. Durante il viaggio che mi ha permesso di fare le foto a questi quattro castelli che ho presentato nel blog ho avuto l'opportunità di visitare sia il Kenroku-en di Kanazawa che il Koraku-en ad Okayama, due dei giardini più belli del paese. Sono estremamente diversi ed entrambi bellissimi ma, approfittando
  15. Mi accodo ai complimenti ed ammiro la tua poliedricità e "voglia" di fare. Sei un esempio, bravo.
×
×
  • Create New...