Jump to content

 

M&M M&M

Leaderboard

Popular Content

Showing content with the highest reputation since 08/28/2020 in all areas

  1. Ne ho sempre parlato per quel che ho visto in giro, e neanche troppo bene per via della natura del bokeh, ma le cose vanno discusse dopo averle provate, perché ogni fotografo ha il suo stile e non è detto che il proprio stile non si adatti in modo particolare ad un certo tipo di ottica piuttosto che un'altra. Questo è il caso del 85 1.8 S che ho avuto occasione di usare per un servizio ad un'amica, una cara amica che conosco da 8 anni, nei quali abbiamo fatto probabilmente un centinaio di migliaia di foto, perché entrambi amiamo la fotografia, lo stesso tipo di fotografia, ora non starò a
    15 points
  2. Grandi fotografi come fonte di ispirazione ? Si, troppo facile, specie se quel fotografo è attivo nel nostro genere. Ma perchè non un pittore ? La fotografia può diventare come la pittura, se l'occhio del fotografo è sensibile. Beninteso, non per scimmiottare, né per replicare. Solo per l'ispirazione. Che come nel caso di questo pittore, per indole artistica e stile, mi si confà perfettamente. Il '600 è l'apoteosi del chiaroscuro nel colore. In particolare, ma non solo, nella scuola lombarda di quel secolo, ricco per le arti più dei precedenti, si sviluppa uno stile di chiaro
    12 points
  3. Visto il - tiepido - interesse per i SW di sviluppo e per la fotografia notturna, inizio a pubblicare il primo articolo di una serie - quanto lunga lo decideranno i lettori - sull'uso pratico di Capture One 20 for nikon. Come molti di noi, utilizzo Lightroom dalla prima versione. Ma alcuni mesi fa mi sono stufato delle penose prestazioni e, complice l'uscita delle versione scontata dedicata al mondo Nikon, ho deciso di comprare e provare Capture One 20 for Nikon. Devo dire che l'impatto, nelle prime ore, è stato problematico: tutto era nel posto sbagliato o funzionava in modo diverso. Ma
    12 points
  4. Non mi ricordo mai la cifra esatta ma le stime parlano di miliardi di immagini riprese ogni giorno. La gran parte di queste immagini durano il tempo di condividerle. Ma ne restano milioni. Una parte è quella che scattiamo noi con le nostre fotocamere. Tante, tantissime immagini, spesso bellissime. Che sempre più spesso rischiano di restare al chiuso di un hard-disk. Magari dimenticate per anni. E' vero possiamo sempre guardarle a monitor. Il monitor da una visione immediata e semplice. Una volta finito si chiude e amen. Oppure anche sul televisore, anche qui è facile ed im
    12 points
  5. 11 points
  6. Una notte a Venezia, sfidando il meteo pessimo, con tanti spunti e alcuni amici. Foto scattate con Z6 e 24-70/4 S, 14-30/4 S e il mio 21 Distagon Zeiss, che continuo a ritenere la mia ottica migliore e che spero un giorno possa esistere nativo per Z.
    10 points
  7. Panorama del golfo di Portoferraio visto dal Volterraio. Panorama unito in Photoshop di diversi scatti verticali , in alta risoluzione. (In realtà la risoluzione è stata più che dimezzata rispetto all'originale). Ciao
    9 points
  8. Molto, molto tempo prima che Gatti e i Gattini diventassero virali in internet anzi, molto prima che si diffondesse internet, c’era Walter Chandoha. Walter Chandoha, nato nel 1920, si è appassionato alla fotografia fin da bambino, da giovane si è unito ad un circolo fotografico ed ha imparato a sviluppare e stampare in camera oscura. Dopo la "high school" ha iniziato a lavorare come assistente dell’illustratore Leon de Voss. Allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale fu arruolato nell’esercito USA prima come fotoreporter e poi come fotografo di guerra (combat photographer).
    9 points
  9. Juste avant l'éruption?Nikon Z7, Nikon Z24-200Iso 200, f:6,3, 1/400è
    9 points
  10. Milano zona Duomo. Non sono abituato a vedere così poca gente in centro, però questo permette inquadrature molto più pulite quando vedi qualcosa che ti colpisce come questo frate bianco con mascherina bianca. In postproduzione ho sottoesposto il negozio che con i suoi manichini creava confusione.
    8 points
  11. Un pescatore sfortunato (o magari fortunato, perchè qualcosa l'aveva pescata). Ma quando si è convinto che sarebbe stato meglio tornare a casa... ahimè è dovuto tornare indietro perchè aveva dimenticato proprio il secchio del pescato. Tutto sommato le è andata bene, qualcuno se l'è anche portato via (il mare). Pescatore fortunato e fradicio. Nikon D500, 70-300 VR.
    8 points
  12. Per la prima volta un fisheye rettilineare (a copertura dell'intero fotogramma) da 11mm in formato FX per bayonetta Nikon Z
    7 points
  13. Personalmente ho più piacere a scattare soggetti che si stagliano sul mare, non solo perchè la tecnica della lunga esposizione mi affascina molto, ma anche come gamma di colori e sfumature che solo il mare sa dare (al tramonto e non). Qui erano in costruzione i lidi per la stagione estiva (2019). Mi piaceva molto il concetto di parallelismo imperfetto, si nota poco ma il palo sinistro è più inclinato del destro, ma il parallelismo quasi perfetto fra male e piattaforma. Poi la nuvola è stato un colpo di fortuna. Non so se anche voi apprezzate questo minimalismo, a volte anche privo di c
    7 points
  14. 7/9/2020 Z50 su 24-200 Mister Muretto Stavo scattando ai ragazzi in acqua, mentre alle mie spalle si e' materializzato questo solitario esemplare maschio in posa voluttuosa ; l'ombrellone da quel minimo di privacy mentre la recinzione di un cantiere con le aggiunte di balordi writer di passaggio fa da sfondo. Si e' scaldato come una lucertola al sole e poi , come e' spuntato, e' svanito.
    7 points
  15. La Cruz. D850 + sigma 24-105 15 settembre 2020 Due parole sullo scatto, il cane è di un'amica un boxer femmina taglia grande si aggira intorno ai 60 kg lei è buona ed ubbidiente lo scopo era fare uno scatto da studio di quelli che si vedono poco in giro, non ci siamo riusciti, almeno per quel che avevo in mente io, però questa no mi dispiace anche se era fuori dal set di un metro ed ha preso la luce di taglio di quella che doveva essere frontale, quando faccio animali tengo flash molto lontani per dare spazio di movimento a scapito di una luce misurata al centimetro. La fi
    7 points
  16. 15 settembre 2020... strana foto Nikon D500, 200-500, 1/1600, f. 14, EV -0,3 a Iso 250
    6 points
  17. Ieri ero in trasferta per fare da consulente per determinare degli esemplari per conto di un museo, e in più fotografare del materiale per la mia ricerca scientifica. Il tempo disponibile non era molto (un giorno e mezzo per tutto) e le condizioni di ripresa improntate al fai da te. Siccome non sapevo se l'esemplare sarebbe stato interessante mentre sapevo già che le dimensioni non erano troppo piccole e quindi non avevo bisogno di un vero macro, ho deciso per la massima agilità senza rinunciare alla qualità rinunciando anche al treppiede. . La soluzione? Nikon Z6 e 24-70mm f4 e appoggi
    6 points
  18. Nikon Z6 e Nikkor Z 70-200/2.8 S a 81mm Scatto del 10/9/2020.
    6 points
  19. D850 su treppiedi e in live-view, Sigma 135/1.8 art, f/4, flash Godox QT600 II con softbox Quadralite ottagonale da 90 cm e nido d'ape. Due pannelli neri di polistirolo da 200cm alle spalle del soggetto, uno lasciato appositamente aperto per far trasparire un pò del bianco, sottoesposto, della parete posteriore.
    6 points
  20. appena ritirato il terzetto e fotografato d'impulso. Domani faremo l'unboxing, per stanotte dormono nella scatola
    6 points
  21. Mauro, io ti porto la mia esperienza personale - Epson 3880 che stampa l’A2. Che ho scelto perché: - ha un costo per stampa, sugli inchiostri, che é circa la metà di quelli della corrispondente A3+ (legato alla maggior dimensione delle cartucce ed al minor costo per ml). - mentre la stampa A3+ è l’ideale per la condivisione (e per me il limite minimo per apprezzare una stampa, e, nella stampa, gli sforzi fatti per fotografare con alta qualità), la dimensione che appendo è A2 (o superiore). - Inchiostro a pigmenti, per le stampe da appendere dovrebbe garantire durate ben più lunghe.
    6 points
  22. Tranquilli, Stephen King non c'entra. Cimitero Monumentale di Milano. Per ora è solo un esperimento, magari continuo, come per il Castello, magari no. PS: Le previsioni davano cielo coperto così ho programmato questa uscita. Invece c'era un sole forte che più non si può. Ombre e luci durissime. Ho avuto modo di apprezzare la latitudine di posa della Z6 che mi ha aiutato molto nel recuperare le alte luci.
    5 points
  23. Cross+Studio di Milano con il sole, 26 settembre 2020 Luce naturale, solo Nikon Z6 + Nikkor Z 70-200/2.8 S
    5 points
  24. Estate. In riva al mare. Mattina presto. Con il fresco delle primissime ore del giorno è bello passeggiare sulla spiaggia. Sulla battigia o appena dentro l’acqua che vicino alla riva ti massaggia delicatamente i piedi. Il sole ancora basso sull’orizzonte splende già nel cielo, ma i suoi raggi sono piacevoli e la temperatura dell’aria è ancora indulgente dopo una nottata decisamente fresca. Alcuni bagnanti che si accompagnano sulla riva in una passeggiata lenta e pigra appaiono come figurine stagliate fra cielo e mare, i tratti indistinguibili per la forte luce del sole che inon
    5 points
  25. luce naturale, in ombra. Nikon Z6 e Nikkor Z 70-200/2.8 S a 200mm, f/2.8, ISO 400, 1/500'' La luce d'effetto sul retro dei capelli è data da qualche lampadina alogena, distante. La luce principale arriva indirettamente da un finestrone sulla sinistra. In postproduzione sono solo stati ridotti i difetti della pelle
    5 points
  26. Silvia, adesso andiamo sotto la doccia a scattare qualche foto. Ma con l'acqua ? No, con la luce. Bagno di servizio nel seminterrato. Senza finestra. L'unica luce proviene da due punti alogeni sul soffitto della doccia. Le piastrelle della doccia sono ardesia e grigio chiaro. Lasciamo aperta la porta. Le dico di guardare verso l'alto, è da là che proviene la vita di queste foto. Io ho la Nikon Z6 che con l'ultimo firmware e una CFexpress praticamente scatta in continuo (letteralmente !). Il Nikkor 85/1.8 S ad f/1.8. In manuale, regola la sensibilità ISO con la gh
    5 points
  27. AUGURI ZETA NIKON !!! A due anni esatti dalla presentazione e commercializzazione del sistema, ecco un gruppo di famiglia con tutte e quattro le mirrorless presenti e a far loro compagnia, un estratto dei componenti del nucleo, tutti obiettivi Z-mount, dai fissi 20, 50, 85 f/1,8 agli zoom tuttofare, 14-30/4, 24-70/4, 24-200/4-6,3, a finire con l'ultimo nato, il semplice 24-50/4-6,3 ed il jolly dx 16-50/3,5-6,3. Mancano i pezzi grossi, il 24-70/2,8 il Noct 58/0,95 ed il 70-200/2,8 dei quali avete qui su Nikonland (come degli altri) ampia descrizione, trattazione, giudizio i
    5 points
  28. 4 settembre 2020. Lo ricordo bene perchè faceva un caldo boia attraversando il Campidano. Per questo scatto ho fermato l'auto in mezzo alla strada, una statale deserta... Nikon D7100, Tamron 17-50 a f.16, 1/800, Iso 320, EV -0,7 E tanta sete.
    5 points
  29. Vincent è venuto a darmi dei consigli per l'articolo su Walter Chandhoa. Ho preso la fotocamera ed ho scattato al volo, ma era buio mentre la fotocamera era impostata con tempi rapidi e diaframmi chiusi come l'avevo usata in esterni l'ultima volta. Ho poi aggiustato i parametri ma lui naturalmente non è voluto tornare lì. Ho pensato che stava bene desaturare tutto tranne lui e il suo ritratto.
    5 points
  30. Phoenicurus phoenicurus, codirosso comune Nikon D5 + 500 PF ED f.5,6 1/500 sec. ISO 280 mano libera, 14.09.2020
    5 points
  31. Realizzata con Nikon D6 e Nikkor 20mm 1.8 G L'ammiraglia delle reflex Nikon è finalmente ai massimi livelli anche per la macro grazie alla sua funzione di focus stacking automatico velocissimo. Dati di scatto: focus stacking automatico di 35 scatti a 1/100s; ISO800; f/16. Cavalletto: Velbon Geo Serie 700 Unione degli scatti in RAW con Helicon Focus e post produzione con Adobe Camera RAW Un ringraziamento particolare a Nital per l'utilizzo della nuova Nikon D6 Video di backstege in HD su YouTube: https://youtu.be/X1q0HExcC8s
    5 points
  32. @89mm, su Z6, 1/250'', f/2.8, ISO 250. Modalità M, spot. Variazione manuale della sensibilità con la ghiera interna dell'obiettivo e previsualizzazione a mirino, già impostato in B&N. Sviluppo con PC Nikon e applicazione di una sfumatura nera di contrasto.
    5 points
  33. In attesa del pranzo, mi sono volate sopra la testa. Ho fatto appena in tempo a prendere la fotocamera che hanno cambiato giro. Ma due o tre scatti sono riusciti Nikon Z6, 300mm f4 Pf, Tc14 EIII FTZ 1/2000s f7-8, auto ISO mano libera, un po' di crop. Regolazioni in ACR per togliere almeno un po' dell'umidità dell'aria. Crop 100% della seconda foto (wow):
    5 points
  34. Ho avuto la fortuna di poter usare a lungo il sample del Nikkor Z 70-200/2.8 in questi mesi, mentre attendevamo pazienti la data di consegna. Potete leggere i vari articoli che ho scritto al riguardo in questa stessa sezione. Ma ecco finalmente che l'agognato pacco arriva con il MIO esemplare. Che, sorpresa, è accompagnato da entrambi i nuovi teleconverter che Nikon ci ha fatto tanto agognare ... ma che per fortuna arrivano a solo un mese dalla presentazione ufficiale. le tre scatole nel consueto stile della "nuova" Nikon : nero integrale con solo una sfumatura gialla. E'
    5 points
  35. Nikon D850 e Nikkor 105/1.4E ad f/1.4
    5 points
  36. Sigma 12-24! Quartiere Tre Torri, volevo riprendere le tre torri riflesse nella fontana e non avendo focali al di sotto dei 24mm, mi son fatto prestare dall'amico Gianni la focale più grandangolare che aveva, ossia il Sigma 12-24 f4.5-5.6 Ex DG. Elaborazione con Silver Efex "struttura alta". That's all...
    5 points
  37. Silvia ha occhi stupendi di uno straordinario azzurro ed è un peccato non metterli sempre in evidenza in ogni scatto. Ma ... In questo caso il volto è quasi completamente coperto dai capelli e dall'ombra. Siamo in luce naturale da un finestrone in uno studio milanese famoso per la sua luce. La macchina è la mia meravigliosa Z7 e l'obiettivo è il leggendario Nikkor 105/1.4E ovviamente tutto aperto. Scatto ad 1/250'', ISO 160. Nei due fotogrammi precedenti si vedono anche gli occhi :
    5 points
  38. la foto, come è evidente, prende spunto dal quadro sulla parete. Nikon Z7 e Nikkor 24-70/4 ad f/4. 1/400'', ISO 640, Godox SL200 Led.
    4 points
  39. Oggi a metà pomeriggio sono passato dal castello Visconteo di Binasco, dove nella sala consiliare vi si teneva una mostra fotografica di un mio conoscente, il soggetto della mostra ed anche del relativo volume era: URBEX credetemi.. sarà che non pratico questo branchia della fotografia ma che si chiamasse " URBEX " veramente non lo sapevo.. in pratica è la ricerca e la loro documentazione di posti abbandonati e.. dimenticati, gli scatti sono interessanti, almeno.. lo sono stati per me che non ho mai visto una cosa simile, la macchina usata è la Gloriosa D 500, con varie ottich
    4 points
  40. Luce del sole diretta, chiaroscuro ottenuto esponendo per le luci
    4 points
  41. 4 points
  42. Il Nikkor Z 70-200/2.8 S è rapidamente diventato il mio obiettivo preferito. E c'era da immaginarselo. Coadiuvato dalle Nikon Z si rileva uno strumento estremamente creativo persino per me. Nell'ultimo periodo fotografo esclusivamente in luce naturale o comunque con un rinforzo di luce continua. Ho da tempo abbandonato i flash, salvo che per le occasioni in cui si devono fare foto formalmente "perfette" ma che "artisticamente" oramai mi annoiano. Infine mi ha sempre affascinato il video, sebbene io non abbia la sensibilità dei registi. Ma mi affascina la luce della fotografia dei
    4 points
  43. Non sono convinto, ma potrebbe essere un Beccaccino? Scatto del 14-9-2020 Solita passeggiata ieri intorno casa,i soliti aironi,ibis e ad un tratto mi atterra di fronte , faccio in tempo a fare due scatti ed è volato via con un fischio che non avevo mai sentito. D7200, Nikkor 200-500,ISO 1000, 1/2500, mm 500 , f7,1
    4 points
  44. 17.09.2020: Nikon Z 7; 24-70/4 a 47mm ; Iso 64; f. 9 -1/1/3ev ; T 1/80
    4 points
  45. Immagino le preferiresti diverse da quelle già pubblicate altrove qui su Nikonland. Questa non l'avevo ancora pubblicata.
    4 points
  46. Stavo passeggiando cercando spot per future foto e ho incrociato il suo sguardo.. pensando a quanti ricordi ha creato mentre lei ora è solo un ricordo D850 /35ART
    4 points
  47. Processo creativo che richiede una profonda interazione, intesa, controllo del soggetto : per scattare al meglio, mantenendo la giusta concentrazione ed ottenere il risultato cercato tutti gli scatti : Nikon D850 con Nikkor 300/4E PF. Macchina su treppiedi, Live-View, riconoscimento del volto. Bianco e nero Nikon da Profilo Picture Control.
    4 points
  48. Io sono stato obbligato a stampare in casa, perché tra una galleria e l'altra cominciava a diventare in spesa la produzione di stampe di qualità, certo perché esistono anche stampatori fine art industriali, che ho provato ma che non è capitato di radio di dover rimandare in stampa la foto, alla fine per un A2 di qualità su carta di pregio 50€ ci vogliono tutte. Se fai da te invece, c'è un risparmio, non iniziale perché bisogna informarsi, studiare e sperimentare, quindi all'inizio si buttano inchiostri e carte, solo con l'esperienza ed il tempo si capisce quale carta fa al caso di una spe
    4 points
  49. Durante questa estate... 8. 9.
    4 points
×
×
  • Create New...