Jump to content
  • Nikonland Admin
    Nikonland Admin

    Nikkor Z 28-400mm f/4-8 VR : prime impressioni

    Acquistato al Nikonstore.it, appena arrivato in laboratorio, apriamo insieme la scatola.

    ZFC_8705.thumb.JPG.48a3ac7dc5d6c9b5931157113762a352.JPG

    ZFC_8706.thumb.JPG.20af855ac0a2e2a6f54c9a748f6f01f8.JPG

    ZFC_8709.thumb.JPG.50db7caa12d94789087794664e744cc8.JPG

     

    che si presenta come tutte le altre scatole Nikon Z, nero integrale con sfumature gialle.

    ZFC_8710.thumb.JPG.52943350e2fade31a05d4f532b930590.JPG

    ci accoglie il paraluce avvolto in bugnato di plastica

    ZFC_8711.thumb.JPG.de7914026fd005b60e40a3f229f4bb2e.JPG

     

    doppia protezione in polistirolo espanso

    ZFC_8712.thumb.JPG.bbcc089f3e49597d68b7a44288789eb4.JPG

    l'obiettivo è rivestito in cellophane

    ZFC_8714.thumb.JPG.a9bb2bc4eb618812acb2447214354bf9.JPG

    la dotazione completa, i manualetti/garanzia.

     

    dettaglio del paraluce di forma abbastanza inusuale, quasi più orientato al video

    ZFC_8718.thumb.JPG.fc092b53de643fd6a2815cb1ee737921.JPG

    che conferma il passo filtri da 77mm, quasi esagerato per un obiettivo di questa classe ma almeno standard, per chi utilizza filtri ND o polarizzatori.

    ZFC_8716.thumb.JPG.79a924cdac16b7efba3bdd257eb4573a.JPG

    eccolo qui, in primo piano, davanti all'obiettivo.

     

    ZFC_8722.thumb.JPG.0b66f2a4af6a86297752e82b47c10513.JPG

    dettaglio dell'iscrizione attorno alla parte frontale dell'obiettivo

     

    ZFC_8721.thumb.JPG.1b9c1c98eb479544e62118ec5b8ce297.JPG

    produzione, ovviamente, cinese, non ci saremmo aspettati diversamente vista la classe di appartenenza

    ZFC_8720.thumb.JPG.c2e281983c0c312af5a0fc5518268b1b.JPG

    particolare dell'anello di zoomata e della ghiera programmabile.
    E' evidenziato dalla feritoia colorata in arancione il blocco (lock) che impedisce che l'obiettivo si allunghi se preso in mano mentre è a riposo (cosa che si verifica se è montato su un corpo macchina e viene sollevato verso l'alto, tenendolo per la parte superiore).

    ZFC_8724.thumb.JPG.e72b549e16d65ac6c9803c5b7c5248f3.JPG

    pur essendo quasi integralmente in policarbonato si presenta bene, sia sul piano estetico che costruttivo.
    E' analogo - ad esempio - agli obiettivi Nikkor Z di derivazione Tamron che presumibilmente escono dalla stessa fabbrica cinese.

    ZFC_8725.thumb.JPG.8abe86eb9a852ab7c55991b1857f68c6.JPG

    naturalmente, rispetto alla posizione minima di 28mm, in posizione 400mm l'obiettivo si allunga.
    Sono due i cilindri concentrici che fuoriescono dal barilotto esterno.

    Ma questo è un caso assolutamente comune per gli zoom di questa fascia.
    Come vediamo in un confronto con altri Nikkor Z

    ZFC_8726.thumb.JPG.d3828173bda546fbb0543cf05f85aa7d.JPG

    a sinistra il 24-200/4-6.3 di cui questo nuovo 28-400/4-8 risulta già a prima vista consanguineo, a destra il più pregiato Nikkor Z 100-400/4.5-5.6 che con il nuovo super-zoom è accomunato esclusivamente dalla focale massima di 400mm.
    Notare i paraluce completamente differenti tra loro.

    ZFC_8727.thumb.JPG.5e688d1bb8854514faadf7807b1cad64.JPG

    qui i tre zoom estesi alla focale massima.

    Impressiona la compattezza del 28-400 rispetto al più corto 24-200 in entrambe le posizioni.

    Qui lo abbiamo montato sulla Nikon Zf che potrebbe tranquillamente essere la sua destinazione

    ZFC_8770.thumb.JPG.e956fc0560fdb91933ed21346c3c4725.JPG

    a 28mm

    ZFC_8769.thumb.JPG.eaa264ab7f7699659a83208a76232db5.JPG

    a 400mm

    ZFC_8772.thumb.JPG.8342ff26bb3c9dbb8849962155a61598.JPG

    e ancora a 28mm

    E qui, per finire, alcune immagini di repertorio, più dettagliate (focus stacking della Zf su treppiedi Manfrotto)

    2024-04-1616-05-21(CS4).thumb.jpg.2f7c1b6bdece5e65d1d165d3eef387d8.jpg

    2024-04-1616-04-52(CS4).thumb.jpg.681e8f4b5cf96dfc13a430e192fba419.jpg

    2024-04-1616-05-45(CS4).thumb.jpg.ea9d522beaa4f58273aafa1d1b7d5fef.jpg

     

    ***

    Complessivamente le prime impressioni sono positive.
    A condizione che le aspettative siano allineate a quelle rivolte ad un superzoom - che sia questo o il pariclasse 24-200 - ovverosia un obiettivo di compromesso con una eccezionale escursione focale, una luminosità massima relativa (molto) contenuta e prestazioni ottiche indotte da queste considerazioni.

    Insomma non lo prenderemmo in considerazione come alternativa al più prestante Nikkor Z 24-120/4 che, giustamente, è di classe S, più qualificato per fotografia di elevato livello.
    Ma per tutte le situazioni in cui - in pieno sole o con il flash - si debba o si voglia fotografare qualsiasi cosa senza mai cambiare ottica.
    Immaginiamoci ad un rally, oppure ai bordi di una pista di motocross dove si deve passare dal primissimo piano alla panoramica, senza poter cambiare mai obiettivo anche per proteggere la fotocamera da polvere, terra sollevata dai veicoli, schizzi e fango.
    Avendo peraltro un obiettivo "a perdere" molto meno costoso di un 100-400 o di una coppia 70-200+400mm da usare necessariamente con due corpi macchina (e costi/ingombri/pesi inerenti).
    O per i reporter di vacanze, viaggi ed escursioni, che con un obiettivo relativamente compatto, magari semplicemente accoppiato con un fisso luminoso (tipo 20 o 35mm f/1.8) possano affrontare qualsiasi situazione, anche ad un safari o in cima al mondo (sia Artico o Antartide che voi vogliate).
    Non è chiaramente un obiettivo progettato per resistere a condizioni climatiche estreme, ma finora non abbiamo riscontrato problemi con nessun Nikkor anche con pioggia o umidità o vicino a specchi d'acqua, anche nel recente passato.
    Il proprietario di questo obiettivo, comunque, saprà regolarsi per il meglio.

    Di fatto l'obiettivo ha anelli di tenuta per polvere e umidità, come di consueto per Nikon

    OptimizelyPhone.jpg.cd69925a429e9c6637134850670765dc.jpg

    il progetto nasce da uno schema piuttosto complesso

    Nikon-NIKKOR-Z-28-400mm-f4-8-VR-lens-design-550x464.png.d0ca1839721399482b110824ac64c44b.png.4257bc5cf4356cbf8b6484e136c24a13.png

    con sfoggio di lenti speciali e sfruttando tutte le possibilità dell'ampio attacco Nikkor Z.

    Già dalle prime immagini, abbiamo la conferma di quanto questi nuovi Nikkor Z, anche in queste configurazioni estreme che sulle reflex avremmo guardato con sospetto, si discostino dai superzoom precedenti.
    Nitidezza, colori, assenza di difetti ottici evidenti, capacità di adattarsi allo stile fotografico di ognuno, sono di tutta soddisfazione.
    La piccola differenza tra gli MTF a 28 e a 400mm del resto parla da sola

    Nikon-NIKKOR-Z-28-400mm-f4-8-VR-lens-MTF-charts-1-550x481.png.d2b311912cc7685559617f64c7482a77.png.20d0ead14e16c50ab0387cc137370525.png Nikon-NIKKOR-Z-28-400mm-f4-8-VR-lens-MTF-charts-2-550x481.png.053fc6827bb9e69fcc741ac7b2149cd1.png.7c55beb176b6a797120a9f4d3349a7ef.png

     

    il resto lo fanno, certamente, le correzioni automatiche delle Nikon Z.

     

    Naturalmente sin da subito ci si dovrà confrontare con la scarsa luminosità del progetto, obbligatoria per contenere pesi e dimensioni.

    Qui abbiamo uno scatto in ombra, in una giornata di sole, che pur a soli 1/400'' di tempo di scatto, ha richiesto di salire a 6400 ISO

    ZFH_2976-Migliorato-NR.thumb.jpg.e575201a9f3483f981816362515f88c9.jpg

    nessun problema per la Nikon Zf che a queste sensibilità esibisce poco rumore. Ma il fotografo ne tenga conto, perché già a 125mm l'obiettivo apre a solo f/6.7

    In particolare, ecco le luminosità alle focali principali :

    • 28mm : f/4
    • 35mm : f/4.2
    • 50mm : f/5.6
    • 70mm : f/6
    • 105mm : f/6.3
    • 200-400mm: f/8

    perdendo quindi a 200mm 2/3 di stop rispetto al più luminoso 24-200mm.

    Ma tolto questo aspetto, importante ma già evidenziato dal progetto e cui ci si dovrà confrontare prima dell'oculato acquisto, vogliamo sottolineare ancora le qualità di elevata flessibilità di questo oggetto che sostituisce, da solo, un intero corredo.

    ZFH_3137.thumb.jpg.f1c164370023c5d3fe947da2c2bf8f64.jpg

    quasi macro per le distanze minime in gioco molto ridotte (qui a 360mm e circa un metro e mezzo di distanza)

    Z8X_2295.thumb.jpg.bd648c2cc6b825cda3138ec90c06c249.jpg

    paesaggistiche alla focale minima (qui a 28mm, f/8 su Nikon Z8, profilo colore specifico della fotocamera)

    Z8X_2935.thumb.jpg.8b15d9588440e2b0955bf614b5af787c.jpg

    da "caccia fotografica" senza muoversi dal punto di ripresa, semplicemente cambiando visuale e portando lo zoom a 400mm (f/8, 1/1600'', ISO 500 in formato DX della Nikon Z8 per 20.2 megapixel, riconoscimento automatico dell'occhio degli uccelli)

    Insomma, abbiamo uno zoom 14.2x, che pesa solo 725grammi, è appena più grande del già compatto 24-200 (e quindi grande circa quanto il 24-120/4) essendo lungo a riposo solo 14cm.
    Ben stabilizzato (anche se a mirino si vede spesso ballare l'immagine : ma ci sta). Che mette a fuoco a distanze minime tra 20cm e 120cm (50cm a 50mm) che si permette un diaframma a 9 lamelle (e lo sfuocato in fondo non è male).
    Ha uno schema ottico complesso 21 elementi in 15 gruppi (inclusi 4 elementi ED e 3 elementi asferici) ed è costruito in linea con le aspettative.

    Nel video è eccellente, forse più che in foto (e anche in questo caso, la modalità DX della ripresa, permette di avere filmati -da 2K a 8K a seconda della fotocamera usata - con una escursione focale che certi cineasti si sognano) anche a mano libera, non perde il fuoco e segue i soggetti con agilità.

    L'autofocus non è da primato ma adeguato alle necessità. Meglio tenere tempi più veloci del necessario per soggetti molto rapidi.
    Da verificare la variazione focale al variare della messa a fuoco, sia in video che in foto, ma questo sarà oggetto di ulteriori approfondimenti di cui vi renderemo conto prossimamente.

    Per ora abbiamo messo qualche foto in galleria, pregando come sempre, i fortunati acquirenti di questo obiettivo, di non farci mancare i loro scatti e le loro impressioni su questa nuova proposta Nikon di cui noi ci sentiamo già ragionevolmente soddisfatti.

     

    User Feedback

    Recommended Comments



    • Administrator

    La penso così: un primato per Nikon in relazione al rapporto tra compattezza ed escursione focale.

    Il primo zoom Z-mount compatto che ci porta i 300mm (se pur soltanto ad f/8) che è la focale tele più trascurata fin qui da Nikon sulla nuova baionetta.

    Certamente un interessante obiettivo da viaggio, in luoghi dove il vantaggio di un all in one superi quello della scarsa luminosità a quasi tutte le focali. 

    La brillantezza dei colori delle foto di Mauro mi fa pensare al mio 24-200 che continua a interessarmi di più, soprattutto per i 24mm disponibili 

    • Like 4
    • Thanks 1
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    35 minuti fa, Max Aquila ha scritto:

    [...] La brillantezza dei colori delle foto di Mauro mi fa pensare al mio 24-200 che continua a interessarmi di più, soprattutto per i 24mm disponibili 

    Per la ragione opposta, il mio 24-200 non ha più motivo di rimanere "in batteria" ;)
    The Long Tom is always better :)

    • Like 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Fosse uscito un paio di mesi fa, l'avrei preso certamente, in vista del viaggio che farò tra pochi giorni. Per il suo ritardo mi  basterà il gioiellino 24-200; in più ho preso il 400 f4,5, e non me ne pento.

    Aspetto un X-300 f4, con la speranza che arrivi prima che sia troppo tardi

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Certo un f8 con i sensori odierni non è sacrilego per quanto riguarda il rumore e per quanto riguarda la nitidezza ci pensa l'AI a risolvere il problema, rimane lo sfocato l'ultimo tassello per la quadratura del cerchio. Quest'ottica, per un amante della fotografia, più che come una bella barca, la vedo come una scialuppa di salvataggio, sperando di non doverla usare mai anche se è rassicurante sapere di averla accanto.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Vedo esattamente il livello di prestazioni che mi aspettavo da questa lente.
    L'ampissima escursione focale ed i ridotti peso/volume totali sono i suoi punti di forza e le motivazioni per le quali potrei decidere di prenderlo pur avendo già il 24-120 S.
    Probabilmente lo preferirei anche al 24-400.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    2 ore fa, Roby C ha scritto:

    Che dite? sarebbe da pazzi per una Z 50....

    Sarebbe da pazzi solo comprarlo e poi non avere l’occasione di usarlo ;)

    Per il resto andrà bene con tutto (se c’è il sole) xD

    • Haha 3
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Ho visto le foto in galleria, questo oggetto è l'ennesima dimostrazione di come con le mirrorless e l'attacco Z si sia entrati in una nuova era.
    "zoomoni" che un tempo restituivano foto risibili oggi forniscono risultati di ottimo livello, se usati tenendo conto dei loro limiti. Sicuramente anche il SW ci mette del suo.
    Al momento non è nella mia lista della spesa ma non lo escludo in futuro.

    • Haha 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    La mia domanda è: il motivo di questa qualità risiede solo nella costruzione ottica oppure il software della macchina corregge in fase di ripresa?

    • Like 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    16 minuti fa, Paolo Mudu ha scritto:

    La mia domanda è: il motivo di questa qualità risiede solo nella costruzione ottica oppure il software della macchina corregge in fase di ripresa?

    Già... bella domanda..  penso che sia un Mix dei due motivi..

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    16 ore fa, Roby C ha scritto:

    Che dite? sarebbe da pazzi per una Z 50....

    Secondo me no, ma per i 400 mm che diventano 600 equivalenti ragionerei sulla necessità di un treppiede per la Z50.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 ora fa, Paolo Mudu ha scritto:

    La mia domanda è: il motivo di questa qualità risiede solo nella costruzione ottica oppure il software della macchina corregge in fase di ripresa?

    Con questo stai confermando che la qualità delle immagini ti sembra adeguata ?
    Perché io, quando sono soddisfatto dalle portate, in un ristorante, non mi pongo il problema se sia merito del cuoco, della cucina o degli ingredienti : dico che buono ! :)

    • Like 2
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    23 minuti fa, Sakurambo ha scritto:

    Secondo me no, ma per i 400 mm che diventano 600 equivalenti ragionerei sulla necessità di un treppiede per la Z50.

    Treppiede solo se usato con il duplicatore :) ( dal sito Crutchfield , da confermare o, per i temerari, da verificare ), doppio :) :)

    image.png.4ddb374a1b33b3de5b00623b09bec66f.png

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Basta guardare lo schema ottico per essere sicuri che non c’è possibilità meccanica di montare duplicatori.

    • Haha 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 ora fa, bimatic ha scritto:

    Treppiede solo se usato con il duplicatore :) ( dal sito Crutchfield , da confermare o, per i temerari, da verificare ), doppio :) :)

    image.png.4ddb374a1b33b3de5b00623b09bec66f.png

     

    45 minuti fa, M&M ha scritto:

    Basta guardare lo schema ottico per essere sicuri che non c’è possibilità meccanica di montare duplicatori.

    resta da chiedersi, al solito, sulla base di cosa certi siti scrivano le loro impressioni....

    E del perchè abbiano followers, anche tra chi ha accesso a Nikonland, dove le opinioni sone SEMPRE suffragate dal possesso (anche solo temporaneo) di un attrezzo...

    • Like 1
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    3 ore fa, Paolo Mudu ha scritto:

    La mia domanda è: il motivo di questa qualità risiede solo nella costruzione ottica oppure il software della macchina corregge in fase di ripresa?

    perchè, Paolo?  Vorresti usarlo su una 6x9 e ti preoccupi che non funzioni bene come su di una Nikon Z?

    :lingua:

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    1 ora fa, Max Aquila ha scritto:

     

    resta da chiedersi, al solito, sulla base di cosa certi siti scrivano le loro impressioni....

    E del perchè abbiano followers, anche tra chi ha accesso a Nikonland, dove le opinioni sone SEMPRE suffragate dal possesso (anche solo temporaneo) di un attrezzo...

    Max, tranquillo, e' il sito di un venditore USA e si vede che nel "copia incolla" di qualche anteprima delle caratteristiche ha incluso anche il 2x, siamo lontani dalle impressioni, a questi basta vendere.

    Followers, scherziamo ? Io aspetto ( intanto che aspetto il mio esemplare ) di vedere la tua zoommata da Mondello fino al Monte Pellegrino di Santa Rosalia...

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    23 minuti fa, bimatic ha scritto:

    Max, tranquillo, e' il sito di un venditore USA e si vede che nel "copia incolla" di qualche anteprima delle caratteristiche ha incluso anche il 2x, siamo lontani dalle impressioni, a questi basta vendere.

    Followers, scherziamo ? Io aspetto ( intanto che aspetto il mio esemplare ) di vedere la tua zoommata da Mondello fino al Monte Pellegrino di Santa Rosalia...

    non lo so.... 

    Per ora accontentati delle Ferrari di Mauro:marameo:

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    2 ore fa, Max Aquila ha scritto:

    perchè, Paolo?  Vorresti usarlo su una 6x9 e ti preoccupi che non funzioni bene come su di una Nikon Z?

    :lingua:

     

    È solo semplice curiosità! 😉

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Più che adeguato anche con i treni (considerando che la qualità della ripresa è quasi sempre pessima per elementi di disturbo, fumo, etc.).
    Lo zoom esteso consente di ritagliare l'immagine come serve senza fare un passo in più del necessario (cosa che spesso è impossibile)

    Z8X_0077.thumb.jpg.65044ac2451f606817758e6cdcca1a5f.jpg

    Lario Express del 12.05.2024 in ingresso al binario 6 di Como San Giovanni
    Nikon Z8 con Nikkor Z 28-400/4-8 @240mm-f/8

    • Like 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    e 28mm per me è sufficiente per non deformare troppo una macchina ripresa di lato

    Z8X_0418.thumb.jpg.9332c21fef16338c0ffee92365637736.jpg

    condizioni di luce pessima (umidità 75 %) e fumo diffuso. A che sarebbe servito un super-obiettivo ? Già questo è troppo ...

    • Like 1
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites




    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...