Jump to content

seymourglass

Nikonlander
  • Posts

    114
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

seymourglass last won the day on December 14 2020

seymourglass had the most liked content!

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

seymourglass's Achievements

Advanced Member

Advanced Member (3/5)

99

Reputation

  1. Così, tanto per dire. Ieri sera, al supermercato, mi si avvicina un amico, tutto eccitato: lui, un bravissimo fotografo naturalista, di suo pacato e sereno. “Ho comperato la Z9” mi fa, “bello, ottima decisione. La vorrei anch’io, ma devo aspettare un bel pò, E tu, quando pensi che te la consegneranno?” “No, no! Già ce l’ho, e lo anche già provata; una cosa da non credere, una macchina totalmente diversa dalle altre Z, Guarda che autofocus!” E mi mostra sul telefono una raffica di foto di una poiana, sempre con l’occhio a fuoco, anche quando si move e si gira, Poi una cinciallegra, con la testa in ombra, che non si distingue nemmeno l’occhio: centrato, sempre. Ha detto che, girando su internet, ha trovato un negozio che metteva in vendita una Z9: ha telefonato, fermato l’acquisto ed è partito subito n auto a prendere il tesoro. Avevamo però fretta tutti e due, e ci siamo salutati. Lui è via questo fine settimana, e resterà via da Ferrara per alcuni giorni, ma ha promesso che al ritorno mi farà vedere e mi pemetterà di tenere in mano la Z9. Tutto qui
  2. No, non la comprerei perché non mi piacciono le copie (riadattate a nuovi usi) degli oggetti a loro tempo belli: un finto candeliere dell’ottocento con sopra montata una lampadina a led, mi irrita. E poi, a differenza di Mauro, a me le Z 6/7…50. piacciono: hanno una linea essenziale e funzionale, sono “pulite”, rigorose, calviniste. Sono forse l’unico ad avere qualche dubbio sulla forma della Z9, ma l’ho vista solo in fotografia, e.non posso pronunciarmi. Se però l’ergonomia è quella che hanno detto tutti coloro che l’hanno provata, allora le linee svasate, barocche che si vedono in certe immagini, saranno perdonate. Ma debbo aspettare ancora un anno per saperlo.
  3. Teoricamente sì, uso solo Nikon z (7/6II/50), ma in pratica è dalla scorsa primavera che non fotografo (con l'eccezione delle vacanze con i miei nipotini, strafotografati con la z50 su 24-200)
  4. No, non l'ho comperata, e non la compererò perché non mi piace e preferisco la Z50 Certo, dopo il confronto fatto da Mauro tra la ZFc e la Z50 bisogna riconoscere che le funzionalità sono accresciute, e non tanto poco; ma l'estetica non mi attira per niente- Sono molto soddisfatto che Nikon sia riuscito con il lancio della Fc a tenere acceso l'interesse per le Z, rinforzando anche le aspettativa per la Z9. E sono molto contento per tutti quelli che hanno provato eccitazione e piacere nella nuova/similvecchia fotocamera: davvero, sono felice per la loro felicità. Ma a me non piace, mi sembra fasulla, posticcia con quel cappellino sopra il viewfinder che non ha nessuna relazione con quello che sta sotto: nell'originale la copertura del pentaprisma è stata un splendida invenzione del designer, ora è una semplice copertura: si poteva mettere anche un cappello d'alpino, o la testa di un pappagallo. Al contrario, le altre Z, anche la "bruttina" Z50, le trovo di una forma quasi perfetta, linee pure, sobrietà e funzionalità nelle sovrastrutture, ergonomia dell'insieme (con la basetta aggiunta, purtroppo). Ad Ulm, presso la Scuola di Design c'è un piccolo museo di oggetti domestici, per lo più della Braun, degli anni '50 e '60, ispirati ai principi della Bauhaus, oggetti splendidi, essenziali e funzionali, che ancora ora mostrano la loro eleganza: ecco, credo che anche le Z non sfigurerebbero in quel museo. Per fortuna, de gustibus …ecc.., e siamo tutti contenti
  5. Le riflessioni di Mauro (e degli altri) non solo le trovo piacevoli da leggere ma anche convincenti ed utili. Definire le cose, o gli ambiti, con parole precise permette di capirsi e di farsi intendere, mette ordine nei pensieri e spiega i comportamenti. Magari i termini usati non sono proprio i più adeguati, ma basta che ci si intenda. Io, come “cazzaro” (in fotografia, in altri contesti spero proprio di no) mi ci trovo bene: mi interesso vagamente di questi temi, ho strumenti che fanno quasi da soli il lavoro, e ogni tanto passo un’oretta piacevole a scattare foto. Sperimento di nuovo la possibilità di sentirmi disimpegnato in quello che sto facendo, libero di cominciare e di finire quando voglio, leggero di fronte a risultati positivi o sereno se sbaglio. Altro che quindicenne: non lavoro, non sono fidanzato e tantomeno sposato, sono un tredicenne con la testa (e i piedi) farle nuvole. Meglio di così…..
  6. … e nemmeno tutti i fedeli sanno il perché vanno in chiesa e cosa dicono quando recitano il credo.
  7. Ho preferito essere chiaro, anche rischiando di fare la parte del cane in chiesa. mi piace fotografare, mi piace leggere Nikonland e continuerò a farlo, e se penso di avere qualche foto decente, la pubblicherò. Ma la FOTOGRAFIA non è in cima ai miei interessi, non la considero un impegno ma un diletto, leggero e da non prendere seriamente. Ammiro molto la passione di tutti i Nikolander, e li ringrazio per condividerla con i lettori, ma non mi sento il DOVERE di partecipare attivamente e in modo continuo. Questo è per quanto mi riguarda, con amicizia.
  8. Grazie chi ha valutato benevolmente queste foto, recuperate con difficoltà e preparate per Nikonland in fretta e furia; e scusa per la brusca interruzione, ma dovevo preparare la cena per gli amici. la fretta spiega la pessima lavorazione della seconda, come ha notato Silvio: forse proverò a migliorarla. A Gianni: le foto sono state fatte con la D500 ed il 500f/4D a diverse aperture , con o senza TC14, il 28 giugno del 2016, tra le 6,20 le 11. Non è che le giovani albanelle non volassero, ma si limitavano a brevi giri nei dintorni del nido fino a quando si sono allontanate definitivamente. Se interessa: sono stato seduto su in seggiolino, coperto da un telo mimetico dal freddo gelido della notte alla sauna sotto il sole del tardo mattino, ma mi sono divertito tantissimo, davvero. P.S.ho visto che su Nikonland c’è un dibattito su quelli che lavorano tanto per essere alla moda: non sono io. Certamente io non lavoro tanto, ma lo faccio bene e con calma. Per esempio, oggi ho finalmente finito di non far niente, che non ero riuscito a terminare ieri Ciao
  9. Le bellissime foto di albanelloe, pubblicate da Gianni, mi hanno ricordato una esperienza fatta in Spagna anni fa. Queste sono alcune foto di giovani esemplari che stanno imparando a volare, fatte dall'alba alle 10 circa, quando sono andate via.
  10. Sono sincero: farò poco, molto poco, come ho fatto fino ad ora. La spiegazione è semplice: non sono un fotografo. Come ho già accennato altrove, sono stato un cacciatore da ragazzo, poi, disgustato nel vedere gli animali morire soffrendo, ho smesso e per 50 anni non ho più prestato attenzione alla "natura" . Solo dall'inizio di questo secolo, grazie ad un amico e agli amici di questo amico ho ricominciato a vedere i paesaggi, gli alberi, gli animali, e a fotografarli. Ho fatto qualche viaggio, scattato molte foto, qualcuna, se non bella, almeno piacevole. La maggior parte però erano deludenti, e cercando degli aiuti sono per caso capitato su Nikonland. E' stata una illuminazione: persone appassionate che forniscono a getto continuo informazioni preziose sul materiale, discussioni sulla tecnica, anticipazioni sulle novità in arrivo…..: sono ormai 5 anni che lo seguo, e qualche volta ho partecipato con qualche foto e qualche commento. Certo, su Nikonland c'è molto di più di quanto mi interessa, si affrontano temi che non mi coinvolgono, discussioni che mi sembrano inutili, o scopro "mondi" nuovi, a cui non avevo mai prestato attenzione, come i modellini di aeroplani o di mezzi militari di Mauro e degli altri, e i loro commenti che mi hanno messo una strana allegria nel leggerli, e mi hanno convinto ad evitare per sempre di imitarli. Quando ho visto che ero diventato un "Nikonlander" mi sono sentito orgoglioso, ma mi sono anche un pò vergognato, perché riconosco che più di tanto non investirò in questo ambito: molto, molto meno della passione profusa da molti altri Nikonlanders, niente di più di quel che è necessario per ottenere il diletto che cerco. Sono solo un dilettante. Però oggi, stimolato dalle splendide albanelle di Gianni, cercherò di pubblicare una foto che ho fatto tempo fa, se la ritrovo in qualche archivio.
  11. Si, avevo l’otturatore elettronico (foto silenziosa: ON) in un’altra foto, del tutto sfocata e/o mossa, inguardabile e cancellata, si vedevano le ali diritte.
  12. 'tel chi, il Porciglione! piccolo crop per raddrizzare l'immagine e PP affrettata e approssimata
  13. scusate, ma la foto non è quella che volevo pubblicare: nel ridurre la dimensione a 2 MB ho alternato l'immagine (non so come). cercherò di rimediare
  14. Non avevo mai "visto" una libellula, o quanto meno non le avevo mai prese in considerazione, almeno come soggetto di una foto. Sono rimasto però impressionato dalle serie di immagini pubblicate dal Professore (e da altri), così che, qualche giorno fa, quando ne ho visto una volare mentre aspettavo in un canneto il porciglione, non ho resistito ed ho provato a fotografarla. La fortuna dell'incompetente…… questa è la foto: nessuna pretesa, è un crop un pò manipolato in PP, fatta con la Z50 e il 500 PF a tutta apertura, 5600 iso, 1/2500 E' la mia prima libellula, e non sono certo che non sia anche l'ultima.
×
×
  • Create New...