Jump to content

Alberto Salvetti

Nikonlander
  • Content Count

    317
  • Avg. Content Per Day

    0
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    11

Alberto Salvetti last won the day on April 21

Alberto Salvetti had the most liked content!

Community Reputation

217 Excellent

About Alberto Salvetti

  • Rank
    Advanced Member

Recent Profile Visitors

929 profile views
  1. Cannareccione in una buffa postura. Ha camminato fino in punta alla canna, ne ha strappato una paglia e poi è volato giù fino al nido. D5 5,6/500 PF ED F.5,6 17640 sec. ISO 100
  2. Si è appesa a questa salvia che ho nell'orto ed è rimasta li fino a che è ritornato il sole a scaldarla. Presumo che fosse nata da poco perché aveva le ali perfette. Fatta a luce naturale, cielo nuvoloso, anche perché il flash mi stressa più del treppiede. Grazie degli apprezzamenti.
  3. Questo è il pseudomacro che si può fare normalmente a mano libera col 300 PF ED. Su farfalle vive in piena attività, non su insetti congelati. Non fa una macro 1:1, ma mi sembrava sottinteso.
  4. Ho acquistato tutti e due questi obiettivi subito dopo la loro comparsa nei negozi. Sono gli obiettivi che più ho usato negli ultimi due anni, e il loro maggior pregio è che finalmente si può andare in giro senza cavalletto e scattare dalle posizioni più impensate in un attimo, cosa impossibile col treppiede. Le foto mosse sono veramente poche. Hanno focali sovrapponibili, ma per le mie necessità, ho constatato che non possono essere usate indifferentemente sullo stesso soggetto. Il 200-500 sulla D500 mi ha accompagnato praticamente sempre nelle foto all' avifauna. Accettandolo per quello che è, e non paragonandolo ad un 500/4 fisso, dai tre metri all'infinito, fa il suo lavoro in maniera molto soddisfacente. Per ora rimane nell'armadio, sostituito dal 500 PF ED che pur avendo l'handicap della focale fissa è di un'altra categoria, e un altro prezzo. Altro discorso è il 300 PF ED, ottima lente, che in questo uso specifico, anche moltiplicato 1,4 non mi dà la sicurezza del 200-500. Non so se dipende dalla leggerezza, ma oltre una certa distanza lo stabilizzatore a me da un certo fastidio ed ho la percezione di essere sempre corto. Questo 300 lo uso sempre, da solo o moltiplicato 1,4, con qualsiasi macchina, ma soprattutto con la D500 per le foto alle libellule e soprattutto alle farfalle. Per le libellule e le farfalle, sporadicamente uso obiettivi macro, uso solo ed esclusivamente il 300 PF ED. Mette a fuoco a 120 cm, a questa distanza gli insetti si spaventano poco ed è molto più facile trovare la perpendicolarità sulle ali delle farfalle, cosa difficilissima alla distanza più ravvicinata, permessa e obbligata dalla minore focale dei macro. Con queste mie considerazioni, non voglio contraddire quanto hai scritto nell'articolo, peraltro come sempre, in maniera magistrale. Dopo qualche decina di migliaia di foto fatte con entrambi gli obiettivi, le mie conclusioni sono diverse, e cioè che: se non ho il 300, neanche provo ad avvicinare una farfalla e se non ho una focale più lunga non vado ad uccelli. Non significa che non si possa fare diversamente, si può fare ma, secondo me, in modo non ottimale.
  5. Aggiungo delle foto del 2019 al soggetto che nei mesi di marzo e aprile più mi attrae. Vedere il ripetersi di questi rituali, probabilmente identici da millenni, l'incessante corteggiamento e la difesa, vera o simulata, del territorio da mattina a sera, finalizzato alla riproduzione della specie, è uno spettacolo irresistibile. Come, a me personalmente, provoca rabbia l'insensibile comportamento delle pubbliche amministrazioni che tutto pensano fuorché cercare di preservare l'habitat che consente di godere ogni anno di questo prezioso e rinnovato evento. Da qualche anno i canneti pare che dal demanio siano passati ai comuni. Sta di fatto che i canneti non sono più tagliati da anni ed il canneto vecchio è tutto abbattuto dai venti e impedisce la crescita del nuovo. Quando va bene viene tagliato un metro di canneto dalla riva per raccogliere tutte le porcherie di plastica che si sono radunate nell'anno. Risultato di questo intervento: ad ogni burrasca rutti i nidi costruiti da canne a pelo d'acqua vengono distrutti compreso il contenuto. Il vantato intervento naturalistico dei comuni è stato quello di rendere carrabile il sentiero che costeggia il lago, così ora il disturbo si può fare più agevolmente anche con le biciclette oltre che con i cani liberi dal guinzaglio. Metto da parte la rabbia e carico le foto augurandovi una Buona Pasqua.
  6. Grazie dei graditi apprezzamenti di tutti.
  7. Andando verso il lago, su di un pioppo una femmina di capinera si cibava con le novelle fioriture. Leggero crop. D5 + 500 PF ED, F. 5,6 1/500 sec. ISO 560
  8. Sulle gimbal dal costo superiore ai 55 euro le due manopole sono frizionate per regolare la fluidità voluta, non so sulle altre. Sono allergico ai cavalletti, ma con l'uso dei supertele, il 200-400/4 prima e col 600/4 poi l'uso del cavalletto è stato indispensabile. Declassato a porta accessori il 190 Manfrotto, ho acquistato un Gitzo Systematic serie 3, che è costato parecchio, ma mi accompagna da più di 10 anni ogni qual volta mi serve, è robusto, stabilissimo e sembra nuovo, appena tolto dalla confezione. A suo tempo l'avevo accompagnato con la testa gimbal Benro GH2 che avevo pagato 190 euro. Testa solida, funzionalmente ineccepibile. Quando ho preso il 600 ho trovato una Photoseiki d'occasione e l'ho sostituita con quella. La Photoseiki fa esattamente le stesse cose della Benro, ma è come guidare l'Alfa Stelvio rispetto alla 127. All'acquisto sono attrezzi costati non poco, ma sono praticamente indistruttibili e soprattutto hanno svolto impeccabilmente il loro compito, senza mai farmi bestemmiare.
  9. Avrai sicuramente ragione, ma non posso consigliare una Z che non ho mai preso in mano. Se gli mostrassi questa foto, fatta con D850 e lo Zeiss Milvus 2/100 MF , spiegandogli che sono 8 scatti uniti in focus stacking, fatti senza cavalletto, con fotocamera in una mano e obiettivo poggiato sull'altra, spostando il punto di fuoco girando la ghiera di messa a fuoco, potrei sconsigliargliela?
  10. Invece io penso che uno o più macro di nuova generazione sono indispensabili. Per lo meno a quelli come me che non se lo sognano nemmeno si passare al sistema Z, avendo già tutto quello che serve per le mie esigenze. Avvicinarsi al soggetto non significa che poi il risultato sia un macro soddisfacente. Questo vale per me, non voglio criticare chi fa diversamente. All'inizio facevo la macro col 18-200 a 200 mm e le foto mi piacevano tantissimo. Poi ho acquistato un macro.....
  11. Se fosse un amico che voglio conservare come amico, gli sconsiglierei vivamente di dedicarsi alla fotografia naturalistica, se non ha un minimo di conoscenza di ciò che vorrebbe fotografare. Intanto gli consiglierei di studiarsi GUIDA AGLI UCCELLI di Lars Svensson. Se insiste nell'intento, mi sacrificherei UNA volta, nell'accompagnarlo dove fotografo io e gli farei provare la mia attrezzatura. Nel tentativo di non ingrossare l'ormai folta schiera di fighissimi fotonaturalisti che conoscono, fotografano e postano su tutti i social le cinque specie di avifauna che solitamente si lasciano avvicinare nei siti alla moda. Qualsiasi altra specie che improvvidamente si facesse immortalare, viene descritta come "uccellino". Per quanto riguarda la Macro, consiglierei di farla esclusivamente con obiettivi macro, seppur non aggiornati, obsoleti e non adeguati ai moderni sensori. Sconsiglierei e lenti apocromatiche, che avvicinano e ingrandiscono il soggetto, ma non producono lo stesso risultato degli obbiettivi macro.
  12. Gran parte del merito di questa foto è dell'autore, che decide quale proporre fra le centinaia più o meno uguali ed effettua il ritaglio. Gran parte del merito è dell'obiettivo. Il 200-500 è stato il mio compagno tele preferito per due anni, grande obiettivo dal costo irrisorio. Quanto dipende dalla macchina? Non lo so dire. Uso anche la D500 e la D850, ma i file sfornati dalla D5 sono diversi, più puliti, nitidi, qualche volta riescono a commuovermi. Resto sorpreso di aver fatto quella foto.
×
×
  • Create New...