Jump to content
  • entries
    89
  • comments
    726
  • views
    17,923

About this blog

Dove si mostrano e commentano fotografie , si parla di natura, reportage e tanto altro.

Entries in this blog

Cornacchia al Bar

Intanto che "lavoravo" ad un progetto fotografico che si sta sviluppando nella mia mente mai quieta, ho assistito a una scenetta e ne ho voluto fare un micro-reportage senza pretese, uno "street animale"   come esempio  gradevole (si spera) e documentativo  di quanto certi animali si siano ampiamente "urbanizzati" integrandosi benissimo, qualche volta anche troppo.  Insomma, in questo luogo che qualcuno conoscerà bene, ho incontrato una Cornacchia priva di qualsiasi timore, che come molti u

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Cat Sith, il Gatto nero di Halloween.

Un po' per contrastare la recente tendenza a mostrare solo il lato "cute", "coccoloso" del gatto, che non è nemmeno metà del suo fascino, e poi  pensando al prossimo Samahin-Halloween, ecco un piccolissimo portfolio di ispirazione (ma guarda) felina, dark gothic come piace a me.    Nel folklore irlandese e scozzese c'è una creatura dalla forma di gatto gigantesco, delle dimensioni di un cane pastore, tutto nero tranne per una macchia bianca sul petto. Gira di notte per le Highlands e i

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Zeta 8, 105 MC e mantide d'ottobre (!)

Con un mese o quasi di ritardo, ma sarà colpa del riscaldamento globale ,  ecco che arriva (da non so dove) la Hierodula tenuipunctata, ovvero la Mantide Gigante asiatica che, come ho già scritto, da un po' di anni si sta diffondendo in Italia settentrionale. Stessa modella quindi, ma questa volta "affrontata" con un kit differente. Che secondo me ha fatto una certa... differenza (gioco di parole intenzionale). Gli anni scorsi l'ho fotografata soprattutto con con il 24-200 Z ed un tubo, o

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Pepe Verde, Pepina,molto personale.

Un piccolissimo reportage in cui condivido più sensazioni che cose.  Ho già scritto due blog sul Giardino dell'Isola del Pepe Verde, c'era bisogno di un terzo? Sì, almeno per me. Qui non descrivo il giardino, ma il mio vedere il giardino (e la gatta che ne è custode e signora).  Intendiamoci, credo che le foto stesse abbiano una qualche qualità  (la maggior parte almeno) che le farebbe "stare in piedi"  anche per conto loro. Se no non le pubblicherei.   Il Giardino. Di fronte

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Un triangolino di vita in città

Sono quasi fuori da una brutta faringite causata presumo dall' aria condizionata dei treni o degli uffici dove lavoro (ci hanno trovato dei neandertaliani congelati). Uscita da "convalescenti" perciò, ma con risultati più gradevoli del previsto. Dopo una puntata rapida all'isola del Pepe Verde a trovare un'amica dagli occhi nocciola e il pelo di colore grigio piombo (la vedremo prossimamente), mi dirigo verso questa fontana nella Biblioteca Degli Alberi, vicino Piazza Gae Aulenti.  

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Questa foto mi dice qualcosa... [invito aperto a tutti]

Ultimamente su Nikonland sono state fatte alcune proposte, tutte puntualmente cadute nel disinteresse generale. Mi è venuta voglia di fare anch'io una proposta per vederla cadere nel disinteresse generale. STO SCHERZANDO. Propongo seriamente un'iniziativa che  spero verrà seguita perchè so per certo che su Nikonland non c'è solo chi si  limita a discutere di come va o non va quell'aggeggio, di che cosa ha assolutamente biogno di acquistare poi al massimo deposita le foto in modo imperso

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Gipeto, bikers e cocci di vetro.

Nel mio blog sul Gracchio, Gianni ha scritto in un commento che conosceva il posto  e non gli piace per niente. Ho risposto che ha ragione e qui propongo un reportage "sul posto" come spunto di discussione (se mai qualcuno ne avesse voglia). Il "posto" è il Passo dello Stelvio, ci sono andato proprio su indicazione di Gianni, che ringrazio, perchè lì è abbastanza facile avvistare e fotografare il Gipeto, nonostante sia una zona turistica frequentatissima da escursionisti, ciclisti, bikers

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Quante cose può dire un Gracchio?

Mi sono preso due giorni di fuga  a quasi 3000m di altitudine per evitare le temperature africane. Fra le altre cose  ho scattato anche le foto per questo blog, che vuole essere un po' una riflessione su un commento di Valerio Brustia sul significato delle immagini e un po' una proposta operativa in linea con il blog di Massimo Vignoli sulla crescita.  C'è chi sostiene che se una foto abbisogna di spiegazioni allora non è una foto riuscita, c'è chi al contrario sostiene che senza una contes

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Oggi mi è andata bene (Acrida ungarica...)

Oggi un'uscita nel solito posto sul Fiume Azzurro, essere lì la mattina, prima che si popoli troppo, mi fa bene anche senza fotografare . Non mancherebbero gli uccelli, ma barche ed umani vari li tengono a distanza. Ma non importa sono lì per fare macrofotografie, mi aggiro fra i cespugli e le rive in cerca di soggetti interessanti.       Abbondano i soggetti noti, che allora cerco di riprendere in modo un po' diverso: Un maschio di Croc

Silvio Renesto

Silvio Renesto

[experience] Primo giro con la Z8

Un paio di mini uscite per mettere alla prova la Z8, o forse dovrei dire me stesso con la macchina. Comunque condivido alcune immagini e considerazioni, sperando di far cosa gradita e se ripeto qualcosa di quanto già scritto  da altri prendetela come una conferma ulteriore, un rinforzo, una stellina in più. Versione di una riga: devo studiare un pochino i settaggi per poterla usare al meglio ma già al primo contatto è bella, rapida e intuitiva. Ne sono soddisfattissimo. Preliminari:

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Bruce Lee a cinquant'anni (e due giorni) dalla morte.

Il 20 luglio del 1973, moriva Bruce Lee, per cause poco chiare, forse una intossicazione o uno shock anafilattico da "medicinali", per così dire. Il suo mito invece è rimasto vivo e intatto fino ad oggi.  Da appassionato praticante di arti marziali orientali e da "divoratore" dei suoi film, voglio condividere qualche pensiero sull'aspetto cinematografico e sull'aspetto combattivo di questo artista. Bruce Lee al cinema Bruce Lee ha letteralmente rivoluzionato il modo di coreografare

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Guardare, non solo vedere.

E' una frase fatta , ma comunque una gran verità. Come quella che afferma che l'equipaggiamento più importante sta alcuni centimetri dietro il mirino. Spesso si fotografa a caso soprattutto, purtroppo, nella fotografia naturalistica dove, attratti dal soggetto ci si dimentica del contorno, ci si dimentica di fare attenzione, di valutare alternative, di pre-vedere il risultato, di sperimentare, insomma, di pensare. Ne abbiamo parlato e scritto in non  so quanti articoli e tutorial, io

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Un giro sulle rive del Ticino

Un giro all'insegna della flessibilità   Siamo partiti con l'intenzione di fare macrofotografia in un punto dove ci sarebbero dovute essere le mantidi religiose (quelle solite). Non c'erano. Allora ci siamo rivolti a quel che passava il convento... cioè le sponde del fiume. Una foto della location  con il 12-28 su Zfc.   Macrofotografia pochina, però ho avuto modo di valorizzare il 105mm MC (sempre su Zfc) ad esempio con questo ritratto, lo sfuocato del 105 è proprio  b

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Giochi coi Gechi!

A questi luoghi  sono affezionato per mille motivi, alcuni sono personali, altri riguardano la bellezza dei luoghi stessi... Siamo dalle parti di Populonia   e poi ci abbondano le bestiole che mi piacciono (anche) come soggetti fotografici. Piccoli tesori nascosti che sfuggono ai più, a quelli che passano e non sanno guardare. Ecco uno degli animali che mi stanno più simpatici in assoluto. Lo vedete? Dov'è? Foto col 12-28 Z su Zfc. Aspettate un attimo

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Incontro con la Mantide nana

Quando sono in giro nella macchia mediterranea  mi sento proprio bene, è uno degli ambienti che più amo, senza contare che ci sono molti dei soggetti che preferisco per la  macrofotografia. Nikon Zfc e 12-28 Z Oggi ho passato ore a cuocere sopra e intorno a questi sassi: Nikon Zfc e 12-28 Z Perchè? Perchè passeggiando in cerca di macro soggetti ho notato una cosa strana: Una farfalla scomposta, ad un certo punto le è persino caduta un'ala. Ho subito pensato "pre

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Sgarze e garzette a Torrile

Come ho scritto nell'altro post https://www.nikonland.it/index.php?/forums/topic/4904-la-migliore-foto-che-ho-scattato-ieri/ Dopo diversi anni sono stato a Torrile con i vecchi amici per una rimpatriata. Peccato che i capanni "classici" (Bunker e Swarovski) fossero chiusi per restauro  e anche che la varietà di soggetti vicini non fosse granchè, così che  il tutto si è trasformato in uno shooting ristretto alle Sgarze Ciuffetto ed a  qualche Garzetta. Pazienza. Le Garzette preferivano

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Le tigri indiane sono raddoppiate, evviva, ma...

ATTENZIONE, QUESTO BLOG CONTIENE LINK A VIDEO CHE POTREBBERO RISULTARE NON ADATTI A PERSONE SENSIBILI (E AGLI AMANTI DEI CANI), SIETE AVVISATI. Le recenti vicende e le discussioni relative sulle aggressioni da parte di orsi in Trentino mi ha spinto a scrivere di un argomento che so essere spinoso e che solleva opposte faziosità, purtroppo, ma mi sembra importante diffondere una consapevolezza su come vanno le cose e su come dovrebbero andare per uan coesistenza pacifica tra uomini ed animal

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Papà, cos'è una fotografia di natura?

Questo blog un po' insolito nella forma, è un  "metalogo", un "dialogo immaginario", alla maniera degli antichi filosofi greci, i quali fingevano di discutere con qualcuno per esporre il loro pensiero. Mi sono divertito a inventarne uno. Spero sia gradito anche a voi. Questo metalogo però si ispira non ai greci ma a Gregory Bateson, singolare figura di scienziato che... vabbé,  sarebbe troppo lunga. Se volete, leggete i suoi libri. In quelli più famosi (Verso un'Ecologia della Mente, Mente

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Giornata grigia in Garzaia

L'idea con cui avevo fatto lo zaino, ero salito in auto e avevo sopportato un po' di coda in tangenziale, era quella di provare a fotografare ardeidi in volo, visto che c'era un po' di sole. Appena imboccata l'autostrada mi sono reso conto che sul novarese iniziava a gravare una cappa di nuvole non troppo scure, ma tali da trasformare il cielo in un ammasso grigiastro. Arrivato sul posto, dopo due scatti ho avuto conferma  che gli uccelli in volo erano improponibili sagome scure con qualsiasi tr

Silvio Renesto

Silvio Renesto

E adesso Cicogne.

Oggi eravamo in giro in cerca di Cicogne, per le campagne del Pavese. E ormai il tempo della nidificazione e si sperava di fare dei buoni incontri. Certo le risaie e i campi non mettevano troppo ottimismo: Diciamo che non è proprio il colore che ci si aspetta in primavera e le scarpe non dovrebbero sollevare nuvolette di polvere. Ma le Cicogne c'erano. Il primo nido è quello sulla torre del "castello" dei Salamon, la famiglia che ha creato l'Oasi di Sant'Alessio. Non ci interes

Silvio Renesto

Silvio Renesto

[divulgazione] Ma chi era ... Pallas?

Jorgos ha da poco pubblicato una bella foto di una specie rara detta Gabbiano del Pallas (o di Pallas).  Chi è naturalista per passione o per professione ha senz'altro sentito nominare più di un Pincopallino di Pallas, cioè di una specie animale il cui nome comune è composto da questo curioso attributo. Ma chi era Pallas? Peter Simon Pallas era un naturalista tedesco, nacque e morì a Berlino (1741-1811) uno di quei naturalisti dei tempi, fra fine Settecento e inizio Ottocento, del f

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Mantide, femme fatale

Insieme alle Libellule, le Mantidi sono il mio soggetto macro preferito. Come le libellule, sono eleganti ed aggraziate sia nelle forme (basta non guardare troppo da vicino, ma questo vale per tutti gli Insetti come dice mia moglie ) che nei movimenti, e il loro design che rivela quanto siano efficienti e micidiali predatori ha un certo fascino. Di recente ho dovuto andare a cercare alcune cose sul loro comportamento, cosa che mi ha fatto venire voglia di  rivedere le foto che negli anni ho f

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Roost di Gufi

D'inverno i Gufi si radunano di frequente  in dormitori (i roost appunto)  in aree cittadine perchè, grazie agli impianti di riscaldamento degli edifici la temperatura esterna  è di qualche grado superiore rispetto a quella delle aree aperte. Di solito i luoghi migliori sono complessi di condomini che comprendono zone alberate di proprietà, per cui relativamente tranquille, dove i gufi scelgono i loro posatoi.  A volte si tratta di complessi scolastici, monasteri, basta che ci sia calore, al

Silvio Renesto

Silvio Renesto

[fotografi] La street alcolica di Junku Nishimura

Junku Nishimura nasce nel 1967 in un piccolo villaggio minerario nella prefettura di Yamaguchi. Compiuti diciott'anni va al college a Kyoto dove studia economia dei paesi sudamericani. Una volta diplomato, per tre mesi va in giro per gli USA lavorando come DJ nei club, facendo il lavapiatti, il muratore. Alla fine trova lavoro in una fabbrica di cemento che costruisce tunnel dove è assunto come esperto di materiale cementizio. Fa questa vita per quasi vent'anni, poi si licenzia e dopo aver acq

Silvio Renesto

Silvio Renesto

[tecnica fotografica] Un 50mm ha più profondità di campo di un 200mm. Sarà proprio vero?

Sì, anzi no, cioè... dipende.  Anni fa i miei amici erano soliti criticare la mia scelta di fotografare in macro con un 180mm o 200mm micro perchè, secondo loro, in cambio della maggiore distanza di messa a fuoco/di lavoro avrei avuto una minore profondità di campo, cosa importantissima in macro. Che la lunghezza focale fosse inversamente proporzionale alla profondità di campo ottenibile era una cosa risaputa, di cui anch'io ero convinto, almeno a quei tempi. Poi leggendo, documentandomi e

Silvio Renesto

Silvio Renesto

×
×
  • Create New...