Jump to content

Silvio Renesto

Redazione
  • Posts

    5,561
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    197

Silvio Renesto last won the day on May 23

Silvio Renesto had the most liked content!

6 Followers

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

Silvio Renesto's Achievements

Nikonlander Sostenitore

Nikonlander Sostenitore (5/5)

4.4k

Reputation

1

Community Answers

  1. Belle, soprattutto le ultime due, la penultima in particolare.
  2. Depressa perchè la specie si chiama così Libellula depressa, ombrosa perchè in ombra. L'addome azzurro in luce tendeva quasi alla bruciatura così l'ho sottoesposto in postproduzione e il file della Zfc ha retto magnificamente. Nikon Z Fc, Nikon 100-400mm f5.6 Z.
  3. ... da sinistra a destra: il sottoscritto, Massimo e Alberto, foto di Gianni Ragno.
  4. Cavalletta Tettigonide (quelle con zampe lunghe e antenne lunghissime): Nikon Z fc, Nikon 70-200mm a 200mm, Lente Addizionale SIGMA AML da 1.8 diottrie. Una dolce mamma con la sua prole ... beh dolce è forse un tantino entusiastico, comunque è un ragno femmina con la sacca delle uova (il pallino bianco) che si porterà in giro fino alla schiusa, poi per un po' si porterà i ragnetti sul dorso. Nota curiosa: il 90% dei ragni che vediamo in giro di qualsiasi specie sono femmine perchè i maschi sono piccolissimi, anche10 volte più piccoli della femmina e poi... spesso vengono mangiati post-accoppiamento e quindi non li vediamo più . Nikon Z fc, Nikon 70-200mm a 200mm, Lente Addizionale SIGMA AML da 1.8 diottrie. Alla prossima
  5. Le damigelle che ha mostrato Massimo sono ottime, inquadrature che, se vai a vedere le mie foto, noterai che faccio anch'io, anzi sono la maggioranza, perchè piacciono anche a me. Non ho assolutamente detto che non mi piacciono! Ho solo invitato a provare stili diversi, per divertimento. Perchè ogni tanto, se si vuole, si può anche fare diversamente NESSUN "PER FORZA". Solo, visto che sta sperimentando... poi si vede cosa piace di più fare, non mi sembrava cosa cattiva. Non sono Dinosauri: Il dettaglio rivela qualcosa che le rende originali e diverse senza IMHO dare pesantezza. Il discorso è che un pettirosso a pieno formato perde l'idea di leggerezza senza aggiungere nulla di particolare rispetto ad una inquadratura un po' più stretta, qui invece rivelano cose nuove o atteggiamenti buffi come nella seconda (blu). Se non si percepisce la differenza, non so che dire. E comunque la prima che ho messo non credo proprio si possa fare facilmente con un 400mm, ma vada fatta con un qualcosa che arrivi ad 1:1 da solo, come ho fatto io. Perchè con il 400 mm credo si avrebbero serie difficoltà. Il purè di piselli, dipende dai gusti. Non è la prima volta che me lo scrivi, ho capito che non ti piace. Capisco la differenza di gusto, mi sta bene, mentre l'ironia gratuita mi sta meno bene. Ma riconosco volentieri che l'ideale sarebbe uno sfondo leggermente più mosso di questi che ho messo io, infatti sono foto un po' vecchie pubblicate per dare un''idea del rapporto di riproduzione, ora farei più o meno come quelli che fa Massimo (ed io anche). Quello che a me non piace di solito è l'accozzaglia di righe, luci ed ombre forti che deturpano e distraggono. La mia curiosità, da cui la proposta, sarebbe di vedere come Massimo interpreterebbe la cosa perchè credo farebbe un lavoro egregio. Tutto qui.
  6. Se posso darti un suggerimento per rendere e cose più interessanti. Next time, in location adatta, tenta qualcosa del genere, interpretandolo a modo tuo:
  7. Mentre Massimo si cimentava nella Macro alle libellule: Mi sono cimentato in una piccolissima sfida personale: fotografare una Licenide a mano libera. Può sembrare banale, ma le Licenidi sono veramente piccole, l'apertura alare è sui due centimetri-due centimetri e mezzo. Questo vuol dire che per riprenderla ci si deve avvicinare moltissimo e questo con una focale sui 200mm comporta una profondità di campo ridottissima, basta che le ali siano leggermente inclinate e i margini vanno fuori fuoco. D'altro canto la farfallina era raso terra per cui occorreva una focale un po' lunga per sfuocare come conviene l'erba dietro che è un altro fattore di difficoltà: tranne quando sono in cima ad uno stelo, è difficile avere degli sfuocati gradevoli e profondità di campo sufficiente con focali corte. Insomma, per me , almeno, non è così facile. Per cui sono contento. Nikon Z fc, focale da 200mm, più lente adddizionale SIGMA da 1.8 diottrie, f11, 1000s 640 ISO, no crop. Nitidezza molto elevata per esserci anche una lente addizionale (aprire per credere).
  8. Il mio compianto maestro/ispiratore nella macrofotografia, Ronnie Gaubert, diceva che il soggetto conta fino ad un certo punto, il resto, come sempre è luce e composizione. Io trovo che nelle foto di Massimo gli ingredienti ci siano tutti, con uno stile nello sfuocato che lo distingue. Massimo ha affrontato una sfida difficile, scattare a soggetti piccoli, ma allungati come le damigelle, a mano libera e con la brezza, quando il parallelismo soggetto-sensore è fondamentale a meno volere soggettive sul capo e sfuocare il resto. Sull'attrezzatura, per soggetti delle dimensioni delle damigelle in su, l'ho scritto più volte, io trovo che il 105mm sia molto impegnativo, per la distanza e gestione lo sfondo, come ha scritto Massimo, senza contare il rischio di fuga dei soggetti, motivi per cui uso focali più lunghe. Per entrambi gli obiettivi, ma soprattutto per il 105, sono impressionato dalla resa dello sfuocato (ma c'è dentro anche la capacità di gestirlo da parte del fotografo). Ma un premio speciale a Massimo è dovuto per aver fotografato l'Anax imperator (seconda foto dall'alto) " "sveglia ed attiva" con il 105mm, ci vuole una tecnica da ... predatori per farlo e càspita, che bello sfondo!
  9. Però detto questo io vorrei tanto che ci fossero (più) commenti, buoni o cattivi a seconda, su tutte le foto di tutti i contributori, a tutti i livelli. Se no sembra che ci si accanisca su qualcuno in particolare.
  10. Non avendo avuto un esplicito assenso mi ero astenuto dal proseguire (un cuoricino può voler dire cose diverse)Il topo ha secondo me a anche un altro problema, vedo solo io delle righe verticali a destra di chi guarda (freccia) ? Se davvero la foto out of camera è un po' meno rumorosa, mi viene in mente che sia stata operato un qualche intervento di correzione esagerato. Nella speranza che Claudio non si offenda e per puro spirito didattico (lui stesso ha scritto che vuole imparare quindi spiego perchè possa provare a migliorare i risultati) faccio notare alcune cose di quella serie. Il primo picchio, ripreso a distanza, particolare: Io vedo un effetto di pittura a spatola che posso pensare dovuto ad un tentativo di recupero di una foto molto rumorosa e/o non bene a fuoco, o ad un'interpolazione di qualche genere. Consiglio: ci sono foto che non sono salvabili, bisogna avere il coraggio di buttarle. Capita a tutti ed anche spesso. Picchio a distanza ravvicinata: I Picchi, come gli Svassi, sono bestie difficii perchè hanno del bianco e dello scuro, molto scuro, il rischio di bruciare i bianchi è elevato, occorre farci la mano. In più mi sembra di vedere sempre un contrasto forzato, un mio amico faceva queste cose per recuperare nitidezza, con risultati simili. Non so se qui sia lo stesso caso. Scoiattolo Rosso, nella foto mi aveva colpito lo sfuocato molto forte del tronco ed in effetti sembra essere (se sbaglio chiedo scusa in anticipo) un intervento in postproduzione, infatti l'artiglio dello scoiattolo è sfuocato ma il dito no (come fosse sfuggita la pennellata?). Non è di per sè un problema, lo sfuocare in postproduzione ma se si vuole fare, va fatto, a mio parere eh, in modo molto leggero, altrimenti da' un effetto evidente che può risultare sgradevole. Infine farei un'osservazione per cui Claudio non c'entra, ma vedendola non posso stare zitto. Se quella macchia bianca è pane, o peggio cose come il pandoro, consiglierei a chi si occupa del capanno di cambiare alimentazione. Primo, per motivi di salute degli animali, il pane è salato e sono carboidrati raffinati, se è un dolce c'è burro, altri grassi e zuccheri, alla lunga non è niente di buono per gli animali di piccola taglia. Per gli animali esistono semi, nocciole e mangimi appositi. Secondo per motivi fotografici, perchè è veramente antiestetico, e rende l'immagine innaturale. Se invece è la sovraesposizione che falsa l'immagine e quello è cibo sano (io non ero lì e non posso sapere), ritiro tutto quanto sopra e consiglio al fotografo una inquadratura più astuta per nasconderlo.
  11. Grazie a tutti del passaggio. la mia intenzione chiarisco, non è promuovere la Z fc o qualsiasi altra fotocamera, quanto sostenere che anche mirrorless relativamente entry level si possono usare con soddisfazione se non si hanno necessità definite.
  12. Sì capita anche a me, non vorrei dire una stupidaggine, ma mi pare che la cosa sia particolarmente amplificata quando è montato su treppiede, meno a mano libera.
  13. Mi ricordavo un po' più possessori della Z fc... offro un incoraggiamento per chi avesse timore di rivelare che ha una Z fc e che gli piace usarla, ecco, l'ho messo qui:
  14. Articolo umoristico, con qualcosa di vero e con qualche esagerazione. Chi non ama il genere è avvisato. Quando è nata ha fatto un bel botto, sorprendendo persino la sua mamma. Subito ha sedotto i tanti che la volevano, qualcuno l'ha detestata ma, amore o odio che fosse, di lei, piccoletta pepata, se ne parlava. Ma chi? La Zeta Effe Ci!! Ma purtroppo per lei, pin-up non proprio "curvy" e piuttosto compatta, è arrivata la "bombshell", e tutti le sono corsi dietro. Lei c'è rimasta un po' male. Tutti a guardare e a desiderare quell'altra perchè più, più... più tutto nonostante, e proprio, come tutte le vamp... non alla portata di tutti (e non sto parlando di denaro ) ... Posso ripetere la metafora con le auto se preferite, che so, city car sbarazzina vs supercar... anzi no, pensateci da soli. Così sulla nostra piccolina è caduto l'oblio o peggio, il bullismo! Tom Hogan conclude che la nostra piccola sarebbe "Recommended for Millennials who want to seem stylish or Old Farts who miss their dials," ovvero "per giovani Millennials che vogliono sembrare alla moda o per Vecchi Scoreggioni che sentono la mancanza delle loro ghiere". Tutte bugie? No, non proprio: c'è del vero: Non è la fotocamera per usi estremi, nè può avere la qualità dei quarantasettemegapixelformatoeffeics, nessuno sano di mente lo metterebbe in dubbio. Seriamente, ci sono tanti fotografi, professionisti ed amatori d'eccellenza hanno bisogno di fotocamere professionali/prestazionali e che soprattutto le sanno sfruttare appieno per fotografare ancora meglio, è giusto così. Però secondo me c'è chi non ha proprio tutto quel bisogno della superstar, e c'è ancora spazio per la piccola Z fc, che sa farsi apprezzare con il suo fascino discreto, là dove la raffica infinita o i quarantaerotti... sono un overkill, Perchè se si ha voglia di metterla al lavoro, lei lavora eccome. Vogliamo fare dello street? Anche e soprattutto in bianco e nero o quasi bianco e nero: Dite che non si può usare per la macro? O per i fiori (se vi piace il genere ) Non si può usare per gli animali? Non si può usare per gli animali in movimento ... ehm, ad essere sinceri qui fa un po' fatica, ehm... passatemi la... bombshell per favore . E questo cos'è, un paesaggio? E ....sssttt non ditelo in giro, ma c'è chi ci fa anche foto di nudo e persino dei ritratti Allora? Continuate a volerle bene, se ce l'avete, fatele fare qualcosa ogni tanto, che sarà divertente. Non siete d'accordo? Non c'è nulla di male, vorrà dire che non siete vecchi scorreggioni nostalgici (come me). Potete crederci o no, ma l'idea di scrivere questo articolo mi è venuta prima che comparissero dei post sulla Zfc trascurata e che Mauro proponesse il club, disertato.
  15. Nelle foto di animali sono per il bianco e nero quando si vuole dare una certa enfasi a qualcosa, impressione, forma trama, luci, altrimenti il colore "vince" per me come anche per te e per Antonio. Di questa foto preferisco la versione in bianco e nero perchè i bianchi sui soggetti diventano più morbidi e nel contempo lo sfondo diventa meno presente, i puntini luminosi sono belli a colori, ma in bianco e nero sono più grafici e meno invasivi. Insomma, tutto mi sembra essere più equilibrato e fare risaltare bene i soggetti. In più le "basette" creano una bella cornice omogenea alla "faccia" nella versione in bianco e nero.
×
×
  • Create New...