Vai al contenuto

Massimo Vignoli

Redazione
  • Numero contenuti

    1341
  • Cont. medi per giorno

    2
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Vittorie

    32

Massimo Vignoli last won the day on February 26

Massimo Vignoli had the most liked content!

Reputazione Forum

490 Excellent

3 Seguaci

Su Massimo Vignoli

  • Rank
    Nikonlander Veterano

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Grazie Mauro, ottima analisi. Sulle APS-C io metto il pollice verso, anche nella versione ibrida. Alla fine a mettere il giusto sensore in una Z di fascia bassa - quello economico - e risparmiando qua e la il differenziale economico collassa.
  2. Leo, una spompettata - che è soluzione di una certa limitata efficacia - non può essere per definizione “vietata” o pericolosa. Si tratta di aria! Premesso che sono d’accordo con te - la discussione deve tornare su un piano pratico - ci sono molti usi diversi della macchina. Un conto se in un’uscita fai 4000 scatti con il superzoom, sostanzialmente senza quindi cambiare lente. Un altro - la mia ultima uscita fotografica - se fai un centinaio di scatti di paesaggio in montagna, alternando 16-35 e 70-200. E cambiando l’ottica lasciando la macchina sul treppiede. Al mattino il sensore era pulito, alla sera 3 puntini. Inoltre, relativamente alla tolleranza allo sporco, un conto è fotografare a diaframmi aperti un conto chiusi. Di fatto pur facendo con la D5 più di 10 volte le foto che faccio con la D810, pulisco molto di più la seconda. L’argomento è interessante e nonostante un po’ di tempo speso in ricerche non ho trovato molto materiale...
  3. Non la vedo molto praticabile, alla fine dei conti anche i sensori delle reflex si sporcano. Il problema è come pulirlo!
  4. Valerio, mi sono semplicemente limitato ad argomentare in relazione alla qualità ottica assoluta, asserita come identica. Cosa che non trova riscontro nelle mie prove, che ho caricato qui per condivisione. Ma il problema non è solo di cercare un miglior sfocato grazie allo stop di differenza, ma proprio che lo sfocato del 500PF è brutto! Sul resto, condivido al 100% che la capacità di portare a casa foto con certa condizione di luce, al crepuscolo, per un fotografo wildlife è anche più importante. Ne parlavamo giusto giovedì sera: quella foto in azione a 1/500 f4 5000ISO con il 500/4 sarebbe 1/500 f5.6 a 10000ISO.... o forse non sarebbe esistita, perché l’AF avrebbe potuto fallire con solo metà luce. Ma per avere ben presenti queste cose occorre andarci a fotografare in quelle condizioni. Cosa non cercata/praticata/apprezzata da tutti. Ah, per la cronaca: Brad Pitt è interessato al 500PF per quando porta a spasso i cani. Negli altri casi usa o il nuovo 180-400 o il 400 2.8. O almeno così mi ha scritto.
  5. Certo Mauro, ovviamente la qualità dello sfocato dipende anche dalle distanze relative - sensore/soggetto/sfondo - e dalla uniformità dello sfondo stesso. Questo è il classico caso in cui probabilmente avresti avuto un bello sfondo anche con un 500/8 catadiottrico
  6. Io fotografo prevalentemente all’aperto ed in ogni condizione meteorologica. Non mi sono mai fatto troppi problemi a cambiare ottiche perché se sono fuori a fotografare.... è per fotografare, non per evitare di sporcare il sensore! Per questo pulisco il sensore mediamente 5/6 volte l’anno. Cosa che ho imparato a fare da me dalla prima volta che si rese necessario - dai tempi della D200. Avendo avuto mediamente un paio di corpi contemporaneamente, direi che ho pulito il sensore più di cento volte. Mai un problema. Viceversa lo sarebbe dover far sistematico ricorso all’assistenza. Sia per un problema di costi sia per la logistica coinvolta (io controllo e se necessario pulisco il sensore prima di ogni viaggio o shooting importante).
  7. Ora, viste le immagini, torno sul costo e sul peso. * La differenza tra 85 1.4 e 85 1.8 è di 2/3 di stop mentre tra 500/4 e 500/5.6 è 1 stop pieno. * Un noto rivenditore prezza l'85 1.4 a 1.599€ e l'85 1.8 a 548€ (2/3 di stop, uno è il 34% di costo dell'altro). * Lo stesso rivenditore prezza il il 500/4FL a 9.980€ ed il 500/5.6PF a circa (back ordered) 4.000€ (1 stop, uno è il 40% del costo dell'altro). * Peso: 85/1.4 595gr - 85/1.8 350gr ; 500/4FL 3.090gr - 500/5.6 PF 1.460gr * Peso: 300 2.8 2.900gr - 300/4PF 755gr C'è un solo motivo per comprare l'ottica più luminosa, alcuni lo valorizzano indipendentemente da quanto questa costi in termini economici, di ingombro o peso. Altri no. E' sempre stato così, anche prima che la tecnologia PF fosse sul mercato. Premesso tutto questo, la ricerca del compromesso ideale - considerando qualità del risultato, costo e peso - è molto più sensata se la differenza di prezzo si misura in molte migliaia di euro e la differenza di peso in chili e non in etti. Quindi molto più centrata su un 500 rispetto a quanto può esserlo su un 85. E personalmente è possibile che a breve compri un 500PF, perché molto spesso fotografo a ore dall'auto portando tutto a spalle e non sono più un ragazzino. Ma se non l'ho ancora comprato è giusto perché, indipendentemente da quel si dice, le foto non vengono identiche e non sono "otticamente indistinguibili". Quindi, in stile Nikonland, qui avete una documentazione di una reale situazione fotografica che evidenzia le differenze, in modo che ciascuno con i propri occhi le possa valutare scegliendo, per se, il compromesso migliore.
  8. Ah, ovviamente: * l'esposizione tarata all'origine in modo diverso dai due fotografi (Io e Marco), è equalizzata in PP (-0,15 sulla foto col 500PF e +0,15 sul 500/4FL) * il resto delle regolazioni sono assolutamente identiche
  9. Crop a pixel reali.... I dati di scatto sono 1/800 f5.6 160 ISO vs 1600 f4 140 ISO. Qui c'era una luce fortissima, per cui non si vede la differenza sul rumore. Ma tutti abbiamo in mente la differenza tra 3200ISO e 6400ISO o 6400ISO e 12800ISO... Comunque, ognuno vede quel che cerca. Qui io vedo che il muso del camoscio è nitido uguale, mentre lo sfondo è parecchio diverso. E per me non un solo stop diverso ma uno stop+una tecnologia.... Ovviamente entrambi non sono dei capolavori, ma credo facciano capire abbastanza di cosa sto parlando.
  10. Due immagini, a pochi secondi ed a pochi passi di distanza..... di un soggetto con pelo e corna, nel bosco.
  11. Questo però non deve stupire. Da che esistono più linee, uno stop di differenza di luminosità fa moltiplicare il prezzo! Ora abbiamo il 500/4 ed il 500/5.6. Ma abbiamo già avuto, come coppie, il 300/2.8 ed il 300/4.... il 70-200/2.8 ed il 70-200/4..... l'85/1.4 e l'85/1.8.... e così via. Quello che fa stupire in questo caso è che il fratello minore - in termini di luminosità e peso - è piccolo e leggero al limite dell'incredibile.... Anche se alla fine la differenza tra un 300/4 PF ed un 300/2.8AFS VR è ancora più grande. Così quello stop, che in taluni casi fa la differenza tra foto e non-foto per la luce, oggi, per questo 500 straordinario, crea un altrettanto profondo solco tra foto e non-foto per la differenza di peso/ingombro/prezzo.
  12. Dici? Io non credo. Perché dovrei aver bisogno di una macchina fotografica per produrre contenuti fruibili su Whatsapp? Quei contenuti li stanno già producendo con lo smartphone!
×
×
  • Crea Nuovo...