Vai al contenuto

Massimo Vignoli

Nikonlander
  • Numero contenuti

    798
  • Cont. medi per giorno

    2
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Vittorie

    18

Massimo Vignoli last won the day on August 25

Massimo Vignoli had the most liked content!

Reputazione Forum

237 Excellent

Su Massimo Vignoli

  • Rank
    Nikonlander

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Massimo Vignoli

    Nuovo Nikon 500mm f/5.6E PF

    😂😂😂😂😂 Io ho iniziato ad andare a cervi come un forsennato. L’altro sabato 1100mt di dislivello positivo con il 500/4 nello zaino, che era giusto quegli 11kg. Trova il tempo.... è quello che serve, più delle ottiche nuove!!
  2. Io non riesco a dare credito a questi test e ne sto aspettando 3: - il tuo 😉 - quello di Tom Hogan - quello di Brad Hill
  3. Il margine deriva dalla capacità industriale di riuscire a produrre a costi più bassi. Nel prossimo periodo Sigma avrà quattro importanti cause di aumento dei propri costi industriali: - Reverse engineering per il nuovo bocchettone - Ricerca dei nuovi schemi ottici ottimizzati sul nuovo tiraggio - Piu ridotti volumi target, almeno per ottiche “ottimali” per ciascun marchio Ovvio che resta la capacità di accontentarsi di un margine più ridotto, ma io non la vedo proprio facile. Senza considerare che Nikon potrebbe aver effettuato interventi appositi sulle nuove macchine per ostacolare le attività dei terzi (es. come ha fatto sulle batterie).
  4. Si, ma facile facile non capaci di fornire quella qualità a quel costo, in termini relativi all’offerta Nikon.
  5. Certo che vista così ha del machiavellico. Nikon in un colpo solo, in prospettiva, ottiene di: - farci cambiare tutte le ottiche - mettere in difficoltà le terze parti, che al minimo devono rifare il reverse engineering e saranno in difficoltà a ritrovare le sinergie di costo vendendo lo stesso identico prodotto su più attacchi - ridurre drasticamente i costi di produzione conservando i prezzi di vendita, ed aumentando quindi enormemente i margini
  6. Massimo Vignoli

    Max Aquila

    Bel racconto. Chi mi ha preceduto ha detto già quello che avrei voluto dire, per questo aggiungo solo un GRAZIE ed i miei complimenti per NIKONLAND.
  7. Massimo Vignoli

    Nuovo Nikon 500mm f/5.6E PF

    Ragazzi, io non voglio esagerare nell'insistere. Ma possibile che Nikon non riesca a dare in prova questi gioiello a qualcuno che sa come usarlo per dimostrare dove sta il vantaggio?
  8. In sostanza non fa piani fino a che non vede che Z ha successo. Scettico pure lui?!?!?!
  9. Massimo Vignoli

    Mi compro una Nikon Z ?

    Ragazzi, non vorrei entrarci troppo a gamba tesa: ma per voi è così difficile trovare la corretta esposizione, nel senso quella che volete dare alla vostra immagine, da giustificare un investimento di migliaia di € per avere l'istogramma nel mirino? Io uso il matrix, ma sotto-sovra espongo con sistematicità. Spesso già il primo scatto - cioè non in base a quel che dice l'istogramma ma in base a quello che so dell'esposimetro. La pre-visualizzazione è quella nella mente del fotografo e non la visione in tempo reale dell'istogramma!
  10. Ho cercato nelle profondità degli hard disk.... niente da fare! Nessuna bruna MATERNA!!!!! e in totale una sola bruna.
  11. Massimo Vignoli

    Mi compro una Nikon Z ?

    A me lo scatto silenzioso farebbe moooolto comodo. Ma deve essere in una macchina che mette a fuoco meglio della D5, che monta una batteria come la D5 (cioè ci fotografo a -20 per diverse ore), che è reattiva come la D5, che ha i comandi come la D5, che sopporta tutto sorridendo come la D5. Forse si chiama Z5? Ahhhhh.... non c’è ancora!
  12. Cosa che andrebbe anche bene se non ci avessero fatto ingolosire con tutta quella campagna pubblicitaria, a forza di sbandierare universi di luce uno poi quella luce la vorrebbe vedere!
  13. Io dopo un inizio molto scettico avevo finito per farmi prendere dall’entusiasmo. Al punto di aver iniziato a vendere un po’ del materiale che uso poco o nulla (50 1.4; 24-85; D500) per “far spazio”. Ma se alla fine il riscontro è che sono prototipi destinati ad affiancare le macchine serie, il prezzo così elevato unito alla scarsità delle ottiche native rende l’acquisto opinabile. Inizio a pensare di permutare la D810 con una D850 e aspettare tempi migliori...
  14. Ecco, mi incuriosisce. Com'è definito il tuo standard? Si, a volte si. Ma più spesso i limiti sono nella fantasia, e nella voglia/capacità di affrontare gli insuccessi. Del tipo "preferisco andare a xyz così si fotografa" piuttosto di rischiare un'uscita a vuoto per fare foto mai fatte. Io sono a tre uscite in bianco di fila..... ma va bene così, almeno ci ho provato! E sabato ci proverò ancora. Ma se riuscirò le foto saranno solo mie, non copiate a nessuno e mai fatte, almeno da me. Ma non era questo il motivo per cui ho scritto quella frase. Era parlare dei due modi di allocare tempo/spesa tra strumenti, capacità di usarli o occasione di usarli con profitto. Era "svenarsi per comprare l'ultimo teleobiettivo" vs spendere soldi e tempo per andare a fotografare, per imparare a fotografare. Del tipo: se non so fotografare il soggetto xy faccio meglio a: documentarmi minuziosamente su qual'è la migliore attrezzatura per farlo e spendere tutto il mio budget nel comprarla e poi magari andare fotografarci altro perché più praticabile oppure lavorare sul come si fa a fotografarlo, dotarmi delle conoscenze per farlo e, perché no, andare a farlo visto che biglietti aerei/gasolio/autostrada/studi/modella/tutor non li regalano E' un fatto che a volte, quando facciamo vedere le stampe delle nostre migliori immagini, il commento è : "devi avere una macchina fotografica professionale" oppure "che teleobiettivo devi avere" oppure " ma è ritoccata" invece di "come hai fatto ad avvicinarti così tanto" o "che luce fantastica che hai scelto/trovato" o "come hai fatto a trovare/gestire quella situazione". Insomma io credo che troppo spesso il focus si metta sugli strumenti e non sulle capacità del fotografo... anche tra i fotografi!
×