Jump to content

Massimo Vignoli

Redazione
  • Content Count

    3,233
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    74

Everything posted by Massimo Vignoli

  1. Io ho riletto tutto, per scrupolo. Magari farebbe bene rileggere anche a te. O forse no, come si dice non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.... Comunque, ad oggi il Covid ha ucciso 111.326 italiani - numero certo. Il vaccino che demonizzi, forse, ha ucciso 30 persone su 18.100.000 vaccinati in UK. Solo l'altro ieri in UK sono morte 402 persone in meno che in Italia, mentre prima della campagna di vaccinazione i loro morti per giorno erano più dei nostri. Non è difficile farsi un'idea informata: basta leggere. Altrimenti.... #PIOVEGOVERNOLADRO
  2. Francamente, non so da dove venga quel dato. ANSA ieri scriveva questo: Sette persone sono morte nel Regno Unito a causa di coaguli di sangue dopo essere state vaccinate contro il coronavirus con il siero di AstraZeneca: lo ha reso sabato oggi la Medicines and Healthcare Products Regulatory Agency (MHRA). Ieri la stessa MHRA aveva detto di avere identificato 30 casi di eventi avversi riguardanti la coagulazione del sangue su oltre 18 milioni di somministrazioni dello stesso vaccino. L'MHRA ha spiegato di avere ricevuto, al 24 marzo scorso, segnalazioni di 22 casi di trombosi veno
  3. Sono argomenti complicati perché mettono insieme un mucchio di cose. Ma: - nella mia Italia, che è anche la vostra, chi governa ne ha perfettamente titolo. E non è questione di opinioni ma delle regole della nostra repubblica. - io ho scritto fatti. E da quelli ho tratto mie argomentate conclusioni. Ma posso fare anche in modo diverso: PIOVEGOVERNOLADROOOOOOO EXTRACOMUNITARIBASTARDI SISTAVAMEGLIOQUANDOCERALUI Così vado meglio? 😂😂😂😂
  4. Max, ti rispondo solo perché avendo scritto la maggior parte dei post qui sopra mi sento tirato in causa personalmente. La questione che pongo io non è minimamente politica ma condivido la tua valutazione sul fatto che se siamo qui è perché siamo stati governati in maniera inadeguata. Ci ricordiamo, ad esempio, che al centro del dibattito la scorsa estate erano i banchi a rotelle? O se fosse possibile andare in discoteca? O che il capo di quel governo ritiene che sarà ancora votato e, molto probabilmente, ha ragione? Aggiungo che io, a 53 anni, sarei proprio in difficoltà se dovessi dir
  5. In Israele sono 9M, di cui vaccinati 5M. In UK 66M, di cui vaccinati 31M. In Italia 60M, di cui vaccinati 7.5M. Ed in Italia le vaccinazioni continuano ad andare a rilento perché non abbiamo vaccini nelle quantità adeguate. Altro che la supercazzola sul fatto che il problema sono i processi di prenotazione. Con l’anzianità media della nostra popolazione, le strutture sanitarie che ci ritroviamo ed il numero di morti per giorno che abbiamo io non credo che ci sia spazio per fare i sofisti.
  6. Si, se avessero dato la campagna di vaccinazione in mano privata non ne avremmo sprecato nemmeno uno. Ma, sinceramente, mi trovo a disagio nell’etichettare un vaccino che ha abbattuto le morti da Covid in UK come un liquido. I morti ieri in UK sono stati 36 in Italia 438. E loro con quello si sono vaccinati. 402 morti di differenza in un solo giorno.
  7. Io non sono in disaccordo sul ragionamento sulla brexit, e neppure se parliamo di quanto hanno fatto 80 o più anni fa gli inglesi. Mio papà è stato bombardato dalla loro flotta e la pensa come il papà di Max. Ma non mi piace generalizzare tra popoli ed individui, perché allora il primo con gli occhi a mandorla che vedo per strada è il colpevole di tutto questo. Quello che non condivido è che si valuti il rischio di essere vaccinati peggiore del rischio di prendere/trasmettere il covid, con le conseguenze per noi stessi e per gli altri. Provocatoriamente, direi che è più o meno come di
  8. Io non condivido. Una persona vicina che muore in questo modo, che sembra assurdo, è sempre una cosa difficile da sopportare. Ma ricordo che, quotidianamente, tra i non vaccinati, in Italia stanno morendo 400-500 persone al giorno nonostante il lockdown. A ieri siamo arrivati in totale a 111.000 morti. I vaccini, al momento, sono l'unica soluzione per evitare che il prossimo ottobre ci si ritrovi con una nuova curva come quella qui sopra. Sul fatto che siano o meno adeguatamente sperimentati non ho elementi, come nessuno di noi. Ma un conto è voler essere tutti allenatori dell
  9. Io vorrei un 24-105/4 buono quanto è il 24-70/2.8, caso per il quale più o meno conterrebbe tanto vetro uguale e più o meno della stessa qualità. Vorrei avere gli stessi comandi e la stessa finestrella delle distanze. Magari sono il solo.... ma se lo facessero con quelle caratteristiche meccaniche, ottiche ed elettroniche probabilmente quello costerebbe. Così come mi aspetto che il 100-400/4.5-5.6 costi più o meno come il 70-200/2.8. No?
  10. A me interessa un 24-105/4 veramente buono, cioè del tutto analogo in prestazioni al 24-70/2.8. Non la versione allungata del 24-70/4. Per questo penso che costerà ben di più del 24-70/4. Qualcosa in meno del 2.8? Bene! Ma sui prezzi Nikon futuri io pure non mi aspetto miracoli.
  11. Massimo Vignoli

    Wildlife

    Immagini belle ed interessanti, ma tra loro quelle al Gipeto hanno una marcia in più!
  12. Perché ora vanno lenti sulle Z6 e Z6II. Per me è meramente un fatto di potenza dalla batteria o di assorbimento da parte del FTZ. Quindi risolvibile. Ma in mancanza di notizie da Nikon, pure in questo, possiamo solo fare ipotesi.
  13. La mia prima fu una Minolta, una bridge a lente non intercambiabile. Con il sensore stabilizzato ed il mirino elettronico. Praticamente una mirrorless 😂😂😂😂 La comprai dopo aver provato la D70 di un amico, da affiancare alla F100. Poi D200, molto perdibile se riguardo i file ora, ma capace di farmi abbandonare F100, Velvia e Provia. Poi la D300 e D300S, con le quali abbiamo iniziato a ragionare. Per arrivare alla D700, la prima macchina che ha file che tengono il passar del tempo.
  14. Allora una volta l’anno fai stitching di più fotogrammi. No? E comunque se dovessi scattare a F32.... beh l’ultima cosa che vorrei è un sensore così denso.
  15. Io pure, preferirei non dover adattare più nulla. Ma c’è un mondo reale. Chi ha una D4 o D5 o D6 ed un 400/2.8 o 500/4 o 600/4 di ultima generazione, o anche un 500PF, te la compra una Z9 a 7.000€ che gli dimezza la velocità AF al supertele rispetto alla reflex pro? Oppure che per la nuova coppia, supponendo anche che i nuovi supertele da qui a fine 2022 siano tutti disponibili, possa o voglia tirar fuori subito 20K?
  16. Alla lista dei “desideri possibili” per l’estate aggiungerei solo un 24-105/4S, identico al 24-70/2.8S (dimensioni, prezzo, prestazioni).
  17. Venendo all’articolo, mi ritrovo in quasi tutto. Io sono disposto a spendere la cifra importante che sarà richiesta, ma solo se Nikon centrerà il bersaglio. Di quello che hai scritto poche cose non sono nella mia lista dei desideri, in particolare il pixel shift ed un sensore che ecceda le necessità del video 8k. Invece vorrei il monitor posteriore orientabile, perché è comodo. E, tra le caratteristiche che deve avere e tu non hai citato, è quella di far andare le mie poche residue lenti F come vanno sulla D5. Già, perché si è parlato di soldi ed io oggi ho ben più di 15K€ di lenti F che in at
  18. No, il 14-30/4 Z al 20/1.8 Z lo puoi accostare solo se non li ha provati entrambi. Altrimenti la differenza è così evidente da rendere inutile la discussione. Perché il 14-30/4Z, nel 2021, è una lente mediocre che fa del prezzo e della leggerezza il punto di forza mentre il 20/1.8Z è una gemma di valore assoluto non solo in casa Nikon ma a livello globale. Ed è due stop ed 1/3 più luminoso, ma non zoomma e non arriva a 14.
  19. Il 14-24 Z è leggero, molto leggero. E otticamente è talmente bello da non averne ancora scritto qui perché “grazie al covid” non ho potuto ancora fare immagini che gli facciano onore.
  20. Premesso che non comprerei una D880 nemmeno se costasse metà di quanto costava la D850, che non ho comprato, e nemmeno se costasse 1/4.... il punto della discussione, se non vogliamo parlare dell’intento di ognuno di noi ma di dove va il mercato, è da una parte apprezzare come sono composti quei numeri, Mauro credo che abbia molto ben chiarito il punto, e dall’altra far capire a chi vuole comprare oggi una macchina fotografica la differenza monumentale tra le lenti F e quelle Z. Francamente posso capire chi oggi, avendo reflex Nikon serie 5 (D5, D500 e D850) o successive, non senta necess
  21. Bella lista di tesori! Impossibile farne una gerarchia di merito, sono tutte fantastiche. Mi sa che ti sta tornando la voglia di fotografare la natura. Sbaglio?
  22. Per me si danno 2 casi: nessun back-up o un back-up che abbia un senso. Nel primo caso, proprio perché il problema vero non sono i guasti, sarebbe meglio non usare schedine enormi. Così una è in macchina e le altre in tasca. Ma è una cosa ormai oggettivamente anacronistica, il taglio "piccolo" oggi per me è 64gb. E se parliamo di vacanza e non di viaggio fotografico se non basta una scheda difficilmente te ne servono più di 2! Sul secondo, che per me è quello da fare in caso di viaggio fotografico, serve un PC. In tutti i miei viaggi fotografici porto il PC, pure se è un viaggio di poch
×
×
  • Create New...