Jump to content
Sign in to follow this  
  • entries
    5
  • comments
    53
  • views
    367

About this blog

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Entries in this blog

 

Acquerelli di fine inverno

Tutti gli anni di questa stagione ho la smania di fotografare i pochi fiori che spuntano dopo il freddo. Sono sempre gli stessi, li ho fotografati innumerevoli volte, e ogni anno li cerco,   è un rito: li fotografo e le foto mi paiono più belle degli anni scorsi. Non è vero, ma fin che sarò in grado di farlo, per me è la felicità. Anemone montana, D850 + 2/100 Milvus F.2  1/500 sec. ISO 64 Erba trinità   D850 + 4/200 Micro Nikon   F.6,3  1/400 sec. ISO 64 Dente di cane,   D8
 

Il bruco di macaone

Il macaone (Papilio machaon) è una farfalla molto diffusa che per la sua bellezza si presta più di altre specie ad essere fotografata.  Altrettanto fotogenico è il suo bruco, riconoscibilissimo fra tutti.  Lo si trova in tarda primavera-estate sulle piante nutrici, dove la femmina aveva deposto le uova. E’ voracissimo avendo l’unico scopo di crescere il più veloce possibile per trasformarsi allo stadio di pupa.  Io lo trovo nell’orto sulle piante di finocchio selvatico e di ruta. Adulto di
 

Prima uscita di prova con il 500 F.5,6 PF ED

L'ho portato a casa ieri sera e la curiosità era tanta.  Sapendo che da qualche settimana,  a una decina di chilometri da dove abito, stazionano alcuni esemplari di svasso collorosso sono andato anche se la mattinata aveva una luce pessima.  L'obiettivo è montato sulla D500 e le foto, ad esclusione delle foto dei gabbiani, sono un po ritagliate e raddrizzate.  Ho aperto leggermente le ombre essendo quasi tutte in controluce.  In zona ci sono anche degli svassi piccoli, ovviamente sia i coll
 

A volte basta molto poco.

Un'erbaccia, detestata dai contadini, ma venduta anche a chi ha dei giardini con villa per i suoi bei fiori. Si tratta dello stramonio comune, detta anche l'erba del diavolo o delle streghe, probabilmente perché molto velenosa, sia la pianta che i frutti e i semi.  E' molto fotogenica e si presta ad interpretazioni astratte. Vi propongo una sequenza del fiore chiuso alla mattina, mentre si schiude, aperto ed infine il frutto contenente i semi. D850 + 2/100 Zeiss Milvus, a mano libera e

Alberto Salvetti

Alberto Salvetti

 

Svasso maggiore - Podiceps cristatus

Lo svasso maggiore  (Podiceps cristatus) è il più grande e anche il più comune degli svassi europei. Negli sparuti canneti del basso Garda veronese, dove bazzico io, non è molto visibile negli altri periodi dell’anno, ma nel periodo della nidificazione si fa molto numeroso e diventa l’oggetto di notevole attenzione di fotografi più o meno naturalisti. Nonostante abbia innumerevoli foto di questo uccello, tutti gli anni  ritorno a seguirne i rituali, le lotte e l’allevamento dei piccoli di q

Alberto Salvetti

Alberto Salvetti

Sign in to follow this  
×
×
  • Create New...