Jump to content
  • entries
    89
  • comments
    726
  • views
    18,219

About this blog

Dove si mostrano e commentano fotografie , si parla di natura, reportage e tanto altro.

Entries in this blog

[fotografi] Masahisa Fukase e i suoi tormenti.

Ed eccomi a scrivere di un altro dei fotografi "maudit" Giapponesi che tanto mi piacciono: Masahisa Fukase.  Nasce nel 1934 a Bifuka, un paese dell’isola di Hokkaido, la famiglia ha uno studio fotografico ed il piccolo fukase si appassiona: a sei anni sa già stampare e come figlio maggiore sarebbe  destinato a ereditare l’attività familiare. Invece, pur continuando con la fotografia, preferisce intraprendere un percorso diverso e nel 1952 va a Tokyo. Fukase mantenne comunque forti legami  c

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Pensieri da un Capanno Invernale

Finito lo sfibrante semestre di lezioni e altre attività più o meno sgradevoli, mi sono preso una pausa di meditazione: una giornata in un capanno fotografico. Frequento i capanni molto meno di un tempo, ma quando mi arriva una dritta interessante, ad esempio l'avvistamento di qualche bel soggetto che non ho mai fotografato, cado in tentazione (o cedo alla tentazione?) e ci torno. Poi, si sa,  non è detto che il soggetto quel giorno si presenti (così ahimè è stato!), ed è un peccato, ma il t

Silvio Renesto

Silvio Renesto

[experience] Un Centocinque al pepe verde.

Spono apparsi su Nikonland diversi articoli  sul Nikon Z 105mm f2.8 MC solo qualche esempio (ne avrò dimenticato sicuramente qualcuno, mi scuso in anticipo con gli autori):       e ne ho scritto qualcosa anch'io:     Perchè è un obiettivo che merita attenzione. In questo blog voglio solo raccontare la mia esperienza di una domenica mattina in cui ho voluto fotografare unicamente con il 105mm MC sulla Z6, per divertirmi a saggiarne la versatilità e natur

Silvio Renesto

Silvio Renesto

E questa è la cattiva divulgazione.

Mauro ha lanciato dal suo blog una vibrante invettiva contro la strumentalizzazione della ricerca scientifica e la sua banalizzazione a scopi sensazionalistici o politici economici. Per coincidenza,  di recente è girata per quotidiani e media vari un'immagine che è tra i più classici esempi di cattiva divulgazione, anzi di non divulgazione, quanto un click bait seguito da fesserie incredibili, almeno spero sia solo questo. E' un semestre intesissimo per me e riesco a malapena a fotogra

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Il lato arcano dell’animale

Noi vediamo gli animali solo come parte del mondo della natura? No di certo. Sono parte vitale del nostro mondo interiore. Amiamo quelli che sono nostri compagni di strada nella vita, degli altri  ne ammiriamo la bellezza, la simpatia o per l’impressione reale o meno di dolcezza, di fierezza e potenza, oppure li odiamo perché pericolosi, che sia vero o meno. Qualcuno può rimanere indifferente agli animali, ma è raro. Ci sono però animali speciali, diversi secondo i popoli e nei tempi, a cui l’

Silvio Renesto

Silvio Renesto

[reportage] Guardabuoi, umani e subumani.

Stamattina sono andato al Parco di Monza per vedere se c'erano location adatte ad un progetto che ho in mente per quando sarà finito il semestre invernale ed avrò meno carichidi lavoro e quindi più tempo per ... tutto. Non ne ho trovate, così ho fatto una passeggiata per il Parco ed ho incontrato  lo stormo di Aironi Guardabuoi che avevo già fotografato lo scorso anno:   Cerco di avvicinarmi con calma gli individui sono di meno e un po' sparsi, difficile inquadrare il gruppo. Pro

Silvio Renesto

Silvio Renesto

[bianco e nero] Halloween, quando i confini si fanno sottili.

Che siano la cristiana Halloween o la celtica  Samahin che l'ha preceduta, o addirittura  i Lemuriales dell'antica Roma, esistono perchè c'è un tempo dell'anno in cui al volger della stagione, ci prende la sensazione che i confini tra il mondo reale e il mondo che c'è di là per un momento, per quella notte, si fanno più sottili e sembra possibile che qualcuno, spirito, fantasma, altra creatura del mondo altro possa venire a trovare noi vivi. E' la notte in cui possono succedere strane cose ed es

Silvio Renesto

Silvio Renesto in [reportage]

[street] Il Punto di vista del Ragno fotografo.

Mauro Maratta e Max Aquila hanno appena scritto due articoli molto ben fatti che ci raccontano come le piccole Nikon con le loro Ottiche possono bastare e avanzare se non si ha la necessità o la possibilità di avere corredi di maggiore formato, ma si ha un po' di "manico".  Il mio amico Gianni Ragno ne è convinto da tempo,  tanto da averlo già detto in un'intervista:     E siccome il suo occhio nello street è più acuto del mio (strano, i ragni dovrebbero essere miopi   ) ec

Silvio Renesto

Silvio Renesto in [reportage]

[cinema] Prey, da vedere, ma con riserva?

Mi piacciono i film  di fantascienza, azione, supereroi, fantastici e certo horror compresi i B movies, divertenti quanto improbabili. Il primo Predator, B movie d'eccellenza, uscito nel 1987, considerato una cavolata e nvece diventato un cult, mi è piaciuto da matti.   L'espressività da statua Moai di Schwarzenegger, la stretta di mano fra lui e Carl Weathers con esplosioni di bicipiti, le frasi mitiche sia del team di Marines ("ma stai sanguinando" "non ho tempo per sanguinar

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Vogliamo farlo in macchina?

No, non intendevo questo. Volevo dire che si può usare l'auto come un capanno mobile, o per appostamento fisso dove non ci sono capanni ma c'è la strada: Perchè l' auto può benissimo trasformarsi in un capanno. Addirittura un capanno vagante. Ha i suoi pro ed i suoi contro, come tutto, ma alle volte può consentire delle belle riprese. Non sto parlando dei safari fotografici come quelli africani in cui gli animali sono ormai assuefatti al corteo di fuoristrada zeppi di turisti ai

Silvio Renesto

Silvio Renesto

[cinema] Bruce Lee il riformatore

Una chiacchierata sull'altra mia grande passione, se a qualcuno interessa, buona lettura . Esagerando ma non troppo: I vecchi film di Kung Fu anni '70 (e in fondo anche molti di quelli successivi) erano fatti un po' con lo spirito da film porno  : la trama era  poco più che una scusa per far vedere quello che davvero interessava, cioè i combattimenti. Se i combattimenti non erano belli, si restava delusi. Bruce  Lee non deludeva mai Bruce Lee con i Nunchaku, che rese fam

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Ma a cosa serve un Paleontologo, sempre che serva a qualcosa?

Una fotografia di oggi: Non è una macro, è una riflessione. Lo sfondo uniforme color melma avrebbe dovuto essere verde-azzurro perchè questo doveva essere un laghetto limpido,  il tronco secco emergente da pochi cm di melma è riarso e la luce è durissima, perchè è  il momento ad essere  duro.  La libellula una delle pochisisme, resisteva al caldo tremendo. Questa foto l'ho fatta  pensando da Paleontologo. A cosa serve un Paleontologo? A niente! qualcuno penserà, invece serve a

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Noi siamo fatti così, naturalisti.

Era la giornata delle mantidi, siamo in tarda mattinata ed io e Gianni, ormai rosolati a sufficienza cerchiamo un poco d'ombra vicino ad un rigagnolo formato da una piccola deviazione del Ticino. Intanto però l'occhio è sempre vigile perchè si sa mai, può capitare qualcosa di interessante.  Ci sono libellule in volo, ma la mia attenzione è attirata da un ribollire dell'acqua, mi avvicino e vedo che si tratta di una grossa Anax imperator che annaspa in acqua. Gli insetti respirano attraverso fori

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Upupa, storia di famiglia

Quando sei in compagnia, fotografare in capanno è un'occasione di allegria e scherzi. Quando sei da solo è un ritiro spirituale. Entrambi fanno bene. Ero andato per fotografare l'Upupa, in ritardo rispetto ai programmi, ormai siamo a fine stagione, i giovani hanno abbandonato il nido quindi le occasioni sono minori, e anche i comportamenti diversi,  ma siccome non ho potuto prima, ho deciso di accontentarmi. Le innumerevoli cince, i picchi rossi, il picchio muratore e tutta l'allegra inda

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Are, Bure, Boke... Provoke!

Nel 1968, e non è un caso, in Giappone uscì il primo numero della rivista Provoke, creata da alcuni giovani fotografi. Provoke perchè si trattava di una rivista d'avanguardia, di fotografia sperimentale (per l'epoca). Tra i fondatori c'erano dei critici, degli scrittori, ed i fotografi Yutaka Takanashi e Takuma Nakahira.  Yutaka Takanashi Yutaka Takanashi Takuma Nakahira, la Notte   Ai quali si unirono Shomei Tomatsu, quello che con più forza (o più

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Il Verdon, i Grifoni e tutto il resto.

Les Gorges du Verdon si trovano nell’Alta Provenza, in Francia, e sono una serie di strette gole incise dal torrente Verdon in aspre montagne coperte da una vegetazione di tipo mediterraneo. Lo spettacolo offerto da questi canyon è selvaggio, impressionante. Per me che amo la vegetazione di “macchia” lo è ancora di più. Il solo panorama meriterebbe la visita, ma c’è di più.   La zona è riserva naturale ed ospita una nutrita colonia di Avvoltoi Grifoni.  

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Fermati e pensa

E' il soggetto che fa la foto o sei tu a fare la foto?  Tutt'e due, sicuro! Ma tu (fotografo!) sei quello che fa la differenza, più (mille volte più) del soggetto. E millemila volte più dell'attrezzatura   Un esempio, la mia piccola esperienza di oggi:  Un'uscita breve e tranquilla, per vedere se c'è in giro qualcosa: faccio due o tre foto abbastanza carine, cioè corrette dal punto di vista tecnico ed esteticamente non proprio da buttare.          Poi mi imp

Silvio Renesto

Silvio Renesto

[cultura] Perchè i Gatti non Governano il Mondo?

Sto preparando una cosa divulgativa sul Gatto nelle antiche culture ed ho pensato di  offrirne un assaggino anche a voi, sperando di far cosa gradita: un pezzetto della parte sul Gatto nell'antica Cina. I Cinesi hanno un rapporto molto articolato coi Gatti, dall'amore appassionato al... mangiarseli (vale anche per i Cani...).       Stampa ottocentesca che raffigura un  mercato dei Gatti. In Cina  Gatti erano venduti come acchiappatopi e come animali da compagnia fin

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Nikon Z 100-400mm f4.5-5.6 S, uno che non scherza

Qui: https://www.nikonland.it/index.php?/forums/topic/4080-con-il-100-400mm-z-si-fa/ Avevo pubblicato delle foto tanto per far capire la grande versatilità di questo zoom per il naturalista (e non solo), in questo Blog approfondisco un po' di più, non tanto con le parole ma con le immagini, quello che si può fare, in questo caso da appostamento fisso.  Classico Picchio Rosso leggermente ambientato:       Tortora Comune   La voglio leggermente

Silvio Renesto

Silvio Renesto

E basta gridare! (La voce dei Dinosauri)

Fin dal primo King Kong,del 1933, i dinosauri urlavano a gran voce.   Per non parlare del Tirannosauro di Jurassic Park. Il suo ruggito è diventato ...iconico.   Ma quanto c'è di vero? Il ruggito del Tirannosauro di Jurassic Park è come l'altrettanto iconico urlo di Tarzan del caro buon Weissmuller, un mix di suoni. Nel caso del nostro T . rex abbiamo un abile mixage di: Un fruscio di  rami di conifere  Il soffio di una balena Il mugghio di u

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Giò e Giulia, i Pellegrini del Pirellone.

La Primavera è la stagione degli amori per gli animali,. Chi vive a Milano e dintorni ed ha almeno un po'a cuore la Natura li conoscerà senz'altro,  Giò e Giulia, sono una coppia di Falchi Pellegrini che da anni nidificano sul Grattacielo di Regione  Lombardia, ex Grattacielo Pirelli. Coppia fissa, è tipico per per la specie, fedeli l'uno all'altra finchè morte non li  separi, e genitori premurosi. Per una volta è una bella storia. I Milanesi li hanno adottati. La LIPU e reg

Silvio Renesto

Silvio Renesto

La Bestia di Cusago e l'altra Bestia!

Il blog sull'area 51 mi ha fatto venire voglia di parlarvi di un altro mistero più vicino ai miei interessi, cioè gli animali. La Criptozoologia (ricerca degli animali rari, misteriosi, mitici) è una scienza -mi si perdoni-  un po' borderline, a volte non ha nulla di serio (vedi lo yeti o il bigfoot) altre invece ha risvolti veramente interessanti, per questo la seguo a tempo perso. Tanti di voi avranno sentito parlare della Bestia del Gevaudan, un (o più?) animale misterioso che fra il 176

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Z9, 100-400mm, il capanno e tutto il resto.

Un proverbio cinese (mi pare) dice che cento sentito dire non fanno un vedere.  Ho passato qualche ora in capanno con Mauro Maratta ed ho avuto modo di vedere all'opera e provare io stesso la Z9 con il 100-400mm f4.5-5.6 Z. Non è certo stata una prova esaustiva, ma è stata più che sufficiente per farmi capire diverse cose, soprattutto ho capito perchè la Z9 davvero ti può cambiare, se lo vuoi, il modo di fotografare. Ci arrivo fra poco. Prima due brevissime considerazioni sul 100-400mm

Silvio Renesto

Silvio Renesto

[segnalazione] Lo Sciacallo arriva in Lazio

Parlo non di pessimi umani, ma dello Sciacallo Dorato (Canis aureus) che il 2 febbraio è stato segnalato per la prima volta in questa regione.  Luca Lapini, esperto della specie a livello nazionale, conferma la prima segnalazione della specie nel Lazio, in Provincia di Latina. Fonti: https://www.astorefvg.org/forum/viewtopic.php?f=5&t=1184&fbclid=IwAR0LgNGkowPJuX7yKlxzYjH1GEHxcjWatuskX_Lorsf1yDs4KoNJ2aG3fC4  Arrivato dai Balcani lo Sciacallo ha inziato ad insediarsi e

Silvio Renesto

Silvio Renesto

Che bella gallery: Locked down, looking up, di Doris Mitsch

Ormai siamo abituati a vedere decine di foto degli stormi di storni che disegnano interessanti figure nei cieli. Si tratta di istantanee, di momenti fermati dallo scatto. Doris Mitsch, fotografa americana, ha avuto un'idea diversa. Impossibilitata a viaggiare durante il lockdown, ha avuto l'idea di piazzare la sua fotocamera davanti alla porta di casa e scattare in sequenza il volo degli uccelli, ottenendo delle tracce estremamente grafiche, molto interessanti. La cosa l'ha ispirata talmente che

Silvio Renesto

Silvio Renesto

×
×
  • Create New...