Jump to content

[fotografi] La street alcolica di Junku Nishimura


Silvio Renesto

492 views

Junku Nishimura nasce nel 1967 in un piccolo villaggio minerario nella prefettura di Yamaguchi.
Compiuti diciott'anni va al college a Kyoto dove studia economia dei paesi sudamericani. Una volta diplomato, per tre mesi va in giro per gli USA lavorando come DJ nei club, facendo il lavapiatti, il muratore. Alla fine trova lavoro in una fabbrica di cemento che costruisce tunnel dove è assunto come esperto di materiale cementizio. Fa questa vita per quasi vent'anni, poi si licenzia e dopo aver acquistato una Leica M6 usata, si mette a fotografare in giro per il mondo. Adesso è un fotografo freelance a Yamaguchi.

166252683_124753919665375_1033723450881529657_n.jpg.991cd17df19f053b8270ef0b76e7690e.jpg

Nishimura fotografa raramente anche a colori,  ma molto di più in bianco e nero  e continua ad usare soprattutto Leica con pellicole Kodak Tri-X. Trova che il fotografare a colori lo rallenti, mentre il bianco e nero gli risulta più immediato.

19402040_1368571416561930_5265660781442955551_o.jpg.ead1070f0d5b2b2506305b85df19650e.jpg

19388550_1368575396561532_4440286348081554014_o.jpg.23e5f76a97240ccf9cd8ff0d6955df30.jpg

19222641_1368573449895060_5772980564890821506_o.jpg.1232a020f3d5f3d5069333405b19cc60.jpg

CoreadelSudpreghieraperpesci.jpg.4c042984e9d487d5e18e640be0d6ae48.jpg

Questa foto è stata scattata in Corea del Sud: una donna recita un incantesimo per attirare i pesci, così che la pesca sia abbondante.

Le sue foto risentono dell'influenza dei maestri giapponesi di questo genere, come Moriyama, e per sua ammissione, di più dei fotogiornalisti Kyoichi Sawada e Akihiko Okamura. Ma Noshimura, fotografo completamente autodidatta, si sente si sente ispirato ancora di più dal cinema. E' fortemente attratto dai film di  Kurosawa, Aki Kaurismäki, Kihachi Okamoto, ma anche non giapponesi come  Billy Wilder, Angelopoulos, Lumet, e tanti altri. Le sue inquadrature infatti si dice abbiano hanno un taglio cinematografico.

JUNKU-NISHIMURA-ASERICA-23.jpg.e1918ab15d559d17c9a56fe8524aeded.jpg

ritratti.jpg.d3fdc20e2130f8c9de40298f66ff9e09.jpg

 

Ama vagabondare per le strade Ama la notte, i superalcolici e le ubriacature a tarda ora, tutto questo rivive nelle sue foto grezze e rudi.

7165c654-2709-44ea-ba28-e463412a4176.thumb.jpg.ae820438203058a81acf983e0559ccfd.jpg

 

4reg.webp.a9a2642bd07030df58643d8ba6ef8595.webp

Nishimura sostiene che è la sua stessa natura ad averne fatto un fotografo di street. In alcune interviste racconta che quello che gli piace della fotografia di street è il fatto che ravviva la sua istintiva capacità di catturare il momento particolare nel mezzo di scene di vita quotidiana, ordinaria. A suo dire non pianifica nulla, la cosa lo bloccherebbe.

 

19222873_1368572133228525_7840061546221731707_o.jpg.15826205d6a7d899843538dd49eab108.jpg

19264762_1368572096561862_2375309533872446859_o.jpg.e6a3a76ec53324d2bb90e43b6341a8e6.jpg

JunkuNishimura_17.thumb.jpg.660a8f6c2576a8fc173fdeca601883cb.jpg

Cerca invece di affidarsi al suo istinto.  Per lui è come andare a caccia. Si sente attento, con i sensi all'erta ed ama quella sensazione. Quando incontra soggetti interessanti cerca di fondersi con loro e vedere il mondo attraverso i loro occhi. Si mette alla pari con loro e "lascia fare alla chimica".

 

19222728_1368573349895070_5995291346306639748_o.thumb.jpg.c56bcfd622567168bd3edc6032fce2bd.jpg

19402012_1368573486561723_3504149699094797159_o.jpg.a1227fe18061f69b0cc4a242d3c5f818.jpg

 

Da un'intervista trovata in rete (traduzione mia dall'inglese): "Uscendo di casa sento sento i morsi della fame e della sete, cerco dove mangiare. Una trattoria  pieno di gente locale è quello che fa per me. Alcuni clienti, probabilmente operai, sono già ubriachi. Più tardi degli impiegati si aggiungono. Bevendo, ubriacandosi assieme, l'oscurità della notte strappa le maschere che portiamo durante il giorno. Parliamo come se ci conoscessimo da sempre. E' il modo migliore di conoscere una città.  Quasi dimentico io stesso di avere una  fotocamera, ma nessuno nè è infastidito (quando scatto).


 

19366099_1368570123228726_5200412586637281269_n.jpg.cd45b3f7f88fcf9f6993c55cbe63c2a9.jpg


Esco dal locale e sono di nuovo per strada.  Il tempo che trascorso là (nel ristorante) mi fa sentire parte di questo luogo. Alla fine trovo un bar. Vedo che ho fatto la scelta giusta, perchè ha dei dischi di vinile. Ordino del liquore forte."

 

19390532_1368572999895105_475789163266097732_o.thumb.jpg.41c73fcc16a3fc9bb4a8aa18dcb147b9.jpg

19222778_1368571413228597_7152010225894006387_o.jpg.8a8753204bcc9df116117db25ec53d7b.jpg

 

Foto prese da internet (C) Junku Nishimura o aventi diritto, ripubblicate a scopo divulgativo.


 

 

  • Like 8

4 Comments


Recommended Comments

  • Nikonlander Veterano

Veramente Belle, Intense, le tre finali prima dell'ultima lo sguardo del Bevitore o anche il solo l'occhio della donn....Il gatto che richiama l'attenzione della Donna....la Donna che prega e le Bambine con le bolle mi sembrano tutte veramente.....Belle ed Intense non mi vengono altri termini....

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Un laureato in economia che non ha mai praticato la professione e ha preferito per tutta la vita mischiarsi tra la gente svolgendo lavori umili: lavapiatti, muratore, esperto di cemento in una fabbrica. Niente di più distante dall'economia dei paesi del Sud America. E non sorprende che quel mondo nel quale ha scelto di vivere lo attragga a tal punto da decidere di documentarlo e lo fa con una fotocamera fuori dal tempo, usando una pellicola Tri-X e carte a basso contrasto con i neri impastati. Stampe nelle quali le persone sembrano ombre, consumate dalla vita e talvolta dall'alcol ed è proprio questa autenticita che Nishimura racconta e vive ogni giorno. Ha scelto una vita di basso profilo a dispetto dello status sociale che gli avrebbe garantito il titolo di studio. Ha preferito vivere tra la gente comune, quella che talvolta cerca sollievo con qualche bicchiere in più per dimenticare una giornata di duro lavoro. Questo si trova in queste foto. Veramente bravo e coraggioso.:)

  • Like 2
  • Haha 1
Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Grazie dei passaggi e dei commenti!
Aggiungo che, a mio sentire, questo suo  è tra i più bei ritratti femminili che abbia visto.

31.thumb.webp.5fea493e1efbdb1ac5807baeb6eb31cc.webp
 

  • Like 1
Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Immagini intense e "vere" di vita di strada colte con l'occhio attento di chi sa cosa vuole fotografare, aldilà della casualità con la quale trova i soggetti che decide di ritrarre.

Una ricerca, assicuro, non facile per la quale occorre un grande spirito di osservazione e, per le foto nei bar, una altrettanto grande capacità di interazione con la persone (soprattutto quando ti presenti con una fotocamera in mano).

Grazie Silvio per avercelo fatto conoscere.

 

  • Like 1
Link to comment
Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...