Jump to content

A chi può interessare : avviso


M&M

1,441 views

to-whom-it-may.thumb.jpg.8f3220253b8266c28e1b055720f9036d.jpg

Un piccolo preambolo e poi la faccio breve.

La mia apparizione sul web in campo fotografico oramai data 20 anni. Quando sono arrivato nel 2003 l'ho fatto perché riprendevo con la fotografia e volevo imparare.
Ho finito per impegnarmi ad imparare per poi ... insegnare agli altri.
E a diventare gestore di siti (plurale).

L'impegno è stato tanto. La passione impegnata tanta.

Ma - e Max me ne è testimone - è rimasta la speranza, diventata sempre più utopica, di avere tanti amici online in una sorta di comunione di conoscenza, di informazioni, di stimoli, di voglia di fotografia, di Nikon, di incontrarsi a fotografare. Di fare.

Io ho messo il mio, dal primo momento al ... 31/12/2022. Mi siete testimoni che nell'ultimo semestre ho moltiplicato le proposte di partecipazione fotografica. Con le gallerie fotografiche, gli incontri virtuali e fisici, le manifestazioni. La rivista Nikonland Magazine di cui mancano solo gli ultimi dettagli per il battesimo.

Ma se possibile, nel tempo è venuto sempre ... meno l'apporto esterno. Sia dei più anziani che dei più giovani. Financo dei redattori che mi sono ritrovato - mio malgrado - a redarguire per una partecipazione rarefatta oltre ogni modo.

Non sto più a cercare le cause. Identifichiamo tre punti giusto per avere qualcosa cui dare la colpa

  1. la convinzione che Nikonland sia di Max e di Mauro. E quindi in collo a loro l'onere di tenerlo vivo
  2. la pigrizia indotta dai social network che hanno male abituato alla frequentazione distratta (tipo il comune Joe appeso alla maniglia della Metropolitana mentre va in ufficio e, anziché come una volta, sfogliare il giornale, sfoglia distrattamente il web col telefonino mettendo al più un like o un commento di pochi monosillabi)
  3. la pigrizia indotta da cause demografiche e da ridotta volontà di aprirsi alle sfide, che poi è collegata simpaticamente al punto due. E' troppo comodo mettere like a quello che fanno gli altri.
    Non si deve nemmeno "aprire" il computer, come ha scritto un ... iscritto che ho avuto l'ardire di rimbrottare qualche mese fa, chiedendogli di vedere qualche sua fotina

sinceramente non mi importa più indagare oltre, né provare a trovare rimedio. Ritengo di non dovere niente a nessuno, di avere, semmai dei crediti da esigere che però sono inesigibili, e di aver dato abbastanza e di essere in posizione di potermi e dovermi oramai godere la pensione.

Se agli iscritti e ai visitatori di Nikonland non interessa fotografare con me, non interessa condividere con me quello che sanno o che scoprono, nemmeno quello che hanno intenzione di comprare. Se non interessa farmi vedere le foto che fanno con i loro macchinari.
Se nemmeno oramai seguono più i miei consigli perché il tale su Youtube o il talaltro altrove lo ha consigliato meglio (!) e qui ci vengono più che altro per abitudine e per passare il tempo, perché in generale hanno "perso interesse" (cit.), a questo punto per me fa lo stesso.

***

ecco, volevo essere breve e non lo sono stato. Ma non vorrei essere criticato per essere quello che non si fa capire o per quello che già ha più volte fatto discorsi del genere e poi non è successo nulla.

Non è questa, una di quelle volte.

Ho deciso di farmi forza e di cambiare atteggiamento. Prendendo esempio dal virtuoso capo Navajo Valerio "Due Zeta Nove".

Nel 2023 ci sarà una nuova versione di me, da do# a reb. 

FlkfulfXwAAWjYb.thumb.jpg.85ce004f823996970dc17bd8394729f1.jpg.64e27590e0a5b1b00c27da4f413beaa5.jpg

quindi la gente vuole i social network ?

Ebbene, d'ora in poi mi troverà sui nostri canali social :

Su Telegram per dei telegrammi. Una fotina una frase al più di 12 sillabe.

Su Instagram per una fotina e al più una frase di commento.

ma qui, dove ho raggiunto oltre 1.000 articoli e 56.000 messaggi (tra nuovo e vecchio sito), passerò il tempo nei miei club a parlare di musica o di storia militare (tanto per lo più là parlo da solo, non mi aspetto compagnia).

Ma niente più foto, niente intrattenimento, niente articoli generali, tranne quelli relativi a materiale fotografico importante o pervenutomi per le mie relazioni.
Niente di niente fino a nuovo ordine.

Dovesse cambiare il panorama - cosa di cui dubito - e ci fosse un cambio di tendenza da parte vostra, vedrò come e cosa fare se ne avrò ancora voglia.
Come mi ha insegnato il capo Valerio "Due Zeta Nove".

46 Comments


Recommended Comments



  • Administrator

Un commento a me stesso.

Lo scorso anno come redazione, abbiamo pubblicato 177 nuovi articoli, passando da 733 a 910 in tutto (+24%, una enormità per qualsiasi rivista reale).
177 su 365 sono un articolo esattamente ogni due giorni.

A volte ho scritto articoli colmi di amore e di passione. E mi sono ritrovato a contemplarli mesi dopo con una manciata di letture, tre commenti e - bontà vostra - una dozzina di like.
Altre volte ho scritto delle news di una cosa qualsiasi, e l'ho trovata tra gli articoli più letti. Senza alcun motivo.
Ho visto altri articoli per me privi di interesse accumulare invece interesse che a me lascia perplesso.

Ho messo foto che io ho amato alle lacrime, e nessuno me le ha commentate. Ho visto invece commenti entusiastici a foto storte e smorte, quasi sparate per caso.

Stamattina ho riaperto la pagina Instagram di Nikonland ed ho messo qualche foto. In una decina di minuti ho avuto una trentina di like e qualche wow !

Quando scrivo una fesseria sul canale Telegram di Nikonland - che vanta online più gente di Nikonland stessa - ho subito decine e decine di letture.
E anche qualche commento di chi invece qui, nemmeno dopo 72 ore ininterrotte di torture atroci scriverebbe un ciao (non parliamo di condividere qualche cosa di originale : manco con una trasfusione !).

Per cui ho concluso che se non puoi combatterli ...---->  lasciali andare dove vogliono andare.
Tu stai loro dietro, così in caso, fai a tempo a ... :sorriso:

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Io capisco la tua frustrazione Mauro, capisco il tuo (ma sono sicuro sia condiviso con gli altri redattori) scoramento nel vedere che fondamentalmente tutto rimane abbastanza uguale di anno in anno. Me ne dispiaccio ogni volta e spero che non sia definitivo, spero anche che cambi qualcosa a livello di frequentazione, da parte di tutti.

Amo questo sito, lo leggo spesso e quando ho qualcosa da dire provo a contribuire. Molto più a parole che con foto, d'altro canto chiedi a Massimo quand'è che mi ha visto l'ultima volta con una fotocamera (o senza, in effetti)... Per dire che è proprio il materiale fotografico ad essere mancante.

Le scuse sono sempre le stesse e comunque siamo anche tutti stufi di sentirle e ripeterle.

Penso però che l'affetto si dimostri in tanti modi e che se ognuno da quel che può è già una bella cosa. Per il resto... Capisco che chi va ad una velocità diversa dagli altri vorrebbe di più da quegli altri, in altri ambiti in cui i ruoli sono più o meno rovesciati sono anche io così.

Intanto alcune iniziative le ho trovate molto interessanti, fuori dalla mia attuale portata, ma molto interessanti. Anche se ti hanno portato frustrazione anche quelle...

Alla fine posso solo dire mi dispiace e... Resisti (resistete).

Link to comment
  • Administrator

L'unica richiesta che ho visto a seguito delle ultime esternazioni di Mauro è stata quella di un nikonlander da tanto tempo, che ci chiede se per caso migliorerà l'interfaccia di Nikonland su tablet e smartphone.

E non sono rimasto allibito: me l'aspettavo da tempo una richiesta del genere.

Nel senso che l'amore che professate per questo sito lo dividete con chissà quante altre centinaia di altri indirizzi web di altre cose.

Non ne siamo gelosi, ma dovessimo stilare la graduatoria dei perfetti innamorati, non ricadreste tra i primi 100.

E conosco già le risposte:

  • ma io al pc ci lavoro e fuori dal lavoro non lo voglio toccare
  • il pc non lo uso più da tempo, vado solo di small devices
  • non ho che il tempo delle pause dal lavoro, quando torno a casa sono un familyman
  • sto male, sto peggio, sto senza fibra, sto sfibrato...etc

 

Cosa intendo? Che la cura e l'attenzione che Mauro ed io dedichiamo a questo sito, senza competenze specifiche (Mauro, io sono a zero tagliato) informatiche che non quelle del medio utilizzatore di sistemi, è tanta e tale, che le aspettative di ricevere letture da chi possa aprire una foto, ingrandire un testo, usare IL SUO MIGLIOR MONITOR per dedicarci il tempo che riesca a dedicarsi lui a Nikonland, sono ALTE. ELEVATE. NECESSARIAMENTE.

E ci sentiamo di trasferire questo concetto, perchè avendo sempre offerto tutto gratuitamente, ci aspettiamo di essere contraccambiati dalla stessa cortesia e cura: che non riscontriamo.

Ci sono esimi esempi di siti che hanno operato nel nostro stesso modo ma con un livello di contenuti decisamente inferiore al nostro, in termini quantitativi e temporali (andiamo per i 17 anni): siti come mir.com, nadir.it, lars-holsten...

Tutti morti...

Noi resistiamo con passione e curiosità immutate, ma di qui a trasformare Nikonland in una vetrina attraverso cui accedere solamente ai contenuti a nostra firma, manca un bit.

Le abbiamo tentate tutte per coinvolgervi: ci siamo rimasti male.

 

  • Thanks 1
Link to comment
  • Nikonlander

Carissimi Mauro e Max che vi ho definito "il Maestro", e "il Prof.", rispettivamente, leggo le vostre considerazioni e i vs. commenti, con profonda tristezza credetemi 

Io sono uno degli ultimi pertanto non se ho il diritto di esprimere un giudizio ma ciò nonostante proverò ad esprimere il mio punto di vista e senza scuse, perchè come diceva Lao Li, "Un vincente trova sempre una strada un perdente trova sempre una scusa" 

I vs. articoli li trovo talmente professionali e profondi che mi risulta difficile argomentarli ed esprimere un giudizio differente, mi risulta anche difficile scrivere un nuovo articolo perché sicuramente lo scriverei con minor accuratezza e conoscenza di quanto non fate Voi, e questo potrebbe essere un timore insito

Anche per le foto uno potrebbe essere timoroso nel commentarle, proprio perché di fronte uno si trova delle persone altamente preparate, che alcune volte esprimono dei giudizi che sono una sorta di sentenza di cassazione

Spero e mi auguro che il mio ultimo servizio non sia la causa del dissapore che traspare dalle tue parole,

2 ore fa, M&M ha scritto:

Ho messo foto che io ho amato alle lacrime, e nessuno me le ha commentate. Ho visto invece commenti entusiastici a foto storte e smorte, quasi sparate per caso.

se cosi fosse faccio un passo indietro senza nessuna remora

E poi ricordiamoci che il mondo che ci circonda è fatto di persone e le persone devono essere apprezzate per quelle che sono non per quello che vorremmo che fossero, anche se purtroppo ora "IO" viene sempre messo davanti al "NOI"

Non ho molto da offrire ma ho buona volontà, non so se sia sufficiente, ma se dovesse servire sono disposto a fare la mia parte!  

Cercherò di essere più partecipe se mi viene chiesto questo 

Con affetto e rispetto

Ale  

 

  • Haha 1
Link to comment
  • Nikonlander

Io non conto le volte che mi collego giornalmente a Nikonland tra telefonino e PC, quindi sappi che eventualmente ti riterrò responsabile di un possibile depressione fotografica :-).

Purtroppo io sono tra quelli che forse non danno un grande contributo, ma questo non vuol dire che non seguo, non sono interessato o non riconosco il valore di quello che fate. Al giorno d'oggi, purtroppo, a volte si lesina anche un like, figuriamoci un commento. 

Non ho i dati degli utenti, ma credo che nikoland sia frequentato abbastanza come sito\forum di fotografia, che poi ci sia partecipazione o meno quello è un'altro discorso.

Io ormai seguo solo voi, un po youtube e un'altro forum di fotografia....ma approposito di questo (credo abbiate capito quale) avete mai letto i commenti a volte lunghi decine di pagine?....molto meglio i zero commenti degli articoli o foto di questo sito.

Mauro hai la stima di tutti Noi, quindi prendi la decisione che a te sembra più giusta, penso che tutti la rispetteranno, anche se in caso negativo credo che tutti ne risentiranno e sentiremo la mancanza di una voce importante ed esperta nel mondo nikon.

Un abbraccio.

Antonio

 

 

Edited by Antonio Biggio
  • Haha 1
Link to comment
  • Redazione

Come scrivevi ieri mattina, "Different tools for different business". È un fatto, ed il motivo per cui ogni tanto, ma moooolto di rado, guardo Instagram ma non riesco ad innamorarmi al punto da caricarci davvero fotografie: chi le guarderà dedicherà loro al meglio 2". Guarda il mio profilo, 5 caricate in tutto il 2022. 
La vera domanda è: preferisci che tanti vedano i tuoi contenuti su Instagram dedicando loro 2" - e non discuto, per quello dico tanti, che arrivi una pioggia di cuoricini - o che alcuni leggano quello che hai da dire? purtroppo, tanti che leggono non è di questi anni!
Invece non ne farei una crociata sullo strumento utilizzato. Premesso che il telefono è inadeguato per fare qualsiasi cosa (e mi piange il cuore pensando che molti credono di apprezzare le fotografie su Instagram), io pure fruisco i contenuti web nel 90% dei casi via iPad. Ma quando scrivo o voglio vedere sul serio e non solo sfogliare, nel 99% dei casi, lo faccio con una tastiera ed un video veri, come ora. Ma il motivo è che sono old economy, la stragrande maggioranza di quelli che conosco usa solo il telefono.
Per questo credo che, tra i vari motivi che penalizzano la crescita di Nikonland, ci sia anche la scarsa fruibilità via smartphone. Non il principale, di sicuro. Ma è tra quelli: lo riscontro ogni volta che mando il link di qualche articolo particolarmente interessante ad amici/conoscenti che non ritengono di iscriversi qui. Ai quali ovviamente lo mando via whatsApp.

Sulla partecipazione, è una questione trita e ritrita. Ma l'ultima cosa che devi fare se vuoi aumentarla è lamentarti che sia poca, poi viene criticare chi partecipa quando lo fa, fissare standard troppo alti come sbarramento e, ultimo ma per me significativo, prendere in giro chi partecipa poco, in particolare se potrebbe dare tanto. Il problema non è avere molte iniziative alle quali partecipare, ma far sentire le persone che vorresti partecipassero in una situazione di confort nel farlo. Situazione che sui social stile Instagram esiste per design, a partire dal fatto che nessuno scrive a nessuno che i contenuti che carica sono pochi, o poco interessanti/sbagliati/discutibili.

I miei 2 cents, in totale onestà. Fanne quello che vuoi, io domani carico un articolo illustrato con foto che non ho caricato su Instagram.

  • Haha 3
Link to comment
  • Administrator

Oh, certo, la colpa, ovviamente é mia che riservo le coccole solo ai miei cuccioli, non certo il fatto che in questi 20 anni molti siano rimasti fermi a quando avevano la D70 e di là non si sono mossi.

Scommetti che versando fiumi di miele su tutti le cose resterebbero uguali ? Vinco facile, credimi. L'orgoglio ferito vale solo se c'è un sottostante (i cojones come dici tu), sotto quell'orgoglio.

Sui social, forse ti é sfuggita la sottigliezza ( e il mio disprezzo) : dare al pubblico ció che vuole é l'opposto di tutto quello in cui credo io.

In ogni caso, io ho terminato la mia opera, se volete continuate voi. Quindi il tuo articolo, non é utile, é indispensabile.

Ma senza il supporto di tutti, sarà come un fiore di cactus in un giardino di saguari.

  • Sad 1
Link to comment
  • Administrator
6 ore fa, Max Aquila ha scritto:

L'unica richiesta che ho visto a seguito ...

Le abbiamo tentate tutte per coinvolgervi: ci siamo rimasti male.

 

sic et simpliciter

Link to comment
  • Redazione
2 ore fa, M&M ha scritto:

Sui social, forse ti é sfuggita la sottigliezza ( e il mio disprezzo) : dare al pubblico ció che vuole é l'opposto di tutto quello in cui credo io.

Francamente, si. Non avevo capito lo intendessi in quel senso. 

2 ore fa, M&M ha scritto:

Oh, certo, la colpa, ovviamente é mia che riservo le coccole solo ai miei cuccioli, non certo il fatto che in questi 20 anni molti siano rimasti fermi a quando avevano la D70 e di là non si sono mossi.

È un fatto: tu hai non solo una marcia in più, ma un intero cambio. Il problema è che non lo consideri e quindi chiedi agli altri di fare quello che tu fai, per rimanere sistematicamente deluso perché non lo fanno. O non lo fanno abbastanza bene.

Ma è un fatto anche che, se vuoi che qualcuno su cui non hai un controllo gerarchico faccia qualcosa, criticandolo perché non lo fa non otterrai il risultato di farglielo fare. Certo, puoi dare una sferzata all’orgoglio di chi ha i cojones ottenendo qualche risultato sul breve, ma sul lungo quelli si allontaneranno perché, proprio perché li hanno, a farsi strapazzare in pubblico non ci stanno. Non è questione di 10 coccole ma di un singolo rimbrotto, che è il motivo per cui gli “storici” sono sempre meno. E pure se avessi un rapporto gerarchico sul lungo non funzionerebbe, ci vorrebbe più tempo ma il risultato sarebbe lo stesso: chi più vale prima se ne va.
Io non ho intenzione di dare colpe a nessuno, né scrivendolo esplicitamente e nemmeno lasciandolo tra le righe. Se quello che ti resta è questo, sappi che non è quello che intendo. Voglio solo portare avanti la discussione perché come te già so che dopo le prime risposte scenderà il silenzio anche su questo come sugli altri richiami che lo hanno preceduto. E che molto probabilmente non ci sarà nessun duraturo aumento dei contenuti, di tutti i tipi, caricati da altri perché quello dipende dal numero degli iscritti attivi. E che proseguirà la spirale di insoddisfazione…

Ma se l’obbiettivo è creare i contenuti che si desidera e non piegarsi a pubblicare quello che fa tendenza, tutto questo è non solo inutile ma controproducente. Il modello di Nikonland - la tua impronta e quella di Max, ma mi permetto di aggiungere anche me e Silvio - non è il forum da 100.000 iscritti e centinai di fotografie - 99% mediocri - caricate ogni giorno ma quello della rivista - dove la redazione scrive e gli altri leggono e, se ne hanno voglia, commentano e riscontrano con i like. Il forum è accessorio, quanto utile lo dicono i numeri.

Quindi perché controproducente? Perché secondo me chi legge e non carica nulla leggendo thread come questo si convince che qui non c’è il clima sereno che tutti cercano. Nessuno vuole atmosfere pesanti, gli bastano quelle che sopporta nella vita. Tutti si vogliono godere articoli interessanti e belle foto, quando vogliono e come vogliono. E se questo comprende farlo in metro col telefono nessuno di noi ci può fare niente. Io non lo faccio, tu non lo fai, Max nemmeno…. Ma moltissimi altri si.
Pensa che per me, anche le foto che vediamo a pc, considerata dimensione e compressione per il forum, sono così mortificate da rendere difficile distinguere, in buone mani, un fondo di bottiglia da una lente S.

Non ho la verità in tasca, ma questa è la mia sincera opinione. Se vuoi fare un viaggio con altri, se vuoi che salgano sul tuo mezzo non puoi dire periodicamente che l’autista è stufo, la benzina finita ed il motore spompato per cui non si arriva da nessuna parte. O che per salire si devono vestire in certo modo, sennò non sono quelli che vuoi. E magari, davanti a tutti gli altri, quello ai tuoi occhi più stravagante - ma che in ultima analisi è quello che a forza di leggere e provare ha capito cosa gli serve e ci ha messo sopra un mucchio di soldi per dotarsene - prima lo critichi con asprezza per le sue scelte, BTW raccontate e presentate come si deve, e poi lo deridi chiamandolo capo navajo. 

 

 

  • Haha 1
Link to comment
  • Administrator

Lo derido? Ma io lo eleggo a mio modello ! [NO SARCASMO avrei scelto un'altra tribù se avessi voluto deriderlo o denigrarlo ] É cosi che si fa, come fa lui, tranquillo nelle sue selve, sono io che sbaglio dal lontano 1666. E leggendoti sono ancora più convinto di aver sbagliato ogni giorno a tenere la fiaccola in mano, la porta aperta e le mie risorse a disposizione di tutti.

Ovviamente mi dispiace per tutti quelli che non si sentono a proprio agio in un clima poco disteso e dove mancano tutti i confort e gli spazi/mezzi per esprimersi. Fortuna che hanno chi li difende. Chiedo umilmente perdono di aver preteso qualche cosa in cambio di ciò che ho dato... più che altro sperando che gli altri intanto crescessero abbastanza per poter poi giocare con loro ;)

In fondo, questo é sempre stato il mio destino.

PS : a scanso di equivoci, questa non é una esercitazione. E naturalmente, come dici tu, presto finirà in silenzio a causa mia, non perché più semplicemente nessuno ha voglia di fare qualcosa per rendere Nikonland ciò che potrebbe essere, o ha il fegato di ammettere che ho ragione io. Questo annuncio non arriva come fulmine a ciel sereno, ci sono state dozzine di appelli inascoltati, l'ultimo, la scorsa settimana cui nessuno, tranne Max, ha risposto.

Link to comment
  • Redazione

Mauro, io non difendo nessuno. Sto solo parlando con te, proprio nell’intento di non far cadere nel vuoto l’ennesimo appello.
Pensassi che chi non posta nulla ha ragione a farlo, non posterei nulla nemmeno io.
Quello che dico è che non puoi pretendere che lo facciano e meno ancora avere successo nel farglielo fare in questo modo. Non puoi prenderlo sia perché ognuno è libero di non farlo sia perché il tuo passo lo hai solo tu. La dimostrazione pratica sta proprio nell’ averci provato infinitamente. Il tuo portare la fiaccola è essere contemporaneamente motore e pilota di qualcosa di bellissimo ed unico.
Quello che vorrei non facessi, proprio perché ti sono amico e non il loro difensore, è trasformare l’ennesimo successo di aver prodotto un numero enorme di contenuti, che andrebbe celebrato in modo trionfale, nella frustrazione perché non lo hanno fatto anche gli altri e nella consequenziale critica al comportamento di tutti. 

La risposta sincera che ti sto dando arriva proprio perché ti sono amico, evidentemente più di quanto tu ora pensi.

Link to comment
  • Administrator
19 minuti fa, Massimo Vignoli ha scritto:

[...] La risposta sincera che ti sto dando arriva proprio perché ti sono amico, evidentemente più di quanto tu ora pensi.

Dai, su, della rivista sto parlando dall'ottobre del 2021.
E tu che mi sei amico dove sei stato ?
Credi veramente che io abbia un qualche ritorno personale dallo sbattimento di fare Nikonland Magazine ?
...

Link to comment
  • Redazione

No, sono sicuro che tu non lo hai, non lo credo solamente. Ma se pensi che la rivista per esistere debba disporre, con periodicità a piacere ma che si conti nei mesi, almeno 101 pagine di contenuti prodotti appositamente da tutti e che superino il tuo vaglio editoriale - cosa buona e giusta - sono sicuro che rimarrai deluso, indipendentemente dalla mia partecipazione. La prova l’abbiamo avuta con il libro, e la conferma con l’esame dei contenuti 2022 disponibili. Tu stesso lo sapevi, definendola rivoluzionaria. Il motivo l’ho scritto sopra. 
Mi avessi chiesto cosa ne pensavo prima di lanciare l’idea questo ti avrei risposto. 

Ma di nuovo, perché trasformare il successo del numero 1, che è bellissimo ma che ha assorbito il materiale disponibile, nell’ insoddisfazione per il 2 o il 3 o il 4? Che succede di brutto, invece che di bello, se il numero due uscisse ad aprile ed il 3 a settembre?
Asferico, se non erro, esce trimestralmente. Presumo siano contenti del loro successo e non frustrati dal fatto che non riescono ad uscire mensilmente.

Ora ti faccio io qualche domanda, retorica, perché retoricamente mi chiedi dove sono stato:
- Secondo te perché i miei articoli li pubblico qui e non li propongo ad asferico o a qualche rivista - fisica o online - o semplicemente non li carico in forma di blog sul mio sito (che btw non aggiorno da quando scrivo qui)?
- Credi veramente che io abbia, nello stare qui a darti la mia opinione, qualche motivo diverso dall’esserti amico?


 

Link to comment
  • Administrator

Ne parliamo di persona la prima volta che possiamo, perché così qui diventa un dialogo a due. Mentre gli altri, continuano tranquilli le loro faccende.

Ma, tenere una soglia più alta - pur sempre al nostro livello - serve a guidare un passettino alla volta, un pò più sopra di prima.
Se si vuole. Capisco che possa sembrare troppo anche così. Ho sbagliato ancora.

Link to comment
  • Administrator
10 minuti fa, Massimo Vignoli ha scritto:

[...] Mi avessi chiesto cosa ne pensavo prima di lanciare l’idea questo ti avrei risposto. 

Avevo capito male io, ovviamente (qui), sono sicuro che è da quel week-end del 2021 che ci rifletti. :36_14_3:

Link to comment
  • Redazione
1 ora fa, M&M ha scritto:

Avevo capito male io, ovviamente (qui), sono sicuro che è da quel week-end del 2021 che ci rifletti. :36_14_3:

Credo che avessimo capito male entrambi. Questo il manifesto che hai pubblicato:

Idea di ieri. Liberissimi di mandarmi a cagare, fare finta di niente, comportarvi come per il contest della settimana (che mi pare sia scaduto e nessuno si occupa né di chiudere quello né di indire il successivo ...) oppure fingervi entusiasti e poi lasciar che le cose decantino da sole.

Per punti 

  1.  un magazine stampato edito da Nikonland
  2. di articoli fotografici editoriali (quindi con testo e fotografie). Idealmente 8 foto 6-8 pagine ciascuno
  3. contributori i qui presenti a rotazione (non sempre gli stessi !)
  4. ogni contributo in stile blog presentato in apposita sezione da creare appositamente
  5. il magazine sarebbe un periodico, non un numero unico. Idealmente mi piacerebbe che fosse mensile ma non lo credo possibile. Quindi ogni numero si chiude quando le pagine che lo compongono lambiscono il numero 40 e non superano le 50-60 a seconda dei casi. Ma almeno 6 contributori per numero.
  6. direttore artistico Max Aquila (cioé lui interviene criticamente qui sul sito su ogni proposta dei contributori per concordare eventuali aggiunte, modifiche, revisioni). Ma non diteglielo, lui ancora non lo sa ...
  7. editor il sottoscritto
  8. in vendita via Blurb ad un costo che ipotizziamo non superiore ai 20 euro +s.s. al numero
  9. naturalmente - che lo scrivo a fare - per contributi intendiamo articolo e foto con i "controcazzi". Tema libero, attrezzatura libera. Fotografia intesa come arte, e intriso di passione.
    Cerchiamo insomma, gente che si metta alla prova e che voglia andare oltre la routine della foterella.

alla base, oltre a ravvivare la parte fotografica del sito che langue come le langhe con la bruma nel più buio degli inverni, quella che Massimo Vignoli ha descritto come "lavorare per obiettivi" e con "team organizzati" che credo anche io sia l'unico sistema per raggiungere risultati.

Le pagine da "lambiscono 40 e non superano 50-60" sono diventate almeno 101. L'uscita da "quando le pagine..." è diventata per ieri. 

Hai overperformato con il numero 1, che sulla base delle intenzioni originali contiene materiale per farne più di 2. Invece di festeggiare - esce un numero uno spaziale - ti incazzi perché non c'è abbastanza materiale già disponibile per fare uscire subito gli altri. 
Ma soprattutto naturalmente - che lo scrivo a fare - per contributi intendiamo articolo e foto con i "controcazzi". Tema libero, attrezzatura libera. Fotografia intesa come arte, e intriso di passione.
Cerchiamo insomma, gente che si metta alla prova e che voglia andare oltre la routine della foterella.
 

Io ogni volta che fotografo faccio quello. L'articolo che ho appena caricato È quello. Il punto chiave è quanti siamo a voler/poter saltare alto come è alta l'assicella che hai messo? Quanti sono confidenti di poter fare qualcosa con i controcazzi

Se scegli di incazzarti perché non siamo abbastanza non ottieni il risultato di farci diventare di più, gli indecisi così li respingi. Quelli che vorrebbero fare qualcosa con i controcazzi ma non sono capaci li cancelli da ogni ambizione di provare a partecipare e con lo sbarramento temporale cancelli anche quelli che qualcosa del genere l'hanno fatta nel passato, che magari vedendola apprezzata e non respinta a priori perché con foto più vecchie di 12 mesi, potrebbero trovare nel successo la motivazione per provarci ancora. Motivazione nel successo e non nelle critiche. 

Per me la rivista ha tutto il senso del mondo ma solo se la facciamo con la nostra gamba, non se proviamo a far correre una maratona a jogger della domenica mattina di primavera.
Che significa una cosa del tipo:
- Gli articoli ci vanno di default, purché non siano test tecnici 
- Le iniziative corali - come contest, nikon in a day e simili - pure
- Chi ha qualsiasi cosa che ricada nella definizione di arte fotografica è libero di proporla. 
- Quando abbiamo abbastanza materiale - cioè almeno 40 pagine - usciamo.

Il bando originale può funzionare e possiamo farcela. Ma lo ripeto, quello che dovrebbe farti festeggiare ti sta facendo incazzare. Non è possibile.

 

  • Haha 2
Link to comment
  • Nikonlander Veterano

…non è un discorso a due, forse leggervi è una lezione per tutti, un insegnamento. 
Per quanto possibile nella mia semplice dialettica e breve memoria storica “qui dentro”, l’asticella che si alza la trovo certamente  uno stimolo ma diventa una “tagliola” per chi non ne è all’altezza e un ( ma in genere sono più di uno ) commento autorevole può decretare reazioni che vanno dall’abbandono all’insulto senza che ne sia snaturata l’essenza del sito.

Massimo può dirvi certe “cose”, qui e soprattutto in privato per non farvi apparire come non siete, esigenti, borbottoni e puri nel vostro intento ma destinati a solitudine dei numeri primi; ai tempi della prova del 14-30 ricordo una situazione diplomaticamente difficile con lo stesso Massimo, non me ne faccio merito io ci mancherebbe ma ha poi portato ad un upgrade consolidato negli anni e ora indissolubile ( almeno umanamente ).

Il tutto raccontato con la memoria del mio esordio nel vecchio forum, con il sigma art 20 scatti, qualche “bestia” come me tenetela in gioco 😁.

Saluto senza scuse per la scarsa partecipazione ( un po’ come John Belushi in Blues Brothers , ne avrei 1000) ma riprendendo un concetto sempre di Massimo : con affetto, e stima.

Link to comment
  • Administrator
26 minuti fa, Massimo Vignoli ha scritto:

Credo che avessimo capito male entrambi. Questo il manifesto che hai pubblicato:

Il bando originale può funzionare e possiamo farcela. Ma lo ripeto, quello che dovrebbe farti festeggiare ti sta facendo incazzare. Non è possibile.

Quello che mi fa incazzare è che io ne parlo dall'ottobre del 2021.
Passato un anno dalle promesse iniziali, tra cui la tua, non avendo ricevuto alcun materiale, ho abbassato al minimo le specifiche e ho risolto nel recuperare in gran parte il materiale dal sito per i primi due numeri.
Cosa che ho potuto fare, in aggiunta ai tre editoriali nuovi inviatimi al mio primo sollecito, per il numero 1

Sono invece in difficoltà a pescare dal sito per il numero 2. Per mancanza di materiale idoneo.

Il numero 3 lo facciamo quelli che hanno fotografato Silvia. Cioè io e Gabriele perchè gli altri due : non pervenuti.
Ho proposto un numero 4 per ... aprile, non per domani. E si è presentato solo Silvio Renesto. L'ho cancellato.

Qualche giorno fa ho chiesto foto supplementari in bianco e nero perché quelle del sito non mi bastano.

Più qualche articolo se arriva.

Ma doveva arrivare entro il 31/12/2022, perché io li ho richiesti in settembre.

Insomma, siamo ai minimi e nessuno mi risponde.

Non dovrei incazzarmi. No, certo che no.

L'idea al momento, è stampare i primi 3 numeri e poi archiviare la cosa, visto che interessa vagamenti a pochi e nessuno, tranne Valerio "Due Zeta Nove" ne ha rivelato con la sua grandissima saggezza totemica la potenziale importanza (ovviamente solo imponendo le mani, non certo le sue Due Zeta Nove).

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Premesso che sono l'ultimo a dover intervenire, giacché ormai fotografo molto poco (2022 ai minimi storici :( ) e la mie uniche velleità di pubblicazione sono relegate al calendario che faccio per i miei suoceri con le foto dei nipoti :) , però seguo sempre con interesse questo sito, vi conosco da anni, sono affezionato a NL, Mauro cortesemente mi ospita nel club Variazioni Goldberg, e quindi vorrei provare a dire la mia.

In realtà il mio pensiero ricalca esattamente quello di Massimo, praticamente parola per parola, ma vorrei offrire qualche altro spunto.

Questo sito è "l'ultima roccaforte nikonista al mondo", una nicchia che più nicchia non si può, per giunta una nicchia che a naso è in via d'estinzione. Comunque sia è un sito che offre contenuti aggiornati e di altissima qualità, con articoli letti da migliaia di persone. Ci sono articoli letti addirittura da decine di migliaia di persone! L'idea che da tempo mi sono fatto è che la stragrande maggioranza dei lettori di NL sia qui di passaggio alla ricerca di aggiornamenti e consigli utili su aspetti meramente tecnici (la nuova Z9, differenze tra un modello e l'altro, test sulle ottiche, etc), perché questo è quello che NL sa offrire al meglio e che le persone apprezzano: opinioni sincere e non sponsorizzate sulle apparecchiature Nikon. Tutto il resto, i contest, i magazine, le gallerie fotografiche, etc, a mio avviso, richiedono molto impegno e non avranno (e di fatto non hanno mai avuto con continuità) grande seguito, perché non intercettano le necessità della maggior parte dei frequentatori di NL e probabilmente anche perché ci sono altri siti, canali, social, che queste cose le fanno meglio. Perché se uno viene su NL per capire se gli conviene prendere la Z6 o la Z7 (l'articolo che ne parla conta trentamila letture, mica poche), perché mai poi dovrebbe condividere le sue foto o le sue esperienze? Per gratitudine? Non credo, inutile illudersi ancora.

L'auspicio di avere tanti amici online in una sorta di comunione di conoscenza, di informazioni, di stimoli, di voglia di fotografia, di Nikon, di incontrarsi a fotografare è molto nobile, ma non passa più tramite un sito web o un forum. Non penso sia qustione solo di NL. I siti o i social che frequento sono unidirezionali, nel senso che c'è uno che pubblica e chi vuole commenta e finisce tutto lì. 

Mauro, capisco la tua profonda amarezza, ma ormai è da anni che ciclicamente riproponi le stesse conclusioni, salvo poi ritornare sui tuoi passi, e sferzi invano i malcapitati lettori e redattori, ottenendo l'effetto opposto ("ma questo cosa vuole da me??"). Guarda quello che invece funziona in NL e che funziona alla grande: gli articoli di test e prove sul campo sono fenomenali e dovrebbero riempirti di orgoglio! il resto è accessorio, richiede energie e causa malumore quando le cose non vanno come vorresti. Nel corso degli ultimi anni tu e Max avete dato un impulso notevole proprio alla parte relativa agli articoli e ai test. Per me è stata la giusta scelta redazionale ed è stata premiante.

Questo è il mio contributo alla riflessione detto da amico e osservatore di NL, con grande stima e rispetto per Mauro e Max, che da anni si tirano un mazzo incredibile per portare avanti questo sito.

 

 

  • Haha 3
Link to comment
  • Redazione

Si, ma parli dal 2021 di una cosa che non riesce a fare nessuno perché è difficilissima. Tu ci riesci, saltando delle difficoltà notevoli e facendo un lavoro egregio. Credo che tutti non possano fare a meno di farti i complimenti, e che te li farebbero se tu smettessi di prenderli a calci, abbiano contribuito o meno, siano nikonlander o meno.
L'intero Nikonland è una cosa difficilissima che non riesce a fare nessuno. Chi, in termini di articoli, fa qualcosa come noi è solo Photographylife, ma loro hanno fatto scelte diverse a partire da robuste dosi di pubblicità ed apertura a 360° ad ogni marchio o tema. Il loro è un lavoro, che io non farei. Chi ha forum generalisti con decine di migliaia di iscritti ha le correnti come la DC ed i like vanno agli amici, a quelli che te li restituiranno, che caricano foto per fare i fighi o commentano in modo seriale per essere pagati grazie a traffico->pubblicità->proventi che generano.
Tornando a noi, e scusami se mi permetto, ma essendo l'obiettivo da raggiungere l'aumento della partecipazione e non sanzionare i contributori pigri o artisticamente inadeguati quello che aveva senso far uscire, in prima pagina e non qui, era un editoriale di celebrazione di un successo epocale. Qualcosa del tipo:
A tutti i nikonlander!
- Solo un anno fa sembrava impossibile, ma ci siamo riusciti. 
- Il numero uno supera ogni aspettativa e per questo ringrazio tutti quelli che hanno partecipato: i contributi erano di grande qualità e fanno un figurone. 
- Le possibilità erano tali e tante che, per dare maggiore enfasi - il numero 1 è il numero 1 - ho fatto un numero grande il doppio del target originale.
- Ora pensiamo ai numeri successivi, che davvero vorrei il più possibile allargati in tema di partecipazione, in modo da dare a tutti quelli che vorranno la possibilità di partecipare. Questo influenzerà la frequenza di pubblicazione perché ciascun numero si potrà chiudere solo al raggiungimento di un adeguato contenuto. Ma sono confidente che troveremo la quadra anche di quello, siamo bravi e riusciremo.
- Confido anche nel fatto che molti Nikonlander faranno il loro meglio, ed io e la redazione siamo a disposizione per supportare chi non fosse convinto/autonomo facendo con i candidati revisione delle proposte o lanciando iniziative a scopo pubblicazione (ndr: poche, se siamo 4 gatti e ci diluiamo in troppe iniziative nessuna arriva a volumi che la qualifichino come successo). Possiamo anche fare mentorship per i blog e per aiutare chi abbia voglia di pubblicare ma non si sente all'altezza.
- In ultimo, dateci una mano. Sono vent'anni che tiro la carretta insieme a Max: siamo un po' stanchi e vorremmo più partecipazione

L'ultima l'ho aggiunta perché è il tuo messaggio chiave da anni. Ma è implicita nel resto, non serve.

A guidarti è la passione ma continuare a ripetere che secondo te - il pilota ed il motore - ci andremo tutti a schiantare perché sono vent'anni che ci provi e non ne puoi più, fa si che nessuno creda nell'iniziativa qualsiasi essa sia. Continuare a ripetere che qui niente va come vorresti fa si che chi legge stia ben lontano. Dare risposte trancianti ai post fa si che la gente non scriva/pubblichi, anche se la risposta tranciante non è stata per loro.
La partecipazione è influenzata da mille fattori - e che ci creda o no il primo è l'empatia del leader, anche dove i follower prendono lo stipendio dal leader - ma di sicuro dire che il numero 4 non esisterà perché non c'è uno straccio di contributore di adeguato livello è una predizione autoavverante: Chi non ha partecipato finora non troverà la motivazione a farlo per qualcosa che - già ora e da te - è definita una missione impossibile. 

 

 

Link to comment
  • Administrator
22 minuti fa, happygiraffe ha scritto:

[...]

Mauro, capisco la tua profonda amarezza, ma ormai è da anni che ciclicamente riproponi le stesse conclusioni, salvo poi ritornare sui tuoi passi

[...]

Questo è il mio contributo alla riflessione detto da amico e osservatore di NL, con grande stima e rispetto per Mauro e Max, che da anni si tirano un mazzo incredibile per portare avanti questo sito.

Grazie Giovanni. Potremmo parlare del tuo ruolo da questa parte della scrivania come redattore di VG ma non è necessario.
Vorrei invece approfittare della tua ammirevole lucidità per avere un tuo parere che poi magari vorranno commentare gli altri

Se Nikonland diventasse quello che non abbiamo voluto che fosse all'inizio, ovvero un semplice sito redazionale dove i redattori scrivono i loro articoli e chi vuole, se vuole li commenta.
E stop ?
Quindi : niente gallerie, niente blog, niente Club, niente di niente altro che debba in qualche maniera essere alimentato dalla buona volontà dei singoli ?

Quanto male ne penseresti ?

:)

Link to comment
  • Nikonlander Veterano
2 ore fa, M&M ha scritto:

Grazie Giovanni. Potremmo parlare del tuo ruolo da questa parte della scrivania come redattore di VG ma non è necessario.
Vorrei invece approfittare della tua ammirevole lucidità per avere un tuo parere che poi magari vorranno commentare gli altri

Se Nikonland diventasse quello che non abbiamo voluto che fosse all'inizio, ovvero un semplice sito redazionale dove i redattori scrivono i loro articoli e chi vuole, se vuole li commenta.
E stop ?
Quindi : niente gallerie, niente blog, niente Club, niente di niente altro che debba in qualche maniera essere alimentato dalla buona volontà dei singoli ?

Quanto male ne penseresti ?

:)

Penso che alla stragrande maggioranza di chi legge NL non gliene importerebbe molto. Personalmente, però, non sarei così drastico: gallerie, blog, club, etc li considero come un "nice to have". E' bello che chi voglia dare un suo contributo possa farlo sfruttando questi strumenti, però, come ho scritto sopra, li considero secondari per il funzionamento del sito e dovrebbero andare per la loro strada senza togliere energie, tempo e buonumore ai redattori :) Questa è la mia opinione, ma vediamo cosa ne pensano gli altri. 

(Già che siamo tra di noi, apro una piccola digressione. Prima, per postare una richiesta di aiuto su Lightroom, mi sono sentito un po' smarrito. Probabilmente con gli anni che passano mi sto rincoglionendo, ma ci ho messo un po' a capire che per aprire una discussione su un software devo andare su Club -> Materiale Fotografico: il club dei nikonisti -> Forum: software e hardware. Per capirlo ho cercato "Lightroom" su NL e cercato dove sono localizzati i vari interventi. Questo per dire che se uno non ha un po' di dimestichezza col sito, probabilmente si sarebbe arreso subito)

  • Like 1
Link to comment
  • Redazione

Rispetto al commento di Giovanni io  potrei anche essere d'accordo che a molti che frequentano Nikonland non importerebbe troppo dell'aspetto fotografico, ma io non vorrei stare in un sito di fotografi dove la condivisione di fotografie e relativa discussione è confinata un angolo rispetto alle fotografie, pensiero che ho già espresso e argomentato  molte volte in passato. Secondo me si può trovare una  via di mezzo tra la scomparsa/ghettizzazione e il pressing intermittente. 
Ritengo come Massimo  che se Nikonland divenisse  simile  a Photographylife, oltre ad necessitare di più redattori dedicati, senza basarsi su uno spettro più ampio di marche di cui parlare diventerebbe ancora più difficile mantenerlo. 

Per tutto il resto la penso esattamente come Massimo, potrei anch'io copiare ed incollare. 
 

  • Like 1
Link to comment
  • Administrator
1 ora fa, Silvio Renesto ha scritto:

[•••]

Per tutto il resto la penso esattamente come Massimo, potrei anch'io copiare ed incollare. 
 

Che in sintesi dice : eliminando il "leader", incapace, antipatico e brontolone, tutti vissero felici e contenti e senza gravami di sorta.

É la stessa conclusione a cui ero pergiunto anche me iermattina :sorriso: : quindi la sottoscrivo ! Mi risparmio ulteriori interventi sul sito :x3x:

Link to comment
  • Administrator

No Mauro: incompatibili i concetti di leadership ed antipatia.

Il leader è al di sopra del concetto di gradimento: quella è una fase di molto precedente, già acquisita ..per ruolo.

Poi la deposizione del leader la opera di solito il successivo.

Qui manca proprio la voglia di partecipare: altro che imporsi al posto del leader.

Nessuno chiede scusa per le tue disillusioni: compatti nel sentirsene disturbati, invece.

C'è uno scollamento su ciò che intendi (intendiamo) debba e possa essere Nikonland e ciò che si sta avviando a diventare.

Devi solo portare pazienza.

Non ci sono proposte alternative: ti gridano tutti che va bene così.

E certo... Vai a dargli torto: senza colpo ferire :marameo:

 

  • Haha 1
Link to comment

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...