Jump to content

Leo

Nikonlander Veterano
  • Posts

    1,147
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    4

Leo last won the day on May 15 2020

Leo had the most liked content!

1 Follower

Personal Information

  • Regione di Residenza
    Lombardia
  • Cosa fotografi in prevalenza ?
    Viaggio, Paesaggio, Natura, Motor

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

Leo's Achievements

Nikonlander Veterano

Nikonlander Veterano (4/6)

258

Reputation

  1. Argomento super interessante! Per quanto riguarda la scelta di mettere la base della Z9 a 64, in effetti vista così, non si capisce bene. Si poteva forse usare un archibugio software/digitale come quando si imposta gli ISO a 32. Anzi, non capisco perché non si possa scendere ancora di più! E' una bella comodità poter scendere ulteriormente, ad esempio con panning particolarmente lenti in piena luce... si sovraespone praticamente sempre! Altra domanda che mi sorge spontanea leggendo questo articolo: ma perché se a 400 ISO si ha circa il rumore equivalente di 2000, già la macchina non ne tenga conto quando si imposta AutoISO?
  2. Qui a Sesto San Giovanni ho la fibra a casa, quindi vado di super lusso. Di effettivi via cavo con il PC riesco ad sfruttare fino a 950 Mbps in download e circa 250 Mbps in upload. Al punto che il limite è il collegamento con il router: in wifi il cellulare sta sui 400 Mbps, cablato con un cavo ethernet 5e non di particolare qualità salgo a 800 Mbps, se uso il PC con porta ethernet non particolarmente brillante (es. quello di lavoro) arriva al massimo a 550 Mbps. Il top lo raggiungo solo via cavo ethernet 6 con PC da gaming con porta ethernet da 2.5 Gbps (nominali)... Ma io sono fortunato, già i suoceri sempre qui a Sesto hanno la fibra ma HTTC e arrivano a 100 Mbps, i miei che abitano nella provincia più esterna di Milano invece la fibra non si sa neanche cos'è e arrivano ai 30 Mbps dell'ADSL...
  3. Rende benissimo la forza del mare, il freddo, il novembre... Bellissima!!
  4. Anche io sono mediamente soddisfatto. Guardando la Z9 sono mooolto soddisfatto, mi manca solo la liquidità che vorrei per poter finire il cambio di corredo da F e Z. Guardando invece la Z6 sono soddisfatto a tratti. Onestamente non so se è il mio modello, ma diventa sempre più lento, e incerto nell'AF... ma magari è solo che dall'altra parte mi sto abituando troppo bene e quindi la differenza mi pesa più di quel che dovrebbe. Però anche su soggetto fermo spesso muove il focus e quindi se non raffichi non hai la certezza di averne almeno una sicuramente a fuoco. Siccome questa è quella comoda e leggera per viaggi e famiglia, il problema non è gravissimo, ma è scocciante. Quindi attendo le mk3, oltre che un'eventuale Zf per determinare la candidata a sostituirla, senza nulla vietare che possa essere la Z7III, che dato l'impiego previsto e quindi nessuna necessità velocistica potrebbe essere ottima e versatile.
  5. Sono convinto anche io Mauro. Quello di cui parlano i "rumoristi" secondo me sarà il sensore della Z7III, tutto un altro tipo di macchina rispetto a Z8!
  6. Secondo me avete tutti ragione, dipende dallo scopo della fotografia. In una foto di viaggio o da ricordo ad esempio non vedo alcun problema a cancellare (piccole) imperfezioni dovute a diversi fattori (persone, pattumiere, cartelli fluo, ecc ecc), d'altro canto se sto fotografando un animale in un safari evito di fare photoshoppate. Il non voler fare a priori alcun tipo di intervento lo reputo sbagliato, un integralismo che a quel punto dovrebbe implicare anche il non cambiare settaggi di luci, ombre, ecc ecc, oppure crop, cambio formato e così via. Certo che più riesci ad ottenere il risultato direttamente in camera e meglio è, ma la vedo quasi una scusante per non curarsi delle proprie foto. Non prendiamoci in giro, non tutte le foto sono fatte con uno studio iperattento di tutto, alcune sono anche dovute al caso o semplicemente all'improvvisazione del momento perché non si sa cosa si incontrerà di preciso: in questi casi non puoi gestire tutto prima, ti devi adattare e quindi per me non si può pretendere che sia perfetta. Una foto imperfetta merita di essere migliorata in post, che non vuol dire aggiungere zebre o far sembrare animali liberi animali invece in gabbia, ma migliorarne la composizione e togliere eventuali disturbi (sempre con un livello accettabile di artefatti). Faccio due esempi: foto di famiglia al mare, il piede del bagnante vicino, lo elimino senza pietà e se ci sono artefatti, non mi interessa neanche troppo: sempre meglio di un piede di un'ipotetica famiglia Addams. Oppure mega monumento bellissimo, di sera, con le luci favolose, esposizione lunga, persone già di base poche e pergiunta sciolte dai tempi... ma con un bellissimo cestino della raccolta differenziata giallo fluo li a fianco, non nascondibile in nessuna angolatura: elimino senza pietà e con molta attenzione, e se non ci riesco per gli artefatti trovo altri escamotage tipo pennello con desaturazione o esposizione o altre cose. Non è imbrogliare, è dare al soggetto la giusta attenzione eliminando i disturbi che non possono essere gestiti altrimenti.
  7. Ah ecco, milanista la preferisco di gran lunga sulle altre black!
  8. Molto meglio il verde oliva del nero su nero
  9. Lasciando perdere tutto il vorrei / non vorrei, devo dire però che nera mi perde un po' del fascino, forse fa troppo vecchia macchina a pellicola "qualsiasi" e non premium? A voi fa lo stesso effetto?
  10. Solo Android "puri" made in Google, no coreani ne cinesi. Ma ai tempi (siccome ho un problema da psichiatria e devo avere posizioni, metadati, ecc ecc compilati correttamente) era un metodo comodo per quando ero in viaggio. Ora lo uso molto più di rado, perché quando sono in viaggio o montagna preferisco fare il tracciato in gpx con il cellulare e poi caricarlo dentro LR, il risultato è molto più preciso, mentre negli altri casi recuperare le posizioni a mano.
  11. Si, ha uso forse più di nicchia. A me serviva per mantenere attiva la connessione bluetooth, dalla quale prendeva la posizione! Oppure per scaricare in automatico le foto sul telefono, chi ad esempio è in vacanza e vuole condividere sui social (io mai usata così però, non garantisco il funzionamento) Questo non mi torna del tutto, a me prima richiede di connettersi tramite bluetooth, in modo che la fotocamera si "attivi" all'interno di snapbridge. Poi è possibile passare al download e chiede quindi di attivare il wifi. Ma fa tutto snapbridge, io i menù della fotocamera li uso solo alla prima configurazione, poi fa tutto l'app sul telefono...
  12. Ma non sempre in realtà, se hai la relativa impostazione attiva rimane connessa anche da spenta! Già dai tempi della D850 infatti mi ero abituato a metterla sempre in modalità aereo per evitare questo problema, perché poi le volte che vuoi rimanga connessa non lo fa. E attenzione anche al punto in cui si sta operando: forse ho capito male io, ma mi sembrava che la Z9 non fosse mai stata agganciata su snapbridge, quindi bisognasse fare tutta la procedura di configurazione. Ma forse ho capito male io? Per questo è complicato via forum!
  13. Con la Z6 nessun problema perché è stata la prima, adesso ogni volta si connette a quella e ti dà conflitto, capita anche a me. Android purtroppo è così. È difficile riuscire ad aiutarti via forum, non esiste una ricetta. Prova ad entrare bene nei menù della fotocamera per la connessione, segui bene i passaggi e staccati prima dalla rete di casa, in modo che il cellulare non abbia dubbi su quale rete wifi usare. Non connettere tu il cellulare al wifi della fotocamera, lo fa lei mentre fai la procedura e lo fa nel momento corretto, ma è importante che il wifi di casa non dia conflitto. Verifica anche che la Z6 sia in modalità aereo, in modo che snapbridge non abbia voglia di connettersi a quella.
×
×
  • Create New...