Jump to content

Il fotografo Nikon di tendenza, secondo quello che dice il web ...


M&M

1,897 views

Qualche tempo fa vi ho riportato che per la rete, il marchio Nikon è un marchio da boomer.


Ovvero il preferito dei nati durante il boom delle nascite (1946-1964) seguente la fine della Seconda Guerra Mondiale.
Che sia vero oppure no, quando un si dice circola sulla rete, finisce per essere ripetuto ed amplificato finché citazione, dopo citazione, viene certificato, asseverato e scolpito nell'immaginario collettivo.

Non è finita qui, perché c'è un corollario.

image.jpeg.ec3d27a85617929dac1eeabe5adf3308.jpeg

Per la rete, il tipico fotografo Nikon è un wildlife photographer di mezza età, affermato professionista oppure affermato professionista, fresco pensionato.
Soprattutto con un reddito elevato.

john-krampl.thumb.webp.4d435714a168aee201107cb4f1486b5f.webp
John Krampl, Ontario

quest'uomo non cerca semplicemente la fotografia, cerca la sfida.
Non esibisce la sua foto più bella, ma quella più faticosa o difficile che ha fatto in vita sua.

Per questo partecipa a viaggi impegnativi ai confini del mondo (andrebbe anche nello spazio se fosse già possibile "a livello turistico").
Si dota dell'attrezzatura più importante, non solo a livello fotografico ma anche come accessoristica

Wildlife_photography.thumb.jpg.af10bd2f0ecabea46377049a618a9396.jpg

un tipico fotonaturalista alla macchia con ogni possibile dotazione trasportabile

e fa parte di un ristretto circolo internazionale in cui si conoscono tutti e tutti sanno dove è stato il tal tipo quest'anno, dove andrà la prossima volta

wildlife-photographer-moose-peterson_1024x1024.jpg.929fbc8164813b6c4bc61f47e4e17f62.jpg

Moose Peterson, decano dei wildphotographer statunitensi Nikon

Insomma, è a metà strada tra un eroe e un pioniere, impegnato ad esplorare le sue potenzialità, prima ancora che quelle della fotografia.
Per lo più solo, per cammini di decine e decine di miglia esposti alle condizioni climatiche più sfidanti.

Ed è, attualmente, il tipo di cliente su cui conta Nikon per fare il suo conto economico, come dimostrato dall'enfasi data ai superteleobiettivi (non è finita, tenete da parte i risparmi perché nei prossimi anni usciranno ancora oggetti di tentazione nel campo delle focali lunghe). Si giustificano così i prezzi in espansione del corredo Nikon (fate una media ponderata [prezzo unitario]/[numero dei modelli Nikkor in catalogo] e avrete una cifra piuttosto elevata).

Sembrerebbe peraltro un fenomeno che crea un certo tipo di imitazione, perché anche soggetti che nella vita sono persone tranquille e non frequentano campi di calcetto o di padel, hanno intrapreso invece nei week-end e nelle vacanze, percorsi di formazione in questa impegnativa disciplina, alla ricerca dell'ignoto, per andare là, dove non sono mai stati prima.

***

Non leggete ironia in quello che ho scritto ma viva e sincera ammirazione. Io non potrei far parte di questa tendenza anche per questioni fisiche e di indole.
Ma soprattutto, è per lo più grazie a loro - piuttosto che per i professionisti, oramai ridotti in miseria - che Nikon ci sta dando vere perle di super-teleobiettivi.

Mentre, vi giuro posando la mano su una pila di manuali di manutenzione di reflex Nikon, che come per il boomer, anche questo "si dice" è realmente di tendenza sui social internazionali, non è oggetto della mia fantasia.

Nikon è un marchio per boomer o X-Generation, danarosi impegnati nella fotografia naturalistica. Lo dice la rete :signorsi:

  • Like 8
  • Thanks 2
  • Haha 3

29 Comments


Recommended Comments



  • Administrator

Non si spiegherebbe altrimenti la richiesta improba di sempre nuovi salti d'asticella su dimensioni del sensore (per croppare dopo, in PP) e per le prestazioni AF, con riconoscimento dell'occhio del soggetto inquadrato.

Che nella fotografia ad esseri umani o a panorami urbani spesso risultano essere esigenze molto meno sentite.

Quando si punti a espressione di pensiero, piuttosto che a documentazione zoofila. In luoghi dove si potrebbe condurre altrettanto bene quella antropologica.

Ma non succede quasi mai.

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Interessante lettura.
Nikon è sempre stata legata all'avventura.
Ai  tempi che furono i fotografi del National Geographic (compresa la parte antropologica) li vedevi con Nikon al collo però direi che dopo ed oggi anche Canon e Sony forse non puntano totalmente a quell'immagine come marketing, ma è indubbio che un grosso numero di naturalisti avventurosi è canonista e un discreto numero è diventato Son-come si dice.

Sul fatto che oggi persone altrimenti tranquille si mettono a tentare imprese avventurose direi che è diventata un'epidemia, fotografia a parte. L'idea di dover fare la coda per salire sull'Everest (!) mi lascia senza parole. Inutile dire quanti di questi neo-avventurosi si sopravvalutano non si preparano a dovere e sull'Everest (sull'Himalaya in generale)  ci vanno e... ci restano (secchi). 

 OT ma Max mi ha fatto ricordare che appena prima della pandemia un mio amico è andato a fare un giro non turistico in Etiopia con la sua compagna (è lei la fotografa, lui è pittore/scultore) , altopiano del Siemen ecc. e non ha fotografato nessun animale, ma solo persone, un bel lavoro di reportage e ritratto come descrivi tu (Max). Mi ha regalato copia del foto-libro che hanno fatto. Notevole.

  • Haha 3
Link to comment
  • Administrator

Silvio, Nikon non punta a quell'immagine (fotografo di mezza età, in cerca di avventura) perché ha ben chiaro i fenomeni demografici :

Immagine2023-05-01112554.thumb.jpg.2b3cf78860fff8502e0747acdcb35543.jpg

il testimonial del 800/6.3, teleobiettivo animalier d'eccellenza, è una giovane fotografa.

E' proprio un dato di fatto, statistico.

Immagine2023-05-01112812.thumb.jpg.405e5a241658acda2c26c65c06b554c7.jpg

anche per il 400/2.8 TC, c'è una giovane ambasciatrice, ripresa in ambiente naturale e non un vecchio fotografo in uno stadio di calcio.

Solo che i clienti non te li puoi scegliere come piacerebbe a te. E il fenomeno è intercontinentale

Gente con la barba bianca e basette e tempie al più, brizzolate

 

file.webp.aca72f0ec8ba26b1410430329d1f4a25.webp 

15-Richard-Peters.jpg.099ac81f7442849ecc37b70738e90607.jpg

sGpNKRzzwB68biVSQTpgJb.thumb.jpg.ebdf4b7c6baf7dd8f482530eca207e67.jpg

1615884531-Dave-min.thumb.jpg.e54e6f0496b249d882a662053ee22e87.jpg

tutti con Nikon e supertele Nikkor imbracciato a caccia di avventure o accompagnatori di cacciatori di avventure inesperti.

 

  • Like 1
Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Ne ho riscontro nel mio piccolo, anche se non so  quanto significativo.
Quando l'anno scorso Gianni ed io  siamo andati a fotografare i corteggiamenti del Gheppio in Himalaya, al parco della  Villa Reale di Monza, c'era il solito piccolo assembramento di fotografi e la divisione per età era netta: sotto i 35 Canon R; brizzolati od imbiancati (nel mio caso pelati), Nikon DSRL o Z6.

  • Haha 2
Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Per la rete, il tipico fotografo Nikon è un wildlife photographer di mezza età, affermato professionista oppure affermato professionista, fresco pensionato.
Soprattutto con un reddito elevato.

quest'uomo non cerca semplicemente la fotografia, cerca la sfida.
Non esibisce la sua foto più bella, ma quella più faticosa o difficile che ha fatto in vita sua.

Per questo partecipa a viaggi impegnativi ai confini del mondo (andrebbe anche nello spazio se fosse già possibile "a livello turistico").

Minchia, sono io!!!!

La mia esperienza di compagni di viaggio, però, è che Canon R se ne vedono proprio poche. Così come Nikon Z. Quello che continuo a trovare in mano al 70-80% di quelli con cui ho viaggiato sono le DSRL, a pari livello quantitativo Nikon e Canon. 
Sony? Nella pratica di viaggi del genere quasi non pervenuta (zero in Tanzania, 1 alle Svalbard). Anche se so di molti interessati, da Nikon e Canon, a saltare la per effetto di due fatti: totale apertura alle terze parti sulle lenti, 200-600.
Nikon? La Z9 è universalmente considerata il meglio disponibile e le lenti Z una figata. Canon è molto apprezzata per il 100-500 e per il fatto che l’AF va quasi come il nostro (parole loro).

Per cui, a chi ha Nikon, io continuo a dire che l’erba più verde l’hanno nel giardino di casa. Agli altri di pensare bene (un amico è appena passato dal 600/4 e D700 a A7IV e 200-600, un altro vuol passare da non ricordo che reflex Canon e 500/4 Sigma a Sony e 200-600). A entrambi ho detto e dico di stare attenti perché se poi il 200-600 starà stretto dovranno saltare sul nuovo Sony, mentre in casa Nikon possono prendere qualsiasi supertele E FL a prezzo di saldo (oltre al nuovo a prezzo analogo al Sony). Il loro problema è il costo della Z9, percepita come ottima, ma fuori budget.

 

  • Like 2
Link to comment
  • Administrator
5 minuti fa, Massimo Vignoli ha scritto:

Il loro problema è il costo della Z9, percepita come ottima, ma fuori budget.

Ma tu non fare lo snob e ricorda loro che la Nikon Z8, andrà come una Sony a1, pur costando come una a7R V o come una Canon R3, costando quanto una Canon R5 :marameo:

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Come dicono gli inglesi, io sono uno di quelli che “walk the talk”. Insomma faccio quel che dico, suggerisco su quel che conosco perché faccio/uso, taccio altrimenti. Ma quando ti confronti “l’hai presa? Si… Occhio riconosciuto? Si…. Cazzo io no”  è facile.
Per me, oggi, Nikon sta facendo meglio di quanto non abbia mai fatto, da decenni. Ci frena il costo e la stupida visione protezionistica sulle lenti. Non capiscono che, sulla clientela non al centro del tuo articolo ma su chi è molto più coscienzioso nel determinare come spendere, per una lente in più che vendono venderanno 10 corpi in meno…. Perdendo 10 clienti.

Link to comment
  • Administrator
3 minuti fa, Massimo Vignoli ha scritto:

Come dicono gli inglesi, io sono uno di quelli che “walk the talk”. Insomma faccio quel che dico, suggerisco su quel che conosco perché faccio/uso, taccio altrimenti.

Yes. Quello che ti sto dicendo è che - ma siamo O/T di brutto, a differenza di D500/D5 e D850/D5 o D700/D3, qui la differenza tra Z9 e Z8 è solo di carrozzeria.
Quindi non è che dici una nefandezza se confondi la Z9 con la Z8. Cambia l'altezza ...

  • Haha 1
  • Confused 1
Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Questa discussione mi ha ricordato i tempi in cui Canon introducendo il sistema EOS sovvertì il mondo della fotografia. Rimanendo nell'ambito della foto di aviazione,ci fu una fuga di massa verso la velocità offerta dall'AF Canon a cui Nikon non seppe far fronte per qualche anno, a tutt'oggi il sistema EOS nel nostro settore la fa ancora da padrone.  In casa Nikon oggi abbiamo ottiche e camere di altissimo livello,chiaro che Nikon ci stia facendo su un po' di marketing mirato,un po' come fece la Fiat con la Y10,ricordate lo slogan? Piace alla gente che piace.Ecco facendo leva sul vanesio di ognuno di noi cercano di catturare un mercato fatto di danarosi che porta acqua ($) al mulino Nikon....Ci son vari generi fotografici,ma ho notato come negli ultimi anni,moltissimi si siano scoperti fotonaturalisti.Di questi,pochi conoscono veramente l'argomento e cosa fanno,gli altri seguono la corrente....... parlo di fotonaturalisti ma posso benissimo estendere il concetto anche a molti che fotografano aerei,si improvvisano fotografi per un giorno,l'importante è apparire sul web con un'immagine ad effetto,non una bella foto,ma una foto d'effetto che attiri like etc etc....... In qualunque ambito fotografico,non ci si improvvisa,si studia l'argomento e ci si costruisce attorno l'evento pianificando quanto è possibile,un margine di imprevisto rimane sempre (Murphy docet)..... L'età,si,posso confermare anche in ambito aeronautico che nel 95% siamo tutti coi capelli grigi e qualche soldino da spendere per averlo più lungo (il tele intendo, che pensavate?) così da rispondere al bisogno primordiale del " io ce l'ho e tu no"........in ogni caso il mondo è bello perchè è vario,ragion per cui sto alla finestra ed osservo......

Link to comment
  • Nikonlander
3 ore fa, M&M ha scritto:

Ma tu non fare lo snob e ricorda loro che la Nikon Z8, andrà come una Sony a1, pur costando come una a7R V o come una Canon R3, costando quanto una Canon R5 :marameo:

Credo che l'accostamento della z8 con la A1 sia quello più indicato in assoluto in tema di prestazioni e dimensioni. Con un notevolissimo risparmio di quattrini.

Sempre se, ovviamente, le specifiche della nuova Z siano quelle dei rumors sinora letti

  • Haha 1
Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Di tendenza o no, sono ormai poco più di cinquanta gli anni che compro, uso, amo Nikon. Anche quando non era al suo massimo storico e rincorreva gli altri (vedi AF-501), per me è sempre stata il massimo. Conclusione, di quello che dice il web, mi importa poco, Nikonista sono e Nikonista resto.

  • Like 4
  • Haha 1
Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Boomer sono boomer, ma come ero Nikonista a 30 anni, sono e rimango Nikonista anche adesso che ho 69 lune ed aspetto con impazienza la già preordinata Z 8. Quindi, al sottoscritto di quel che dice la rete non frega niente.

  • Like 4
  • Haha 1
Link to comment
  • Administrator
18 minuti fa, Massimo Vignoli ha scritto:

Beato te 😂😂😂😂

Voleva dire primavere : ha sbagliato tribù ;)

 

Link to comment
  • Administrator
34 minuti fa, Massimo Vignoli ha scritto:

Beato te 😂😂😂😂

Beato Gianni che ha fatto 69 anni (io 59)? o perchè nikonista da quasi 40?

No perchè io adesso baratterei dieci anni in meno anche con una sonia, francamente.

(no, no... non ci riesco... la devo barrare questa frase...)

Link to comment
  • Nikonlander Veterano
1 ora fa, Massimo Vignoli ha scritto:
1 ora fa, Gianni54 ha scritto:

 

Beato te 😂😂😂😂

Il numero accanto al nome dice tutto sulla mia età, che siano lune o primavere, poco importa l’importante è riuscire sempre a coltivare la nostra passione per la fotografia da fedeli Nikonosti.

 

 

 

 

  • Like 2
  • Thanks 2
  • Haha 1
Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Io credo che ci siano proprio una distinzione generazionale sulle abitudini fotografiche.
I più giovani inseguono i video più delle foto. Non a caso Sony ha spinto subito molto su questo aspetto delle sue mirrorless e Canon sta cercando di andargli dietro.

Poi resta il discorso, secondo me fondamentale, della capacità di reddito che distanzia di molto il 35enne dal 55/65enne di ogni continente. Credo di conoscere l'unica fotografa (quindi donna!) under 45 a possedere sia la Z9 che il 400 f2.8 dello stivale.
Peccato che Nital non si è mossa ed ha lasciato il campo a Sony sul fronte pubblicitario...

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

comunque col duo Z9/Z8 Nikon si appresta a ripetere se non superare il successo del duo D3/D700......

Link to comment
  • Administrator
12 minuti fa, Tanker ha scritto:

comunque col duo Z9/Z8 Nikon si appresta a ripetere se non superare il successo del duo D3/D700......

Non sono le fotocamere solamente: è il sistema nel suo complesso.

Di qui alla fine del 2023, quando saranno completate le uscite degli obiettivi promessi, quello Z sarà il catalogo più fornito tra tutti i marchi.

Non il più abbondante (ma se ci aggiungiamo un FTZ......) ma il più completo su zoom e fissi di prestazioni inequivocabili

Chi voglia acquistare il suo corredo da zero: non potrà non scegliere Nikon,  Z powered !!!!

  • Like 1
  • Thanks 1
  • Haha 2
Link to comment
  • Nikonlander Veterano

concordo appieno MAx,le ottiche Z sono semplicemente spettacolari,poi è vero,se ci metti l'FTZ,i parco ottiche si allunga a dismisura.....

Link to comment
  • Nikonlander
50 minuti fa, Max Aquila ha scritto:

Non sono le fotocamere solamente: è il sistema nel suo complesso.

Di qui alla fine del 2023, quando saranno completate le uscite degli obiettivi promessi, quello Z sarà il catalogo più fornito tra tutti i marchi.

Non il più abbondante (ma se ci aggiungiamo un FTZ......) ma il più completo su zoom e fissi di prestazioni inequivocabili

Chi voglia acquistare il suo corredo da zero: non potrà non scegliere Nikon,  Z powered !!!!

Concordo in toto

Link to comment
  • Nikonlander Veterano
6 ore fa, Max Aquila ha scritto:

Chi voglia acquistare il suo corredo da zero: non potrà non scegliere Nikon,  Z powered !!!!

Ti ho messo un 👍al ragionamento nel complesso. Ma l’ultima frase necessita di un commento o, come fosse un teorema, di un corollario: se ha il budget. Per questo, batto sempre lo stesso tasto, portate pazienza, dovrebbe aprire l’uso della baionetta e dell’AF alle terze parti senza condizioni. Perché un conto è dire compra nel mio catalogo e, per risparmiare, via FTZ, potrai montare una serie di lenti obsolete. Un altro è potrai montare quel che ti offre il mercato ma io sono committato a fare il meglio possibile (e non il più economico possibile). Obbligo vs opportunità.

  • Like 2
Link to comment
  • Administrator
19 minuti fa, M&M ha scritto:

Non mancano anche le femmine ...

 

altra specie: lei sta seduta per terra e gli animeli le passano intorno... è un messaggio differente da quello degli Indiana Jones maschi che fanno l'esatto opposto...:x3x:

Link to comment
  • Administrator
Adesso, Max Aquila ha scritto:

 

altra specie: lei sta seduta per terra e gli animeli le passano intorno... è un messaggio differente da quello degli Indiana Jones maschi che fanno l'esatto opposto...:x3x:

dici che è perché non ha la rete mimetica, il casco etc. ?

Link to comment

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...