Jump to content

Tanker

Nikonlander
  • Content Count

    179
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3

Tanker last won the day on July 25 2020

Tanker had the most liked content!

Community Reputation

106 Excellent

About Tanker

  • Rank
    Advanced Member

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Max,anche se non sembra quello è proprio un autoscatto.la macchina era poggiata su un carrello di manutenzione e avevo chiesto ad un aviere di stare un momento in posa per calcolare la distanza,poi segno per terra e solite corsette da e per la macchina per azionare la levetta dell'autoscatto,alla fine di 5/6 foto questa è uscita meno peggio...........
  2. bel kit,spesso al vero non si ha l'idea delle dimensioni reali,è un mezzo bello grosso. anche qui livrea sabbia o tre toni?
  3. lo farai colorazione sabbia o quella a tre toni della scatola?
  4. qui il secolo scorso con le analogiche tra capo e collo....Nikon naturalmente
  5. Buona realizzazione,sia il carro che le foto,vedo che vuoi costruirne ancora di Merkava,ti consiglierei di fare un esemplare in tinta verde Golan,molto bello come resa finale.
  6. Bello il 110A2,chi lo fa? A ma è sempre piaciuto anche l’M107 da 175/60da buon artigliere avrei l’idea di realizzare in kit i pezzi di artiglieria che son stati in servizio dal dopoguerra ad oggi
  7. hai più Leo2 tu che la Bundeswher comunque è venuto bene anche se devo dire che la mimetica attuale NATO non è che mi prenda poi molto,io ho sempre apprezzato l'effetto mimetico del nostro verdone al crepuscolo oppure al margine di un bosco dove in condizioni di luce scarsa il mimetismo era buono,in fondo non si tratta di scomparire ma di ritardare l'avvistamento di quel poco che basta. attendiamo i prossimi Leo2.
  8. a conferma poi che non serve andare in capo al mondo per scattare belle immagini! mi piacciono sopratutto per la resa dei colori che da proprio l'idea dell'ambiente .complimenti!
  9. bella serie, mi piace tra tutte la seconda! complimenti per l'idea.
  10. molto belle le immagini,a mio avviso,qualunque dei tre obbiettivi si usi,si cade sempre in piedi,poi la scelta dell'uno o dell'altro è puramente soggettiva più che tecnica.
  11. Sullo stancarsi con ottiche lunghe non c'è dubbio alcuno.Mi chiedevo se il peso complessivo del sistema in oggetto accoppiato ad una mirrorless, permettesse un brandeggio a mano libera non particolarmente difficoltoso,questo perchè (parlo di fotografare aerei) nel mio caso è spesso essenziale il brandeggio a mano libera. Utilizzo sporadicamente un monopiede Manfrotto e un treppiede Berlebach con testa Gimbal,ma data la particolarità del genere,l'utilizzo a mano libera è essenziale nel 90% delle foto.
  12. Ho avuto il piacere di incontrarlo e conoscerlo nel 1992 a RAF Fairford in occasione di un Air Tattoo e poi ancora a Rivolto nel 1995 . A mio avviso il migliore fotografo di aviazione sul campo. Ho letto il suo primo libro,Super Blue,ed è stato per me fonte di ispirazione. Tokunaga ha realizzato molte delle sue foto A-A utilizzando il tanto vituperato 24-50 AiS MF,che dati i risultati,poi tanto male non era E' stato ed è tutt'ora una icona per la fotografia aerea,iniziò collaborando,a fine anno '70 con la rivista giapponese Koku Fan e da li fu un crescendo. Ma sopratutto,a differenza di
  13. M247 era il risultato del programma DIVAD gestito da PHilco/Ford.alla fine risultò un fiasco imbarazzante..... infatti in vietnam e non solo,c'erano i semoventi Shilka ZSU23/4 e ZSU57/2 che facevan sfracelli a bassa quota.......
  14. una famiglia di carri che ha dato il meglio specie nelle sottoversioni viste nei disegni,certo è che la necessità aguzza l'ingegno....
×
×
  • Create New...