Jump to content

Leaderboard

Popular Content

Showing content with the highest reputation on 05/15/2020 in all areas

  1. 6 Mi cimento nel mio primo contest! Questa è la prima volta (e anche l'unica in effetti) che sono andato nella famigerata Val Roseg, si può facilmente riconoscere. Ma la giornata era semplicemente perfetta. L'avevamo scelta apposta, con lo scopo di avere la neve che cadeva, per rendere tutto molto più suggestivo. E siamo stati fortunati perché è andata esattamente come speravamo. Gli uccellini qui si sa che sono molto confidenti, ma l'esperienza di andare a ricercare esattamente questo tipo di foto e di portarla a casa, non ha prezzo. Oltre sempre poi al piacere di stare in buona compagnia, al fresco e nella quiete della natura. Ho davvero ottimi ricordi di quella giornata! Nikon D850, ritaglio in 16:9, ridotta a 3 megapixel con LR - Nikon 500mm G, f4, 1/1000s, 900 ISO
    5 points
  2. 8 Nikon D810 con 70-200 f2.8 x1.7 (ISO 100 340mm f4.8 1/500sec) Questa foto risale a fine estate 2018, in viaggio di nozze in Botswana, durante un safari sull’acqua all’interno del Parco Nazionale Chobe. Ricordo che navigavamo lungo il fiume Cuando (noto anche con il nome di Chobe) poco prima che questo si intersechi con quello dello Zambesi. Foto a mano libera sull’imbarcadero in mezzo agli alligatori 😅 È stata una bella esperienza di cui conservo molti ricordi e anche scatti di moltissimi animali che difficilmente rivedrò. PS. Il nome specifico dell’animale non lo conosco, sicuramente è un Martin pescatore 😜 N d R. Ceryle rudis, Martin pescatore Bianco e Nero
    2 points
  3. 7 Zigolo delle nevi. Qualche anno fa, con un caro amico, siamo andati in Lessinia, in una zona in cui un gruppo di questi piccoli passeriformi sostava durante l'inverno, nei limiti del possibile, abbiamo cercato una giornata in cui le condizioni meteo fossero adatte a fotografare nella neve e dopo aver cercato notizie fresche sulla presenza di questi bellissimi animali, siamo partiti. Ci è andata bene, gli zigoli non erano molto abbondanti, ma presenti, molti di più i fringuelli alpini, con un po' di fatica, ma anche molta soddisfazione siamo riusciti ad ottenere diverse foto, anche se non tutte quelle che avevamo in mente sono state realizzate. La foto ritrae lo zigolo mentre è in cerca di cibo, immerso nel bianco della neve. Nikon D4, 500mm f4 tc1.4.
    2 points
  4. Per le batterie io ho sempre usato le Nikon originali, è vero che costano il doppio delle cinesi, ma dopo aver speso 3000 euro di attrezzatura mi evito di correre rischi per qualche decina di euro.
    2 points
  5. In attesa (fiduciosa!!!!) che si trovino i volontari per il"comitato contest" , mantengo viva la sezione con un primo contest di ambito naturalistico, ma non riservato strettamente ai fotografi naturalisti: chiunque se la sente/ha voglia, può partecipare. Si tratta di mettere la vostra foto più bella di cince,capinere, picchi, merli, storni e tutti gli altri piccoli uccelli (no anatre e simili, aironi, rapaci diurni o notturni, cicogne, struzzi, e ...piccioni!). No canarini e uccelli in gabbia. Mettete la fotografia a migliore che avete e corredatela sia di una spiegazione tecnica (dati di ripresa focale utilizzata, situazione di ripresa e tutto quello che pensate possa servire), che del perchè della scelta. Data la situazione attuale, si accettano foto d'archivio. Regolamento (liberamente adattato (copiato) da quanto scritto da MM!: Una sola foto, la vostra migliore proposta per questo contest Con una numerazione progressiva secondo l'ordine di pubblicazione Le foto dovranno essere pubblicate tassativamente e senza deroghe tra la mattinata del giovedì 9 aprile e le ore 15:00 del venerdì 15 aprile Ogni foto dovrà avere una presentazione ampia (vedi sopra) da parte del fotografo che contenga non solo ogni possibile dettaglio ma anche cosa rappresenta per voi, perchè l'avete scelta, cosa vi piace di quella foto .Scrivete almeno 48 parole nel presentarla (o giù di li). Dopo la fine del periodo di presentazione delle foto inizierà quello dei giudizi. Potete anche mettere cuoricini e faccine ma queste non conteranno niente nel giudizio finale. Chi non ha pubblicato foto per il contest, potrà esprimere una sola volta il proprio giudizio, che dovrà riguardare almeno tre foto in ordine di preferenza per la premiazione della migliore (ma se volete anche tutte) e almeno tre foto per l'opposto, quelle che secondo voi non vanno premiate (sempre con le dovute motivazioni) Il giudizio dovrà essere spiegato e motivato, almeno 24 parole (per foto !), meglio se più enon potrà contenere cose tipo "mi piace", "bella, 7+", e nemmeno - specialmente ! - "io avrei fatto così, io avrei fatto cosà". I candidati al contest (cioè quelli che hanno messo la propria foto) che non parteciperanno al giudizio con il loro commento delle altre foto, saranno squalificati. Ma è possibile per chi non ha partecipato con le foto, partecipare al solo giudizio se ne ha piacere. la fase dei giudizi durerà fino a domenica 17 maggio alle 13:00 Solo dopo quel momento sarà possibile fare commenti liberi, prima niente commenti liberi. Nel pomeriggio di Domenica 17 maggio ci sarà la proclamazione del vincitore.Grazie a tutti coloro che parteciperanno. Grazie a chi vorrà partecipare!
    1 point
  6. 16 gennaio 2020, data da ricordare (al momento). E' stata la mia ultima uscita per un'intera giornata, in completo relax. Io ed Enzo, mio compagno d'avventure fotografiche, ci siamo mossi di primo mattino per un tour nel nord dell'isola. Le secche di gennaio sono fantastiche, molto sole e molto freddo, ma anche una luce splendida. Buona per le cartoline, appunto. Non credo di aver mai pubblicato queste foto, ma in questo momento di "magra" forzata trovo giusto (come molti nikonlander stanno facendo) infilare la testa negli archivi e vedere cosa se ne può cavare fuori. Quel 16 gennaio, a prescindere dalle immagini che vi propinerò, sono stato davvero bene, sereno. Qui, nonostante la presenza del filtro, la guerra continua contro gli UV l'ho persa, un vero peccato Il granito e il mare assieme esercitano un fascino particolare, ma in certe ore del giorno producono un'armonia che lascia senza fiato Prima del rientro a casa. Mi aspettavo un bel tramonto e mi sono preoccupato un tantino quando ho visto una perturbazione ruotare intorno all'isola (capita spesso), ma la luce offre sempre qualche spiraglio, mai darsi per vinti. Capiterà presto di stare ancora fuori per intere giornate. Resisto. Ho perso tante ore in tutta la mia vita aspettando la luce giusta. Posso aspettare ancora, stavolta il giorno giusto.
    1 point
  7. Nikon 7200, Sigma 70-200 f2,8, a 200 mm, f2,8, 1/320, ISO 500. Scatto di oggi ,è una rosa del mio giardino,aveva ancora delle gocce di acqua per la pioggia,spero piaccia
    1 point
  8. 5 Questa foto racconta una storia. Le rondini, quando i nidiacei cominciano a volare e lasciano il nido, ma non sono ancora in grado di procurarsi il cibo, spostano continuamente la famiglia in luoghi dove sono concentrati molti insetti, per evitare lo spreco di tempo per la trasferta. I piccoli vengono sistemati tutti vicini, solitamente su un filo e aspettano che i genitori tornino con il cibo. Appena scorgono l’avvicinarsi di un genitore, i piccoli cominciano a strillare tutti simultaneamente e aspettano ansiosi a becco spalancato. L’imbeccata avviene quasi sempre con il genitore in volo. Succede tutto rapidissimamente e c’è una frazione di secondo, nel momento dell’imbecco, in cui il genitore rimane fermo in aria. A occhio non ci si rende conto di quanto accade, solo nella successiva visione dei file si vede la testa viene infilata nel metà nel becco del piccolo per depositarvi gli insetti. Avevo il dubbio se mettere questa foto statica oppure la stessa scena col mosso del movimento. Alla fine ho scelto questa. Lo sfondo nervoso è dato dal 300/4 PF ED, che in certe situazioni non dà il massimo. Nikon D500 300/4 PF ED, F.5,6, 1/2000 sec., ISO Auto 640, priorità di diaframmi, mano libera, Bardolino 25.07.2017.
    1 point
  9. 4 Ho fotografato questa cincia nel lontano novembre del 2008, mentre andavo a "caccia" della mia preda preferita ai tempi: l'aquila. La neve in quota, come si può vedere, era già arrivata e proprio questo elemento è quello che me la fa preferire rispetto alle altre foto di piccoli uccelli che ho fatto. Nikon D300 e Nikkor AFS 300mm f2.8 MKII. 1/2500s - f4 - ISO 250
    1 point
  10. Nikon Z7 con Nikkor Z 24-70/2.8 S, jpg basic, luce del mattino
    1 point
  11. 3 Averla Capirossa Fotografata il 27-04-2011 che cercava di infilare nello spino di un cespuglio bordo strada una sua preda che aveva catturato proprio davanti a me. Foto scattata usando la D300 ed il VR 500 f4 G dalla macchina. Animale Confidentissimo…. La Foto fa parte di una sequenza fortunata di cui ho conservato 219 scatti (Tanti), lo so e molti uguali di prima e dopo la cattura ed i tentavi che risulteranno infruttuosi, di "mettere in Dispensa" del Cibo. Non so se questa è la mia foto più bella, ma fa sicuramente di una situazione che mi è rimasta nei ricordi.
    1 point
  12. 2 Migliarino di palude femmina, Villa D'Adda Scatto del 2012 D 300, AF-S 300 f4 D +TC 1,7 ISO 640, 1/250, f 7,1 . Ho scelto questa foto in quanto era la prima volta che ne vedevo uno, poi essere riuscito a fermare l'attimo in cui mangiava un semino la rende a mio parere simpatica nonostante la quasi omogeneità dei colori del migliarino e del canneto
    1 point
×
×
  • Create New...