Jump to content

Davide D.

Nikonlander
  • Content Count

    891
  • Avg. Content Per Day

    1
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    4

Davide D. last won the day on March 8

Davide D. had the most liked content!

Community Reputation

158 Excellent

About Davide D.

  • Rank
    Advanced Member

Recent Profile Visitors

1,656 profile views
  1. Grazie a voi per i commenti!! Domani cerco di riprovare, al chiuso... Spesso si va alla leggera sottostimando certi fattori come una leggera millimetrica brezzolina... che alla fine millimetrica non è. Ma domani andrà meglio! Quanto agli ISO, brutta abitudine... cercherò di perderla
  2. Ciao a tutti, spero che questa domanda abbia più successo della mia precedente... sarà colpa dei miei pochi neuroni! Vediamo questa: apparentemente non è malaccio.... ma: c'è una notevole mole di artefatti e non sono per niente soddisfatto. A cosa è dovuto? Ritaglio in basso per eliminare il gambo di colpo sfocato. Leggero ritaglio a destra e a sinistra. Unione di 80 jpg (troppi immagino con intervallo ridotto tra l'uno e l'altro) Ripresa con cambio di messa a fuoco automatica, Nikon Z6 e Sigma 105 OS macro. Jpg in camera ciascuno con dato di ripresa f/10 1/30 s. ISO 100. Calma di vento ma non posso escludere un leggero movimento in un attimo di brezzolina durante la ripresa.
  3. Davide D.

    Liam Wong - TO:KY:00 Midnight

    A me piace... grazie per il contributo!
  4. Io avevo da bambino una Instamatic Pocket... non credo di avere nessuna traccia delle mie performance fortunatamente. Questi dell'immagine erano della zia di mia moglie, in vena di svuotare la cantina. Soprattutto l'Instamatic l'ha usata molto nei suoi viaggi.
  5. D850, Sigma 135mm, Godox AD200 con diffusore su un lato, flash di schiarita per lo sfondo. Nessun concetto metafisico o filosofico, solo cercare di fare pratica con la luce e giocare un po'. Più guardo, più mi vengono in mente errori... uno è evidente (che ho in misura minore su un'altra foto, ma non mi piaceva l'illuminazione...). Vediamo adesso cosa trovate voi.... Grazie in anticipo per il passaggio!
  6. Per quanto riguarda il tema del verde... riflettendoci, moltissime specie arboree sono in realtà "aliene", ma difficilmente ce ne accorgiamo e non ci facciamo domande o problemi. Ad esempio, dove abitiamo adesso abbiamo "ereditato" dal precedente proprietario un paio di Aceri giapponesi e una "Sophora Japonica Pendula". Oltre al nome che richiama il Sol Levante... essendo ormai comuni anche da noi, possiamo considerarle "aliene"? Non ho immagini potabili per il momento...
  7. Ok grazie... in ogni caso, prima di tutto una bella luce e una bella composizione, come sempre... per il resto caso mai ci si attrezza!
  8. Ciao Mauro... Restando al tema del sw di "assemblaggio" in che cosa "ti va stretto" Photoshop, e in cosa Helicon lo supera, o in quale ambito è preferibile? Personalmente avevo provato Helicon un anno fa, in una versione di prova, ma poi pensando alla Z e fatto l'aggiornamento di tutta la piattaforma di Adobe, provando un semplice assemblaggio con PS questo mi ha dato delle buone impressioni... e ho lasciato perdere Helicon.
  9. Ohi ma veramente con 'sto home working si finisce per lavorare di più! Cribbio... io oggi mi sento un pò così...
  10. Non ho esempi sul 29/2 ma con Z6 e D850 è tutto regolare... l'anno "bisesto... ecc..." l'hanno riconosciuto decisamente anche loro
  11. Davide D.

    Take Off !

    E dopo le donne, le macchine, i fiori, pure gli aerei!! ... la terza!
  12. Proseguendo da... e "rotolando verso sud" in direzione di Grado si comincia a sentire l'aria salmastra della laguna di Grado. Prima, con una leggera deviazione, seguendo la gronda lagunare, si potrebbe fare un breve giro a "Belvedere" che non è che sia un bel vedere irrinunciabile, ma un giro in bici, immersi nella pace e nel silenzio possono anche essere piacevoli. Il borgo è semplice e quanto alla flora e alla fauna, gli interessati hanno a disposizione dei punti naturalistici non distanti (la foce dello Stella, Marano, Isola della Cona, foce dell'Isonzo....) sicuramente appaganti. Ma ugualmente, per un appassionato come me del limite tra l'emerso e il sommerso delle lagune e degli orizzonti confusi, sicuramente è un paesaggio appagante per lo spirito. Si arriva con il lungo ponte che attraversa la laguna a Grado. Ora, ripeto, non è una guida turistica... e l'occasione era stata propizia per provare la nuova arrivata Z6 e confrontarla con la D850. Ma come tutti i luoghi storici, antichi, sul mare, d'estate o d'inverno, anche Grado il suo fascino ce l'ha. Prendete le mie parole in fiducia.... e una guida turistica per informarvi per bene. E' al limite della laguna e del mare e il lungomare specie in una giornata tersa lascia spaziare lo sguardo lontano, anche oltre confine. Il Santuario della Madonna di Barbana... per devoti o curiosi c'è il motoscafo... Il centro storico ha il classico fascino dei borghi marinari. Calli strette, campielli (in fondo Venezia ha lasciato le sue tracce...) E poi la basilica, il battistero, ristoranti e il lungomare per digerire.... E adesso mi riposerei un pò.... Saluti da Grado!
  13. Il gusto moderno da "realtà aumentata" non fa gridare allo scandalo per una post-produzione leggermente spinta... ma più che per i colori è il taglio che non mi convince del tutto, ad esempio per i piedi un tagliati... non so ma è l'insieme che non mi attizza.
×
×
  • Create New...