Jump to content
  • Nikonland Admin
    Nikonland Admin

    Nikon Z8 : ne hai bisogno per davvero ?

    Questo articolo esce qualche ora in anticipo rispetto all'annuncio ufficiale. E da per scontato che ciò che sappiamo (ovvero che la Z8 sia una Z9 compatta) della nuova macchina sia confermato.
    Mentre è ovvio che chi è passato da una Z6 ad una Z9 sa di cosa stiamo parlando (e anche chi ha potuto toccare la Z9 ed è stato illuminato dalla Luce Eterna)
    Me per tutti gli altri, possiamo dare qualche informazione supplementare che aiuti a comprendere per dare una risposta effettiva.

    Nikon-Z8-camera-5.thumb.jpg.74f9397efad1b0759c340b9b2dd0ffca.jpg

    Naturalmente se siete appassionati di tecnologia applicata alla fotografia, la risposta sarà SI, convintamente SI, potete anche smettere di leggere l'articolo.

    ***

    Il Sensore Stacked

    Nei cataloghi dei principali marchi di fotocamere - Sony, Canon, Nikon e Fujifilm - si è creata una frattura effettiva, non solo di posizionamento di prodotto tra i corpi macchina in catalogo.
    Esiste una linea di macchine dotate di sensore tradizionale a singolo strato e una linea che invece dispone di sensori a doppio strato.

    I sensori a strati - o stacked in inglese - sono sensori che hanno una sovrapposizione di chip, allineati tra loro con compiti speciali.
    Il primo strato è comune con quello dei sensori normali, è composto dai diodi fotosensibili, quelli che catturano la luce convogliata dall'obiettivo sul sensore stesso attraverso la matrice di microlenti.
    Nei sensori normali, sotto ai fotodiodi c'è il complesso dei convertitori di segnale AD e gli amplificatori di linea che aumentano la tensione di quel segnale.
    I sensori a strati invece hanno una ulteriore logica, composta da banchi di memoria e ulteriori booster di segnale.

    Questo accorgimento permette di memorizzare localmente i dati luminosi convertiti in bit prima del trasferimento al motore di processamento delle immagini.
    Qui la stiamo facendo ovviamente semplice ma nella sostanza basta questo perché il sensore offra così una più elevata velocità di lettura delle informazioni.

    Sappiamo che tutti gli attuali sensori di immagine delle fotocamere commerciali di tutti i produttori funzionano simulando l'otturatore meccanico (rolling shutter).
    Il sensore viene letto a striscioline successive, dall'alto verso il basso. E' l'unico modo per cui si riescano a trasferire le informazioni dal sensore al processore quando si utilizzano tempi di scatto più veloci della velocità di lettura del sensore. Che per quanto possa essere veloce non sarai mai a livello dei tempi di scatto più brevi necessari per bloccare il movimento dei soggetti che inquadriamo.

    Il numero di striscioline per cui è necessario suddividere un sensore dipende dalla velocità del sensore. Un numero ridotto di striscioline (tempo di lettura lento) rende la macchina più sensibile a registrare artefatti dovuti al movimento del soggetto durante il processo di lettura. Un numero molto elevato di striscioline lo rende via via meno interessato dal fenomeno.
    Un numero infinito di striscioline, teoricamente sarebbe esente da questo difetto (global shutter) ma al momento non è una via praticabile per questioni di costo di produzione e di generazione di rumore di lettura indotto dal maggior calore prodotto dal sensore stesso.

    Comunque siamo arrivati allo scopo del sensore a strati, rendere la velocità di lettura abbastanza elevata da rivaleggiare con le tendine di un otturatore meccanico professionale.

    La velocità di lettura (readout) dei sensori tradizionali varia dal più lento di 1/15'' (Nikon Z7, Sony a7R) al più veloce (Canon R6 ed R5) di circa 1/60''.
    Il sensore di Z8 e Z9 è accreditato di un tempo di lettura di 1/270'', pari a poco meno di 4 millisecondi per leggere tutto il sensore e sufficiente per sincronizzare con un flash.
    Ampiamente sufficiente a rendere trascurabile il rolling shutter.

    Ma tanto da poter fare a meno addirittura dell'otturatore meccanico !

    1 Nikon ha usato un sensore tanto rapido in lettura da poter fare a meno dell'otturatore meccanico

    Non avere l'otturatore meccanico significa non avere usura e significa soprattutto non avere shock meccanici di nessun tipo cosa che, unita ad un efficace sistema di riduzione delle vibrazioni sul sensore, azzera di fatto le possibilità di oscillazioni indotte (salvo che dal fotografo) con tempi di scatto che possono essere anche molto lunghi senza micromosso.

    Non essendoci l'otturatore, Nikon ha anche scelto di inserire una protezione meccanica a tendina che si chiude sul sensore quando la macchina è spenta. In modo da impedire che polvere o impurità finiscano sul sensore.
    Chi sta usando la Z9 sa che il problema della pulizia del sensore è enormemente ridotto da questo accorgimento.

    Ma se fosse tutto qui non avremmo avuto bisogno di scrivere un intero articolo, no ?

    La velocità del sensore ha permesso ai progettisti Nikon di strutturare un percorso del segnale particolarmente efficiente tale da rendere completamente fluido il flusso dei dati.

    In particolare, come si vede in questo schema a blocchi ipotetico :

    Immagine2023-05-10064720.thumb.jpg.8d2bf8c98d1fdf44b159074a56292936.jpg

    abbiamo una separazione delle linee di segnale a livello di percorso.
    Il video estratto dal sensore (già, perché le Nikon Z sono delle videocamere come la loro progenitrice Nikon 1, le Z8 e Z9 lo sono ancora di più) viene inviato, regolato per le impostazioni di scatto al mirino/display su una linea separata rispetto a quella di estrazione ed elaborazione dei dati destinati a trasformarsi in file e salvati sulle schede di memoria.

    Sembra una banalità con questa struttura otteniamo la principale differenza rispetto alle altre Nikon Z con sensore tradizionale.

    2 Il flusso così è veloce e lineare dal sensore fino al terminale e l'assenza dell'otturatore completa il cerchio. Abbiamo quindi visione in tempo reale a mirino, senza oscuramenti e "virtualmente" senza ritardo rispetto alla scena inquadrata (sappiamo ovviamente che un ritardo di qualche millisecondo ci sarà comunque, ma abbastanza ridotto da ingannare il cervello del fotografo).

    In questo modo è facilissimo seguire in modo fluido l'azione mentre questa si svolge. E grazie alla velocità di processamento del motore di immagini della Z8 è possibile salvare porzioni di video, pardon, sequenze di scatto a 20-30-60-120 scatti al secondo con autofocus, esposizione e applicazione di tutte le regolazioni impostate, comprese quelle più sofisticate.

    La velocità del processore che è naturalmente di una classe di un ordine di grandezza superiore a quello delle Z6/Z7/Zdx, consente l'elaborazione di tutte queste informazioni in tempo reale, la loro visione a mirino/display come se fosse una televisione HD e il salvataggio su scheda a oltre 400 megabyte al secondo.
     E con un autofocus che include algoritmi ben più sofisticati di quelli messi a disposizione nelle macchine di fascia inferiore appena citate.

    Chi ha provato lo sa, ma ognuno dovrebbe provare la differenza. Pur con un mirino apparentemente non così sofisticato, la visione è tra le più naturali, fluide e gradevoli che ci siano sul mercato. Merito del processo che c'è a monte e probabilmente già questa, uno dei motivi di acquisto più importanti di una Z8/Z9.

    Ovviamente in un mondo ideale tutti compreremmo una Z8 o una Z9, perchè no ?

    Non vorremmo annoiarvi ulteriormente con annotazioni tecniche ed andiamo quindi ad una conclusione invitandovi eventualmente ad estendere il discorso nei commenti.

    A chi è consigliata una Nikon Z8 ?

    La risposta semplice sarebbe a tutti. Racchiude in un corpo abbastanza compatto le migliori capacità che Nikon al momento è capace di offrire in campo fotografico.

    Ma in particolare è indirizzata ai fotografi che fanno, anche sporadicamente, azione. Quindi sport, wildlife di soggetti in movimento (tipo uccelli in volo o animali in corsa molto veloce), motori, persone in azione.

    Ci sono controindicazioni ?

    Si, come in tutte le cose. Un sensore stacked produce più calore di un sensore a singolo strato. Questo calore è più difficile da dissipare e si traduce in maggiore rumore di lettura rispetto ad un sensore tradizionale.
    Chi fa paesaggio probabilmente apprezzerà di più un sensore come quello della Z7 e non avendo necessità di scattare a raffica in situazioni di dinamica esasperata, finirà per non apprezzare le altre capacità della Z8.

    E l'assenza di otturatore meccanico ?

    Come nella visione fluida, l'assenza di rumore di scatto per la mancanza di otturatore meccanico si apprezza praticamente in ogni situazione. Sia quando è meglio non fare rumore (come in certe situazioni particolari, tipo la fotografia di cerimonia o durante conferenze e convegni, oppure quando si è alla macchia appostati nel wildlife) sia quando si scatta a raffiche così rapide che ... creerebbe imbarazzo il rumore di scatto.
    Il vantaggio lo abbiamo detto viene anche dall'assenza di usura, di manutenzione dell'otturatore stesso e dall'eliminazione di ogni vibrazione.
    Ma con il caveat indotto dalle oscillazioni ad alta frequenza nelle situazioni di scatto in interni con luci led particolari che sul sensore della Z8 tendono a creare bande colorate tali da rendere inservibili gli scatti.
    In queste condizioni o si trova una frequenza di scatto tale da mettersi al sicuro dall'interferenza, oppure non c'è alternativa ad usare una reflex o una mirrorless dotata di otturatore meccanico. Ma è l'unica condizione limite, perché anche con il flash, l'assenza di otturatore meccanico non crea alcun problema di sincronizzazione in nessuna modalità o tempo di scatto.

    C'è un costo

    Pur con gli ultimi processi di stampa dei sensori messi a punto da Nikon con gli stepper recenti, la produzione di sensori stacked ha un costo elevato e uno scarto altrettanto elevato.
    Ciò si traduce in un costo di acquisto che per molti è al di sopra del limite e che crea una frattura nel listino delle Nikon Z.
    Una Z8 costa praticamente il doppio di una Z6 II e per molti non è una spesa giustificabile.
    Non solo. Per avere queste prestazioni e mantenerle dal vero, ci si dovrà dotare di schede di memoria di qualità. Impensabile usare le schede SD per la Z8, tranne che non si sia sbagliata fotocamera.
    Per paesaggio, still life e macro, le migliori caratteristiche della Z8 vanno perse e si affronta un costo inutile che meglio sarebbe investito in ottiche migliori.

    ***

    Bene, non andiamo oltre per non annoiare chi ha avuto l'indulgenza di arrivare fino a qui.
    Sappiamo già che molti hanno deciso - a prescindere ! - di acquistare questa nuova Nikon Z8. Perchè la vogliono e basta. E bene sia.

    Ma forse altri indugiano oppure hanno deciso che non fa per loro mentre ne avrebbero effettivamente bisogno. Speriamo di aver chiarito qualche punto essenziale.
    Come vedete in nessun caso abbiamo parlato di risoluzione o di altre caratteristiche di immagine.
    L'intero concetto della Z8 non è quello di permettere foto migliori rispetto ad una Z7 o ad una D850 ma di consentire di fare scatti che le altre due non vi aiuterebbero a fare.

    Per raggiungere questo obiettivo bisogna sapere cosa ci serve e cosa cerchiamo. Ed avere la razionalità di affrontarne il costo, oppure di rivolgerci ad altro se quello ci può servire altrettanto bene o meglio.
    Ma siamo certi che non mancheranno le occasioni, appena provata la nuova Z8, di approfondire questi argomenti.

    Se questo articolo vi è sembrato utile mettete un like. A voi non costa nulla ma per noi fa una grande differenza per capire quali siano gli argomenti che i lettori trovano più interessanti.
    Non abbiate timore ad aggiungere i vostri commenti o a fare domande.

     

    User Feedback

    Recommended Comments



    • Nikonlander Veterano

    Grande articolo, a me la Z8 non serve, ma da appassionato di tecnologia applicata alla fotografia ed in un corpo abbastanza compatto sarà il mio prossimo acquisto.

    • Like 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    penso di si, posso farci un pensierino, poi dipenderà dal prezzo e dalle disponibilità.....se per averla devo aspettare 6 mesi, allora , magari, una Z9 usata....qualcuno la vende?

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    9 minuti fa, Gianni54 ha scritto:

    Grande articolo, a me la Z8 non serve, ma da appassionato di tecnologia applicata alla fotografia ed in un corpo abbastanza compatto sarà il mio prossimo acquisto.

    E non c'è proprio niente di male in questo. Pure io la comprerò - e non mi serve proprio per niente - solo solo per poterla provare e usare insieme alla Z9.
    Finché possiamo, perché no ?

    L'articolo invece credo sia più rivolto a chi ha deciso che non la comprerà perché ... [costa troppo] mentre nella realtà, gli serve eccome.
    E dovrebbe pensarci seriamente, come acquisto a lungo termine, nonostante sia un sacrificio sul piano economico.
    [Non solo se ha la partita IVA]

    La Z6 III che ovviamente uscirà, tra almeno un anno ma uscirà al 100%, aggiungerà alla Z6 II un processore all'altezza e i nuovi algoritmi di messa a fuoco, oltre al video 4K60p senza crop.
    Ma l'esperienza d'uso rispetto ad una Z8/Z9 sarà sempre differente ed indirizzata ad un utilizzo molto più rilassato per i motivi spiegati nell'articolo in modo dettagliato e nei collegamenti in modo più approfondito.

    Certo, a metà del prezzo di una Z8.

    • Like 1
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Per me sarebbe "forse" la macchina ideale in questo momento. 
    Meno ingombrante della Z9....prestazionalmente simile, mi potrebbe essere utile nella poca foto di Animali che continuo a fare, per il resto delle foto che faccio mi bastano sicuramente la Z6II e le APSc che posseggo, quindi dando indietro qualche ottica e la Z6II chissà.....

    PS Certo l'acquolina in bocca c'è ma c'era anche per la Z9. E' bastato resistere un 'attimo e ragionare, per rendermi conto che quello spettacolo di macchina sarebbe stata sprecata in tutti i sensi con me.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Vantaggi tecnologici e meccanici a parte è sulla gestione del rumore che vorrei approfondire.
    Mi sono troppo abituato ai 45mpx della 850 per tornare indietro 
    Dove mi gioverebbe una Z8 rispetto alla reflex è nella foto di azione/sport/natura, situazioni che sempre più sono motivato a cercare/mi piace fare.


     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    5 minuti fa, Giannantonio ha scritto:

    Vantaggi tecnologici e meccanici a parte è sulla gestione del rumore che vorrei approfondire.

    Buongiorno,

    è una domanda per l'estensore dell'articolo ?
    Cordialmente.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    26 minuti fa, Giannantonio ha scritto:

    Buongiorno,
    se ci siano elementi per fornire risposta, si !
    Diversamente attenderò gli approfonditi test
    Grazie

    Si certo, ovviamente dando per scontato - ma è il tema dell'articolo - che la Z8 abbia la stessa identica risposta della Z9.

    E suggerendo di leggere questo articolo per ulteriori approfondimenti :

     

     

    con l'accortezza di non considerare in termini assoluti i grafici che stiamo pubblicando perché non sono normalizzati ma vogliono solo contribuire a spiegare i concetti espressi a parole.

    Nikon D850 e Nikon Z7/Z7 II condividono lo stesso sensore.
    La differenza tra loro è l'assenza sulla D850 della matrice di punti ciechi responsabili della messa a fuoco a rilevazione di fase.
    Si tratta di svariate decine di migliaia di pixel accecati per quanto riguarda la produzione di immagine, che vengono usati per confronto con il pixel adiacente per gli aggiustamenti di messa a fuoco.
    Questa differenza può produrre artefatti nelle immagini in determinate circostanze (esasperati al lancio nel 2018 da certi Youtuber per criticare le scelte di Nikon) sotto forma di confetti colorati.
    Nella Z7 II il fenomeno è stato azzerato via hardware con una correzione puntuale punto-punto.
    Questa differenza la possiamo rilevare nelle misure.

    La Nikon Z9 e quindi anche la Z8 ha un sensore che per motivi di ottimizzazione usa la stessa mappa di pixel sia in termini di risoluzione che di messa a fuoco della Z7 ma per il resto non ha altra parentela né con la Z7 né con la D850.

    Il suo sensore è a due strati con una quantità di elettronica allo strato inferiore di gran lunga superiore a quella di Z7 e D850.
    Questo produce più calore per effetto del semplice funzionamento sotto tensione di questa elettronica (amplificatori, convertitori e buffer di memoria localizzati sotto ai fotodiodi in quantità più elevate rispetto ai sensori a singolo strato delle altre due macchine).

    Sappiamo che i sensori di immagine mostrano due tipi di rumore, uno in input, tipico dell'amplificazione del segnale elettrico (a valle della trasformazione dei fotoni in elettroni, processo comune per tutti i sensori e che produce per tutti lo stesso livello di segnale), e uno in lettura, generato casualmente dallo stesso funzionamento del sensore.

    Più calore significa in questo caso più rumore generato in lettura.

    Aggiungiamo una scelta differente dei progettisti per quanto riguarda l'applicazione del Dual Gain (cfr. l'articolo sopra collegato).
    Nella Z9 è stato scelto per motivi di marketing di mantenere a 64 ISO la base di sensibilità ma di portare a 500 ISO anziché a 400 come per Z7 e D850 il punto di inversione (l'intervento dell'amplificazione maggiorata).

    Abbiamo quindi :

    screenshot(23).thumb.png.ef8864cc5b70ebefdf023c2fcf96369a.png

    in lettura un rumore maggiore per la Z9 rispetto alle altre due fino a 400 ISO

    E in input un rumore differente, maggiore fino a 400 ISO e poi inferiore da 500 ISO in su

    screenshot(24).thumb.png.9816a2ccf67a075c4480d76d02c753a9.png

    valori in verticali maggiori = maggiore rumore

    sono differenze graficamente importanti ma riscontrabili solo in certe condizioni.

    Su queste basi teoriche, possiamo anticipare che ad ISO base (fotografia di paesaggio su treppiedi, fotografia di studio con il flash, still-life etc.) la D850 avrà ancora un margine di vantaggio in termini di rumore assoluto misurato, con la Z7 II ad una attaccatura e la Z7 I un pò differente a talune sensibilità.

    La Z9 invece avrà un vantaggio sopra ai 400 ISO e verso la parte superiore delle sensibilità destinate all'azione.

    Ribadendo quanto questo discorso sia valido in termini concettuali ma con un riscontro grafico che è letteralmente "tirato per i capelli" in quanto non normalizzato tra misure di macchine differenti, di campioni differenti etc.

    Speriamo di aver chiarito il punto anziché renderlo più oscuro. Ma è materia complessa.

    Ovviamente le moderne tecniche di gestione via software del rumore rendono questi discorsi puramente teorici.

    Ma in via generale è corretto affermare che ad ISO base la D850 sia la più interessante e la Z9 la meno interessante.
    Discorso che si inverte da 500 ISO in su.

    • Like 2
    • Thanks 2
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Discorso e spiegazione impeccabile Mauro! Chapeau :bravo:
    Aggiungerei una mia considerazione: non è che la Z9 a 64 o 100 iso faccia foto mediocri, tutt'altro. E che forse questa differenza a iso base con le D850 e Z7 è impercettibile ai più (di sicuro a me, ad esempio). Ma questo potrebbe anche spiegare se in futuro continuasse ad esistere una Z7III anche in un era in cui la Z8 sia realtà :) 

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    7 minuti fa, Leo ha scritto:

    Aggiungerei una mia considerazione: non è che la Z9 a 64 o 100 iso faccia foto mediocri, tutt'altro. E che forse questa differenza a iso base con le D850 e Z7 è impercettibile ai più (di sicuro a me, ad esempio). Ma questo potrebbe anche spiegare se in futuro continuasse ad esistere una Z7III anche in un era in cui la Z8 sia realtà :) 

    Al di la dello strumentale la differenza è percepibile effettivamente alle sensibilità intorno a 320-400 ISO, motivo per cui si consiglia di usare queste macchine solo a 64-100 ISO e poi da 500 in su, dove le differenze sono praticamente non quantificabili.

    Circa la Z7 III il mercato c'è e c'è richiesta di una macchina ad alta risoluzione, quindi riteniamo che i due modelli Z6 e Z7 verranno entrambi mantenuti, forse non più aggiornati in modo gemellare ma analogamente a quanto fatto oramai da anni da Sony, con lanci diversificati a seconda della situazione di mercato.

    Diciamo che una eventuale Z7 III da 61-66-80-100 megapixel potrebbe essere anche una risposta alla concorrenza medio-formato ma ad un prezzo che sarebbe pericolosamente vicino a quello della Z8 che a quel punto sarebbe già in fase di "sconto" praticato.

    Stiamo anche attendendo una risposta alla richiesta specifica di pixel-shift multiscatto che renderebbe questa necessità, almeno per le fotografie statiche, ampiamente ridondante.

    Anche in questo caso, però, dobbiamo sottolineare quanto i nostri occhi siano sensibili ad incrementi di risoluzione lineare solo per raddoppi (2k->4k->8k->16k) e non per incrementi marginali (tra 45 e 61/66 megapixel non c'è differenza pratica).

    • Like 2
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Naturalmente io posso permettermi di rispondere provocatoriamente alla domanda, citando un mio articolo passato :

     

    essendo convinto che al 90% dei fotografi presenti in sala basti e avanzi anche una Z50/Z30/Zfc.
    E sia sovrabbondante una qualsiasi Z6/Z6 II.

    Mentre chi ancora sia in possesso di reflex, se non ha già superato la fase in cui può adattarsi ancora al nuovo e allora ... :

     

    perché - salvo sorprese inattese - la Nikon Z8 toglierà tutti gli alibi residui.

    • Like 2
    • Haha 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Personalmente non sono interessato avendo la Z9. Però è un gran passo avanti che rende obsolete (già non lo fossero) le Z7 e Z7II. Certo il costo è lievitato, ma poi qualcosa calerà, qualche promo e qualche sforzo si rimedia. A mio avviso, insito sul peccato della scheda SD, e non capisco il battery grip poichè tra peso, ingombri e costo, allora c'è la Z9.

    Comunque ottima macchina.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    3 ore fa, Giannantonio ha scritto:

    Vantaggi tecnologici e meccanici a parte è sulla gestione del rumore che vorrei approfondire.
    Mi sono troppo abituato ai 45mpx della 850 per tornare indietro 
    Dove mi gioverebbe una Z8 rispetto alla reflex è nella foto di azione/sport/natura, situazioni che sempre più sono motivato a cercare/mi piace fare.


     

    Giannantonio, Mauro ti ha dato una spiegazione molto articolata. Io rischiamo un passaggio del suo testo: gli attuali software hanno cambiato tutto.

    A dire che il limite pratico d’uso dei file della D5 io lo avevo fissato a 10240 ISO, per come postproducevo i file e per quello che da loro volevo tirar fuori. Ebbene, per come postproduco ora, inalterato quello che faccio con i file, la Z9 raggiunge lo stesso risultato, anzi a volte meglio. 
    Meglio perché posso croppare e perché trattiene più dettagli. 
    Ovvio, se fai JPG e li devi consegnare in minuti dopo lo scatto questo non si applica. Ma io, comunque, parlo di postproduzione dei file basata su un singolo click per prendersi cura di tutto il rumore.
     

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Grazie Massimo per la risposta
    E' anche per la possibilità di crop dei 45mpx che non voglio rinunciare ai 45mpx
    Poi siamo d'accordo ci sono scatti ad alti ISO eseguiti in condizioni diverse dove il recupero del rumore può dare risultati differenti e che l'AI oggi presente in LR aiuta non poco a gestire il rumore
    Non devo consegnare JPG pronti

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    24 minuti fa, Giannantonio ha scritto:

    l'AI oggi presente in LR aiuta non poco a gestire il rumore

    Ma io non parlo di quella. La conosco poco, non voglio essere tranciante.... ma scaricati e prova DxO Pure Raw 3!

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    A me non serve, ho gia' Z5, Z30 e Zfc.

    Non sono un fotografo professionista, e per le fotografie che faccio io, anche uno smartphone potrebbe bastare. Ma mi piace.

    Sono un appassionato di fotografia da sempre. 

    Non ho figli da crescere o a cui lasciare i miei soldi. Se non li spendo ora nel mio hobby principale, non lo faccio piu'. La vita e' breve. A 62 anni quanti anni potro' ancora uscire con un chilo e mezzo di fotocamera al collo? 

    Non gioco, non fumo, non bevo, non ho nemmeno la moto o lo scooter da cambiare. A biciclette da Corsa da pensionato sono a posto e non esco quasi piu' in bicicletta. 

    La Z8 mi pace, se non la compro ora, in futuro non la comprero' mai piu'.

    Sono appassionato di tecnologia ed ultimamente anche di riprese video e quindi il discorso del sensore stacked mi interessa molto anche solo per questo motivo (tralasciando gli altri motivi indicati).

    Per i paesaggi sono piu' che sufficienti le Z che ho gia'. Non compro la Z8 per quello ma perche' vorrei fare altro avendo piu' tempo a disposizione.

    Pero' ci sto pensando.... razionalmente non ha senso.... ma meglio un rimorso che un rimpianto.

    • Like 6
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Detto che secondo me, la Z8 nel paesaggio ha comunque un quid in più di quello che hai attualmente :marameo:

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    16 minuti fa, Leo ha scritto:

    Detto che secondo me, la Z8 nel paesaggio ha comunque un quid in più di quello che hai attualmente :marameo:

    Irrazionalmente intendi ? Detto da ingegnere ad ingegnere potrebbe sembrare sarcastico ! 

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander
    7 minuti fa, Leo ha scritto:

    Detto che secondo me, la Z8 nel paesaggio ha comunque un quid in più di quello che hai attualmente :marameo:

    E' proprio per questo motivo che la comprero'. 

    Quando scelsi la Z5 non erano ancora uscite la Z6II e la Z7II ma scartai Z6 e Z7 perche' comunque avevano qualche limitazione e quando uscirono le versioni II avevo gia' la Z5 e ritenni non necessario passare a Z6II o Z7II (avrei voluto un mix delle due come caratteristiche, per certi aspetti preferivo la 6 per altri la 7)

    La Z9 e' troppo per me e non ha senso (non e' solo una questione di prezzo, e' che e' anche piu' ingombrante e pesante).

    Ora che e' uscita la Z8, penso che la ordinerò a breve.

    Non e' un must, ma se riuscissi ad averla entro fine giugno preferirei perche' me la porterei per quasi un mese in Francia (Bretagna, Normandia e dintorni) cosi' la sfrutterei immediatamente sul campo. 

    Ce l'ho nel carrello.

    Sono indeciso solo perche' non vorrei che Nital me la spedisse a luglio che non ci sono fisicamente e che resti per un mese abbandonata in portineria con tutti i rischi del caso.

    Per questo temporeggio per capire i tempi di consegna e sto anche valutando come alternativa un negozio fisico Nital della mia zona in modo da dare un acconto ed il saldo al ritiro della merce.

    A me non importa quanto mi facciano aspettare, ovviamente non dipende dallo store,  tuttavia un suggerimento che darei al NikonStore di Nital e' di avere almeno una previsione indicativa sui tempi di spedizione in modo da evitare che gli ordini arrivino quando non c'e' nessuno a casa magari per diversi giorni.

    Tipo, spedita entro meta' giugno, spedita non prima di luglio, cosi' uno si sa regolare.

    Oppure che ci sia la possibilità di prenotarla e poi di farmela spedire previa conferma quando sara' a loro disposizione. (O e' gia' cosi'? Non mi e' mai capitato di fare un preordine a parte il 12-28 che sto aspettando e che confido arrivi entro giugno ma che comunque costa meno di 1/10 della Z8).

    Ovvio che piu' aspetto e piu' si riducono le possibilità di averla entro giugno, ma prima di rischiare aspetto dopo l'estate quando avranno servito i professionisti e coloro che sono prioritari.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander
    11 minuti fa, M&M ha scritto:

    Irrazionalmente intendi ? Detto da ingegnere ad ingegnere potrebbe sembrare sarcastico ! 

    Gli ingegneri non sono sempre razionali... hanno un cuore tecnologico.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    7 ore fa, M&M ha scritto:

    Irrazionalmente intendi ? Detto da ingegnere ad ingegnere potrebbe sembrare sarcastico ! 

    Nessun sarcasmo! Sarà la Z7II l'attuale migliore nel paesaggio, ma Z8/Z9 seguono a ruota, perché a 64 ISO la differenza di rumore rimane visibile solo nei grafici di confronto... Mentre i 45Mpixel sono sempre li belli come il sole a dettagliare qualsiasi cosa!

    E poi ormai è chiaro che gli ingegneri, soprattutto su queste pagine, sono più irrazionali che razionali :D 

    • Like 1
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Io ho deciso che venderò la Z5 (con garanzia Nital residua) e penso anche l'obiettivo 24-50 del kit Z5 e prendero' la Z8 solo corpo almeno mitigo la spesa.

    E' indubbiamente interessante e vantaggiosa  l'offerta con il 24-120 f/4 pero' ho gia il 24-200 (che e' molto versatile e 4 ottimi fissi S Nikkor Z) se no poi finisce che me li terrei entrambi. 

    A quel punto rimarrei con Z30, Zfc e Z8. (scelte razionali vs irrazionali 2 a 1) :D

    E poi penso che mi fermero' per un paio di lustri con gli acquisti.

    • Like 1
    • Thanks 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Un aricolo stupendo complimenti , per il tipo di fotografia che mi piace e visto che sono abbastanza spento e fotografo poco la mia Z7II mi basta e avanza .

    Ma chi ama la fotografia d'azione ed i video la Z8 e una ottima macchina

    • Haha 2
    Link to comment
    Share on other sites




    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...