Vai al contenuto

Giannantonio

Nikonlander
  • Numero contenuti

    600
  • Cont. medi per giorno

    1
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Vittorie

    1

Giannantonio last won the day on December 2 2018

Giannantonio had the most liked content!

Reputazione Forum

65 Excellent

Su Giannantonio

  • Rank
    Nikonlander

Visite recenti

1007 visite nel profilo
  1. Le risposte sono come mi aspettavo, e cioè che il sensore alla fine, secondo il nostro livello di sopportazione della sporcizia, va pulito. Indipendentemente dalla nostra propensione al rischio. Vero è che se scatto di abitudine ad aperture da 1,4 a 5,6? me ne accorgerò molto meno di uno che scatta con aperture da 8 a 16, con ampie zone delle immagini chiare o coperte da magnifici cieli. Vero che se non si sta attenti nella pulizia del sensore con spatolina e liquido, si rischia di far accumulare residui di sporco sul perimetro del sensore, a me è capitato e ripristinare lo stato di pulizia, dopo tante ....... e scatto di verifica ad f16, ad un bel cielo azzurro mi ha riempito di soddisfazione, ma che paura !!! Vero è anche quello che dice cris7, ammazza che temerario che sei, pure l'aspirapolvere utilizzi, com'è vero che non bisogna farsi tante paranoie. Vero è che qui, fino ad ora nessuno è ricorso a centri di assistenza per pulire il sensore di una ML, sarebbe stato utile a capire almeno se il sensore delle ML va trattato in modo diverso e con strumenti di pulizia nuovi. Dubito che dicano: no mi spiace quel sensore non si può pulire. Vero è che il sistema utilizzato da Dario è fatto per asportare in modo mirato il puntino, e se funziona sul sensore delle reflex non vedo perché non debba funzionare su una ML che dovrebbe essere spenta a sensore bloccato ?a differenza di una Reflex. Io come detto più sopra non ho una ML e per ora il problema di pulizia di questo sensore per me non esiste, non me lo pongo, sono ancora nell'era preistorica, ma mi incuriosisce la faccenda.
  2. Si può quindi dire che per pulire il sensore delle Z si può procedere come per quello delle reflex? Ognuno con la sua propensione al rischio? OT: Dei possessori di ML non Nikon qui sul forum, ho letto solo le note di Vento, gli altri che possiedono Fuji qui sul forum fanno pulire il sensore sempre in assistenza?
  3. Il sensore della D7100 ho imparato a pulirlo da solo, l'ho pulito in media una volta l'anno e non ho mai avuto nessun problema; bisogna esser delicati e non eccedere con il liquido anche se evapora velocemente. Le macchie che ho dovuto pulire e richiedono più impegno sono quelle provocate dal lubrificante del meccanismo di alzo specchio, sono quelle più grosse, con la pompetta gli fai un baffo. La polvere ed i pelucchi vengono via con la pompetta, l'importante e non lasciarli accumulare nel tempo, quindi soffiatine più spesso con la macchina a bocchettone in giù. Penso continuerò a pulire da solo anche quello della D850 quando sara strettamente necessario, si può entro certi limiti correggere anche in post e vivere felici.
  4. Bello sapere che anche in questo campo si sia sentita la necessità di aggiornare/evolvere il progetto, di mostrare gli animali in ambiente, come lo sarebbero in vita. E' un modo anche di ammodernare le esposizioni del museo rendendole senza dubbio più interessanti,creando una nuova proposta. Alla base appunto c'è ricerca di nuovi materiali ed applicazione di tecniche nuove, della collaborazione di più professionalità, con un risultato senza alcuna ombra di dubbio più moderno e piacevole. Bello Grazie Silvio
  5. A passeggio con il 24 a tutta apertura si è evidenziata la necessità di taratura
×
×
  • Crea Nuovo...