Jump to content
  • M&M
    M&M

    Primo obiettivo Tamron per Nikon Z : 70-300mm f/4.5-6.3 Di III RXD (modello A047Z)

    Tamron ha annunciato oggi ufficialmente il lancio del suo primo obiettivo per attacco Nikon Z.
    Si tratta del già noto Tamron 70-300 F/4.5-6.3 Di III RXD (modello A047) disponibile già per attacco Sony che verrà prodotto anche per Nikon il prossimo autunno 2022.

    Ecco il comunicato ufficiale

    ***

    30 agosto 2022, Saitama, Giappone - Tamron Co., Ltd. (Presidente e CEO: Shiro Ajisaka), produttore leader di ottiche per diverse applicazioni, annuncia lo sviluppo del 70-300 mm F/4.5-6.3 Di III RXD ( Modello A047), un teleobiettivo zoom compatibile con il "sistema di attacco Nikon Z" per fotocamere mirrorless full frame.

    a047_style_2_200727.thumb.jpg.efc7a7a14950fc2ff2a37c8a2e4bbe96.jpg

    NOME DEL PRODOTTO 70-300mm F/4.5-6.3 Di III RXD (Modello A047)
    Per Nikon Z mount (35mm full frame)
    DATA DI LANCIO Lancio previsto per l'autunno 2022

    1 Tra i teleobiettivi zoom con capacità di 300 mm per fotocamere mirrorless full frame (a partire da luglio 2022: TAMRON)

    Panoramica delle caratteristiche del 70-300 mm F/4.5-6.3 Di III RXD (modello A047)

    Il teleobiettivo zoom 70-300 mm F4.5-6.3 di TAMRON combina le dimensioni più piccole e il peso più leggero al mondo1 insieme a un'elevata qualità dell'immagine basata sul concetto di TAMRON per cui "tutti i fotografi dovrebbero godersi la fotografia con teleobiettivo facile e confortevole". L'obiettivo è caratterizzato da una struttura resistente all'umidità per una protezione aggiuntiva durante le riprese all'aperto e dal rivestimento BBAR (Broad-Band Anti-Reflection) che vanta eccellenti prestazioni antiriflesso. Inoltre, questo 70-300 mm F4.5-6.3 compatibile con il "sistema di montaggio Nikon Z" può essere utilizzato con il software TAMRON Lens UtilityTM dedicato. È un obiettivo estremamente pratico che consente ai fotografi di godersi le riprese con il teleobiettivo come mai prima d'ora, da paesaggi, ritratti, sport e altre azioni, oltre a animali domestici, fauna selvatica e altro ancora.

    IN EVIDENZA DEL PRODOTTO

    1. 1. Zoom teleobiettivo compatto

      Progettato specificamente per le fotocamere mirrorless e con un'apertura F6.3 all'estremità del teleobiettivo, il 70-300 mm F4.5-6.3 è il teleobiettivo zoom mirrorless full frame più piccolo e leggero al mondo, con soli 150,3 mm (5,9 pollici) di lunghezza con un diametro massimo di 77 mm e un peso di soli 580 g (20,5 once). Più facile che mai, i fotografi ora possono sperimentare gli effetti di compressione e la profondità di campo limitata unici di un vero teleobiettivo. Questa lente è ideale anche per gli utenti che desiderano ridurre il peso del proprio bagaglio o alleggerire il proprio carico durante le passeggiate nella natura. Oltre ai paesaggi e agli sport, gli utenti possono godersi lo scatto con il teleobiettivo per un'ampia gamma di soggetti come ritratti, uccelli e scatti casuali.

    2. 2. Prestazioni ottiche superiori e portabilità ultraleggera

      Basato su simulazioni approfondite che utilizzano le più recenti tecnologie di progettazione, il design ottico del 70-300 mm F4.5-6.3 bilancia con successo le sue dimensioni compatte e l'elevata qualità dell'immagine. La costruzione ottica comprende 15 elementi in 10 gruppi, con un elemento obiettivo LD (Low Dispersion) disposto con precisione per sopprimere le aberrazioni cromatiche assiali e altre aberrazioni che possono verificarsi con i teleobiettivi zoom. A 300 mm, una lunghezza focale del teleobiettivo comunemente usata, il design offre un'eccellente risoluzione da bordo a bordo. Il nuovo zoom crea immagini estremamente nitide e chiare su tutta la gamma dello zoom grazie al rivestimento BBAR di TAMRON, famoso in tutto il mondo per le sue prestazioni antiriflesso.

    3. 3. L'unità motore passo-passo RXD (Rapid eXtra-silent stepping Drive) è eccezionalmente silenziosa

      L'unità AF incorpora un sensore che rileva con precisione la posizione dell'obiettivo mentre l'unità motore RXD offre un controllo AF ottimizzato. Ciò consente di ottenere un'operazione di messa a fuoco automatica molto rapida e precisa e consente agli utenti di mantenere una messa a fuoco estremamente nitida su soggetti in continuo movimento, spesso ripresi con teleobiettivi zoom. Grazie all'AF estremamente silenzioso, l'obiettivo può essere utilizzato con discrezione nelle sale da concerto e in altre situazioni che richiedono bassi livelli di rumore, nonché per le riprese video.

    4. 4. Software TAMRON Lens Utility dedicato

      Con la versione compatibile con il "Sistema di montaggio Nikon Z", gli utenti possono utilizzare il software dedicato TAMRON Lens Utility sviluppato internamente da TAMRON 2 . Questa funzione consente agli utenti di aggiornare facilmente l'obiettivo al firmware più recente, senza passare attraverso la fotocamera 3 . Nella schermata delle informazioni sul firmware, gli utenti possono confermare che il loro obiettivo ha la versione più recente ed eseguire un aggiornamento se è disponibile un firmware più recente.
      2 Collegare un PC e un obiettivo utilizzando il cavo di connessione TAMRON (da USB tipo A a tipo C) venduto separatamente.
      3 Poiché il 70-300 mm F4.5-6.3 non è dotato di un pulsante di impostazione della messa a fuoco, alcune funzioni non possono essere personalizzate.

    5. 5. Costruzione resistente all'umidità per una maggiore protezione

      Le guarnizioni si trovano nell'area di montaggio dell'obiettivo e in altri punti critici per scoraggiare l'infiltrazione di umidità e/o pioggia e consentire una costruzione resistente all'umidità. Questa funzione fornisce un ulteriore livello di protezione durante le riprese all'aperto in condizioni meteorologiche avverse.

      Specifiche, aspetto, funzionalità, ecc. sono soggetti a modifiche senza preavviso.

    User Feedback

    Recommended Comments



    • Nikonlander Veterano

    Bene così!

    PS: Scopro che Saitama è un luogo fisico in Giappone oltre che il nome del protagonista di un anime genere comico che ha furoreggiato qualche anno fa. xD

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    È un'ottima notizia! L'obiettivo in se come va? Immagino le prestazioni siano simili a quello Sony. Fintanto che non arriva Nikon e/o si cerca di eliminare l'ftz può essere un'ottima proposta. Sempre sulla carta, perché non so il livello qualitativo ne il costo dell'obiettivo!

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    43 minuti fa, Leo ha scritto:

    È un'ottima notizia! L'obiettivo in se come va? Immagino le prestazioni siano simili a quello Sony. Fintanto che non arriva Nikon e/o si cerca di eliminare l'ftz può essere un'ottima proposta. Sempre sulla carta, perché non so il livello qualitativo ne il costo dell'obiettivo!

    • quello per Sony costa 469 euro su Amazon.it, cioé quanto un DX Nikon : il 50-250 DX viene 439 euro senza paraluce (e con baionetta di plastica)
    • va bene per quello che è, anzi, meglio
    • Nikon ha la grave colpa di aver lanciato la Z5 con il solo 24-50 senza pensare al teleobiettivo di primo equipaggiamento che ogni nikonista vorrebbe purché adeguato per prezzo, peso, ingombro, alla Z5
    • che se Nikon facesse, costerebbe tipo 999 euro
    • e se fosse il tanto desiderato 70-200/4, costerebbe 1500 euro
    • e quindi la gente si fa andare bene il 70-300 VR su FTZ che costa e ingombra di più (e non è Z anche se va bene)

    questo Tamarron copre una lacuna importante. Non credo sia un caso se partono da questo, anzichè dal 70-180/2.8 che avrebbe pestato i piedi troppo al Nikon 70-200/2.8 (che pur di un'altra categoria, ha prerogative superiori alle esigenze di molti ma non ha alternative concrete).

    :)

    Link to comment
    Share on other sites

    • Redazione

    Bella notizia e, per togliermi l’FTZ ed il pur buono 70-300 AFP, sarò probabilmente uno degli acquirenti. 

    Da notare anche che non si è riproposto il meccanismo usato per il 28-75, prodotto da Tamron e marchiato da Nikon. Mi piace pensare che, oltre a finalità/opportunità Corporate, questa diversa impostazione rifletta anche il sentire dei clienti che, come me, non gradiscono l’ambiguità sull’origine dei prodotti che comprano.

    • Like 2
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    E io sono contento che questa news trovi spazio su Nikonland oltre che sulla pagina Telegram.

    Le categorizzazioni non sempre risultano efficaci

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Il catalogo Tamron per mirrorless aggiornato :

    1.thumb.jpg.65b8a265280a46bb26fadb3409fe0c9d.jpg

    2.thumb.jpg.02850bc7b9fc00355be22cac29375510.jpg

    con la croce quelli già annunciati per Nikon Z :marameo: (nella realtà il 28-75/2.8 è la versione precedente ma a questo punto non so se a Tamron convenga o sia autorizzata a fare anche la versione G2 per Z).

     

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Redazione

    Considerato che per fare la versione Nikon Z di una lente Tamron per Sony occorre:
    - avere il SW, e lo hanno
    - avere la baionetta, e la hanno
    - aggiungere 2 millimetri alla forma in policarbonato del corpo lente, si fa in fretta

    io mi aspetto un rapido porting di tutti i loro bestseller che non si sovrappongano frontalmente a prodotti nikon. Se consideriamo anche le caratteristiche tecniche ulteriori alle focali, della lista li sopra sono doppi solo il 28-200 ed il 70-180 e forse il 150-500 (non parlo di qualità). Probabilmente è anche questa la chiave di lettura dell'intera operazione!

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Dustin Abbott, persona in generale molto seria :

    PRO

    • Buona tenuta agli agenti atmosferici
    • Autofocus eccellente
    • Prezzo fantastico
    • Eccellente qualità dell'immagine su tutta la gamma di zoom
    • Bel bokeh 
    • Buon colore e contrasto
    • I rivestimenti BBAR offrono una buona resistenza al bagliore
    • Il peso leggero facilita l'imballaggio e il trasporto
    • Ottima garanzia

    Contro

    • No VC (stabilizzazione dell'immagine)
    • Poche funzioni, incluso nessun interruttore o blocco dello zoom
    • Le prestazioni agli angoli di 70 mm sono deboli
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Magari funzionasse quella del sensore, potrebbe essere un problema secondario. Ma in caso contrario sarei d'accordo con Gabry per quanto mi riguarda, e un peccato in senso assoluto.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Redazione

    Neppure il nuovo 24-120 è stabilizzato e si appoggia alla stabilizzazione del sensore. Il futuro, per le lenti a basso costo, non può essere altro che quello (il 100-400 è uno zoom 4x ed è stabilizzato ma costa 6-7 volte il 70-300 Tamron!).

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    chissà che non gli venga in mente di fare anche il 70-180 f2,8 per Z....ma mi pare difficile che glielo permettano

    Edited by PiermarioPilloni
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    11 ore fa, Dario Fava ha scritto:

    A me viene l’orticaria a leggere 6.3

    E' un compromesso per avere un oggetto veramente "da passeggio". Vedo nei commenti che la versione Sony è estremamente apprezzata in particolare dalle donne e dai fotografi maturi.
    Quelli che dovrebbero capire che dolori articolari e spider non possono stare nella stessa casa.

    13 ore fa, Gabriele Castelli ha scritto:

    A prima vista sembrava l'equivalente del vecchio Nikkor 70-300, ma senza stabilizzatore per me è un no secco.

    E' molto leggero e piccolo. Certo, è pensato per le macchine che hanno lo stabilizzatore integrato.

    7 ore fa, PiermarioPilloni ha scritto:

    chissà che non gli venga in mente di fare anche il 70-180 f2,8 per Z....ma mi pare difficile che glielo permettano

    E' possibile, probabilmente per ora vogliono vedere il regime di vendite del primo obiettivo che si preannuncia un best-sellet.
    Ma come dice Massimo, il porting è praticamente banale, avendo accesso ai protocolli con licenza ufficiale (Tamron lo scrive candidamente che hanno la licenza Sony; poi diranno che hanno la licenza Nikon).

    Anche in questo caso è la soluzione per tanti che nella realtà non avrebbero il minimo bisogno di un obiettivo eccezionale come il Nikkor Z 70-200/2.8 S che è fantastico ma pesante, impegnativo e molto costoso.

    Se guardate l'MTF a 300mm è un obiettivo fantastico. Lo è meno a 70mm e chiama a gran voce una Nikon DX con stabilizzatore integrato perché in formato DX problemi non ne ha nemmeno agli angoli.

    1672666276_MTFcharts.png.9de7bf603b1b2165c9e60c28149008d8.png

    ma a meno di 500 euro di street price e con soli 545 grammi in circa 15 cm di lunghezza non è il caso di stare a sottilizzare troppo.

    Sappiamo peraltro che Nikon, a questi livelli di prezzi, non ha alcun interesse a competere con i produttori "universali".

    Insomma, se io fossi un negoziante, lo proporrei in bundle con il kit della Nikon Z5 , magari insieme ad un piccolo Godox 350!

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    L'obiettivo è interessante per prezzo e dimensioni, rispetto al nikon afp che è penalizzato dall'Ftz oltre alla mancanza dello stabilozzatore ha però un'altra importante caratteristica negativa, mi sembra sia affetto da un forte focus breathing: risulta un rapporto di riproduzione massimo di 0,19x a una distanza di 0,80m mentre per il nikon si ha 0,25x a 1,25m; da un calcolo approssimativo sembra che alla mimima distanza di maf la focale del tamron si riduca a circa 150mm e quella del nikon a 250mm, rendendo quest'ultimo molto più adatto per foto di piccoli animali come farfalle e libellule.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Redazione
    4 ore fa, massto ha scritto:

    ... mi sembra sia affetto da un forte focus breathing: risulta un rapporto di riproduzione massimo di 0,19x a una distanza di 0,80m mentre per il nikon si ha 0,25x a 1,25m; da un calcolo approssimativo sembra che alla mimima distanza di maf la focale del tamron si riduca a circa 150mm e quella del nikon a 250mm, rendendo quest'ultimo molto più adatto per foto di piccoli animali come farfalle e libellule.

    Facendo i conti con i dati disponibili, il Tamron focheggiato a 300mm risulta essere un 108mm  effettivi alla minima distanza di messa a fuoco. 
     
     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 ora fa, Massimo Vignoli ha scritto:

    Io non ci darei tanto peso e penserei ad una bella lente addizionale da 2 diottrie 😉

    Anche perché, come ha scritto in tantissime occasioni Silvio (e controbattuto io) per annullare il focus breathing...basta focheggiare l'obiettivo ad infinito ed in MF lavorarci avvicinandosi ed allontanandosi dal soggetto.

    Posto che un 70-300 di quella categoria sia un obiettivo da convertire al close up, invece di usare gli obiettivi a ciò dedicati.

    E se l'obiezione fosse: "ma tanto io faccio solo due o tre scatti macro all'anno"

    la mia risposta sarebbe: e allora che ti preoccupi a fare del focus breathing??? 

    • Thanks 1
    Link to comment
    Share on other sites

    Aggiungere una lente addizionale significa ridurre ulteriormente la focale; comunque io non ho parlato di rapporto di riproduzione massimo che sebbene superiore nel nikon è molto simile, ma di distanza a cui si riesce a stare con soggetti piccoli, intendendo espressamente piccoli animali come libellule e farfalle che non richiedono elevati rapporti di riproduzione ma sono molto siscettibili, quando in attività, per quanto riguarda la distanza a cui riusciamo a avvicinarli.

    Max mi devi spiegare come fai a mettere a fuoco più vicino lascando la maf su infinito: se muovi la ghiera di messa a fuoco il fenomeno del focus breathing naturalmente si ripresenta esattamente come usando l'af, intendi usare tubi o soffietto per variare la messa a fuoco in modo che l'obiettivo possa essere lasciato su infinito?

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    10 minuti fa, massto ha scritto:

    ....

    Max mi devi spiegare come fai a mettere a fuoco più vicino lascando la maf su infinito: se muovi la ghiera di messa a fuoco il fenomeno del focus breathing naturalmente si ripresenta esattamente come usando l'af, intendi usare tubi o soffietto per variare la messa a fuoco in modo che l'obiettivo possa essere lasciato su infinito?

     

    Eminentemente cercando il punto di maf facendo avanti-indietro rispetto al soggetto, come detto.

    Il corollario è che dietro all'obiettivo stia un tubo di prolunga, oppure davanti una lente addizionale.

    Ma tu non hai risposto alla domanda principale: che te ne fai di fotografare in close up o in macro?

    Due, tre foto al mese/anno oppure un uso sistematico, tanto da far differenza la diminuzione della focale?

    In entrambi i casi ...ti ho già risposto! 

    Link to comment
    Share on other sites

    Max mi sembra che le uniche farfalle che tu fotografi siano quelle sul fondoschiena di qualche bella ragazza, e devo dire che le fotografi molto bene e mi riempie il cuore di gioia vedere le tue belle foto; io sono solo un appassionato e nello spirito un po' antiquato e semplicistico di "cogliere l'attimo" mi piace cercare di fermare attimi/situazioni che a molte persone sfuggono, per la mia storia personale non essendo riuscito a girare il mondo come avrei voluto mi accontento di cercare immagini nei luoghi che posso raggingere e amando quando possibile vivere a contatto con la natura ho scoperto da anni che con la fotografia macro si possono trovare stupendi soggetti in qualsiasi posto, anche vicino a casa. Per me inoltre la fotografia è solo un complemento alla mia vita, non una ragione, diciamo che mi accontento dell'aspetto documentaristico; non faccio levatacce prima dell'alba per cercare insetti ancora intorbiditi o non allestisco set ad hoc, mi accontento di cercare qualche bella immagine quando vado a fare dei giri in campagna, a volte esco apposta con questo scopo. per quanto riguarda foto di insetti come detto non vado nelle ore migliori per questo scopo, mi trovo invece spesso nelle ore in cui sono più attivi e se un'ape, che per dimensioni richiede un rapporto d'ingrandimento intorno all1:1, permette di avvicinarsi facilmente con un obiettivo macro alla minima distanza di maf isetti come libellule e farfalle hanno una "distanza di fuga" che richiede l'uso di teleobiettivi abbastanza lunghi con una ridotta distanza di messa a fuoco minima; se un obiettivo è affetto da un forte focus-breathing queste caratteristiche si perdono e la situazione non migliora con una lente addizzionale che permette di aumentare il rapporto di riproduzione riducendi ulteriormente la focale e la distanza di maf.

    p.s. pur superiore in questo campo al tamron ritengo il nikon appena sufficiente per quest'uso, e personalmente per questo genere di foto preferisco usare un sistema olympus con un 40-150/2.8 eventualmente abbinato a un moltiplicatore 1,4x o 2x.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Una lunga spiegazione la tua.

    Per me parlano gli articoli che scrivo su obiettivi di tutti i generi, tranne che documentandoli come scrivi 

    "Max mi sembra che le uniche farfalle che tu fotografi siano quelle sul fondoschiena di qualche bella ragazza"

    mi sa che mi hai scambiato per qualcun altro.

    E comunque sia le mie due risposte sono, se non fossi stato chiaro:

    1) faccio occasionalmente macrofotografia, (qualunque sia la ragione), ergo... se mi diminuisce la focale dell'obiettivo o mi accontento (per non spendere troppi soldi) oppure mi organizzo per evitare che accada 

    2) faccio sistematicamente macrofotografia, ergo...devo comprare un obiettivo adatto, (per evitare di faticare troppo) 

    Se anche in questo modo ti senta irritato, come mi è parso dalla tua risposta, ti lascio link all'ultimo articolo nel quale ho affrontato la tematica con obiettivo non macro 

    Cheers...

    804532841_02829082022-_Z5O0023MaxAquilaphoto(C).JPG.ac775f390d84c10d5024652338a5dbff.thumb.jpeg.d15c7b917a0bacb8fb0d64bdd665fe4e.jpeg

     

     

     

    Link to comment
    Share on other sites




    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...