Jump to content

Dario Fava

Nikonlander Veterano
  • Content Count

    1,179
  • Avg. Content Per Day

    2
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    12

Dario Fava last won the day on July 14

Dario Fava had the most liked content!

Community Reputation

281 Excellent

2 Followers

About Dario Fava

  • Rank
    Nikonlander Veterano

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. L’85 è il medio tele che consente di contestualizzare il soggetto, lasciando intravedere lo sfondo, anche se sfuocato. I fattori per me fondamentali in un’ottica da ritratto sono la nitidezza, il bokeh ed il modo in cui si passa dall’una all’altro. Questo 85 (parlo del 1.4 afs) ha una buona commistione di questi elementi, nonostante abbia già qualche anno sulle spalle, la sua evoluzione allo stato dell’arte è il 105E che comunque è più lungo e contestualizza di meno, dove serve un 85 ci vuole un 85. La versione 1.8 differisce di poco, paga un po’ nello sfuocato più contrastato, ma non da giustificarne la differenza di prezzo, motivo per cui quando l’1.4 era a prezzo pieno, il best buy era l’altro, oggi non so, probabilmente si svende a poco più, io non mi sono più curato dei prezzi perché non intendo venderlo, ma sfruttarlo per i suoi punti di forza. Stiamo parlando di ottiche prime, l’idea che possa esistere una versione più nitida per conto mio è solo una fisima mentale che se ti fai prendere dalla G.A.S. rischi di perdere il contatto con la fotografia. Ognuno di noi ha le proprie esigenze ed i propri gusti, il modo migliore per scegliere i propri strumenti non è in base a dove possono spingersi, ma a dove vuoi arrivare tu.
  2. Io al momento uso ancora il nikkor proprio per il peso, è un bel accontentarsi. Giustifico un peso simile solo il 135 Art che mi piace, ma va bene solo per il primo piano stretto a causa dello sfuocato un po’ nervosetto sulle distanze, avrei preferito meno nitidezza, è esagerata per i ritratti, e bokeh più cremoso a tutte le distanze.
  3. Ma no cosa servono le ottiche.. sono le macchine che contano 🙄
  4. In live view la 850 è molto lenta perché ha un AF a contrasto e solo afs, di contro a mirino, aggancia prima il fuoco, dove la Z talvolta fa un po’ avanti e indietro, dipende da come si usa la macchina, se a mirino meglio la D se in live view meglio la Z. Se uno ha la 850 ed è soddisfatto, non vedo motivo per il cambio, può al limite affiancare, anche perché di ottiche Z native se ne vedono ancora poche oggi. Se invece si considera la reflex un oggetto antiquato perché si ama lavorare in live view alla Jason Lnier, il cambio ha senso. In termini qualitativi non cambia nulla o quasi, è solo un pelo più aggiornato il sensore della Z ma sono sottigliezze.
  5. In live View non c’è reflex che tenga, solo che sotto al sole battente, non è facile vedere il display esterno. il focus stacking automatico è molto simile, ciò che cambia è l’ibis che stabilizza a mano libera molto bene e la leggerezza e manovrabilità a favore della Z, per il resto non mi sorgono differenze sostanziali.
  6. Attenzione perché se si fanno macro in luce naturale non è poi così comodo l'EVF perché brucia le luci e non si capisce se è correttamente esposta, conviene di più usare il display se il sole ne permette la visione o altrimenti guardare l'istogramma.
  7. No non è lecito ma nessuno vieta di farlo, l'orizzonte storto disturba, e siccome ogni elemento dell'immagine è importante, a me gira la testa, di buono c'è che almeno non la taglia la testa dal corpo
  8. Sinceramente io le trovo tutte un po' cliché dei tempi che furono, Leibovitz e Karsh usarono quella macchina distinguendosi per le foto ineccepibili ognuno nel proprio stile (anche se preferisco Karsh) io a lui darei il merito di averla inventata e nulla più. Ma questo è il mio pensiero da un'occhiata del suo portfolio e senza conoscere la sua storia.
  9. Parlavo in generale, gli iPhone durano un po’ di più (se non salta l’hardware) però anche loro dopo un periodo stabilito non ti lasciano aggiornare il software, con ciò che compromette con gli sviluppatori. Quando presi l’apple watch il serie zero, lo presi d’acciaio, perché pensavo potesse durare in quanto orologio (per quanto Smart) all’avvento del serie 3 non arrivavo più a sera con la batteria, senza contare che solo per accendersi ci metteva 5’ di orologio. Le diavolerie di elettronica di consumo vanno prese così, sono fatte per invecchiare precocemente, in un modo o nell’altro.
  10. E comunque sono d'accordo... non dico un octa core a 7nm ma un processore adeguato. Ma credo che sia tutto nel programma di sviluppo, non puoi fare la macchina definitiva, perché una volta venduta, o la rallenti come fanno coi telefoni, oppure non le vendi più.
  11. È vero ma il 99% della popolazione civilizzata ha uno smartphone, mentre una mirrorless, in quanti? È lì che si guadagna... sulla vendita globale
  12. Sì però considera che sui telefoni il costo di produzione di processori è ampiamente ammortizato dallo sviluppo software che li rende obsoleti in 4 anni, costringendoti a cambiare telefono. I processori octa core che stanno sui telefoni attuali per me sono un'assurdità, perché necessari per una fruitura scorrevole del sistema operativo. In una fotocamera gli aggiornamenti servono a migliorare la situazione non a peggiorarla, ti immagini che potenza avrebbero con un processore da cellulare moderno? Non staremmo neanche qui a discutere su quanto è efficiente questo e quanto non prende l'altro... 😂 Addirittura ho scoperto da poco che il mio iPhone neanche più scatta in jpeg ma nel suo successore heic
  13. Non era ai-alle modelle a cui mi riferivo ma le persone normali. Riuscire a cogliere la spontaneità da un modello di professione è altro discorso. Bravo, hai messo a fuoco sulla cosa peggio illuminata, so che non è facile sul campo vedere tutto, ma la luce prima di tutto, poi pensi all'espressione, così io li considero molto più che "leggermente" in ombra, sembra un panda 😂 prova fissare l'immagine senza mettere a fuoco nulla, noterai due buchi neri al posto degli occhi, anche intervenendo in post schiarendo, in questa condizione non si riesce ottenere un effetto naturale, se gli occhi sono specchio dell'anima, illuminali.
  14. Il motivo per cui ho scelto la 7, mi piace stampare molto grande, la 850 è eccellente ma richiede un po' di lavoro preparatorio alla stampa, mentre la Z è quasi pronta, a livello di sviluppo mi piace molto il lavoro fatto sulle Z (salvo per la riduzione rumore sempre presente)
×
×
  • Create New...