Vai al contenuto

Dario Fava

Nikonlander
  • Numero contenuti

    946
  • Cont. medi per giorno

    2
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Vittorie

    7

Dario Fava last won the day on March 20

Dario Fava had the most liked content!

Reputazione Forum

200 Excellent

2 Seguaci

Su Dario Fava

  • Rank
    Nikonlander

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Il motivo per cui mi ero dotato di quel sistema adesivo di pulizia che sulla D800 ha funzionato a meraviglia, ma non mi sentirei in alcun modo di adottarlo, in caso di necessità anche su una Z, la pressione ma soprattutto trazione del tampone adesivo è troppo aggressiva per un sensore che ha capacità di muoversi.
  2. Infatti quando si accende la macchina con ibis attivo si sente un rumore di sblocco come nelle ottiche stabilizzate...
  3. Nella versione in inglese però non si parla di pompetta, le forti correnti diciamo che non le appartengono, piuttosto sono tipiche delle bombolette o i compressori. Io direi che almeno quella si può usare con tranquillità.
  4. Il fatto è che non le corregge, sono troppo pesanti, credo sia anche colpa del vetro antisfondamento dell'abbaino che è spesso 3 dita. Ho solo tolto la correzione ottica di vignettatura e distorsione che a quanto pare fa da sola perché inserendola non cambia nulla, o l'ottica è perfetta (che non mi stupirebbe) oppure su certe cose non c'è possibilità di controllo. Poco male, il feeling tutto nikon per quanto resti una ML fa chiudere un occhio su alcune imprescindibili caratteristiche. Non è una macchina per farci tutto, ma è molto molto divertente a livello creativo ed ovviamente, ci sono anche cose che fai più in scioltezza e che con le reflex sono complesse e macchinose. Scriverò tutto tranquillo...
  5. Volevo acquistarla ma viste le aberrazioni cromatiche ho deciso di no... 😛 Scherzi a parte ho tra le mani una Z7 con 24-70 in prova... è quasi impossibile trovare difetti a quello zoom. Ce l'ho fatta... Appena avrò tempo di scrivere, porterò le mie impressioni da hater delle mirrorless... Hater che vi anticipo subito... You can't hate a Nikon Z because Nikon is different.
  6. Penso che se urtassi accidentalmente la tendina anteriore, ma anche posteriore, faresti un danno che andrebbe ben oltre una pulizia in assistenza. Questa discussione è stata aperta apposta per raccogliere testimonianze, e la tua mi sembra importante, su quanto e come pulire il sensore, in virtù anche di ciò che c'è scritto sul manuale.
  7. Siamo al ACR v11.2 ora non so da che versione i file Z sono compatibili ma non sicuramente in quelle precedenti alla sua uscita. ACR comunica con i file delle Z è una novità per le camere nikon ed è quindi indicato per chi vuole ottenere il massimo dei risultati senza dover smanettare troppo con i parametri. Per me LR è consigliabile, ma non so se esiste una versione standalone o se è obbligatorio sottoscrivere l'abbonamento.
  8. Ed hai ragione ma ci sono mercedes che hanno i fianchetti cromati che si scollano, un propulsore diesel di derivazione Renault con gli iniettori che saltano.. uno compra una mercedes pensando di avere una tedesca (del resto anch'io ho una Toyota col cambio francese) ed invece si trova un sacco di difettucci difficili da mandar giù. È l'epoca in cui viviamo, bisogna produrre e vendere, minima spesa massima resa.
  9. Su alcuni metalli la verniciatura richiede un fondo per poter fare grip, vale in carrozzeria come in ogni altro settore, io lo svernicerei tutto perché anche il pennarello probabilmente non ci sta se non continuando a passarlo, vedrei la cosa dal lato pratico, una ghiera in metallo è molto meglio di una in plastica o teflon, se la verniciatura a polvere elettrostatica, come suppongo sia la scocca intera, in quel pezzo non ci sta, pazienza. Il prezzo sta nella funzionalità senza compromessi operativi.
  10. È un evidente errore di progettazione, nessuna implicazione funzionale ma solo estetica. Probabilmente hanno sbagliato il tipo di vernice o di fondo che non fa grip con il metallo della ghiera. Se dà fastidio, un pennarello indelebile nero costa poco e tampona il difetto.
  11. Sono ottime considerazioni, ho aperto la discussione proprio per questo, forse solo il tempo ci darà risposte. Se le cose non sono cambiate davanti al sensore dovrebbe esserci un filtro al niobato di litio, che è un minerale molto duro. Difficile da graffiare se non per gravi imperizie, anche se la polvere tirata a secco può graffiare il trattamento delle lenti oftalmiche. Se effettivamente il sensore mobile per via dell’ibis, non va toccato per non rovinare il meccanismo, sorge in effetti la domanda, come fa un tecnico specializzato a pulirlo senza toccarlo? 😄
  12. A parte che a volte c'è più polvere al chiuso che fuori, tipo in macchina oppure in un luogo dove abbondano tappeti poltrone tendaggi o letti, uscire con uno zoom non è una soluzione, se voglio usare i fissi c'è un motivo, altrimenti mi compro una compatta sigillata per non sporcare il sensore. I sensori quando si sporcano si puliscono, non accade di frequente ma accade.
  13. La zeta ha 2 tendine come le reflex, manca il meccanismo di ribaltamento dello specchio, che.. fa aria ed è anche lui lubrificato, il sensore è esposto perché le tendine sono molto delicate se si toccano inavvertitamente è peggio, ma diciamo che è anche più logico lasciarlo così perché è lo strumento che manda la visione al mirino, quindi accendi ed è pronto. Ovviamente se le macchine si usano i sensori si sporcano, pur avendo la massima attenzione.
  14. Massimo hai un modo di vedere che collima perfettamente con il mio, fortunatamente io non lavoro coi lunghi, ma per me la differenza dello sfondo è parte integrante della foto, non meno importante di ciò che sta davanti a fuoco. ovviamente si fa sempre come si può, e si cerca sempre di ottenere il massimo dagli strumenti a disposizione. Ma quando lo sfuocato è morbido la foto per me è commovente.
  15. Quando lavoro porto più corpi per non cambiare ottiche in giro, ciò nonostante capita di non avere abbastanza corpi e si cambia. Sulla D800, che la macchina che ho vissuto di più tra cambi per via della necessità di densità di pixel, l’ho pulito una volta sola. Era un disastro ed è diventato perfetto. Gran parte erano macchie oleose dovute ai residui di meccaniche in movimento. Sulla Z non c’è specchio, suppongo che gli olii siano meno frequenti, la polvere si sgrulla via più facilmente. C’è anche da dire che lavorando spesso sotto al 5.6 non ho mai avuto grande fastidio anche col sensore sporco. Questa secondo me è più delicata per via del meccanismo di stabilizzazione, una spompettata delicata non può fare male, ma toccare il sensore è una cosa che non farei visto l’avvertimento.
×
×
  • Crea Nuovo...