Jump to content
  • Nikonland Admin
    Nikonland Admin

    Nuovo Nikkor Z 70-180mm f/2.8

    Nikkor-Z-70-180mm-F2.8-zoom.thumb.jpg.6e94a8c701082e5c0adf32e8ed22b919.jpg

    Nikkor-Z-70-180mm-F2.8-zoom-side-view.thumb.jpg.b6148b011e905c6ae97ba81200cfbf2d.jpg

    Obiettivo NIKKOR Z 70-180 mm f/2.8

    • La copertura per la gamma di lunghezze focali da medio teleobiettivo a teleobiettivo da 70 mm a 180 mm supporta un'ampia varietà di scene e soggetti.
    • L'apertura massima costante f/2.8 su tutta la gamma di lunghezze focali, combinata con l'ampio bokeh e l'effetto di compressione che sono caratteristici di un teleobiettivo, supporta un'impressionante espressività delle immagini.
    • Questo veloce teleobiettivo zoom è abbastanza compatto e leggero da poter essere portato ovunque.
    • L'uso del MOLTIPLICATORE DI FOTO Z TC-1.4x o del MOLTIPLICATORE DI FOTO Z TC-2.0x estende la lunghezza focale massima rispettivamente a 252 mm o 360 mm* 1 .
    • Quando è collegato Z TELECONVERTER TC-2.0x, il rapporto di riproduzione massimo è 0,96x, che è vicino alla riproduzione a grandezza naturale.
    • L'adozione di un motore passo-passo (STM) consente un'unità AF veloce e silenziosa.
    • È possibile effettuare riprese ravvicinate con messa a fuoco automatica a una distanza minima di messa a fuoco di soli 0,27 m (nella posizione grandangolare massima).
    • Grazie all'efficace soppressione della messa a fuoco* 2  e al funzionamento regolare della ghiera di controllo, questo obiettivo è ideale per la registrazione video.
    • Design antipolvere e antigoccia* 3  e rivestimento antivegetativo sulla superficie anteriore della lente.

     

    • *1 A seconda del soggetto, delle condizioni di illuminazione ambientale e del punto AF selezionato, la fotocamera potrebbe non essere in grado di mettere a fuoco utilizzando l'autofocus o l'indicatore di messa a fuoco per il telemetro elettronico potrebbe sfarfallare mentre è collegato un moltiplicatore di focale.
    • *2 La respirazione della messa a fuoco potrebbe essere evidente a seconda della distanza tra l'obiettivo e il soggetto a causa delle caratteristiche dell'obiettivo.
    • *3 La resistenza alla polvere e al gocciolamento non è garantita in tutte le situazioni o in tutte le condizioni.

    Le specifiche, il design, il nome del prodotto e gli accessori in dotazione possono variare in base al paese o all'area geografica. Le specifiche e le attrezzature sono soggette a modifiche senza alcun preavviso o obbligo da parte del produttore.


    Immagine2023-06-21063316.thumb.jpg.5bf06a965dfd769da441ec4f14f3a336.jpg

    Immagine2023-06-21063301.thumb.jpg.ee4226e6daf5f8861abba4746d173183.jpg

    Immagine2023-06-21063245.thumb.jpg.ee329dd0376372a1cca2f921f73e63b9.jpg

    Immagine2023-06-21063359.thumb.jpg.f1dfac47f3c40f844a051c673484e64d.jpg

    Immagine2023-06-21063414.thumb.jpg.459503bc2143bc3917520567acee0c51.jpg

    Il nuovo obiettivo NIKKOR Z 70-180mm f/2.8 sarà disponibile a metà luglio a un prezzo al dettaglio suggerito di $ 1.249,95. 

    Ovvero 1.150 euro + IVA = ~ 1.403 euro

     

    Se questo articolo vi è sembrato utile mettete un like. A voi non costa nulla ma per noi fa una grande differenza per capire quali siano gli argomenti che i lettori trovano più interessanti.
    Non abbiate timore ad aggiungere i vostri commenti

    User Feedback

    Recommended Comments



    • Nikonlander Veterano

    Un altra ottima lente a completamento del corredo Z, con questo costo rende superfluo un 70-200 f4 nativo.
    Per me potrebbe essere la soluzione al dubbio se prendere un 70-200 Z o meno.

    Sulla moltiplicazione credo che sia da considerare solo con l'1.4X con il 2X prevedo un forte calo delle prestazioni generali.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    image.thumb.png.728f81643f2d04379fdca54d4bd83389.png

    Monte Z...uma?

    La vendetta di...? :marameo:

    Traduttori a parte (per i quali serve un interprete) sono molto interessato a questo zoom, per dimensioni e prezzo.

    Immagino anche il livello qualitativo ed auspico in breve una Z dx con sensore stabilizzato per ovviare all'unica sua pecca apparente.

    Al momento il telezoom ideale per chi mantenga Z5,6,7...

     

    • Like 1
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Visto che nelle presentazioni si enfatizza il potere macro, mi sento autorizzato  a dare i  macro-numeri!

    :lingua:

    La distanza minima di messa a fuoco  di 27cm alla focale di 70mm, ne fa un 60mm quasi micro  da quasi 1:2, alla focale di 180mm la distanza minima è 85cm, come il corrispondente per Sony . Quest'ultimo a 180mm ha un rapporto di riproduzione di 0,22 (1:4,5) quindi è un 126mm effettivi.  Immagino sarà lo stesso per la versione Nikon .
    Sconsiglierei il 2x, come chi mi precede,, ma un tubo da 35mm sulla focale di 180 potrebbe rivelarsi sorprendentemente utile (per chi coltiva le mie perverse abitudini di fotografare insetti).
    Mi piace.

    • Like 4
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    11 minuti fa, Silvio Renesto ha scritto:

    Visto che nelle presentazioni si enfatizza il potere macro, mi sento autorizzato  a dare i  macro-numeri!

    :lingua:

    La distanza minima di messa a fuoco  di 27cm alla focale di 70mm, ne fa un 60mm quasi micro  da quasi 1:2, alla focale di 180mm la distanza minima è 85cm, come il corrispondente per Sony . Quest'ultimo a 180mm ha un rapporto di riproduzione di 0,22 (1:4,5) quindi è un 126mm effettivi.  Immagino sarà lo stesso per la versione Nikon .
    Sconsiglierei il 2x, come chi mi precede,, ma un tubo da 35mm sulla focale di 180 potrebbe rivelarsi sorprendentemente utile (per chi coltiva le mie perverse abitudini di fotografare insetti).
    Mi piace.

    e con quei 67mm di diametro filtri avrei una Marumi perfetta per provarlo anche in questa veloce veste da close-up photogr.

    • Like 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Ultimamente sto  rivalutando i tubi su questi zoom da focali così elastiche, per ingrandire senza avvicinarmi,  ma si va OT, per cui mi fermo.

    Casomai ne scrivo a parte (anzi, ne ho già scritto :) ).

     

    Mi piacerebbe provare questo 70-180, anyway.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Aspetto qualche prova,  ma a meno di improbabili e macroscopici limiti lo prenderò per sostituire il 70-200 f4.

    Davvero tanta roba, insieme al fratellone 180-600 che aspettavo con ansia.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander
    4 ore fa, Max Aquila ha scritto:

    e con quei 67mm di diametro filtri avrei una Marumi perfetta per provarlo anche in questa veloce veste da close-up photogr.

    Due o tre scatti comparativi con il 105 sarebbero graditi 😀

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    50 minuti fa, Antonio Biggio ha scritto:

    Due o tre scatti comparativi con il 105 sarebbero graditi 😀

    Antonio, il 105/2.8 MC è uber alles: gli scatti comparativi andrebbero fatti nelle stesse condizioni con un 24-120/4 oppure con il 24/200, entrambi zoom che si adattano anche al close up: e li abbiamo, oltre al menzionato MC

    Ma zoom contro obiettivo specializzato/TOP di gamma, è test da Tutti Fotografi :1155154717_Senzatitolo-1:

    • Like 4
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander
    1 ora fa, Max Aquila ha scritto:

    Antonio, il 105/2.8 MC è uber alles: gli scatti comparativi andrebbero fatti nelle stesse condizioni con un 24-120/4 oppure con il 24/200, entrambi zoom che si adattano anche al close up: e li abbiamo, oltre al menzionato MC

    Ma zoom contro obiettivo specializzato/TOP di gamma, è test da Tutti Fotografi :1155154717_Senzatitolo-1:

    Perfettamente d’accordo era solo per capire se varrebbe la pena affiancarlo. Comunque anche un confronto con il 24-120 va bene uguale. 

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Il confronto, a mio parere, avrebbe qualche  senso con il 24-200 per somiglianza di focale effettiva a 200mm (leggero vantaggio del 70-180, ma roba da poco), entrambi diventano interessanti con il tubo che recupera la focale. Sottraendo luce, il 70-180 potrebbe risultare avvantaggiato perchè parte da f2.8 circa.

    Il 105 mm discorso qualità a parte, su cui non ho nulla da obiettare naturalmente, è comunque un'altra cosa, e lavora a distanze  più ravvicinate rispetto agli altri due per ingrandimenti maggiori.

    • Like 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    11 ore fa, PiermarioPilloni ha scritto:

    Sarei curioso di capire come se la cava rispetto al 70-200 2,8 Z, immagino che sia inferiore, ma di quanto...?

    Stando agli MTF mi verrebbe da dire, inferiore in qualità costruttiva e velocità di maf.

    Ma un peso piuma ad un prezzo allettante per un 2.8 potrebbero candidarlo al best buy per chi non necessita delle caratteristiche aggiuntive del colosso.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    18 minuti fa, Dario Fava ha scritto:

    Stando agli MTF mi verrebbe da dire, inferiore in qualità costruttiva e velocità di maf.

    Ma un peso piuma ad un prezzo allettante per un 2.8 potrebbero candidarlo al best buy per chi non necessita delle caratteristiche aggiuntive del colosso.

    Buongiorno,

    ricordiamo l'assenza dello stabilizzatore integrato, frutto di compromesso per mantenere le dimensioni ridotte e il peso leggero.
    (Lo sfuocato del 70-200/2.8 S è a livello del 200/2 VR, inarrivabile per questo 70-180/2.8)

    Cordialmente.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    La cosa strana è che sullo Store Nital è apparso il 180-600 con possibilità di preordine e non questo 70-180 che, in base al comunicato, dovrebbe essere reso disponibile entro pochi giorni.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    20 ore fa, PiermarioPilloni ha scritto:

    Sarei curioso di capire come se la cava rispetto al 70-200 2,8 Z, immagino che sia inferiore, ma di quanto...?

    Immagino che se lo schema ottico è lo stesso, la resa potrebbe essere poco diversa da quella di suo cugino Sony, forse un po' meglio per eventuali  guadagni ottenibili dalla baionetta maggiorata  Z.

     

    32-Optical-Construction.thumb.jpg.3338930f290fd34fb849dc731fce4958.jpg

     

    Schema ottico del Tamron per Sony. Non ci vedo troppe differenze (anzi se non sbaglio non ne vedo proprio).
    Osservazione: Sony lo da' per incompatibile con i suoi converter, al contrario di Nikon.  Ma io non sarei tentato di convertirlo comunque.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    a proposito, visto il panico scatenatosi sul collare per treppiede del 180-600:

    chi comprerà questo NikRon 70-180/2,8...specie se in sostituzione dell' AFS 70-200/4, si è reso conto dell'assenza del collare per treppiede e di qualsiasi piedino, come di qualsivoglia filettatura per treppiede...vero?!

    Ovvia decisione, a mio parere: era un eccesso la predisposizione per il collare (optional) sul 70-200/4: ma mi ricordo i musi lunghi di allora...

    P.S.

    AFS 70-200/4 : 7,8x17,8cm 850gr

    Z 70-180/2,8  8,4x15,1cm  795gr  (più corto, più leggero, anche se più luminoso)

    • Like 3
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Lente che non mi interessa, visto che ho già il 70-200.
    Però il paragone al 70-200 f.4 AF-S lo trovo sbilanciato.
    Il 70-200 f.4 era una grande lente Nikon, che offriva qualità vicina al 2,8 con peso, ingombro e costo vantaggioso, non era un Tamron rimarcato.
    Poi ben venga perché completa offerta Z ma niente a che vedere con le ottiche S.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 ora fa, PaoloBC ha scritto:

    Lente che non mi interessa, visto che ho già il 70-200.
    Però il paragone al 70-200 f.4 AF-S lo trovo sbilanciato.
    Il 70-200 f.4 era una grande lente Nikon, che offriva qualità vicina al 2,8 con peso, ingombro e costo vantaggioso, non era un Tamron rimarcato.
    Poi ben venga perché completa offerta Z ma niente a che vedere con le ottiche S.

    Paolo...prima si usano gli obiettivi e poi se ne parla.

    Qualunque provenienza abbia questo 70-180/2,8 adesso è un Nikon Z.

    Non ha bisogno dell'appesantimento ed allungamento dell FTZ e costa francamente molto meno di quanto non costasse il tuo f/4

    Oggi per chi compra una Z5,6,7 ritengo sia scelta obbligata, qualunque sia la sua resa: che ovviamente Nikonland testerà...

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    14 ore fa, Silvio Renesto ha scritto:

    Immagino che se lo schema ottico è lo stesso, la resa potrebbe essere poco diversa da quella di suo cugino Sony, forse un po' meglio per eventuali  guadagni ottenibili dalla baionetta maggiorata.

     

    Schema ottico del Tamron per Sony. Non ci vedo troppe differenze (anzi se non sbaglio non ne vedo proprio).
    Osservazione: Sony lo da' per incompatibile con i suoi converter, al contrario di Nikon.  Ma io non sarei tentato di convertirlo comunque.

     


    Buonasera,

    come giustamente sottolineato, si tratta del già noto obiettivo Tamron esistente con attacco Sony FE.

    Il fusto con le lenti e il motore sono identici, Nikon ne ha ridisegnato il corpo e l’ha reso compatibile con i suoi TC. Il firmware però é Nikon.

    Viene prodotto da Tamron in una delle fabbriche cinesi di Tamron dove già sono prodotti da anni obiettivi “cinesi” per conto di Nikon.

    Sinceramente dubitiamo ci possano essere differenze ottiche o di motore ma Nikon ne corregge via firmware i difetti (cosa che Sony non fa per il Tamron con attacco Sony) il che all’atto pratico lo rende un obiettivo Nikon a tutti gli effetti. La garanzia é ovviamente quella Nikon di 4 anni.

    Usare le stesse lenti non consente di sfruttare al massimo la baionetta Nikon Z. Ma i vantaggi di avere un progetto già pronto e prodotto esternamente valgono il compromesso.

    Non é un Nikkor Z “S” ma questo è insito nella fascia di prezzo.

    Con il 24-120/4 lo riteniamo perfetto per i fotografi da cerimonia. I due obiettivi pesano e ingombrano insieme quanto il 70-200/2.8 S. E a fine giornata il vantaggio si “pesa”.

    Cordialmente.

    • Like 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Finora le ottiche Z "non-S" non hanno molto da invidiare a quelle S, soprattutto in relazione ai vecchi F. Non vedo perché partire prevenuti su questa.

    Io penso ne venderanno a palate e che possa diventare un "best deal", come rapporto qualità prezzo. Ma vediamolo e poi giudichiamo!

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites




    Guest
    This is now closed for further comments

×
×
  • Create New...