Jump to content
  • M&M
    M&M

    E poi ?

    Message added by M&M,

    In questo articolo non parliamo di rumors ma di quello che verrà dopo.
    Non c'è bisogno di alcun rumor per prevedere - ragionevolmente - le prossime uscite di Nikon.
    Ma c'è un ma. E chi ma non dice, non è felice !

    OptimizelySmallDesktop.thumb.jpg.f82ab306a2619a0442f4624b878fe5ef.jpg

    1) Presumiamo che Nikon rispetterà la tabella di marcia per le uscite dei Nikkor Z previsti (24 DX, 12-28 PZ DX, 35/1.2, 135mm, 200-600, 70-180/2.8, elencati semplicemente in ordine casuale di apparizione).
    Hanno promesso di farlo entro la fine del 2023. E siamo soltanto alla fine di marzo.

    2) il 31 di marzo finirà l'anno fiscale 2023 per Nikon. Suppongo che il giorno 11 maggio annunceranno risultati sopra le aspettative, sia per fatturato che per margini. E le previsioni (forecast) per il 2024 terranno conto delle tante novità in arrivo

    3) è il segreto di Pulcinella che la Z8 sia in dirittura di arrivo. Possiamo presumere che verrà commercializzata nel corso dell'estate 2023. Immaginiamo la Z8 come una Z9 più bassa, basata sulla batteria EN-EL15

    4) ma la promessa di Nikon, scritta al lancio della Z9 e ribadita ad ogni trimestrale, è che porteranno la tecnologia introdotta con la Z9 nel resto della gamma

    5) si dice che la Nikon Z9 sia stata venduta in circa 100.000 esemplari. Il che - conti approssimativi - pesa circa 55 miliardi di Yen sul bilancio globale. La divisione Imaging di Nikon ha un forecast di fatturato per l'intero anno 2023 di circa 180 miliardi. Il che significa che la Z9 da sola ha fatto circa un terzo del totale

    6) ma ragionevolmente la spinta della Z9 è definitivamente finita in termini di vendite. Chi la voleva l'ha comprata, chi non se la può permettere, probabilmente la prenderà usata o dirotterà sulla Z8. Gli altri attenderanno la Z9 II che venderà presumibilmente una frazione di quanto ha venduto bene la Z9

    7) la Z8 farà vendite importanti ma non possiamo quantificare ragionevolmente. Personalmente credo che moltissimi cederanno le loro reflex per passare a Z con la Z8. Ma altri attenderanno ancora

    8) quello che sarà il pezzo forte per Nikon per il biennio 2024-2025, ovvero la Z6 III. Immaginiamo la Z6 III come una Z6 II con l'Expeed 7 (se con l'attuale sensore o uno aggiornato, non saprei dire, dipende dalle scorte)

    9) è ragionevolmente certo - lo ha quasi ammesso il capo della pianificazione Nikon - che uscirà una Zf, esperimento full-frame con la faccia vintage, del buon successo della Zfc

    FutureisnowIstockphoto.thumb.jpg.86dc5d8bade77d67a012c2a06e87bacf.jpg

    ***

    Bene, non credo di aver svelato alcun segreto. Possiamo anche pensare a Tamron che farà un paio di annunci nel 2023 e altrettanti nel 2024, secondo gli accordi con Nikon.
    La stessa cosa da parte di Sigma.
    Facilmente la roadmap Nikon sarà aggiornata per coprire i famosi 50 Nikkor Z entro il 2025 promessi dal piano a medio termine 2025-2030.

    ***

    istockphoto-1295289697-612x612.jpg.459bc2e37777384ce688519c05794644.jpg

    E poi ?

    Il piano a medio termine prevede il mantenimento di un fatturato di 200.000.000.000 di Yen annui con un margine del 10%.

    Quando noi avremo tutti chi la Z9, chi la Z8, chi la Z6 III, chi il 200-600 tanto agognato, cosa ci vorrà per farci scucire altri euri ?

    Vi lascio esattamente con questo quesito.

    Attenzione, non ci interessano particolarmente confessioni pubbliche da "nikonisti anonimi" su quello che farete o non farete voi, piuttosto, se volete condividere con gli altri le vostre idee su quello che sarà la proposta Nikon per gli anni 2025-2030 per mantenere gli attuali livelli di fatturato. Ma se avete raggiunto la pace dei sensi, non confessatelo, non lo vogliamo sapere ...

    Io penso che non basterà la politica di aggiornamenti marginali su prodotti consolidati cui ci hanno abituati negli anni dal 2009 al 2015.
    Ci vorrà altro. Ben altro ! Chi mai comprerà una versione II di uno degli attuali Nikkor Z che sono coì performanti ? E chi cambierà una Z8 per una ... ?
    Una Z da 100 megapixel ? Marginale !
    12K ? Ma se sono ancora pochissimi quelli che sfruttano l'8K !

    istockphoto-1313783716-170667a.jpg.dd7ecf38a5f60c2e1af1c295cf64899b.jpg

    Perché tutti ci stiamo rendendo conto del livello raggiunto dalle nuove attrezzature Z, che, salvo casi ridotti in termini percentuali, soverchiano di gran lunga le necessità del fotografo medio.

    Quindi che farà Nikon per svuotarci le tasche ancora ? Intelligenza artificiale, fotografia computazionale, sensori a celle ? Un banale upgrade dell'attuale autofocus ?

    Esprimetevi in tal senso se vi pare !

    User Feedback

    Recommended Comments

    • Nikonlander Veterano

    Ovviamente, poni sul tavolo una questione vera.
    Il passaggio a Z è stato necessario ed importante perché ha permesso gli obiettivi di oggi.
    Ritengo che la vera innovazione siano stati proprio gli obiettivi, i corpi si sono adeguati al mercato. Ma non si potrà crescere all'infinito di Mpx, anche perché non serve. Forse si affronterà con più determinazione il tema video, certamente l'intelligenza artificiale bussa alle porte (vedi Sony), ma onestamente ho un forte dubbio che i volumi e, conseguentemente, i bilanci possano continuare come oggi, anche perché da anni ormai sono mancate le compatte a sostenere i volumi, fagocitate dagli smartphone. 
    Già oggi la fotografia, intesa come soggetti dotati di reflex o mirrorless, è diventata affare di appassionati o professionisti, quindi un parco vclienti ridotto.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Concordo che non saranno di certo piccoli upgrade a determinare nuovi acquisti da chi già possiede un corredo z. 
    A parer mio la spinta innovativa arriverà dagli smartphone e dalla tecnologia e risultati che raggiungeranno. Se i produttori di macchine e obiettivi vorranno avere ancora una piccola quota di mercato fotografico dovranno per forza offrire di più. 
    Mpx a parte, che ormai non fanno più clamore, così come il video, la partita si potrebbe giocare sulla qualità dei sensori ed in particolare sulla resa degli iso, dove al momento non ho visto grandi miglioramenti rispetto alle dslr. 
    Tutto questo sempre che dal 2025 in poi interessi ancora alle stesse case costruttrici il comparto fotografico e che ci siano ancora appassionati in giro per il mondo 😀
     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Ragionando su quello che sarà dal 2025 in avanti, senza considerare la situazione di crisi e la perdita di valore degli stipendi in italia che ci pone sempre più indietro rispetto a molti altri paesi io credo che il futuro si Nikon si giocherà su altri prodotti.
    Se la tendenza con si inverte non ci saranno nuove generazioni ad interessarsi di attrezzatura fotografica come la intendiamo noi. Le ML hanno suscitato un certo interesse ma la gran parte dei "giovani" usa smartphone oppure "aggeggi" come le action cam. Di corpi macchina e lenti se ne vedono pochissimi in mano ad under 35 ormai.
    A parte sviluppare la sezione video (ma dovrebbe essere una caratteristica acquisita già oggi non una novità dei prossimi anni), penso che spingeranno sulle funzioni di AI o sul rapporto peso/prestazioni. Ma nulla di questo, secondo me, allargherà la platea interessata oltre il mondo professionale e quello amatoriale con reddito medio/alto.
    Per dire, ma vogliamo credere che dopo aver speso 4500 euro e rotti per la Z8 l'appassionato medio abbia ancora abbastanza reddito per prendere un 400 f4.5 o un fisso f1.2? Qui diamo per scontati i costi dei nostri giocattoli ma per molti la fuori 5800 euro per una Z9 sono una cifra folle. E visto che non esce più nulla sotto i 1000 euro è evidente che il mercato è spostato verso l'alto.

    Io credo che Nikon lo abbia capito da tempo e si sta organizzando di conseguenza, venderanno materiale per usi ultra professionali come le Z9 comandate in remoto ed i fotoamatori diventeranno un arrotondamento degli utili.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Per me la partita la giocheranno, completato il catalogo, a convincere i clienti DSRL a rottamare la reflex. Non vedo altri sbocchi.
    Nel farlo serve una macchina come è stata la D700.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    È difficile fare ipotesi, perché in tutta onestà è vero: il livello qualitativo ormai è pazzesco e non vedo particolari caratteristiche che facciano diventare obsolete le Z "figlie dell'expeed 7". La corsa ai megapixel sulle reflex non c'è mai stata più di tanto, ora forse un pochino di più per gestire l'8K. Tecnologia pressoché inutile, ancora, peraltro.

    Io penso che la differenza la faranno l'autofocus, il video e le capacità di elaborazione on-camera. Più nello specifico, l'autofocus sempre più raffinato, in grado di riconoscere più soggetti e anche in situazioni più critiche, in modo che si arrivi ad usare in maniera pressoché esclusiva la modalità completamente automatica. Magari con l'aggiunta di diavolerie stile Canon con il sensore oculare per determinare il soggetto. Il video con maggiore stabilizzazione, fisica ma anche digitale, che raggiunga i livelli "go-pro" ma con tutta la qualità di una full-frame con ottica intercambiabile. Infine elaborazione on-camera intesa come focus-stack, HDR, sovrapposizioni artistiche, pixel shift, ma anche tecnologie mutuate dai cellulari per migliorare la qualità del rumore, aumentare la definizione, ecc ecc (insomma tutte quelle funzioni che sui telefoni dicono "con IA", ma che di IA reale non ha nulla).

    Tutte cose per cui serve sempre più potenza del processore, rispetto al sensore fotografico in sé, che non sarà mai abbastanza e quindi creare la "necessità" del nuovo modello. Che poi in fondo è già quello che sta succedendo con le Z III, dove (io in primis) sto aspettando la manna dell'expeed7 rispetto al 6. Questa grossa differenza tra il processore nelle reflex non era così sentita.

    E intanto completare l'offerta degli obiettivi, quelli proposti sono praticamente impossibili da migliorare, ma ci sono ancora moltissimi non ancora in roadmap. Poi una volta che saranno finiti, nel frattempo saranno passati altri 5-6 anni, e chissà, magari qualche nuova tecnologia per rimpiazzare i primi Z... 

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    iCamera, si chiama così la prima Accademia in Italia sulla Fotografia da iPhone, nata nel 2019, conta +50.000 aspiranti ed appassionati fotografi tra le sue fila, per dare a tutti l’opportunità di sfruttare al massimo l’unica fotocamera che abbiamo sempre con noi nella nostra tasca. Nel caso specifico parliamo dell'iPhone ma lo stesso discorso identico può essere valido per gli smartphone di qualsiasi altro brand, le cui fotocamere hanno fatto passi da gigante nel tempo, e gli ultimi modelli sono capaci di produrre fotografie di qualità molto elevata nella maggior parte delle situazioni in cui ci troviamo. 

    Sia ben chiaro, non penso affatto che uno smartphone (neppure un iPhone) possa mai essere uguale ad una macchina fotografica, la mia è una considerazione che scaturisce osservando tutto quello che ci gira intorno.

    Siamo sicuri che ci siano idee e tecnologie giuste per innovare le fotocamere al punto tale che i ricavi, derivanti da importanti volumi di vendite, siano più che marginali?

    Voi sapete bene quali sono le alternative per le aziende quando il fatturato relativo ad un ramo aziendale diminuisce, la diversificazione, e la proposta di valore Nikon per il suo piano "Vision2030" (un piano aziendale da 6 anni ha di partenza obiettivi a medio termine) punta su temi precisi, industria e qualità della vita, declinati in fabbrica, energia, sanità e vita, intrattenimento. 

    3 ore fa, Leo ha scritto:

    nel frattempo saranno passati altri 5-6 anni, e chissà, magari qualche nuova tecnologia per rimpiazzare i primi Z... 

    A sperarlo siamo in tanti 

    • Like 3
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    11 ore fa, Massimo Vignoli ha scritto:

    Per me la partita la giocheranno, completato il catalogo, a convincere i clienti DSRL a rottamare la reflex. Non vedo altri sbocchi.
    Nel farlo serve una macchina come è stata la D700.

    Credo che questa fase si chiuderà nel 2024. Usciti la Z8, la Z6 III e il 200-600 cadranno gli alibi.
    Poi i soliti continueranno a piangere perché gli manca il pelo nell'uovo, mentre chi vuole rimanere con la reflex, non si farà convincere comunque.
    Nikon, come ho cercato di spiegare nell'articolo, sta dilatando i tempi per non diluire le vendite.
    Il fatto che tu abbia acquistato una Z9 - perché tardano sia Z8 che Z6 III - è la dimostrazione pratica di quanto questa strategia sia vincente per mantenere il fatturato atteso.

    E' chiarissimo, come scrive sopra Rambo che per l'uomo della strada resterà folle spendere non 6.000 ma anche "solo" 2.000 euro in una fotocamera, qualunque sia.
    Mentre più in basso, piuttosto che 1500 euro in una Z50 II, i più si butteranno sullo smartphone equivalente, venduto a rate da Wind e da Tim.
    I giovani ? Tranne qualcuno amante del finto-vintage o della macchinetta senza mirino da borsetta : non pervenuti e in futuro saranno sempre meno anche quelli.

    Ma la domanda verteva sul E poi ? Dopo che saranno state sostituite D6, D850, D750, Z6 e Z7, zumone Sigma e zumone Nikon, che cosa ci proporrà Nikon ?

    Se ne avete idea, ovviamente. Io qualche cosa in mente ce l'avrei. Perché viste a "freddo" le Z altro non sono che ... reflex senza specchio.
    Ma non troppo diverse dalle nonne degli anni '50 e '60.

    • Like 3
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander
    21 minuti fa, M&M ha scritto:

    Credo che questa fase si chiuderà nel 2024. Usciti la Z8, la Z6 III e il 200-600 cadranno gli alibi.
    Poi i soliti continueranno a piangere perché gli manca il pelo nell'uovo, mentre chi vuole rimanere con la reflex, non si farà convincere comunque.
    Nikon, come ho cercato di spiegare nell'articolo, sta dilatando i tempi per non diluire le vendite.
    Il fatto che tu abbia acquistato una Z9 - perché tardano sia Z8 che Z6 III - è la dimostrazione pratica di quanto questa strategia sia vincente per mantenere il fatturato atteso.

    E' chiarissimo, come scrive sopra Rambo che per l'uomo della strada resterà folle spendere non 6.000 ma anche "solo" 2.000 euro in una fotocamera, qualunque sia.
    Mentre più in basso, piuttosto che 1500 euro in una Z50 II, i più si butteranno sullo smartphone equivalente, venduto a rate da Wind e da Tim.
    I giovani ? Tranne qualcuno amante del finto-vintage o della macchinetta senza mirino da borsetta : non pervenuti e in futuro saranno sempre meno anche quelli.

    Ma la domanda verteva sul E poi ? Dopo che saranno state sostituite D6, D850, D750, Z6 e Z7, che cosa ci proporrà Nikon ?

    Se ne avete idea, ovviamente. Io qualche cosa in mente ce l'avrei. Perché viste a "freddo" le Z altro non sono che ... reflex senza specchio.
    Ma non troppo più avanzate delle nonne degli anni '50 e '60.

    “Reflex senza specchio”…Ne parlava proprio qualche giorno fa un YouTuber dicendo che si trattava di una eutanasia delle reflex voluto dalle case madri in quanto fare una mirrorless costa meno o comunque si hanno più margini, non richiede due differenti linee produttive e anche lato assistenza si hanno meno costi. 
    Ma al lato pratico Canon e Nikon in realtà potevano anche continuare con le ibride tipo la 780, ovviamente da migliorare. Ma avere due tipi di macchina e innesto non sarebbe stato conveniente, e poi Sony ormai ha cambiato il mercato. 

    Edited by Antonio Biggio
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    2 ore fa, M&M ha scritto:

    Ma la domanda verteva sul E poi ? Dopo che saranno state sostituite D6, D850, D750, Z6 e Z7, zumone Sigma e zumone Nikon, che cosa ci proporrà Nikon ?

    Se ne avete idea, ovviamente. Io qualche cosa in mente ce l'avrei. Perché viste a "freddo" le Z altro non sono che ... reflex senza specchio.
    Ma non troppo diverse dalle nonne degli anni '50 e '60.

    Ok, avevo raccolto solo l'altra parte della domanda.
    Più di prospettiva secondo me devono ripensare al fatto che una ML del 2023-24-...  è un computer che fa le fotografie e quindi dedicare molto più attenzione alla parte SW ed a quello che attraverso quel mezzo possono raggiungere. 
    Mi riferisco a quello che si può fare prima, durante e dopo lo scatto. Sul file e del file. 

    Io credo che, senza riaprire discussioni su peso e capacità dell'AF, sia evidente a tutti che le Z9, e le loro sorelle e nipoti, potrebbe essere tool enormemente migliori se loro si dedicassero al software. Invece restano agganciati al modello della DSRL senza specchio e non approcciano il problema seguendo il percorso che hanno fatto gli smartphone, mettendo a frutto il fatto che alla loro ML puoi agganciare focali spettacolari da 14 a 840mm.

     

    • Haha 3
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Esattamente. 

    Con in mano Z9, Z9 II, Z8, Z6 III e Z7 III con i loro migliori obiettivi, ci sarà ... la nuova pace dei sensi.

    E per farci spendere i milioni di vecchio conio necessari per un loro upgrade dovrà essere chiaro che c'è un ulteriore vantaggio anche a noi vecchioni.
    Il 2025 è vicino ma saranno comunque 2 anni in più e di li a venire il nuovo decennio, peggio ancora.

    Qualche punto in più di messa a fuoco o qualche scatto al secondo in più, una manciata di megapixel, non saranno un valore aggiunto quasi per nessuno, tranne quei professionisti che ancora fanno il leasing e ogni 36-48 mesi devono rinnovare il contratto.

    Una di queste Z può fare ragionevolmente milioni di scatti (evitando l'otturatore meccanico) perché uno si dovrebbe cambiare una Z9/Z8 con 20.000 scatti ?

    Ma una nuova generazione di sensori "intelligenti" in grado di esporre e bilanciare il bianco per zone, non su tutto il frame, che possa lavorare in sincrono con il software di sviluppo sarebbe un altro paio di tasche in mano a tutti.
    Per esempio.
    E di tecniche multiscatto che siano utili senza sembrare fumettistiche ne posso elencare svariate. Automatiche un click e la macchina fa tutto lei, non euristiche come il focus-stacking attuale delle nostre Z.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    41 minuti fa, M&M ha scritto:

    Esattamente. 

    Con in mano Z9, Z9 II, Z8, Z6 III e Z7 III con i loro migliori obiettivi, ci sarà ... la nuova pace dei sensi.

    E per farci spendere i milioni di vecchio conio necessari per un loro upgrade dovrà essere chiaro che c'è un ulteriore vantaggio anche a noi vecchioni.
    Il 2025 è vicino ma saranno comunque 2 anni in più e di li a venire il nuovo decennio, peggio ancora.

    Qualche punto in più di messa a fuoco o qualche scatto al secondo in più, una manciata di megapixel, non saranno un valore aggiunto quasi per nessuno, tranne quei professionisti che ancora fanno il leasing e ogni 36-48 mesi devono rinnovare il contratto.

    Una di queste Z può fare ragionevolmente milioni di scatti (evitando l'otturatore meccanico) perché uno si dovrebbe cambiare una Z9/Z8 con 20.000 scatti ?

    Ma una nuova generazione di sensori "intelligenti" in grado di esporre e bilanciare il bianco per zone, non su tutto il frame, che possa lavorare in sincrono con il software di sviluppo sarebbe un altro paio di tasche in mano a tutti.
    Per esempio.
    E di tecniche multiscatto che siano utili senza sembrare fumettistiche ne posso elencare svariate. Automatiche un click e la macchina fa tutto lei, non euristiche come il focus-stacking attuale delle nostre Z.

    Già, credo che questo sia il prossimo passo per mantenere le vendite di fotocamere, ma i volumi? Questo è un altro discorso, sono convinto che la fotografia così come la conosciamo resterà un fatto di appassionati e/o professionisti.
    Il mio fornitore abituale mi diceva qualche giorno fa che vende bene le reflex analogiche e che ha notato un aumento di giovani che portano il rullino da sviluppare o che si interessano ad ingranditori, acidi e accessori vari per lo sviluppo. Ma questo aumento, che non discuto, rimane sempre e comunque una briciola di chi vuol provare una nuova esperienza, ma in termini di mercato praticamente è inesistente. Conclusione, non metto limiti alla provvidenza, ma credo che dopo la Z9 difficilmente acquisterò altre camere, magari la ZFc full frame ma solo perché la troverò attraente (puro sfizio da collezionista, non da fotografo).

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Io, francamente, ho cambiato con enorme soddisfazione la D4 con la D5, prima la D700 con la D4, prima la D300 con la D700. Potrei andare indietro a piacere fino alla.... F80, la mia prima Nikon.
    Da allora, l'unico cambio veramente inutile che ho fatto è stato da Z6 a Z6II ed ho avuto, storicamente, come unica precauzione quella di "saltare" i modelli intermedi (le "S", come la D4S, dopo l'errore di aver comprato la D300S dopo la D300).

    Per cui cosa farò io dopo la Z9? facile che salterò una generazione e salirò sulla successiva. Ma molto dipende da cosa rilasceranno, in termini di effettivo miglioramento rispetto a quello che ho.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    2 minuti fa, Massimo Vignoli ha scritto:

    Per cui cosa farò io dopo la Z9? facile che salterò una generazione e salirò sulla successiva. Ma molto dipende da cosa rilasceranno, in termini di effettivo miglioramento rispetto a quello che ho.

    Però avevo pregato di evitare strettamente outing e dichiarazioni da nikonisti anonimi.
    La domanda è cosa farà Nikon, dopo che avrà completato il primo ciclo di sviluppo Z.

    Cosa faremo noi, lo vedremo - spero - su queste pagine. Chi ci sarà, vedrà.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Anch'io penso che finito gli aggiornamenti sul range ML  lavoreranno sulla AI, e SW 

    Ma non penso basterà... Se vogliono quote di mercato devono andare incontro alla generazione Z , e questi comunicano solo con i mobile attraverso i selfie, pertanto devono sbarcare sui telefoni 

    Poi potrebbe essere camere x droni sia civile ma militare 

    Altro non mi viene in mente 

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Difficile dire cosa farà Nikon in futuro.

    Secondo me potrebbero effettivamente puntare sul SW (sia inteso come firmware con maggiori funzionalità di AI che eventualmente di sw generico al contorno, intendo dire interfacce con il mondo esterno sia PC che smartphone e tablet). (Ma Nikon ha ceduto Nik SW, quindi evidentemente non e' interessata piu' di tanto).

    Non penso che Nikon, gigante del settore fotografico, possa realmente essere interessata al mondo degli smartphone e nemmeno al mondo dei droni.

    E' vero, siamo in era droni, ma ci sono molte limitazioni nell'utilizzo (non voglio entrare nel dettaglio perche' sarei OT, ma comunque a parte i droni dai 249 grammi in giu', serve il patentino ed in ogni caso, o si hanno autorizzazioni particolari per motivi professionali oppure ci sono notevoli restrizioni che devono obbligatoriamente essere rispettate sulle possibilità di volo). E' un settore secondo me specialistico e di nicchia, in evoluzione sicuramente, ma con vincoli ben precisi.

    Secondo me deve decidere se e come affrontare realmente il mondo dei video (non sto in alcun modo parlando della Z9 che è una prima evoluzione della parte video che traguarda i professionisti), ma la Z30 non e' a livelli di altri dispositivi per video (ottima fotocamera, con ottimi video, non sto dicendo che non lo sia, ma ha caratteristiche piu' da prosumer che professionali).

    Il discorso 8K, 12K per chi non fa video (secondo me), sembra esagerato, pero' spesso si preferisce registrare a risoluzioni superiori e poi in fase di rendering fare il downsize renderizzando a 4K o full HD per diversi motivi, sia per poter sfruttare i SW ed i plugin di stabilizzazione (che ritagliano il fotogramma stabilizzando elettronicamente) sia per lavorare sull'inquadratura in post-produzione senza perdere in risoluzione finale. Cioe' non serve tanto come risoluzione di arrivo, ma serve come materiale di partenza su cui lavorare per poi produrre a risoluzioni inferiori.  Se poi si volesse anche poter gestire effetti particolari serve anche il 60p o 120p e oltre per consentire poi di poter rallentare (o per molti altri motivi) e va garantito anche a risoluzioni elevate (ma ripeto, non sto parlando dell'amatore video per il quale gia' la Z30 e' fino troppo o al professionista che fa matrimoni in full HD).

    In ogni caso dipende quale sia il mercato che Nikon vorrebbe inseguire.

    A livello ottiche, non saprei cosa possano migliorare ulteriormente, al limite completare la gamma, aumentare le versioni esistenti, forse piu' obiettivi DX (e anche qui non vorrei essere frainteso). E' vero che esistono molte ottiche DX di terze parti di buon livello, e' vero che si possono montare le ottiche FX, e' vero che le principali ottiche DX Z nikkor ci siano gia', tuttavia se uno ha un corredo misto (DX ed FX) probabilmente non ne sente la mancanza, se uno decidesse di usare un corredo puramente DX, il vantaggio di ottiche DX e' la compattezza, le minori dimensioni (non sto parlando di 26, 28, 40 che sono gia' in se' compatte ma di teleobiettivi).

    Poi deve decidere se insistere sul mondo DX in modo da creare anche una ammiraglia aps-c comparabile non dico con la Z9 ma con una eventuale Z8 o con le Z6IIx Z7IIx o quello che saranno.

    Senza nulla togliere a Z30, Z50, Zfc, tuttavia al momento c'e' una netta distinzione tra DX ed FX (la prima evidente e' a livello di sensore stabilizzato presente sul full frame ma non su apsc).

    Ma queste sono puramente illazioni basate sull'attuale e sul pregresso.

    Cosa stanno pensando in Nikon lo scopriremo solo vivendo.

    Edited by apsc
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Cosa pensa attualmente il capo di Nikon Imaging (o almeno, quello che pianifica il lancio dei prodotti) è stato sintetizzato in una intervista che io ho tradotto : qui

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander
    3 ore fa, M&M ha scritto:

    Cosa pensa attualmente il capo di Nikon Imaging (o almeno, quello che pianifica il lancio dei prodotti) è stato sintetizzato in una intervista che io ho tradotto : qui

    Si grazie, l'avevo letta.

    Di fatto pero' parla principalmente del presente: Z9 (e del passato, cioe' come hanno progettato la Z9) e poi parla genericamente di miglioramento nell'acquisizione delle immagini, del bilanciamento del bianco, (intelligenza artificiale, automazione), di video ...

    Ovviamente i piani per il futuro non puo' certo anticiparli in dettaglio.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    E Poi ?

    Vedrete che la maniera di farci spendere soldi la troveranno ,ci conoscono anche troppo bene come acquirenti , amiamo la tecnologia e tutto ciò che ci puo aiutare a fare meglio le nostre fotografie.

    Come sono riusciti a farci cambiare le macchine a fuoco manuale con quelle autofocus ed i relativi obiettivi, cosi toveranno la maniera di continuare a farci cambiare !!!!

    La tecnologia non si ferma e nel cassetto hanno ancora tante pallottole pronte ,secondo me ,forse dopo aver soddisfatto il mercato professionale e un pò quello amatoriale l'obiettivo pricipale sara di attaccare il mercato degli smatphone ,ma li la vedo molto dura .

    Staremo a vedere

    Edited by Cavallo 56
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Ho visto chi ha comprato la Z9

    Credo che siamo arrivati alla frutta e, visto che il peso al kilogrammo di mele e di passion fruit ormai è identico (anzi certi tipi di mele costano ben di più), penso che tutti quelli che dovevano munirsi di fotocamere sono all'indigestione ormai.

    Non credo che in USA o Japan sia molto differente il mercato: ormai saturo.

    Quindi temo fortemente che dopo il 2025 Nikon e allegri compagni avranno già preparato delle strategie commerciali che le allontaneranno dal retail che ci riguarda.

    Obiettivi di seconda generazione? E per farci che? Il caffè in wifi?

    Abbiamo concluso: questa di Nikon è la generazione Z

    e solo nell'alfabeto greco si termina con l' omega: che significa altro, per noi...

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Io spero solo una cosa. Che Nikon non diventi l'ennesimo marchio un tempo blasonato ridotto a fare (o meglio dire marchiare) oggetti di consumo o elettrodomestici.

    In parallelo al mondo fotografico ho seguito per anni (sempre da amatore, mai da professionista del settore) il mondo HiFi.

    Nel lontano 1977 (quando ero un sedicenne interessato alla tecnologia) ricordo marchi piu' o meno blasonati che poi sono spariti completamente dal mercato e solo dopo diversi anni alcuni di essi sono riapparsi acquistati da aziende in maggioranza cinesi ed utilizzati in diversi casi per marchiare prodotti totalmente diversi dagli originali.

    In alcuni casi per lo meno in qualche modo rimanendo nelle fasce basse e consumer del settore audio, in altri casi dedicandosi a settori totalmente differenti.

    Spero che per Nikon non sia questa la strada dal 2026 in poi. Mi auguro proprio di no.

    Edited by apsc
    • Haha 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 ora fa, apsc ha scritto:

    Io spero solo una cosa. Che Nikon non diventi l'ennesimo marchio un tempo blasonato ridotto a fare (o meglio dire marchiare) oggetti di consumo o elettrodomestici.

    In parallelo al mondo fotografico ho seguito per anni (sempre da amatore, mai da professionista del settore) il mondo HiFi.

    Nel lontano 1977 (quando ero un sedicenne interessato alla tecnologia) ricordo marchi piu' o meno blasonati che poi sono spariti completamente dal mercato e solo dopo diversi anni alcuni di essi sono riapparsi acquistati da aziende in maggioranza cinesi ed utilizzati in diversi casi per marchiare prodotti totalmente diversi dagli originali.

    In alcuni casi per lo meno in qualche modo rimanendo nelle fasce basse e consumer del settore audio, in altri casi dedicandosi a settori totalmente differenti.

    Spero che per Nikon non sia questa la strada dal 2026 in poi. Mi auguro proprio di no.

    Mauro ha scritto interi articoli sul core business di Nikon, già adesso.

    Quel pericolo non c'è proprio, diciamo piuttosto che sia un miracolo l'attenzione che stanno ancora dedicando con un piglio cento volte superiore a quello degli scorsi vent'anni, a questo comparto che ormai interessa gente dagli 'anta ben consolidati.

    Dormi sonni tranquilli, più facile che le osservazioni attuali del pianeta Plutone vengano condotte con apparecchiature Nikon, che il mio prossimo smartphone 

    • Thanks 1
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Essendo classe 1961, a me basterebbe che Nikon continui a produrre fotocamere almeno per i prossimi 40 anni... poi non sara' piu' un problema mio.

    ... magari tra 30 anni una carrozzina elettrica in fibra di carbonio con fotocamera incorporata, sensori di movimento e teleocomandabile con il pensiero potrebbe essermi utile.... :dentone:

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    Il 7/4/2023 at 17:43, apsc ha scritto:

    Io spero solo una cosa. Che Nikon non diventi l'ennesimo marchio un tempo blasonato ridotto a fare (o meglio dire marchiare) oggetti di consumo o elettrodomestici.

     

    Il 7/4/2023 at 19:11, Max Aquila ha scritto:

    Mauro ha scritto interi articoli sul core business di Nikon, già adesso.

    Quel pericolo non c'è proprio, diciamo piuttosto che sia un miracolo l'attenzione che stanno ancora dedicando con un piglio cento volte superiore a quello degli scorsi vent'anni, a questo comparto che ormai interessa gente dagli 'anta ben consolidati.

     

    Il 8/4/2023 at 09:50, apsc ha scritto:

    Essendo classe 1961, a me basterebbe che Nikon continui a produrre fotocamere almeno per i prossimi 40 anni...

    proprio come dice Max Aquila, abbiamo ritenuto opportuno rinnovare con un articolo riepilogativo quanto rassegnato - a puntate - negli ultimi 20 anni sulle pagine di Nikonland.

    Per molti saranno cose già lette, ma per altri una lettura obbligata : specie per difendersi da fake news, portatori di sventure e menagrami.

    in estrema sintesi : Nikon sta al settore degli oggetti di consumo e degli elettrodomestici, quanto Sony sta all'industria agroalimentare (cioé : niente).

    • Thanks 1
    Link to comment
    Share on other sites



    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...