Jump to content
  • Max Aquila
    Max Aquila

    Sigma 24-70/2,8 vs Sigma 24-105/4 : Art attack! (test/prova)

    Sign in to follow this  

       Gemelli diversi questi due Sigma Art,    59c019ad8719f_01418092017-_D5K5027MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.b52e7bf0b13ee29c5aca5a1eb9c4a526.jpg

    il nuovo 24-70/2,8 messo a disposizione per Nikonland dalla gentile disponibilita' (anche temporale) di mtrading.jpg.8c4cd8ac0715263d7f57d95c44c2c8f3.jpg 

    mentre il 24-105/4 mi è stato dato in prestito da Mauro Maratta.

     

     

     

    Nati in due periodi ben differenti di questa sfarzosa era Yamaki, 

    nel 2013 (uno dei primi a fregiarsi dell'argenteo bollino Art), il Sigma 24-105mm f/4 DG OS HSM 59c056d986201_schema24-105.PNG.83f85a0976c91911e446e13b6a5774d4.PNG

    19 lenti in 14 gruppi, 885 grammi di peso per 88,6 mm di diametro e 109,4 di lunghezza   

     

    nel 2017, recentissimo e a gran voce richiesto ed atteso, il Sigma 24-70mm f/2,8 DG OS HSM

     59c056d750442_schema24-70.PNG.7232d15f9eaf71b3cad88d3d3813f427.PNG stesso numero di vetri, (19/14), ma 1020 grammi e 88 x 107,6mm di dimensioni                      

     

    quindi entrambi dotati di diametro filtri da 82mm, diaframma a 9 lamelle, motore HSM ad ultrasuoni e stabilizzatore di immagine, quasi identici per costruzione e dimensioni,59c01951c7c50_00718092017-_D5K4978MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.0e99364e7d23bbca75f399e9f670b45d.jpg

    perfino i due paraluce a petalo sono distinguibili unicamente dall'iscrizione dedicata ed incisa (invece che serigrafata, per minimizzare riflessioni luminose al proprio interno)

    59c019a242a3e_01318092017-_D5K5025MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.72fe5dd975ab4a594a1ee5f61b2b42e1.jpg

    minime le differenze anche zoomando, dove si rimarca la maggiore cicciosita' del barilotto del 24-70 rispetto alla rastrematura dell'elicoide a tre stadi del 24-105

    59c018ff753c6_00118092017-_D5K4957MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.9b3a6485910844b25ad1e7f0972cd47f.jpg59c0190db9c0c_00218092017-_D5K4963MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.87f9a4f569c45fdd5aac4213b524b499.jpg

    che solo alla maggiore focale di distacca di pochi cm dal gemello

    59c0191d0c604_00318092017-_D5K4965MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.015d779fe8d6dd37cb73c7798119cf58.jpg

    rendendoli quasi indistinguibili nella stessa borsa, come gia' rimarcato nei due articoli nei quali Mauro Maratta ci ha dato mostra delle loro potenzialita'

    Sigma 24-105mm F4 Art : l'insospettabile

    Sigma 24-70mm f/2.8 Art : ma benvenuto

    con le sue bellissime foto di ritratto alle quali rimando, :bravo: poiche' in questa sede resteranno l'unico genere non preso in considerazione nel confronto tra questi due Sigma Art 

    Una differenza sostanziale gioca tra i due zoom, ovviamente, lo stop di luminosita' a vantaggio del 24-70 da un canto, quanto la maggiore escursione focale del 24-105 dall'altro canto.

    Ma determinate differenze che ci accompagneranno in alcune delle foto realizzate con queste due facce dello zoom trans-standard derivano di certo anche dalla diversa distanza minima di messa a fuoco, che alla focale piu' wide dice chiaramente la sua, 
    59c05aa06018f_01518092017-_D5K5032MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.ee8349e1cb97384f25509b9342be2e4e.jpg

    come anche la lieve differenza di peso a vantaggio del meno luminoso f/4 rispetto la ben piu' consistente differenza di prezzo per la quale il 24-70 costa il 70% piu' del meno luminoso, ma piu' eclettico 24-105

    Una stranezza in questa quasi indisturbata simmetria: mi sono accorto che la baionetta dei due obiettivi sia vincolata da quattro viti disposte asimmetricamente, nel piu' anziano 24-105, solamente da tre nel piu' moderno e costoso 24-70...

    59c0197f07125_00918092017-_D5K4983MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.9c35d662ac04f22cf554c1f8e78034d1.jpg  strano pensare ad una scelta di risparmio per un Sigma Art..., chissa' quale sia la ratio.

    Eleganza nell'estetica comune a tutti gli obiettivi di questa serie

    59c019967d4ea_01118092017-_D5K5001MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.9d542dfd9b656acbcef8850cd5b09299.jpg

    59c01943ab140_00618092017-_D5K4974MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.d374ee52fefc82f87ecf13022f424be6.jpg le ghiere gommate di dimensioni inversamente proporzionate tra zoomata e messa a fuoco

    (preferisco quella piu' grande di zoomata del 24-105) 

    per il resto, due realizzazioni dirette a soddisfare parallelamente esigenze simili, con atteggiamento mentale ben differente:

    59c019291708f_00418092017-_D5K4971MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.2988084e379919c443342a5bedf915a6.jpg

    il 24-70/2,8 e' il transtandard del professionista che e' abituato agli zoom di questa luminosita' come strumento quotidiano in una triade composta da uno widezoom 12-24 ed un telezoom 70-200

    59c019366d39b_00518092017-_D5K4973MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.ee763436e5fe5c2153f55cc11341ede0.jpg

    il 24-105/4 lo vedremo in mano all'appassionato che lo utilizzera' per il 90% dei suoi scatti, affiancando un paio di fissi superluminosi per le specifiche esigenze di ripresa, quali un 14 o un 20mm ed un mediotele da ritratto o paesaggio. Tuttalpiu' a fianco di un telezoom come il recentissimo Sigma 100-400/5-6,3 a completamento di ogni esigenza di ripresa con due zoom ed un corpo macchina.

    59c01963d9e0e_00818092017-_D5K4979MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.53bef60d748d35ab938a55e80fc8e088.jpg

    ...:/ tutto qui...?  Possiamo chiudere l'articolo...?  :mano:  direi di no, altrimenti non avrei maturato la necessita' di scattare nelle differenti condizioni nelle quali vedrete a seguire. :sorriso:

     

    Perche' Art attack?  Art_Attack.jpg.9cb65dd2cf0440e3853cee771e291345.jpg

    Parodiando un vecchio programma per bambini, che li invogliava a costruire oggetti semplici utilizzando mezzi alla portata di tutti, ecco la mia concezione relativa a questi (e a molti altri) zoom che transitano nei pressi della focale standard, dilungandosi chi piu', chi meno, verso focali wide e tele, nell'intento di fornire a noi fotografi-bambini lo stimolo, la colla e le forbici per ritagliare dalla realta' le immagini che desideriamo.

    Ma se non siamo svogliati e privi di immaginazione dovremmo sapere di cosa abbiamo bisogno per fare bene cio' che questi obiettivi consentono di fare comunque, ma sempre.

    Per cui, abituato alle prestazioni strepitose di zoom Sigma Art quali il 12-24/4 o, ancora di piu', il 24-35/2 mi chiedo perche' Sigma abbia classificato "Art" anche questi due zoom, onesti, sicuri nell'AF dotato di motore ultrasonico e silenziosissimo, muniti di ottima stabilizzazione ottica che consente scatti impensabili a mano libera con tempi di otturazione prossimi al secondo...
    ottimi, quindi, ma sicuramente non eccellenti. Degni probabilmente, in funzione del prezzo del 24-105 abbordabile e commisurato alle prestazioni, della seconda linea, quella dei Sigma Contemporary, pertanto inspiegabile la collocazione di prezzo del piu' luminoso ma non per forza meglio performante 24-70/2,8.

    Fatta questa doverosa premessa, a corollario delle immagini che seguiranno, cominciamo col dimenticare concetti come la planeita' di immagine, specie alla focale piu' corta, quei 24mm che inquadrando oggetti critici, come un quadro vengono interpretati in questo modo

    59c139226d4e9_01619092017-_D5K5037MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.b944b3fef60aa7765374cd022a58b2b5.jpg 24-105

    59c13931241c4_01719092017-_D5K5041MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.afd1b50e36ca28d7cb06bf39c126ea00.jpg 24-70

    e la situazione non migliora alle altre focali, neppure a quelle centrali, neanche in funzione della vignettatura, molto evidente in entrambi gli zoom

    59c1399ab3fbe_020_D8X089924.0-105.0mmf-4.01-1250secaf-40.thumb.jpg.d5695d59295c16a3efa931c70a140e85.jpg
    24-105 @ 24mm f/4

    59c139bc4c41a_021_D8X090224.0-105.0mmf-4.01-1000secaf-40.thumb.jpg.a9b7e747227c3ebb29e28f688475abcc.jpg
    24-105 @ 70mm f/4

     

    59c1395532161_018_D8X088824.0-70.0mmf-2.81-2500secaf-28.thumb.jpg.f2d089369d678b393fecafa65d119197.jpg 
    24-70 @ 24mm f/2,8

    59c13973f08b1_019_D8X089624.0-70.0mmf-2.81-2500secaf-28.thumb.jpg.be89c94c8f6a164e483541d5839f1424.jpg 
    24-70 @ 70mm f/2,8

    sarei portato a credere che siano addirittura i paraluce a petalo a produrre vignettatura, ma anche eliminandoli e chiudendo ad f/8...

    59c139e7b163c_023_D8X094524.0-105.0mmf-4.01-400secaf-80.thumb.jpg.795669e754d63ce25272e73285e1ebbb.jpg 24-105

    59c139d2050b7_022_D8X094224.0-70.0mmf-2.81-400secaf-80.thumb.jpg.d5ca53c24f0970aa5999917bee752aad.jpg 24-70 

     

    Essendoci tolti il pensiero delle caratteristiche complementari, quali distorsione e vignettatura, trovandoci a Monte Pellegrino, sopra Palermo, al cospetto della Santuzza (Santa Rosalia) protettrice della citta', approfittiamo della sua ricorrenza celebrativa del 4 settembre e della sua vigilia per seguire la vecchia strada dei pellegrini che ci consentira' di mettere alla prova in varie condizioni di luce (e buio) i due zoom.

    Si parte dal tempietto neoclassico del Basile, nei pressi del quale sono state rinvenute da poco tracce di insediamenti paleocristiani (la posizione dominante si prestava bene)

    59c13a8f718c3_028_D8X099524.0-105.0mmf-4.01-250secaf-80.thumb.jpg.b8a3684fca190731e9bb18649f6bacd8.jpg

    grande luminosita', molta radiazione UV, ma i due Art ci forniscono un risultato sovrapponibile e sicuramente piacevole (qui sopra il 24-105, sotto il 24-70)

    59c13ab02c0c5_029_D8X099924.0-70.0mmf-2.81-320secaf-80.thumb.jpg.5d6d1d76d3339612c884562e58a28fb9.jpg

    una lieve sensazione di maggior contrasto a vantaggio, qui sopra, del piu' luminoso dei due zoom, che mi accompagnera' in tutte le successive uscite coi due obiettivi

    59c13bd257e91_035_D8X106124.0-70.0mmf-2.81-200secaf-40.thumb.jpg.b9de0e2b4252ce3537d54ae4c1a5b376.jpg anche il flashettino incorporato della D810 serve a contrastare un pelo le ombre del controluce, mai troppo chiuse con questi due obiettivi, forniti di un trattamento antiriflesso a prova di flare, anche inquadrando direttamente una sorgente luminosa

    59c13bf11abcd_036_D8X106624.0-70.0mmf-2.81-60secaf-11.thumb.jpg.4cda567786ca6ce1482482c0c0e05e85.jpg entrambe col 24-70

     

    59c13c2a2000d_037_D8X113524.0-70.0mmf-2.81-800secaf-40.thumb.jpg.cea541ed5d71d01bf316577fcd4e20f7.jpg Si salgono a piedi tornanti impervi di pave' scivoloso di giorno sotto il sole, 

    figuriamoci la notte della vigilia, durante la processione verso il Santuario.  Ma se il 24-70 ha un pelo di contrasto in piu',

    59c13aec3cb0a_030_D8X100524.0-105.0mmf-4.01-800secaf-40.thumb.jpg.d3e8fa16443a4a6d697aad0906fe478d.jpg 
    il 24-105 mi pare piu' saturo...

    mai pero' in maniera eclatante (ex. stile nanocrystal) dote propria, (la neutralita') di tutti i progetti Art con cui ho avuto modo di scattare foto

    59c13b1b4f67a_031_D8X101924.0-105.0mmf-4.01-100secaf-56.thumb.jpg.55267cf712f50b1b4104245222e2c608.jpg59c13b4b388d7_032_D8X102324.0-70.0mmf-2.81-50secaf-80.thumb.jpg.bb3a5af0041d23974d9dc9ec70a81144.jpg

    pressocche' indistinguibili nelle ombre (a sx 24-105, a dx 24-70)

    59c13b7ab0eec_033_D8X102424.0-70.0mmf-2.81-13secaf-80.thumb.jpg.d7008d1d0cc271ab3124d92e0f70a4d2.jpg24-70

    entrambi posseggono la caratteristica di scendere a piccole distanze di maf dal soggetto: di piu' il 24-70 che come detto arriva fino a 37cm contro i 45 dell'altro

    59c13bad9673e_034_D8X102724.0-105.0mmf-4.01-60secaf-11.thumb.jpg.9639fdba8dbd330d2224872309d8c785.jpg24-10559c13c5b69c3f_038_D8X125624.0-105.0mmf-4.01-125secaf-11.thumb.jpg.1e5d6abcc302dc64cf64a7133fac3381.jpg

    consentendo dei close up interessantissimi per entrambi, semplicemente con una lente addizionale di media potenza diottrica (come vedremo bene appresso).

    In cima alla strada si arriva al Santuario di Santa Rosalia, (la grotta nella quale furono ritrovate le sue spoglie 450 anni dopo la sua morte, in concomitanza con una spaventosa epidemia di peste (1625), che si vuole cessata al momento in cui le spoglie rinvenute furono portate in processione in giro per Palermo) fuori dalla quale sono migliaia gli ex voto esposti, intorno ad una sua statua e alla fonte di acqua benedetta che scaturisce dalla pietra della montagna

    59c13a092e8dc_024_D8X095924.0-70.0mmf-2.81-80secaf-45.thumb.jpg.893a5aab6280dcce52560db727f86527.jpg24-70  59c13a6bdfe6a_027_D8X098124.0-105.0mmf-4.01-60secaf-40.thumb.jpg.1b1d3dd51f00c91f8520e0dd2db98fe1.jpg24-105

    dentro la grotta,la statua della Santa dentro una teca piena di coralli, ori ed argenti, frutto di donazioni

    59c13a22dad0b_025_D8X096324.0-70.0mmf-2.81-50secaf-40.thumb.jpg.661d740520238da24adc820b6d7fb9f5.jpg 24-70

    59c13a41580d4_026_D8X096724.0-105.0mmf-4.01-100secaf-40.thumb.jpg.9d9eb250d176158d6bba5b6a1f5cf5d4.jpg 24-105

    In tutte queste condizioni la possibilita' di disporre di obiettivi a focale variabile dai 3x del 24-70 ai 4x dell'altro Art consente gestibilita' di qualunque situazione di ripresa da breve e media distanza dal soggetto, unitamente alle doti di media ed elevata luminosita' parifocale dei due progetti ottici, che insieme ad un corpo macchina disposto anche alle sensibilita' piu' proibitive (non e' certo il caso della D810) mettono ogni fotografo nella possibilita' di risolvere ogni ripresa: efficacemente, certo non eccezionalmente come con obiettivi fissi specifici invece e' possibile progettare...

     

    Continuando il reportage, la sera della vigilia del 4 settembre viene organizzata una processione notturna durante la quale i fedeli si recano a piedi al Santuario, alcuni perfino a piedi nudi: io con le mie sneakers rimpiango le scarpe da trekking...figuratevi i penitenti

    039  _D8X1294 24.0-70.0 mm f-2.8  1-160 sec a f - 8,0.jpg

    il 24-70 assolve bene il suo compito da reporter, delineando bene il carattere tutto palermitano delle ricorrenze religiose:

    040  _D8X1296 24.0-70.0 mm f-2.8  1-50 sec a f - 8,0.jpg

    se non si mangia, a Palermo, non ci si muove neppure per la santita'

     

    041  _D8X1327 24.0-105.0 mm f-4.0  1-15 sec a f - 5,6.jpg alla cappelletta di mezzo percorso i fedeli cominciano ad accendere i ceri

    io ho scelto questo posto, molto suggestivo, per arrampicarmi in anticipo, smaltire il fiatone ed appostarmi ad aspettare la processione delle 22 con i due zoom Art

    042  _D5K3085 24.0-105.0 mm f-4.0  1-160 sec a f - 4,0.jpg

    non ho pero' intenzione di fare monta e smonta, ma sopratutto al buio preferisco usare la mia D500 sulla quale sara' montato il 24-105 in un 36-150mm equivalente

    043  _D8X1336 24.0-70.0 mm f-2.8  1-40 sec a f - 4,0.jpg

    il 24-70 certo non sfigura al cospetto, neppure al crepuscolo, ma non ho intenzione di alzare troppo gli ISO sulla D810

    044  _D5K3103 24.0-105.0 mm f-4.0  1-50 sec a f - 4,0.jpg24-105

    045  _D8X1340 24.0-70.0 mm f-2.8  1-20 sec a f - 2,8.jpg24-70

    046  _D8X1347 24.0-70.0 mm f-2.8  1-10 sec a f - 2,8.jpg24-70

    047  _D5K3120 24.0-105.0 mm f-4.0  1,6 sec a f - 4,0.jpgsolo barlumi di luce ad ISO 6400, il che accentua la sensazione di mosso col 24-105

    048  _D5K3167 24.0-105.0 mm f-4.0  1-5 sec a f - 4,0.jpg

    e nel buio pesto delle 22,45 la processione iniziata a valle mezzora prima, arriva alla mia postazione

    049  _D5K3195 24.0-105.0 mm f-4.0  1-4 sec a f - 4,0.jpg24-105

    050  _D5K3222 24.0-70.0 mm f-2.8  1-8 sec a f - 2,8.jpg24-70 (interessante nella linearita' tra altissime e bassissime luci)

    051  _D8X1357 24.0-70.0 mm f-2.8  1-125 sec a f - 2,8.jpg24-70

    sparare 360Watt di flash a persone affaticate dalla salita, dalla folla e dal buio...non e' mai troppo popolare, ma mi piace mettere queste due (le uniche scattate) foto col 24-70 a TA e ISO 500 ad 1/125" col Godox AD360II per osservare come lo zoom anche in queste condizioni estreme, non manifesti fenomeni di "coma" sulle parti piu' riflettenti dei soggetti, ne' potenziali aloni che in questa situazione (come ad una festa in discoteca) facilmente zoom di classe economica invece manifesterebbero

    59c14e1d28a20_115_D8X136024.0-70.0mmf-2.81-125secaf-28.thumb.jpg.37d2ec4874616af3852330b7dfa5fe88.jpg

     

    anche i bambini piccoli salgono la notte al Santuario, 052  _D5K3236 24.0-70.0 mm f-2.8  1-80 sec a f - 4,0.jpg

    Palermo e' una citta' dalla spiritualita' molto accentuata e diffusissima: le recenti (negli ultimi 20 anni) immissioni di extracomunitari tamil hanno portato un ulteriore "zoccolo duro" di fedeli della Santuzza, quasi inspiegabile se non con la necessita' di rispecchiamento con i ceti piu' popolari della citta: per integrarsi !

    054  _D8X1384 24.0-70.0 mm f-2.8  1-200 sec a f - 2,8.jpg

    053  _D8X1375 24.0-70.0 mm f-2.8  1-5 sec a f - 2,8.jpgScendere e' anche piu' difficile e pericoloso che salire:

    buio fitto, sassi resi ancora piu' sdrucciolevoli dall'umidita' della sera e ...dei pellegrini, specie con zaino in spalla contenente una D810 e una D500,  un flash a torcia Godox e la sua batteria portatile, staffe di ferro ed accessori vari, ma sopratutto... duemila euro di obiettivi in prestito... i due Sigma Art !

    Allora usciamo a riveder la luce del giorno, sempre nei pressi delle falde del monte, in un posto dove negli anni vi ho portato piu' volte, fotograficamente,  la Palazzina Cinese, padiglione di caccia dei Borboni, curiosa costruzione in stile orientale, ricca di spunti quanto...nemmeno io riesco ad esaurire: opportunita' per i due zoom di raccontare altre storie

    Il colore ed i contrasti non possono che venire in aiuto

    055  _D8X1439 24.0-70.0 mm f-2.8  1-50 sec a f - 16.jpg

    anche se il 24-70/2,8 non sembra averne eccessivo bisogno, distorsioni geometriche a parte 

    066  _D8X1512 24.0-70.0 mm f-2.8  1-320 sec a f - 8,0.jpg

    056  _D8X1441 24.0-70.0 mm f-2.8  1-200 sec a f - 11.jpg

    057  _D8X1443 24.0-105.0 mm f-4.0  1-160 sec a f - 11.jpgma anche il 24-105 parla "ad effetto"

    in luce come negli interni, a sensibilita' meno consone dei 64 ISO per la mia D810

    060  _D8X1470 24.0-105.0 mm f-4.0  1-25 sec a f - 5,6.jpg

     

    ma la gestione di bianco e delle tinte neutrali sono appannaggio preferito del meno saturo e piu' contrastato 24-70

    058  _D8X1455 24.0-70.0 mm f-2.8  1-4 sec a f - 2,8.jpg059  _D8X1457 24.0-70.0 mm f-2.8  1-8 sec a f - 2,8.jpg

    064  _D8X1500 24.0-70.0 mm f-2.8  1-20 sec a f - 2,8.jpg063  _D8X1498 24.0-70.0 mm f-2.8  1-50 sec a f - 2,8.jpg

     

    065  _D8X1501 24.0-70.0 mm f-2.8  1-10 sec a f - 2,8.jpg come dimostrato empiricamente da queste immagini

    061  _D8X1481 24.0-70.0 mm f-2.8  1-10 sec a f - 5,6.jpg

    062  _D8X1491 24.0-105.0 mm f-4.0  1-8 sec a f - 4,0.jpgnessuna defaillance neppure col 24-105, soltanto sensazioni...

    ... alimentate subito fuori dalla Palazzina, nel giardino circostante dove, in un'aiuola colma di fiori di Lantania gialli, mi appare da lontano una farfalla bellissima, una Podalirio...

    075  _D8X1978 24.0-105.0 mm f-4.0  1-2000 sec a f - 5,0.jpg

    e mi scateno con entrambi gli zoom, previa lente addizionale Marumi da 3 diottrie sul portafiltri da 82mm, 24-105 per primo...:

    067  _D8X1542 24.0-105.0 mm f-4.0  1-640 sec a f - 5,6.jpg

    068  _D8X1557 24.0-105.0 mm f-4.0  1-1000 sec a f - 5,6.jpg

    069  _D8X1594 24.0-105.0 mm f-4.0  1-800 sec a f - 8,0.jpg

    070  _D8X1778 24.0-105.0 mm f-4.0  1-1600 sec a f - 8,0.jpg

    071  _D8X1789 24.0-105.0 mm f-4.0  1-640 sec a f - 8,0.jpg

     

    quindi anche col 24-70, il quale, anche consentendomi un avvicinamento maggiore, sconta la minore focale massima rispetto il suo gemello diverso

    072  _D8X1901 24.0-70.0 mm f-2.8  1-2000 sec a f - 5,6.jpg

    073  _D8X1916 24.0-70.0 mm f-2.8  1-2000 sec a f - 5,6.jpg

    074  _D8X1971 24.0-70.0 mm f-2.8  1-2000 sec a f - 5,0.jpg

    ma... vuoi per la differenza di rapporto di ingrandimento, vuoi per quella sensazione di cui prima.. mi pare mi faccia ottenere un diverso e piu' rilassante bokeh rispetto a quello piu' nervoso del 24-105/4

    Insomma una performance di entrambi gli zoom che ne fanno degli strumenti utilissimi (a parte il costo della lente addizionale per quel diametro filtri) anche nelle occasioni (per me non infrequenti) nelle quali mi infilo con la testa dentro un cespuglio, se qualcosa mi dice che...

     

    E' tempo di vendemmia, dopo un'estate di siccita': cerchiamo di spuntare il massimo che il nostro vigneto sia disposto a concederci;

    niente vendemmia manuale neppure quest'anno: costerebbe troppo rispetto il potenziale raccolto che faremmo (e anche qui l'istinto quest'anno mi ha salvato)

    La vendemmiatrice automatica e' un mostro di trattore dotato all'interno anche di aria condizionata... e si muove tra i filari in maniera arrogante ed indiscreta

     

    083  _D5K3555 24.0-105.0 mm f-4.0  1-400 sec a f - 4,0.jpg105mm

    l'andata gliela faccio fare col 24-105 a tutta apertura

    084  _D5K3557 24.0-105.0 mm f-4.0  1-1250 sec a f - 4,0.jpg35mm

     

    085  _D5K3559 24.0-105.0 mm f-4.0  1-2000 sec a f - 4,0.jpg50mm

     

    086  _D5K3561 24.0-105.0 mm f-4.0  1-160 sec a f - 8,0.jpg105mm

    il quale si comporta bene anche nella nuvola di terra sollevata al passaggio, che non pregiudica il risultato di nitidezza a tutte le focali.

     

    Il ritorno nel filare accanto, tocca al 24-70/2,8

    087  _D5K3570 24.0-70.0 mm f-2.8  1-250 sec a f - 8,0.jpg48mm

    088  _D5K3574 24.0-70.0 mm f-2.8  1-320 sec a f - 8,0.jpg24mm

    beh... ed anche lo scarico dell'uva cosi' raccolta, a 35mm

    59c14301c0a67_089_D5K357724.0-70.0mmf-2.81-250secaf-80.thumb.jpg.13768bcdc03a1176cb95b6847dea6346.jpg59c14326e6ecd_090_D5K357824.0-70.0mmf-2.81-250secaf-80.thumb.jpg.7feff3f3470a2550ea5ec751b6ac3562.jpg59c1434ca86ca_091_D5K358124.0-70.0mmf-2.81-400secaf-56.thumb.jpg.802b77412d9b65086d4ca28f56eb8e7b.jpg59c14371323c0_092_D5K358824.0-70.0mmf-2.81-100secaf-11.thumb.jpg.301ef3713188d56da0844b394063c3f1.jpg31mm59c143969c00b_093_D5K359424.0-70.0mmf-2.81-200secaf-80.thumb.jpg.dc7b4fc7c289fd49f2bdf26b735067c5.jpg24mm

    continuo a percepire questa sensazione di maggior contrasto dello zoom piu' corto ma piu' luminoso.

    Per completare il giro, lente addizionale pure qua in campagna.... rane supreme.  (qui senza lente)

    077  _D5K3491-Modifica 24.0-70.0 mm f-2.8  1-1000 sec a f - 11.jpg

    (qui con lente)

    076  _D5K3486 24.0-70.0 mm f-2.8  1-1000 sec a f - 16.jpg

     

    078  _D5K3503 24.0-70.0 mm f-2.8  1-1000 sec a f - 11.jpg

    080  _D5K3521 24.0-70.0 mm f-2.8  1-1000 sec a f - 16.jpg

     

    081  _D5K3530 24.0-70.0 mm f-2.8  1-1000 sec a f - 11.jpg

    e libellule (damigelle) dagli occhi alieni...!

    079  _D5K3507 24.0-70.0 mm f-2.8  1-1000 sec a f - 11.jpg

     

    082  _D5K3536 24.0-70.0 mm f-2.8  1-1000 sec a f - 11.jpg

     

     

    tutte col Sigma Art 24-70/2,8...

    questa invece col 24-105, che mi piace di piu' per il taglio da tele 094  _D5K3621 24.0-105.0 mm f-4.0  1-320 sec a f - 5,6.jpg

     

    Per concludere questa carrellata di immagini, che spero diano il senso delle opportunita' che a mio avviso concedono obiettivi generalisti come qusti zoom trans-standard, approfitto di queste ultime giornate di luce meno aggreesiva e piu' tenue, per osservare come i due Art interpretino in esterno in queste condizioni:

    096  _D5K3672 24.0-105.0 mm f-4.0  1-2000 sec a f - 5,6.jpgf/5,6

    e finalmente ammortizzando con la foschia l'eccesso di vignettatura del 24-105 anche a diaframmi medi

    097  _D5K3678 24.0-105.0 mm f-4.0  1-2000 sec a f - 8,0.jpgqui f/8

    098  _D5K3694 24.0-105.0 mm f-4.0  1-2000 sec a f - 8,0.jpg(non lo direste mai, ma Marco Casagrande, oltre ad essere stato un campione  juniores di windsurf, e' anche un bravissimo commerciale Canon Italia, del nostro distretto territoriale: Nital deve pensarci seriamente... all'immagine ! :D)

    Idem con il 24-70, nitidezza e tridimensionalita' in condizioni di luce ambiente piatta portano a comprendere come ci si trovi davanti comunque a progettazioni ottiche eseguite con vetri di ottima qualita'

    100  _D8X1999 24.0-70.0 mm f-2.8  1-1600 sec a f - 4,5.jpg

    099  _D8X1996 24.0-70.0 mm f-2.8  1-800 sec a f - 4,0.jpg

     

    101  _D8X2044 24.0-105.0 mm f-4.0  1-80 sec a f - 5,6.jpg queste altre col 24-105

    102  _D8X2047 24.0-105.0 mm f-4.0  1-320 sec a f - 5,0.jpg

    103  _D8X2049 24.0-105.0 mm f-4.0  1-200 sec a f - 5,0.jpg

    rendendo questi due obiettivi, se ancora non fosse chiaro, entrambi strumenti preziosi per il reporter di eventi e cerimonia, saldati su un corpo macchina apposito, destinati a rimanere a disposizione per tutta la durata di una manifestazione, di un matrimonio, di una festa: perche' arrivera' sempre il momento nel quale serviranno alla bisogna !

    104  _D8X2135 24.0-105.0 mm f-4.0  1-1600 sec a f - 5,6.jpg Controluce diretto senza flares o ghosts nel 24-105

    la torre delle saline di Nubia (TP) a seconda di:

    107  _D8X2156 24.0-105.0 mm f-4.0  1-320 sec a f - 5,6.jpg 24-105 @ f/5,6

    oppure  108  _D8X2180 24.0-70.0 mm f-2.8  1-80 sec a f - 11.jpg 24-70 @ f/11

     

    mulino e saline con i due nostri Sigma Art

    110  _D8X2198 24.0-105.0 mm f-4.0  1-100 sec a f - 4,0.jpg111  _D8X2200 24.0-70.0 mm f-2.8  1-100 sec a f - 4,0.jpg

    indovinate voi quale foto con quale obiettivo.

     

    Due ritratti anche per me... ma qui sono compromesso da amore paterno

    105  _D8X2144 24.0-105.0 mm f-4.0  1-100 sec a f - 5,6.jpg106  _D8X2147 24.0-105.0 mm f-4.0  1-125 sec a f - 5,6.jpg

     

    In conclusione mi permetto di citare me stesso all'inizio di questo articolo, che spero utile a chi voglia operare una scelta

    Cita

    Art Attack....: zoom che transitano nei pressi della focale standard, dilungandosi chi piu', chi meno, verso focali wide e tele, nell'intento di fornire a noi fotografi-bambini lo stimolo, la colla e le forbici per ritagliare dalla realta' le immagini che desideriamo.

    Mi sono piaciuti e propendo per mia natura per quello di maggiore escursione focale e minor peso, proprio in funzione della sua...di natura: strumento atto a sostituire, senza la pretesa di eliminare, gli obiettivi che oltre a darmi stimolo a fotografare,  regalano anche un pezzetto della loro personalita':

    con questi transtandard...la personalita', gliela devo infondere tutta io....:vittoria:

    Non fosse ancora chiaro il mio pensiero al riguardo, lo condenso appresso:

     

    Pro: 

    • poliedricita', in questo i due Sigma Art sono insostituibili, ma questo aspetto e' la loro ragion d'essere, quindi promossi entrambi, con la lode il piu' lungo, il 24-105 (ovviamente)
    • neutralita' rispetto condizioni di luce variabile: in controluce sono eccellenti entrambi... nessuno davanti l'altro
    • nitidezza e contrasto: il 24-70/2,8 mi piace un pelo piu' del 24-105/4
    • AF eccellente e silenziosissimo, HSM Sigma promosso a pieni voti
    • stabilizzazione eclatante per entrambi: ho pubblicato immagini scattate a 1/4" a mano libera a 35mm a TA 
    • il prezzo ottimo del Sigma 24-105mm f/4 Art 


    Contro:

    • il prezzo sbagliato del Sigma 24-70mm f/2,8 Art
    • distorsione e vignettatura imbarazzanti per dei Sigma Art anche sul meno luminoso dei due, che risulta pertanto peggiore
    • la neutralita' rispetto condizioni di luce variabile: oltre ad essere un pregio costringe a ricordarsi di dover intervenire sempre ed attivamente nella caratterizzazione dell'inquadratura (e dopo averlo scritto...non so piu' se non sia un pregio anche questo :$ )

     

    In buona sostanza, se volessi comprare uno dei due zoom, io sceglierei il 24-105 proprio per la sua destinazione naturale, quella di strumento all-in-one a disposizione su di un corpo macchina per ogni evenienza, nella quale tirera' fuori un risultato ottimo, con un impegno piu' che accettabile dal punto di vista economico.

    Ma l'eccellenza, in casa Sigma esiste. Altrove

    109  _D8X2183 24.0-70.0 mm f-2.8  1-125 sec a f - 8,0.jpg

     

    Max Aquila photo (C) per Nikonland 2017

     

     

    Sign in to follow this  


    User Feedback

    Recommended Comments

    Grazie Max era molto atteso questo confronto.

    Ma, perdonami, é un articolo "fin troppo approfondito" in cui alla fine stona la mancanza del classico specchietto con i Pro e i Contro dei due protagonisti.

    Una sintesi finale, insomma, che suggerisca in chiara evidenza la tua scelta, senza sussurrarla troppo all'orecchio del comune fotografo della strada che, qualche volta, preferisce affidarsi ad una ricetta pronta all'uso, piuttosto che alla sola lista dei migliori ingredienti ;)

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    alla fine hai passato l'estate tra spiagge e campi di golf.....non ti sei affaticato molto....

    Un test veramente completo, per certi versi fin troppo, si rischia di andare in confusione. A prima lettura, per la mia necessità, mi sembrano entrambi molto validi (pur non essendo dei fissi), però la differenza di prezzo dirà la sua....attendiamo ora i pro e i contro di MAX

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Scritti.

    Sono contento.anch'io di aver provato il 24-70/2,8 ma continuo a preferirgli il 24-105 cui la minor luminosità non gli toglie eccessivamente qualità. 

    Ed a parte il prezzo, assolve meglio al compito di all-in-one

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Grazie per il test.

    Comunque si conferma l'idea che il 24-105 siano più che sufficiente come zoom tutto fare, anche per il delta di costo dal 24-70.

    Ma non il Nikon 24-120 come li ponete ?

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Il Nikon 24-120/4 andrebbe decisamente rinnovato. Presto ... che è tardi ! :supermarameo:

    Impensabile montarlo su una D810, figuriamoci su una D850 :mano:

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    3 minuti fa, Mauro Maratta dice:

    Il Nikon 24-120/4 andrebbe decisamente rinnovato. Presto ... che è tardi ! :supermarameo:

    Impensabile montarlo su una D810, figuriamoci su una D850 :mano:

    Concordo, come possessore del 24-120 nikon dico che gia con la D750......

    Con la D5 devo dire che ancora si comporta bene ma decisamente andrebbe rinnovato per i nuovi sensori super pixelati.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Grazie per il test sul campo con foto vere in situazioni vere.

    Mi piacerebbe vedere una comparazione diretta tra 24-70 Sigma e Nikon (VR) ma, temo, che sarebbe abbastanza inutile vista la recensione di Mauro sul Nikon che credo si posizioni su un livello ben superiore al concorrente Sigma. Uno dei commenti più frequenti che ho letto su quest'ultimo Art, e che hai anche tu espresso infatti, è che la lettera "A" sia un po' fuori luogo e che il confronto con il resto della produzione Art sia impietoso. Quindi se serve un 24-70 2,8 e non un altro obiettivo, forse meglio digerire pesi, ingombri e costi del nuovo VR e non scendere ad ulteriori compromessi...se si vuole comunque avere la maggior qualità possibile senza l'uso di fissi.

    Nel caso invece la scelta dovesse essere tra questi due oggetti del test, credo che il 24-105 abbia tutte le carte in regola per battere il fratellone.


    P.S. Sarò sincero, è la prima volta che Sigma mi delude dall'avvento degli Art. Ero così speranzoso di poter avere un 24-70 Art degno di tale nome che sono rimasto male.

     

     

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    16 minuti fa, Viandante dice:

    ...........


    P.S. Sarò sincero, è la prima volta che Sigma mi delude dall'avvento degli Art. Ero così speranzoso di poter avere un 24-70 Art degno di tale nome che sono rimasto male.

     

     

    E perche mai deluso? Nel complesso non mi sembra poi un obiettivo "deludente"

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Non sembra un ottica deludente ma Sigma ci ha abituato al fatto che i suoi Art siano praticamente il benchmark con il quale gli altri poi devono confrontarsi, il riferimento al vertice della categoria. Ecco, speravo che questo 24-70 fosse così,  il top in questo range di focali, cosa che non sembra sia in comparazione ai concorrenti CaNikon. È l'ottica che uso in assoluto di più e per questo sono così "deluso" ;)

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Grazie Max, bel test comparativo.

    Per chi avesse  assoluto bisogno di uno zoom "tuttofare" il 24-105 sarebbe probabilmente la scelta, essendo consci delle caratteristiche di oggetti di questa categoria.

    Per quanto mi riguarda, avendo scartato il 24-120 dopo averlo provato, speravo che Sigma facesse miracoli.

    Purtroppo le difficoltà progettuali per obiettivi che spaziano da grandangolo alla zona tele non sono poche e il risultato +/- buono, ma con limiti oggettivi e compromessi del caso.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Evidentemente il 24-70/2.8 non è nelle corde dei progettisti Sigma. Io ho avuto anche il primo e l'ho dovuto considerare un obiettivo scadente.

    Questo è sostanzialmente un obiettivo simile al 24-105/4, premiato nella luminosità, a discapito della escursione focale.

    Che rende al meglio intorno ai 50-60mm. Ma con un differenziale di prezzo solo parzialmente giustificato.

    Francamente però io non mi sentirei di dire che il Nikon 24-70/2.8E VR sia meglio. Li ho usati insieme e, insieme, li ho rispediti via senza sentirne la mancanza.
    Trattenendo il solo 24-105/4 con cui, con la D5, ho fatto 40.000 scatti in un anno.
    Per tutte le volte che posso portare un solo obiettivo che deve poter fare tutto, al meglio, senza sperare nell'eccellenza.

    Per quello, come abbiamo detto, si deve pensare ad altro.

    PS : non per voler pestare sempre la stessa acqua nel mortaio, ma con quello che costa un Nikon 24-70/2.8E VR, ci viene un secondo corpo su cui montare un obiettivo fisso a scelta che possediamo già :supermarameo:

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    1 ora fa, Spinoza dice:

    Il 24-105 mi sembra fornisca tutte le qualità che cerco per la A7 base, che adesso usa mio figlio Giorgio (12). Lo prenderei dunque con attacco Canon, ma avrei bisogno di un nuovo MC-11 (che costa un botto ed è lungi dall'essere perfetto, tutt'altro) e inoltre Sigma potrebbe uscire con una versione nativa FE per Sony presto...mah! che dilemma B|

    Venerdì mi incontro con Marco di M-trading e vediamo cosa mi dice.

    Un secondo mc11 (che è di certo una soluzione di compromesso) non avrebbe senso a mio parere. Si spera in obiettivi a baionetta e.

    Oppure...adesso che hai un obiettivo Canon-mount... :marameo:

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    2 ore fa, Zeb dice:

    Grazie Max, bel test comparativo.

    Per chi avesse  assoluto bisogno di uno zoom "tuttofare" il 24-105 sarebbe probabilmente la scelta, essendo consci delle caratteristiche di oggetti di questa categoria.

    Per quanto mi riguarda, avendo scartato il 24-120 dopo averlo provato, speravo che Sigma facesse miracoli.

    Purtroppo le difficoltà progettuali per obiettivi che spaziano da grandangolo alla zona tele non sono poche e il risultato +/- buono, ma con limiti oggettivi e compromessi del caso.

    Esattamente. bisogna considerare proprio questo: passare da parte a parte la focale standard non consente ancora i miracoli che abbiamo constatato con i Sigma Art come i 12-24, 24-35, ed anche in aps-c col 18-35

    Di fatto nessuno dei due zoom mi ha deluso: ma se tornassi ad occuparmi di matrimoni è certo che il 24-105 sarebbe non solamente nella mia borsa, ma saldamente innestato sulla reflex.

    Mi aspetto da Sigma in futuro una riedizione di questo Art, riveduto e corretto

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    13 minuti fa, Max Aquila dice:

    [...]

    Mi aspetto da Sigma in futuro una riedizione di questo Art, riveduto e corretto

    Mentre la restante parte di noi, sogna invece un 50-105/2 full-frame. Ma un vero ART come il 24-35/2 !

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    22 minuti fa, Mauro Maratta dice:

    Mentre la restante parte di noi, sogna invece un 50-105/2 full-frame. Ma un vero ART come il 24-35/2 !

    50-135... Come da tradizione nelle escursioni focali :P

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    49 minuti fa, Spinoza dice:

    Fabio: dove?

    Grazie

    fuori ue ... in Italia e con garanzia mtrading.jpg.05daf9fc6188c3d1b787b2433125457c.jpg lo vedo a prezzi superiori,

     

    per esempio logo.png.5757a00a8b03ce53158b2e85bb0a7a0b.png di Catania (che fa ulteriore sconto ai Nikonlander) li mette di listino a:

    Cattura3.PNG.c2c684a9bc5ec5aba9da181f6b5a7bdd.PNGCattura2.PNG.77148a777f6172d6e90581e73187cd4c.PNG

     

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Grazie a Max per il test, nei commenti poi ci sono tanti altri "spunti" e dritte interessanti.

    Ho il 24-70 nikkor 2.8 "vecchio", al 24-120 giallo nero non ho mai ( stranamente ) pensato  e neppure al nuovo VR visto che il gioco non varrebbe la candela.

    Con la vendita del 24-70 e del 28-300 ( si, l'ho ancora ) mi potrei pagare il sigma 24-120 e un ART ( di quelli maiuscoli ) a scelta...o quasi !

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

×
×
  • Create New...