Jump to content

Fab Cortesi

Nikonlander
  • Content Count

    591
  • Avg. Content Per Day

    1
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    7

Fab Cortesi last won the day on September 10

Fab Cortesi had the most liked content!

Community Reputation

109 Excellent

3 Followers

About Fab Cortesi

  • Rank
    Advanced Member

Recent Profile Visitors

784 profile views
  1. In generale le persone le ho ritratte senza obbligo, pero con il loro consentimento. La popolazione è molto cordiale e non ho avuto nessun problema nel fotografarli nelle loro attività, chiaramente il lato empatico gioca un fattore decisivo nell’approcciare certe situazioni. In parte frutto dell esperienza e degli studi di antropologia e fotogiornalismo. Come sai questo tipo di fotografia è quella che prediligo. E Come detto quello che mi ha stupito di più in questo parse è la loro amabilità e cordialità.
  2. Ciao Marco, sono Flying Fox (Pteropus vampyrus) sebben dal nome un po spaventoso é una specie di pipistrello gigante vegetariano che si nutre solo di frutta, fiori e polline. La foto l'ho fatta nel centro della città in un giardino botanico, si trovano liberi. Tutta la serie degli animali, sono ritratti nel loro habitat naturale. Odio gli Zoo, li evito come la peste perche non posso vedere animali in spazi confinati e credo che in vita mia ci son stato solo due volte da bambino e non per mia scelta.
  3. Fab Cortesi

    RIP Robert Frank

    Totalmente d’accordo.Un grande fotografo, forse uno dei più grandi se non il piu grande(per lo meno per il genere che mi attira di pou)..... una gran fonte d’ inspirazione. Un peccato. PS: Sebbene The Americans sia un capolavoro credo che il mio libro preferito sia London/Wales. Immagini uniche.
  4. Amazing animals you can see in Sri Lanka.
  5. Effettivamente SriLanka offre molte opportunità fotografiche e di interrelazione con la gente locale. Un posto vivamente raccomandabile.
  6. Grazie Silvio, come detto Sri Lanka offre molte opportunità
  7. Grazie Silvio. Come detto altrove, lo Sri Lanka offre una diversità culturale incedibile con una "fotogenia" degna di ottimi repportage (si ha solo l'imbarazzo della scelta del tema) ma soprattutto un posto ove la cultura, la religione e i paesaggi lo rendono ancora unico e non massificato. Posto che raccomando vivamente e sebben abbia sofferto recentemente di vari attacchi terroristici non ho mai sentito la sensazione di insicurezza o pericolo. Purtroppo e spesso i pregiudizi (che ho avuto anche io quando stavo montando il viaggio) ci portano a non essere totalmente obiettivi, e ripeto ci son passato anche io per questi pregiudizi. Ma poi, come metti il piede in questa (affascinante) terra, entri in contatto con le varie culture che lo abitano tutto cambia, e pensi allo sciocco che sei stato dubitando e generando un pensiero di "tutta una erba un fascio". Son tornato con una voglia di ripartire.....chissà....e con una quantità di immagini che vanno dal reportage al paesaggio, passando per natura e concettuale. Insomma una terra fotogenica e inspiratrice, non solo dal punto di vista fotografico. Comunque quello che mi ha colpito e affascinato di più è proprio la gente.
  8. Perché il popolo dello Sri Lanka è così speciale? La popolazione dello Sri Lanka è di poco più di 20 milioni, con una superficie di due volte quella della Sicilia, ha una forma a "lacrima" e l'isola è abbastanza multi-culturale grazie ad una storia ricca, variegada e complessa. Le principali religioni sono il buddismo, induismo, islamismo e cattolicesimo. Il popolo dello Sri Lanka è prevalentemente cingalese, parlano lo "Sinhala" , una lingua di origine indioeuropea e che significa "cuore o sangue di leone", simbolo ufficiale rappresentato anche nella bandiera nazionale. I colori dei loro abiti, sia tradizionali che moderni, sono sempre sorprendenti e incredibilmente belli, fondamentalmente, il popolo dello Sri Lanka è un popolo affascinate che ti fa sentire a casa e al sicuro, ma soprattutto rispetta il tuo spazio personale. Sebben recentemente ha sofferto vari attacchi terroristici, in tutto il viaggio non ho mai sentito la sensazione di insicurezza o di oppressione, anzi come una sensazione di tranquillità e immersione culturale. Un posto raccomandabile, raccomandabilissimo!
  9. Fab Cortesi

    Sri Lanka

    Certamente ma questo puo passare in qualsiasi parte del mondo. Non ce posto sicuro nemmeno la propria casa. E comunque fa piu morti la strada (macchina) che gli attentati, anzi la statistica dice che gli incidenti domestici son quelli che ammazzano di piu, e non per questo smettiamo di guidare o di stare in casa 😉 https://www.epicentro.iss.it/incidenti-domestici/infortuni_ue03-05 “I posti più rischiosi Sono i posti che generalmente consideriamo più sicuri a diventare trappole in cui si può perdere la vita. I cittadini europei rischiano più di restare infortunati a casa, a scuola, nelle attività ricreative e sportive che in qualunque altra circostanza. Secondo il rapporto, poco più del 20% di tutti gli incidenti avviene su strada o sul posto di lavoro. Gli incidenti domestici uccidono il doppio di quelli stradali e dieci volte di più degli incidenti sul posto di lavoro. Il problema riguarda da vicino soprattutto i bambini e gli anziani che trascorrono molto tempo a casa. Bagni, scale e cucine sono le stanze meno sicure. Secondo le previsioni, nel futuro la situazione peggiorerà a causa dell’innalzamento dell’età demografica“ https://www.epicentro.iss.it/incidenti-domestici/infortuni_ue03-05 Io vivo a Barcellona, due anni fa tre attentati, seguo vivendo li non ho cambiato città come quelli di Paris, London, New York, Madrid etc etc. Tutto questo per dire che il mondo e insicuro e sicuro allo stesso tempo, pero l’importante è non giocare al gioco degli attentatori, ossia vivere nella paura. Buon viaggio a tutti.
  10. Fab Cortesi

    Sri Lanka

    Comunque credimi ci sono famiglie intere con bimbi molto più piccoli di 11 anni, non ho visto nessun problema ne segno di insicurezza.
  11. Fab Cortesi

    Sri Lanka

    OT: Anche io all inizio ho fatto lo stesso tuo ragionamento, poi ho valutato, fatto un po di ricerca, studiato la sua storia e pensato che non esiste un paese sicuro al 100% (Europa in primis) e i paesi post attentato normalmente son sempre i piu sicuri, nonché economico. Oltretutto si deve aiutare la sua economia per poter ritornare alla normalità. Gli attentati/attentatori cercano di generare caos e creare instabilità e non son caduto nel loro gioco. Posso garantirti che non mi sono sbagliato, anzi. C’è molta polizia, esercito e controlli. Non ho avuto la minima sensazione di insicurezza. Ho incontrato turisti di tutto il mondo e famiglie di turisti con bimbi anche di poca età ( soprattutto dei paesi scandinavi) e mai lo avrei pensato. Sri Lanka è un paese in via di sviluppo, abbastanza organizzato e sicuro, povero ma non ho visto gente morirsi di fame, anzi. Un posto che raccomando vivamente, ricco di storia, cultura, gente incredibile e posti spettacolari.
  12. Fab Cortesi

    Sri Lanka

    Corretto. L’importante per me è sempre aver chiare le idee o meglio, la immagine che si vuole ritrarre, scegliere il posto giusto e il momento giusto. Ma forse, per me, l’importante è cogliere l’essenza, o meglio là interazione con il medio circostante.
×
×
  • Create New...