Jump to content
  • Max Aquila
    Max Aquila

    Nikon Zf...mi hai sbloccato un ricordo !

    00930112023-_Z3L4804MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.323f8cb2baad6525f6b907c187384a65.JPG

    Sarà che essendo in Nero e Bianco questa macchina, per giunta col selettore che invoglia a profilare in BW   02430112023-_Z3L5009MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.4ab100e1e2e8bb2c1bf1100d55052fd7.JPG

    sarà che più mi allontano dal tempo in cui scattavo quasi sempre in Bianco e Nero, più si assuefanno certi automatismi cerebrali, che mi portavano a valutare in termini di densità invece che di tinta ciò che semplicemente guardavo...

    Sarà che Mauro mi chiama al telefono e mi dice: guarda che ti ho mandato in mail il file di inversione cromatica per essere aggiunto ai tuoi Profili Colore ...
    (grazie Nikon che ci metti in macchina profili tipo Denim oppure Purezza  e non un semplice profilo di inversione...:ph34r:)

    E qui casca l'asino (cioè io) che queste cose non le sa cucinare ma solo masticare: e mi salta alla mente che potrei utilizzarlo per riesumare da quelle pile di negativi schedati qualcuno dei più interessanti o dei più dimenticati...a scelta !

    Insomma, monto sulla Zf la scheda SD su cui ho copiato il file cucinato da Mauro
    ("ma come lo hai chiamato?  ...  INVERTITO ...?!?"  <Si, mi era sembrato appropriato...> :sono_muto:)

    vado sul menù di ripresa FOTO...
    02330112023-_Z3L5004MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.70745891b947ec1bac19944fd40ef21a.JPG

    COPIA SULLA CARD...  (ci sono 9 posizioni vuote disponibili)

    02230112023-_Z3L5003MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.2fe811781a220e41b47aa956e9436740.JPG

    sulla scheda SD non può che trovare lui: INVERTITO...  presso OK02130112023-_Z3L5002MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.aa5f3e24ba82764821a37dcc08fc38b6.JPG

    Poi monto il baracchino ES-2 sul Nikkor Z MC 50 (previa eliminazione del paraluce da 46mm) e piazzo l' ambaradan sulla Zf, ormai ingravidata dall' INVERTITO, a sua volta posizionata sul treppiedino da tavolo Marsace MT01, a farsi la lampada col Godox Litemons 150 ed un bank ottagonale

    00830112023-2023-11-3021-36-53(BR28S8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.0f3eb502014eef6a8ae85729f4427d04.JPG

    apro il primo dei classificatori per i negativi e ne acchiappo uno a caso, che piazzo sul rail da pellicola del duplicator ES-2:
    si tratta di una Kodak T-Max400, esposta a 400ISO e trattata a 24°C nel suo rivelatore (Tmax): la didascalia dice Giugno 1996, Palazzolo Acreide e Siracusa

    02530112023-_Z3L5017MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.f247e2564d00aba06eb0dce94872c45e.JPG

    foto scattate alle rappresentazioni classiche organizzate a Siracusa e provincia dall' INDA (Istituto Nazionale del Dramma Antico) ogni anno tra maggio e giugno

    00730112023-_Z3L4724MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.5d6bf40077c5234c5b740a7bc75f9acd.JPG

    alzo il rail alla luce e vedo un gruppo di attori, è il Coro di Medea... Euripide...

    beh, come si dice oggi...?  Ah si !

    MI SI SBLOCCA UN RICORDO !

    "ma che...??? alla prima striscia di pellicola...?"

    "E che ci posso fare: è la memoria fotografica !!!"

     

    Procediamo: naturalmente il selettore della Zf deve restare su fotografia a colori, non su BW che è già lui un Picture Control...: premo il tasto i per arrivare più velocemente ai Picture Control e naturalmente essendo in Auto, questa è la vista conseguente...

    01530112023-_Z3L4820MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.e53bc0cf772e2dd23bae66de0f65ec9d.JPG
    clicco e shifto con la ghiera indietro fino ad INVERTITO che ho collocato in posizioine di memoria C1, subito alla sinistra di Auto...
    01030112023-_Z3L4810MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.510d9349b3093772b2d6c78628b762c4.JPG

     

    come vedete, per regolare il profilo in maniera fine, si entra nel livello apposito premendo il tasto giù del multiselettore e ci appare questa colonna di setting
    01130112023-_Z3L4811MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.8ae25cb31b4f97439c68a4e220af10d3.JPG
    dove poter navigare e regolare a piacimento...

    01230112023-_Z3L4812MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.b4eab34e3f033f798cfdd638972f8645.JPG

    ecco come si presenta a monitor e mirino la scena inquadrata, una volta settato il profilo colore (indicazione in alto a destra: C1)

    01630112023-_Z3L4822MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.bec3738acb5e7edce51eb786f8ae3084.JPG
    invertita e quindi subito pronta da consumare: il ghigno di Medea è inquietante...
    03330112023-_ZFH3941MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.231963bedb543189f23213949122475d.JPG
    vieppiù devastata dalla grana della pellicola tra le più corrette sul mercato nel 1996, quella T-Max coi tabular grain che dovevano garantire il massimo di nitidezza e coerenza immagine (questo per chi della fotografia argentica abbia un ricordo falsato dal tempo...:marameo:)

    00330112023-_ZFH3941MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.9a47ca256c8b7b4413107072c5ff4439.JPG
    che storia: dopo 27 anni mi ricordavo perfettamente il momento e l'intento di riprendere quegli sguardi così intensi delle attrici sulla scena,
    ripresa probabilmente con la mia Nikon F601 AF ed un Sigma 70-300 APO di quella generazione,

    00130112023-_ZFH3931MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.b99257a4febf120bdb97897966ac6fd8.JPG

    quando il concetto di nitidezza era strettamente connesso alla capacita di tre, quattro o cinque cellule separate, al buon cuore dell' AF delle Nikon col girabacchino e ...last but not least, alla buona sorte

    00230112023-_ZFH3933MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.7abce999cc54bd482cfa557d7ac96f47.JPG
    (ecco il negativo visto con profilo colore standard)

    01930112023-_Z3L4833MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.d26c7ab48cb78fd636d04f05d00292e5.JPG
    per aiutare l' MC50, meglio selezionare sull'apposito slider l'escursione minore di fuoco

    00430112023-_Z3L4708MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.00683cb4b54f3ca8d3d857f7233bcc90.JPG
    posizionare macchina e treppiedino in direzione più centrata possibile del bank (consiglio di utilizzare potenze dell'illuminatore mai superiori al 75%, percchè il guadagno in termini di esposizione è molto ridotto, rispetto al rischio di aumentare slittamenti verso la radiazione UV)

    00530112023-_Z3L4716MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.77b20f6af2a0fd64a6f74b8751657938.JPG
    la peretta soffiatrice è indispensabile, per eliminare la polvere che si accumulerà immancabilmente a causa della breve distanza dall'illuminatore, sui negativi e su obiettivo e riproduttore ES-2

    00630112023-_Z3L4721MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.85d282b25ce2ee7fb4e9a0717867b9a2.JPG

    il monitor orientabile in questi tipi di ripresa è Manna dal Cielo...:bravo:

    01730112023-_Z3L4826MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.bba11cf757bec27b693bc2afb296aa44.JPG
    uso prevalentemente diaframmi medi, mai troppo aperti, per compensare le differenze centro bordi del negativo, indotte dallo spanciamento fisiologico

     

    Questa Nikon Zf sta bene con tutto, anche con le pellicole di sfondo, vero ?!

    02030112023-2023-11-3021-42-11(BR28S8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.f79bb156670698347bf7d0b85b9f09f5.JPG

     

     

    Max Aquila photo © per Nikonland 2023

    User Feedback

    Recommended Comments

    • Administrator
    7 ore fa, Giuseppe Paglia ha scritto:

    Come impegnare piacevolmente le giornate  :36_14_12:

    Ma alla fine hai capito se è stata più la sensazione di nostalgia degli scatti di 25 anni fà o dell'input indotto da Mauro? :rotfl:

    Bravo ! 😂

    Hai centrato il punto... Sicuramente l'insieme delle due cose, perché avere lo spunto per trovare un modo diverso di fare le cose è un ottimo pretesto per concentrarsi a farle :36_1_11:

    • Like 4
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Il peso delle parole:
    a me capita che leggendo qualcosa che mi interessa, a distanza di tempo, quel qualcosa si ripresenta nella mente
    ed è successo anche stavolta con questa frase di Max:
    “sarà che più mi allontano dal tempo in cui scattavo quasi sempre in Bianco e Nero, più si assuefanno certi automatismi cerebrali, che mi portavano a valutare in termini di densità invece che di tinta ciò che semplicemente guardavo...”

    non so perché ma è come l’automatismo che prima di comporre l’inquadratura guardo cosa c’è dietro al soggetto; oppure se il soggetto è in forte contrasto con il resto della scena; che l’orizzonte sia in piano
    poi viene tutto il resto

    e per me il resto è anche “valutare in termini di densità”

    Grazie Max
     

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    38 minuti fa, Tanker ha scritto:

    Alla fine Max,ma un sistema del genere,è meglio dell'acquisto di uno scanner? quali pro e contro a tuo avviso?

    Scanner.... ancora?

    Era l' inizio del XXI secolo quando pensavo ancora di riuscire a produrre una quantità di scansioni soddisfacenti coi Coolscan ICE system.

    :36_12_20:

    Chi ne abbia uno, non SCSI ed ancora funzionante su di un Pentium II ...si diverta .

    Io ho un sensore da 45 milioni di pixel e per i risultati che una pellicola consente (ma la vedete che grana?) non vale la pena se non per

    SBLOCCARE UN RICORDO

    • Like 1
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Ho anche io una discreta quantità di negativi che mi piacerebbe convertire.

    Con la Zfc e gli obiettivi elencati qui sotto si potrebbe avere un risultato decente, o servirebbe un'ottica che non possiedo?

    16-50 3.5/5.6
    24 f1.7 DX
    40 f2
    50 1.8 S
    50-250 4.5/6.3

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    12 minuti fa, Gabriele Castelli ha scritto:

    Ho anche io una discreta quantità di negativi che mi piacerebbe convertire.

    Con la Zfc e gli obiettivi elencati qui sotto si potrebbe avere un risultato decente, o servirebbe un'ottica che non possiedo?

    16-50 3.5/5.6
    24 f1.7 DX
    40 f2
    50 1.8 S
    50-250 4.5/6.3

    Gabriele, il tubo/supporto porta originali ES-2 è tarato sulle dimensioni dei micro Nikkor 60mm e dello Z MC50/2,8

    Se decente equivalga a stampabile/ingrandibile/proiettabile, devi dotarti di questi attrezzi ed il sensore della tua Zfc non è certo il meglio ...

    Il concetto è: arrivare 1:1 con l' originale tenuto ben steso e ben illuminato...

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Un giorno dovrò cimentarmi in un'operazione simile e questo articolo mi sarà di grande aiuto.
    Ma considerati i miei tempi di reazione spero di poterci arrivare a quel giorno.

    :lingua:

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    23 ore fa, Max Aquila ha scritto:

    Gabriele, il tubo/supporto porta originali ES-2 è tarato sulle dimensioni dei micro Nikkor 60mm e dello Z MC50/2,8

    Se decente equivalga a stampabile/ingrandibile/proiettabile, devi dotarti di questi attrezzi ed il sensore della tua Zfc non è certo il meglio ...

    Il concetto è: arrivare 1:1 con l' originale tenuto ben steso e ben illuminato...

     

    Mi basterebbe averli a monitor o stamparli in 10x15.
    Se però serve per forza lo Z MC 50/2.8, lascio stare.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    56 minuti fa, Gabriele Castelli ha scritto:

    Mi basterebbe averli a monitor o stamparli in 10x15.
    Se però serve per forza lo Z MC 50/2.8, lascio stare.

    Come detto, Gabriele, ed anche ben raffigurato,

    02530112023-_Z3L5017MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.f247e2564d00aba06eb0dce94872c45e.JPG

    per ottenere una copia di un negativo o di una diapositiva, bisogna, nell'ordine:

    1. avere un obiettivo capace di arrivare al rapporto di riproduzione 1:1, perchè si possa riproporre sul formato della fotocamera un fotogramma di pellicola delle stesse dimensioni del sensore, qualunque sia il modo (=obiettivo macro, oppure obiettivo standard con tubo di prolunga adatto per arrivare 1:1)
    2. avere modo di disporre l'originale su di un supporto tale da tenerlo con perfetta planeità e dotato di ula lastra diffusore della luce, perchè venga illuminato il più omogeneamente possibile
    3. sorgente di luce naturale o artificiale di adeguata potenza e il più diffusa possibile per evitare eccessi di aumento di contrasto dell'originale
    4. solido treppiede
    5. fotocamera con sensore di densità adeguata al risultato prefisso

    Spero di essere stato cristallino...

     

    In alternativa: LABORATORIO FOTOGRAFICO...

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites



    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...