Jump to content
  • M&M
    M&M

    DOT.FOTO ... Nikon EN-EL18d compatibile con Nikon Z9

    Message added by M&M,

    PRO :

    • buona capacità di carica (22.000 scatti e più di mezz'ora di video in due giorni)
    • si carica perfettamente con il Nikon MH-33 e via USB-C nella Nikon Z9
    • nessun surriscaldamento
    • ottimo rapporto prezzo/prestazioni (il vero motivo di acquisto)

    CONTRO :

    • non si calibra via MH-33
    • il valore di carica residua visualizzato dalla Nikon Z9 è del tutto inattendibile. La Z9 vi dice che é ancora quasi carica e invece dopo un pò che scattate vedete l'indicatore scivolare verso lo zero ... (ma dopo una infinità di scatti complessivi)

    Trovata su Amazon.it a circa 50 euro, comprata con consegna in pochi giorni.
    E' la più potente, almeno nelle promesse, tra le prime batterie "universali" compatibili con la nuova EN-EL18d, quella introdotta con la Z9.

    Si presenta in una anonima confezione di cartone

    ZFC_4238.thumb.jpg.b4a21018da359f198ba4e69bdee7ce18.jpg

    che reca la proveneinza e il tramite (Germania)

    ZFC_4239.thumb.jpg.d8c9616f77b50c254742a41cd5daf893.jpg

    ma naturalmente è prodotta in Cina.

    ZFC_4240.thumb.jpg.c931848658637abfa20f0819901a8af4.jpg

    le specifiche di targa parlano di 10.8 Volt di tensione, 3500 mAh di capacità di carica per 37.8 Wh.

    ZFC_4450.thumb.jpg.cbff8099c1ba2fca897b646e400cea22.jpg

    questo trio mostra la perfetta somiglianza meccanica tra le mie batterie di casa. Sopra una EN-EL18b, che usavo con D500 e D850, sotto a sinistra la EN-EL18d della Z9, a destra, la Dot.Foto che presenta una capacità leggermente superiore all'originale.

    ZFC_4452.thumb.jpg.108e857c514d9d17bbce02224a858c3a.jpg

    ZFC_4457.thumb.jpg.0bbd65df07af97e86df58f030284afff.jpg

    le due batterie oggetto del confronto

    ZFC_4459.thumb.jpg.fd471d52dd6186368f42d1fb67db56ec.jpg

    la Nikon ha sotto la carrozzeria il sigillo di autenticità. Ma la Dot.Foto non è una contraffazione, manifesta la sua compatibilità con orgoglio tutto cinese.

    ZFC_4461.thumb.jpg.2644c48b0fb62dddf6f2d17e17296bbe.jpg

    i contatti e le meccaniche sono identici. Anche le scocche.
    Cambia l'etichetta e, appunto, il sigillo olografico di autenticità. Diffidate delle false batterie. Una cinese deve mostrare quello che è, costare molto meno dell'originale (circa 207 euro iva inclusa) ma offrire piena compatibilità.

    ZFC_4462.thumb.jpg.7c5f2ca7c86e2b3692de3f7b162f9f35.jpg

    la Nikon, made in Japan, lotto di settembre 2021 (da Panasonic ?)

    ZFC_4464.thumb.jpg.45c8098759208fa7d6f9d789448d6fae.jpg

    la cinese

    ZFC_4466.thumb.jpg.9c669ea11f673aa9be083d251bce3584.jpg

    i contatti

    ZFC_4470.thumb.jpg.194f45c42a3476bb754cf5e32dd196d0.jpg

    compatibilità anche con il guscio esterno della Z9

    ZFC_4472.thumb.jpg.f732254b5392a91525b5971f6b1025a5.jpg

    che ovviamente la digerisce perfettamente.

    ZFC_4473.thumb.jpg.3b2f06b671fb873672fed04b50dd7c85.jpg

    all'arrivo l'ho trovata carica circa per due terzi

    ZFC_4244.thumb.jpg.2c42938f40e769134f77ea70de398abf.jpg

    e l'ho caricata interamente con il caricabatterie della Z9, il Nikon MH-33. Non mi risulta che per ora esistano caricabatterie compatibili cinesi.

    La ricarica avviene con il consueto ciclo smart. Ricarica a circa il 90% in relativamente poco tempo, poi ciclo di carica scarica lento per arrivare con sicurezza al 100%.

    ZFC_4250.thumb.jpg.5ad4795842904ab6823760597d459bca.jpg

    ho provato anche a ricaricarla direttamente sulla Z9 che la digerisce perfettamente come se fosse la batteria Nikon.
    Il processo avviene alla regolare tensione di circa 20 V consentiti dalla porta USB-C della Z9. E' indolore, come con la batteria Nikon.

    ZFC_4441.thumb.jpg.74bf745152d6ddfe5c7d78e906437a1b.jpg

    l'ho anche usata fino a scaricarla del tutto.
    Facendo circa 22.000 scatti e 30 minuti di video in tutto, in due mattinate piene.
    Tanto da veder comparire per la prima volta in vita mia l'avviso ... che mi dice di caricare la batteria (di una ammiraglia !).

    ZFC_4448.thumb.jpg.cfbc1a8129b2e6176bb035727697ec04.jpg

    la carica piena ha richiesto 3.804 mAh, leggermente di più del dato di targa. Ci sta perché ci possono essere perdite nel processo smart.
    Ma in buona sostanza la batteria conferma le specifiche, sia di tensione che di capacità.

    Nell'uso non ho notato nulla di sconveniente. La Z9 pensava di avere una EN-EL18d dentro di se, mentre la EN-EL18d originale era nello zaino.
    Ho scattato in autodromo con sole, pioggia e vento.
    Non ho avuto inconvenienti di temperature anomale. Nonostante io non mi sia fermato un attimo ed abbia quasi sempre scattato ai "canonici" (per la Z9) 30 fps in formato pieno.

    Quindi, promossa a pieni voti ?

    Ni. Nel senso che nell'uso tranquillo di una giornata di lavoro (delle mie) non vedo inconvenienti.
    Salvo uno. L'indicatore di stato di carica, ovvero la percentuale di carica residua per gli scatti effettuati

    ZFC_4438.thumb.jpg.1681ef5b5b5bc40c1252587c359c8327.jpg

    è tutto fuorché fedele.

    In pratica, il primo giorno, fatti 11.950 scatti e decine di video, sono tornato con circa il 70% di carica residua.
    Generalmente io ricarico a sera la batteria, in modo da averla carica al 100% per il giorno dopo.
    Ma questa volta volevo vedere come andavano le cose.

    Il mattino dopo mi sono trovato dall'inizio una percentuale di carica residua del 67% che poi è diminuita repentinamente verso il 55% per poi scendere ulteriormente al di sotto del 35%.
    Morale, credevo di avere il 70% di residuo, invece ero a meno del 50% e a fine giornata, pur avendo fatto meno scatti del giorno prima (10.750) sono arrivato a casa "quasi" in riserva, con solo il 7% di carica residua.

    Poco male, perché la batteria comunque va, va bene. Bisogna solo evitare di affidarsi all'indicazione di carica della macchina.

    Evidentemente, nel fare il reverse engineering del microchip della EN-EL18d originale, i tecnici cinesi non hanno "copiato" bene, oppure esiste una differenza di interpretazione dei dati che impedisce una corretta comunicazione tra fotocamera e batteria.
    Probabilmente lo risolveranno con un prossimo set di produzione, essendo impossibile cambiare il firmware di una batteria se non in fabbrica, processo impraticabile.

    Motivo per cui dò un giudizio su questo prodotto di :

    COMPATIBILE MA NON CONSIGLIATA COME PRIMA BATTERIA

    adeguata alle necessità di batteria di scorta, per uso di emergenza, in caso si scarichi la batteria principale che io consiglio destinare sempre ad una Nikon EN-EL18d originale.

    Fa premio il prezzo e nel mio caso, che nelle mie condizioni d'uso non necessito di una seconda batteria, rendono troppo costoso l'acquisto di una seconda EN-EL18d che sarebbe sempre destinata a "fare flanella" nella borsa.

    ZFC_4247.jpg

    User Feedback

    Recommended Comments

    • Nikonlander Veterano

    Io le due batterie che ho le alterno, in modo che, in condizioni normali di utilizzo quella carica è pronta mentre l'altra si sta caricando.

    Sono quasi sicuro che prima o poi capiterà la condizione estrema che mi costringerà a mettere la seconda durante un servizio, anche se effettivamente la batteria copre diverse ore di lavoro, indipendentemente dagli scatti, anche con il doppio schermo che si alterna.

    Sicuramente il consiglio di non usarla come batteria primaria è saggio, anche perché se la si mette sotto sforzo come fai tu, potrebbe avere dei problemi di affidabilità, ma per 50€ come salvataggio di cu_o mi sembra un ottimo compromesso.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Così a occhio e croce, una di queste batterie da 3500 mAh, è sufficiente per fare quasi 5 ore di video.
    Come dire 5 ore di lavoro ininterrotto, senza pause.

    Una batteria qualsiasi di riserva, specie per un professionista, è una sicurezza, anche se non la usi.
    Anche un powerbank, anche se abbiamo riscontrato che la carica effettiva dei powerbank è di gran lunga inferiore al dato promesso.

    Ma un fotografo comune non riesce a scaricare una di queste batterie in una giornata. (ovviamente ognuno ha il suo mileage).

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    19 minuti fa, Alex79 ha scritto:

    Ma hai provato a calibrare la batteria non originale?

    No ma posso provare, non ci avevo pensato.

    • Thanks 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    11 ore fa, Claudio-lm ha scritto:

    L’ho cercata DOT.FOTO su Amazon non si trova ( piú)

    ce ne sono poche e vanno esaurite subito.
    Guardando ad altri marchi, io penserei solo a quelle con capacità simili alla EN-EL18d (3300 mAh) e disponibili in Europa, non dalla Cina.
    C'erano, nei giorni scorsi, le DSTE ma sono finite subito anche quelle.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander
    2 ore fa, M&M ha scritto:

    ce ne sono poche e vanno esaurite subito.
    Guardando ad altri marchi, io penserei solo a quelle con capacità simili alla EN-EL18d (3300 mAh) e disponibili in Europa, non dalla Cina.
    C'erano, nei giorni scorsi, le DSTE ma sono finite subito anche quelle.

    Le avevo viste ma ho tentennato

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    19 ore fa, Alex79 ha scritto:

    Ma hai provato a calibrare la batteria non originale?

    Provato. Non si calibra.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    5 minuti fa, M&M ha scritto:

    Provato. Non si calibra.

    Prevedibile, il costo dell'originale comporta una circuiteria smart che nelle batterie cinesi difficilmente si trova, quantomeno non a quelle cifre.

    La contatteria aggiuntiva che serve alla calibrazione sarà fake, la batteria si caricherà semplicemente alimentando le celle, il sistema intelligente di carica rapida fino a 90% è prerogativa del caricatore.

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    Il 9/6/2022 at 20:46, Alex79 ha scritto:

    Ma hai provato a calibrare la batteria non originale?

     

    Il 10/6/2022 at 16:14, M&M ha scritto:

    Provato. Non si calibra.

     

    Il 10/6/2022 at 18:51, Alex79 ha scritto:

    Peccato. Grazie cmq della prova. Gentilissimo

    Riprovato su suggerimento di Max Aquila.

    Il processo è più lungo di me, per questo in un primo momento credevo non funzionasse.
    Invece .... in poco meno di 24 ore si è calibrata e ricaricata. Adesso però - apparentemente - non va oltre il 95% di carica massima, secondo quanto rilevato dalla Z9.
    Resto scettico sull'attendibilità di queste indicazioni che comunque verificherò nuovamente nell'uso ma confermo le mie valutazioni sulla destinazione di questa batteria (DI RISERVA).

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    39 minuti fa, M&M ha scritto:

     

     

    Riprovato su suggerimento di Max Aquila.

    Il processo è più lungo di me, per questo in un primo momento credevo non funzionasse.
    Invece .... in poco meno di 24 ore si è calibrata e ricaricata. Adesso però - apparentemente - non va oltre il 95% di carica massima, secondo quanto rilevato dalla Z9.
    Resto scettico sull'attendibilità di queste indicazioni che comunque verificherò nuovamente nell'uso ma confermo le mie valutazioni sulla destinazione di questa batteria (DI RISERVA).

    Infatti la calibrazione dovrebbe durare al massimo 6 ore, chissà che cosa ha combinato 

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 ora fa, Dario Fava ha scritto:

    Infatti la calibrazione dovrebbe durare al massimo 6 ore, chissà che cosa ha combinato 

    Non so dove lo abbia desunto, ma la mia EN-EL18d che mi ha chiesto di essere calibrata, ci ha impiegato 11 ore a completare il ciclo (parte durante la notte, per cui non so se non sia accaduto alcunché).

    Comunque l anello debole della catena è quel porta batteria chiamato MH33...

    E quando mi spiegheranno bene a cosa possa servire scaricare completamente un elemento al litio, che di bandiera scrive "privo di effetto memoria" sarò soddisfatto

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    2 minuti fa, Max Aquila ha scritto:

    Non so dove lo abbia desunto, ma la mia EN-EL18d che mi ha chiesto di essere calibrata, ci ha impiegato 11 ore a completare il ciclo (parte durante la notte, per cui non so se non sia accaduto alcunché).

    Comunque l anello debole della catena è quel porta batteria chiamato MH33...

    E quando mi spiegheranno bene a cosa possa servire scaricare completamente un elemento al litio, che di bandiera scrive "privo di effetto memoria" sarò soddisfatto

    Lo deduco dai numerini delle ore che spuntano dal tasto di calibrazione, ma magari vogliono dire altro

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    25 minuti fa, Dario Fava ha scritto:

    Lo deduco dai numerini delle ore che spuntano dal tasto di calibrazione, ma magari vogliono dire altro

    in teoria dovrebbero servire a dare un'idea al riguardo, ma solo in fase di ricarica (e con l'alimentatore in dotazione...): quella di scarica della batteria sembra del tutto svincolata, nonostante quelle indicazioni

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 ora fa, Dario Fava ha scritto:

    Lo deduco dai numerini delle ore che spuntano dal tasto di calibrazione, ma magari vogliono dire altro

    Dovrebbe ma tutto quello che dice l'MH-33 è relativo.

    Per la cronaca adesso la DOT.FOTO, via Z9 è carica al 100% (dedotto peraltro con lo ZERO Ampere del mio tester che invece con l'MH-33 andava avanti indefinitamente).

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Diciamo che l'unica certezza di carica completa la si ha con la carica diretta dal connettore USB-C della Z9: il led sopra le prese, che resta acceso durante la carica (comunque essa avvenga) si spegne a carica ultimata...

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Come batteria di riserva a questo punto credo che vada benone in base alla tua esperienza. Certo bisognerebbe poi vedere nel lungo periodo come tiene. Chissà.

    Ma a questo prezzo difficile secondo me pretendere di più 

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    10 ore fa, vexred ha scritto:

    Io ho preso la Patona (https://www.amazon.it/gp/product/B0B4PC3FTM/), fidandomi del marchio, usato con successo su varie Nikon (D850, D4, D5), e mi sto trovando molto bene...

    Dalle specifiche sembrerebbe la stessa o molto simile.
    Hai riscontrato fedeltà di indicazione di carica residua (se sei uno che scatta parecchio) ?

    Link to comment
    Share on other sites

    2 ore fa, M&M ha scritto:

    Dalle specifiche sembrerebbe la stessa o molto simile.
    Hai riscontrato fedeltà di indicazione di carica residua (se sei uno che scatta parecchio) ?

    Diciamo che sembra sufficientemente precisa, ma arrivati sotto al 20%, c'è un "crollo" abbastanza netto, nel senso che dopo 150-200 scatti (RAW+JPG a piena risoluzione), dal 20% sei al 10%. 
    Come scatti complessivi però la vedo assolutamente equiparabile all'originale, e in un mesetto d'uso non mi ha dato nessun problema. Ho provato per scrupolo a ricalibrare, e alla lunga di una notte tutto ok (da caricatore della Z9 esterno).

    Link to comment
    Share on other sites



    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...