Jump to content
  • M&M
    M&M

    Nuovo Nikkor Z 600mm f/4 TC VR S

    IL POTENTE NUOVO NIKKOR Z 600mm f/4 TC VR S È NITIDEZZA EPICA A DISTANZE ESTREME

    L'ultimo super teleobiettivo di Nikon è dotato di un moltiplicatore di focale 1,4x integrato per catturare i momenti decisivi con una sicurezza costante

    MELVILLE, NY (2 novembre 2022) Nikon Inc. ha annunciato il nuovo NIKKOR Z 600mm f/4 TC VR S, l'ultimo di una collezione senza rivali di super teleobiettivi ad alte prestazioni per professionisti. Il nuovo 600 mm f/4 TC VR S offre una combinazione senza precedenti di versatilità e prestazioni potenti, vantando la più recente tecnologia ottica e rivestimenti antiriflesso per la massima qualità dell'immagine, oltre al vantaggio aggiuntivo di un moltiplicatore di focale 1,4x integrato per più portata.

    Questo è un obiettivo professionale, che crea un nuovo apice di prestazioni per chi cattura azione, fauna selvatica e sport, il tutto reinventando il 600 mm per realizzare il potenziale dell'innesto Z più grande. Una lunghezza focale estrema abbinata a una rapida apertura f/4 riempie l'inquadratura con il soggetto, creando un isolamento drammatico con una splendida sfocatura dello sfondo. L'integrazione di un moltiplicatore di focale 1.4x integrato offre la possibilità di passare senza problemi da un estremo 600 mm a uno straordinario 840 mm (modalità FX), mantenendo prestazioni ottiche superiori in tutto il fotogramma.

    "La gamma, le capacità e il valore offerti da Nikon con i teleobiettivi NIKKOR Z continuano a superare le aspettative", ha affermato Jay Vannatter, Vicepresidente esecutivo di Nikon Inc. "Questo nuovo superteleobiettivo S-line è solo un'ulteriore eccitante aggiunta al linea di lenti in rapida crescita, che continueremo ad espandere".

    Superbamente bilanciato e meticolosamente costruito per la massima durata e un funzionamento preciso in quasi tutti gli ambienti, il nuovo 600 mm f/4 TC VR S serve come un sfacciato promemoria della superiorità ottica e dell'audace spirito innovativo di Nikon. Come obiettivo della linea S, realizza eccezionali capacità di rendering con una risoluzione straordinaria e un bellissimo bokeh, con un corpo dell'obiettivo più leggero di oltre il 14% rispetto alla sua controparte con innesto F. Inoltre, l'obiettivo utilizza l'esclusivo sistema di trasmissione SSVCM di Nikon, bloccando la messa a fuoco nitida anche dei soggetti in movimento più veloce in modo rapido, preciso e silenzioso, aiutando a inchiodare lo scatto decisivo, più e più volte.

    Creato e testato per i professionisti dell'imaging e del video più esigenti, il nuovo NIKKOR Z 600mm f/4 TC VR S offre agli utenti quanto segue:

    • Teleconverter 1.4x integrato: come due obiettivi in uno, il 600 mm f/4 TC VR S può cambiare istantaneamente tra 600 mm f/4 e 840 mm f/5.6. Ciò consente all'utente di mantenere perfettamente il soggetto nell'inquadratura, che si tratti di animali in movimento irregolare o di auto in arrivo durante le riprese di sport motoristici. In modalità DX, questa gamma viene aumentata a un impressionante 900 mm f/4 e 1260 mm f/5.6 equivalenti, rispettivamente. L'interruttore del moltiplicatore di focale è posizionato in modo ottimale in modo che gli utenti possano azionarlo con un dito della mano destra, tenendo l'impugnatura della fotocamera e mantenendo la posizione di ripresa.
    • Dimensioni sorprendentemente più piccole e peso più leggero: con un peso di soli 7,2 libbre (3260 g), il 600 mm f/4 TC VR S è ben 1,2 libbre (550 g) più leggero dell'innesto F AF-S NIKKOR 600 mm f/4E FL ED VR; consentendo ore di ripresa più lunghe con meno fatica. La dimensione dell'obiettivo è ottimizzata per adattarsi al bagaglio a mano, con una lunghezza di soli 17,2 pollici (437 mm).
    • Apertura massima rapida f/4: quando si riprendono soggetti in rapido movimento o in condizioni di scarsa illuminazione, come le gare di motociclismo o il nuoto, l'apertura massima luminosa dell'obiettivo lascia entrare più luce, in modo che gli utenti possano sfruttare velocità dell'otturatore più elevate per immagini più nitide con sfocatura minima. Un'apertura massima più ampia con nove lame arrotondate consente anche un bokeh bello e naturale, con la profondità di campo decisamente ridotta di una lunghezza focale di 600 mm.
    • QI eccezionale con un'ottica impareggiabile: l'innovativa formula ottica incorpora tre ¹ED, un super ED, due lenti alla fluorite e due SR. Varie aberrazioni, inclusa l'aberrazione cromatica, vengono compensate efficacemente, offrendo una resa straordinariamente nitida. Di conseguenza, si ottiene una risoluzione incredibilmente alta in tutta l'immagine, anche alla massima apertura. Inoltre, le prestazioni dei primi piani sono state notevolmente migliorate, riducendo al minimo l'effetto bleeding del colore dall'infinito alle distanze ravvicinate, nonostante sia un super teleobiettivo. Poiché il controllo della qualità delle prestazioni ottiche è gestito in modo completo includendo il moltiplicatore di focale integrato, è garantita una qualità dell'immagine straordinariamente elevata anche alla lunghezza focale di 840 mm. La formula ottica prende in considerazione anche la produzione video e multimediale, con una respirazione focale significativamente ridotta e un funzionamento quasi silenzioso.
    • Meso Amorphous Coat di Nikon: questo rivestimento offre le prestazioni antiriflesso più elevate nella storia di NIKKOR. Insieme al Nano Crystal Coat, il 600 mm f/4 TC VR S ottiene una significativa riduzione degli effetti fantasma e bagliori causati dalla luce incidente da varie direzioni, offrendo immagini nitide anche in condizioni di illuminazione difficili, comprese le luci degli stadi, la luce solare diretta e i fari in avvicinamento.
    • Controllo AF veloce e altamente accurato : l'avanzato sistema di azionamento AF di Nikon, The Silky Swift VCM (SSVCM) ² raggiunge simultaneamente una maggiore velocità, una migliore precisione e un funzionamento più silenzioso che mai, superando i precedenti sistemi di azionamento. Spostare rapidamente e silenziosamente l'ottica più ampia di un super teleobiettivo veloce è un'impresa impressionante di per sé, ma i vantaggi dell'SSVCM sono migliorati dal meccanismo di guida che sopprime efficacemente le vibrazioni all'interno dell'unità AF e dall'encoder ottico ABS che contribuisce alla precisione complessiva dell'AF.
    • Compatibile con TC per teleobiettivi estremi: la lunghezza focale può essere estesa a 1.200 mm con Z TELECONVERTER TC-2.0×, o 1.680 mm quando il moltiplicatore di focale integrato viene utilizzato insieme a Z TELECONVERTER TC-2.0× ³ . Utilizzando il moltiplicatore di focale integrato e il ritaglio 2,3x per la registrazione video con la Nikon Z 9, è possibile scattare con una lunghezza focale equivalente a 1.932 mm.
    • Operabilità superiore: questo è un obiettivo solido, robusto e confortevole. Il centro di gravità è spostato verso il fotografo per un comodo equilibrio per lo scatto a mano libera o la panoramica. Non perdere mai di vista un soggetto perché l'obiettivo può essere azionato esclusivamente al tatto, grazie a dettagli tattili ben posizionati come zigrinatura e piccoli rientri. Il design ergonomico offre un facile accesso a controlli come i pulsanti L-Fn, il pulsante di impostazione della memoria, l'anello Fn, l'anello di controllo e l'anello di messa a fuoco senza guardare. Inoltre, una funzione Memory Recall 4 richiama rapidamente le posizioni di messa a fuoco preassegnate che sono state salvate in anticipo.
    • Riduzione vibrazioni ad alte prestazioni (VR ): la potente funzione VR ottico dell'obiettivo fornisce un effetto di compensazione equivalente a scattare con una velocità dell'otturatore fino a 5,0 stop 5 più veloce o 5,5 stop quando si utilizza la funzione di sincronizzazione della Nikon Z 9. Gli utenti possono scegli anche la funzione SPORT, che abilita un'immagine del mirino stabile durante gli scatti panoramici e l'inseguimento di soggetti in movimento.
    • Costruito per resistere ai rigori dell'uso professionale: quando il tempo sul campo peggiora, i professionisti possono ancora avere fiducia nelle condizioni più difficili. Il barilotto dell'obiettivo è realizzato in resistente lega di magnesio e prestazioni superiori di resistenza alla polvere e al gocciolamento 6 sono garantite dalla tenuta adottata in varie aree, comprese le parti mobili del barilotto dell'obiettivo e dell'innesto. Inoltre, sulla superficie dell'elemento più frontale viene applicato un rivestimento di fluoro, che respinge efficacemente la polvere, lo sporco e l'umidità per una facile pulizia.

    Prezzo e disponibilità

    Il nuovo NIKKOR Z 600mm f/4 TC VR S sarà disponibile a fine novembre 2022 a un prezzo al dettaglio suggerito di $ 15.499,95*. Per ulteriori informazioni sugli ultimi prodotti Nikon, inclusi altri obiettivi NIKKOR Z e l'intera collezione di fotocamere della serie Z, visitare nikonusa.com .

    Appunti

    ¹ 2 Tre elementi in vetro ED e due obiettivi SR vengono utilizzati quando il moltiplicatore di focale incorporato è abilitato, mentre due elementi in vetro ED e un obiettivo SR vengono utilizzati quando il moltiplicatore di focale incorporato è disabilitato.

    ² Un attuatore AF drive che combina un Voice Coil Motor (VCM) e un meccanismo di guida sviluppato da Nikon. Il VCM è un motore in cui una bobina si alterna nel forte campo magnetico creato da un potente magnete.

    ³ A seconda del soggetto, della luminosità della scena e della posizione di messa a fuoco, l'AF potrebbe non funzionare come previsto, indipendentemente dalla fotocamera utilizzata, con conseguente messa a fuoco imprecisa, messa a fuoco lenta o lampeggiamento dell'indicatore di messa a fuoco.

    4 Le fotocamere compatibili con questa funzione sono solo Z 9, Z 7II, Z 6II e Z 30. Quando si utilizza la funzione, è richiesto l'aggiornamento del firmware della fotocamera all'ultima versione.

    5 Basato sullo standard CIPA; in modalità NORMALE; questo valore si ottiene quando collegato a una fotocamera mirrorless dotata di sensore di immagine da 35 mm.

    6 La completa resistenza alla polvere e al gocciolamento non è garantita in tutte le situazioni o in tutte le condizioni.

    *SRP (Suggested Retail Price) indicato solo come suggerimento. I prezzi effettivi sono stabiliti dai rivenditori e sono soggetti a modifiche in qualsiasi momento

    Nikon-NIKKOR-Z-600mm-f4-TC-VR-S-lens.jpg

    Nikon-Nikkor-Z-600mm-f4-TC-VR-S-lens-1.jpg

    Nikon-Nikkor-Z-600mm-f4-TC-VR-S-lens-4.jpg

    Nikon-Nikkor-Z-600mm-f4-TC-VR-S-lens-3.jpg

    Nikon-Nikkor-Z-600mm-f4-TC-VR-S-lens-2.jpg

    User Feedback

    Recommended Comments



    • Administrator

    Ieri sono stato ottimista con il prezzo.

    Questo è il preorder di Nikonstore Germania, con IVA 19%. Disponibilità da fine novembre 2022

    1854706684_Immagine2022-11-02064206.thumb.jpg.5c48b76174c7190aa9a5209b11a3de50.jpg

    con IVA al 22% potremmo andare pericolosamente verso i 18.000 euro (da confermare a cura Nital, penso in giornata)

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Gran bel vetro, sicuramente una goduria per i ricchi fortunati che potranno usarlo.
    Nikon insiste, giustamente, sulla strada dei TC integrati nei fissi rendendo questi vetri versatili quasi come degli zoom (per chi ha idee chiare su come usarli e quando).
     

    Adesso servirebbe il 200-600!!!!

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    2 ore fa, Sakurambo ha scritto:

    Adesso servirebbe il 200-600!!!!

    Ma di quello dovrebbero produrne ben più del 100 che saranno i 600mm disponibili per tutto il mondo ;)

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Un sogno !!!! Che come pensionato non posso permettermi ,facendo un mutuo !! Ma visto che i tassi si sono alzati anche quello è impensabile:dentone:

    Attenderò con pazienza che il 200-600 sia più abbordabile di questo capolavoro !!:lingua:

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Costa caro, ma occorre pensare che l'aumento rispetto al modello precedente (600/4E FL) è di meno del 20%. E cioè di 3150€. Di questi, 600€ servono per il TC interno (vs TC esterno). Per cui parliamo di +2.500€.
    Se guardiamo il 400/2.8TC, il rincaro rispetto al modello precedente è di 900€ (compreso il TC, cioè sostanzialmente lo stesso prezzo). Questo non li rende economici, ma direi che sono rincarati più o meno come le altre lenti.

    Quindi, se si ha la possibilità economica di acquistare oggetti come questi che costano come un'automobile, il punto chiave è se si ha bisogno o desiderio di usarli. Non vorrei sembrare cinico o elitario ma il prezzo deve essere considerato una caratteristica non determinante, esattamente come lo è se si decide di comprare una Z9 rispetto ad una Z6. 

    Io ci sto ragionando, a partire da cosa mi consentono di fare meglio rispetto al mio attuale 500/4E. E la gran parte del mio ragionamento è al momento collegata al passaggio da un 500 a un 400 o a un 600. 
    Piacerebbe portare la discussione su aspetti fotografici e non di estratto conto :).

    • Like 1
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Sicuramente la destinazione d'uso dovrebbe essere la prima motivazione di scelta (premesso che se non hai il denaro necessario puoi valutare il noleggio).
    Ad esempio, un amico ha preso il 400 4.5 per i concerti (lavoro non hobby), ne è entusiasta sia per la resa che per la maneggevolezza in coppia con la Z9.
    A quel punto qualsiasi spesa ha senso.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    39 minuti fa, Massimo Vignoli ha scritto:

    Piacerebbe portare la discussione su aspetti fotografici e non di estratto conto :).

    Sono d'accordo.

    Visto che i pesi si sono ridotti 

    3090 grammi 500mm FL (387mm)
    2950 grammi 400/2.8 Z (380mm)
    3260 grammi 600/4 Z (437mm)

    questa caratteristica mi pare che oramai sia ininfluente.

    C'è la lunghezza, è ovvio ma non parliamo di differenze eclatanti.

    Premesso che a me questa qualità non serve più ma che in passato li ho avuti tutti, privilegiando il 400/2.8 per la sua capacità di sfuocare nei campi sportivi credo che la scelta oggi si debba basare più che altro sulla media della focale più utilizzata e se lo stop in più o in meno possa fare premio.

    Il 400/2.8 TC offrirà sempre quello stop in più, cosa che il 600/4 TC non può offrire. Il 600/4 permetterà di andare fino a 840mm ma ad f/5.6 che per voi animali notturni sembra come l'aglio per i vampiri.
    Mentre, se servono sempre quei 500mm centrati, purtroppo per il momento la scelta non c'è. Anche se il 400/2.8 può diventare, se serve, un 560 f/4.

    Io baserei la scelta sulle potenzialità dell'obiettivo non moltiplicato. E credo che fuori dallo stadio, 400mm oggi sia sempre (più) corto. Anche in autodromo, dove basta per fare panning e non altro.

    Quindi potendo andrei su questo 600mm visto che calcio/football io non ne faccio.

    Non è un caso se attendo con curiosità la possibilità che Nikon offra anche un 600mm compatto, stile 400/4.5 o 500/5.6. Non solamente per il costo più contenuto ma proprio per l'eccezionale rapporto tra potenza e maneggevolezza.

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    14 minuti fa, Sakurambo ha scritto:

    Sicuramente la destinazione d'uso dovrebbe essere la prima motivazione di scelta (premesso che se non hai il denaro necessario puoi valutare il noleggio).

    Se stai in America !

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Aggiungo, ma l'ho già scritto, che oggi, con una Z9, non c'è grande differenza tra usare un 500mm f/4 e un 400/4.5.
    Salvo che questo 400mm lo puoi portare ovunque, come se fosse un 70-200/2.8 ed usare a mano libera senza sforzo. Anche su un secondo corpo ...
    400/2.8 e 600/4 insieme invece, solo se hai un paio di sherpa molto docili.

    :)

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Sono in linea di principio daccordo con ciò che giustamente dite ovvero che il prodotto va valutato per le sue carratteristiche/prestazioni, qui siamo davvero difronte a
    qualcosa di superlativo se penso al peso del 600/4 G VR che ho avuto davvero ti serviva uno sherpa, con questi ultimi molto meno ed i pesi sono veramente simili come riportato sopra.

    Chiaro che devo fare 1000metri di dislivello impegnativo (parlo del mio campo d'uso) il 400/4.5 è una piuma e posso anche permettermi di averlo su una bretella dedicata senza influire sul fisico mentre un obiettivo di 4kg circa (con corpo attaccato) non me lo permette o mi fa faticare perlomeno il doppio ma penso ne possa valere la pena se come giustamente detto uno ha "il desiderio di scattare con.."

    Parlando del costo pensavo potesse essere più contenuto ma comunque mai dire mai pensando magari a una razionalizzazione del proprio parco ottiche e chissà la disponibilità reale fuori dal circuito NPS come sarà visto il periodo con disponibilità a contagocce.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    9 ore fa, Massimo Vignoli ha scritto:

    Costa caro, ma occorre pensare che l'aumento rispetto al modello precedente (600/4E FL) è di meno del 20%. E cioè di 3150€. Di questi, 600€ servono per il TC interno (vs TC esterno). Per cui parliamo di +2.500€.
    Se guardiamo il 400/2.8TC, il rincaro rispetto al modello precedente è di 900€ (compreso il TC, cioè sostanzialmente lo stesso prezzo). Questo non li rende economici, ma direi che sono rincarati più o meno come le altre lenti.

    Quindi, se si ha la possibilità economica di acquistare oggetti come questi che costano come un'automobile, il punto chiave è se si ha bisogno o desiderio di usarli. Non vorrei sembrare cinico o elitario

    ma il prezzo deve essere considerato una caratteristica non determinante, (NdR:36_1_55:)

    esattamente come lo è se si decide di comprare una Z9 rispetto ad una Z6. 

    Io ci sto ragionando, a partire da cosa mi consentono di fare meglio rispetto al mio attuale 500/4E. E la gran parte del mio ragionamento è al momento collegata al passaggio da un 500 a un 400 o a un 600. 
    Piacerebbe portare la discussione su aspetti fotografici e non di estratto conto :).

    con il 100-400 sotto e questo 600/4 +TC sopra io ti vedrei molto ben servito...:lingua:

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    2 ore fa, Francesco_p ha scritto:

    Chiaro che devo fare 1000metri di dislivello impegnativo (parlo del mio campo d'uso) il 400/4.5 è una piuma e posso anche permettermi di averlo su una bretella dedicata senza influire sul fisico mentre un obiettivo di 4kg circa (con corpo attaccato) non me lo permette o mi fa faticare perlomeno il doppio ma penso ne possa valere la pena se come giustamente detto uno ha "il desiderio di scattare con.."

    È il motivo per cui io in montagna preferisco sopra tutto il 100-400. Considerato anche lo scenario che di solito consente di avere inquadrature molto ampie che funzionano molto bene. Per portarmi il supertele dovrei avere un obbiettivo fotografico molto ben definito (detto che tra questo 600 ed il 100-400 ballano solo 1.5KG).

    Link to comment
    Share on other sites




    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...