Jump to content

Lasciate un commento

Commenti e feedback sono fondamentali per indirizzare la redazione nella stesura degli articoli.
Lasciare un commento significa lasciare un segno del vostro passaggio, è un gesto nei confronti dell'autore, un segnale utile per gli articoli successivi.
Noi decidiamo le linee editoriali di Nikonland anche in base ai vostri commenti e feedback.
Non fate mancare il vostro apporto !

M&M M&M
  • Max Aquila
    Max Aquila

    Nikon Z6 II e i tempi lunghi

     

    Una delle caratteristiche innovanti della Nikon Z6ii per gli astrofotografi, i Panoramix, i Wildphotographers e non soltanto per essi, è certamente tanto innovativa in casa Nikon, quanto taciuta.

    Si tratta dell'ampliamento dei tempi di esposizione disponibili in Manual, ben oltre i 30 secondi canonici standard cui siamo abituati da sempre in digitale (sulle reflex a pellicola, non tutte arrivavano a tanto) ad arrivare fino a ben 900 secondi, in 10 stop, da 60 secondi e poi 90, 120, 180, 240, 300, 480, 600, 720, 900" ossia fino a ben 15 minuti di esposizione controllata direttamente dall'otturatore.

    Non tutti bazzicano dalle parti dell'estremo opposto ai tempi veloci dell'otturatore e devo dire che in questi due anni di Nikon Z ho latitato anch'io.

    Ingiustamente, perchè le schermate estreme annoverano i due ausili consueti, 

    posa B (bulb)  907630934_003-_Z6L093670mm1-80secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.JPG.739ac93201a5ee344d7aa6c6ae35911b.JPG
    nella quale, disponendo di uno scatto remoto, a filo o radio controllato, si tiene fisicamente aperto l'otturatore, premendo sul pulsante del telecomando, fin quando si intenda ultimata l'esposizione, sulla base dei calcoli scientifici o empirici dei fotografi dai lunghi tempi .

    posa T (time) 510996424_001-_Z6L093470mm1-80secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.JPG.74ff55d464ede802f4f98951846bd150.JPG
    con la quale si può scattare lunghe esposizioni, anche non disponendo di un remote control, aprendo l'otturatore con un impulso (per esempio impostando l'autoscatto) e chiudendolo a mano con una pressione su pulsante di scatto o di accensione.... rischiando certamente il mosso.

    Infine, sincro flash a 1/200" fisso 1089104405_002-_Z6L093570mm1-80secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.JPG.44e1132cfd77483c25cf7e785468365b.JPG

    che non c'entra nulla con le pose lunghe...

    Attivando dal menu': personalizzazioni/d6/abilita tempi estesi, invece, si ottengono in modo M questi dieci step di esposizione in più

    759320662_006-_Z6L093970mm1-80secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.JPG.8f38217a632f2ddf54791122a03d4856.JPG

    1608578419_005-_Z6L093870mm1-80secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.JPG.688c6a7d90d0fcca0d7df9f0c4aa0535.JPG

    1976758906_004-_Z6L093770mm1-80secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.JPG.3b1a562ca5c75da26ffceda773358123.JPG

    purtroppo, come si vede, non assistiti dalla scala di visualizzazione grafica dell'esposizione, che si ferma ai soliti 30 secondi:1010223646_007-_Z6L094270mm1-80secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.JPG.6386c831b638cb14f19b04401b3e1f3f.JPG

    001   -_Z6H0727  24 mm  180,0 sec a f - 5,6  Max Aquila photo (C)_.JPG

    001   -_Z6H0730  14 mm  180,0 sec a f - 8,0  Max Aquila photo (C)_.JPG

    in questo modo ne ho approfittato per scattare utilizzando parametri di esposizione inconsueti, come ISO bassi e diaframmi medio chiusi.

    Che non è il motivo principale della innovazione, la quale consente ben altre facilities agli appassionati delle lunghe esposizioni.

    Affrancandoli dai temporizzatori degli scatti remoti: e permettendo l'uso di dispositivi semplificati e poco costosi.

     

    Ma, sorpresa nella sorpresa, la volete sapere la novità... ????

    (non mi pare di averne fin qui sentito parlare...da youtubber e ambassador del Marchio, nonostante l'inflazione di video)

    Ve lo dico in questi due MP4 terribili, girati sul posto e senza alcun riguardo, col mio cellulare, quando me ne sono accorto...

     

     

     

    • Like 8
    • Thanks 2
    • Haha 3


    User Feedback

    Recommended Comments



    Bellissimo Max!
    E si, mai visto da nessuna parte! come ci siamo detti molte volte, qui siamo tra i pochi - per non essere superbi e dire gli unici - che le cose le usano sul serio.

    • Like 1
    • Haha 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    13 minuti fa, Massimo Vignoli ha scritto:

    Bellissimo Max!
    E si, mai visto da nessuna parte! come ci siamo detti molte volte, qui siamo tra i pochi - per non essere superbi e dire gli unici - che le cose le usano sul serio.

    Ho ricevuto i complimenti di Nital, che mi ha scritto di non essersene ancora accorti, tanto da non averne parlato in web, nei recenti interventi...

    • Thanks 2

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Che poi è una cosa abbastanza evidente se uno guarda la macchina mentre lavora.
    Basta usarla.

    • Haha 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    4 ore fa, Sakurambo ha scritto:

    Che poi è una cosa abbastanza evidente se uno guarda la macchina mentre lavora.
    Basta usarla.

    Ma siccome non lo trovi scritto nei depliant e non ti danno più il manuale completo, se non in inglese e nelle altre lingue importanti, i nostri youtubber... come fanno a scoprirlo?

    E nemmeno quelli che capiscono l'inglese, come i vari Ricci, Manny, Minny... quelli che...il manuale questo sconosciuto...

     

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    l'avevo vista fra le caratteristiche, messa sul fondo della pagina anche per la Z7 che per qualcuno potrebbe essere quella votata al paesaggio. Vedere questa caratteristica in cima forse avrebbe fatto accendere qualche lampadina a possibili acquirenti. Detto questo di lunghe esposizioni ne faccio molte, potrebbe essere utile ma si è fatto a meno sin ora (tranne i canonisti che hanno la funzione anche su reflex) e si continuerà (in nikon reflex) a farne a meno:D

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    2 minuti fa, Nicola Di Maio ha scritto:

    l'avevo vista fra le caratteristiche, messa sul fondo della pagina anche per la Z7 che per qualcuno potrebbe essere quella votata al paesaggio. Vedere questa caratteristica in cima forse avrebbe fatto accendere qualche lampadina a possibili acquirenti. Detto questo di lunghe esposizioni ne faccio molte, potrebbe essere utile ma si è fatto a meno sin ora (tranne i canonisti che hanno la funzione anche su reflex) e si continuerà (in nikon reflex) a farne a meno:D

    cosa avevi letto, dei 900 secondi oppure anche del conto alla rovescia sul display superiore?

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    nella brochure Nikon IT è solo elencata fra le caratteristiche (l'unica cose che sono andato a vedere) quindi senza la foto di dove sarebbe stato disposto il controllo. Non specificando inoltre i vari step ma solo il tempo massimo di 900 secondi. Ma non è che ci stavano molte alternative per il posizionamento, tenere lo schermo posteriore acceso (non è amoled) avrebbe ridotto l'autonomia e illuminato "la scena"
     

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Più che altro mi suona strano che gli incrementi siano prestabiliti e non liberi di secondo in secondo. Cioè, se l'esposizione corretta che cerco è di 370 sec (così per dire), come farei ad utilizzare questa modalità al posto della posa B? Se la scelta fosse stata libera da 0 secondi a 900 secondi, con incrementi di 1 secondo a discrezione del fotografo, allora addio comando remoto.

    Se ho capito bene è una funzione utile se NON si ha a disposizione un comando remoto per la posa B, quindi ben venga, potrebbe capitare di non esserne provvisto ed aver bisogno di una lunga esposizone, ma francamente visto l'ingombro dei comandi remoti è un'eventualità piuttosto..."remota" :P

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    1 minuto fa, Viandante ha scritto:

    Più che altro mi suona strano che gli incrementi siano prestabiliti e non liberi di secondo in secondo. Cioè, se l'esposizione corretta che cerco è di 370 sec (così per dire), come farei ad utilizzare questa modalità al posto della posa B? Se la scelta fosse stata libera da 0 secondi a 900 secondi, con incrementi di 1 secondo a discrezione del fotografo, allora addio comando remoto.

    Se ho capito bene è una funzione utile se NON si ha a disposizione un comando remoto per la posa B, quindi ben venga, potrebbe capitare di non esserne provvisto ed aver bisogno di una lunga esposizone, ma francamente visto l'ingombro dei comandi remoti è un'eventualità piuttosto..."remota" :P

    infatti!

    Diciamo che io la soluzione la tengo già in casa poiché uso in cascata il 10 stop con un ND variabile 1.5 - 5 stop, quindi si potrebbe ovviare a quei secondi, qualche volta

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Però io che non ho ne il comando remoto ne i filtri ND posso inseguire comunque il risultato facendomi il conto dei secondi.
    Quando le opzioni aumentano è solo positivo, basta non aggiungere complicazioni inutili.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    1 minuto fa, Sakurambo ha scritto:

    Però io che non ho ne il comando remoto ne i filtri ND posso inseguire comunque il risultato facendomi il conto dei secondi.
    Quando le opzioni aumentano è solo positivo, basta non aggiungere complicazioni inutili.

    si indubbiamente! 

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Non ho detto che è una roba inutile, ho solo detto che così com'è strutturata serve solo in caso di emergenza (ho dimenticato o lasciato consapevolmente il comando remoto a casa) o solo se i tempi preimpostati coincidono con quelli che desidera il fotografo per quella fotografia.
    Per quanto ne so potrebbero esserci limiti strutturali che impediscono di poter incrementare di secondo in secondo on camera, se così non fosse la vedo come un'occasione mancata.

    É un'opzione in più che male non fa ma non è risolutiva ed avrebbe potuto esserlo, a mio parere.

    Chi fa uso di tempi così lunghi come quelli permessi da questa opzione, credo che sia dotato di comando remoto da molto tempo, chi non utilizza quei tempi normalmente immagino che non trovi così entusiasmante la possibilità di scattare una foto con 900 secondi di esposizione senza comando remoto. Ripeto, meglio averla che non averla come opzione, non ci piove, sarebbe però potuta essere un'opzione che avrebbe potuto far dimenticare per sempre il comando remoto.

     

    Edited by Viandante

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Magari con il prossimo aggiornamento aggiungono altri tempi intermedi alla lista o tolgono il vincolo.
    Non credo ci siano motivi tecnologici, sarà stata semplicemente una scelta di progetto.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    2 minuti fa, Sakurambo ha scritto:

    Magari con il prossimo aggiornamento aggiungono altri tempi intermedi alla lista o tolgono il vincolo.
    Non credo ci siano motivi tecnologici, sarà stata semplicemente una scelta di progetto.

    Esattamente quello che credo, per questo sono un po' amareggiato, perchè credo sia stata solo una scelta progettuale. Speriamo possano e vogliano togliere i vincoli di incremento, allora sarebbe fantastica come opzione.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    20 minuti fa, Viandante ha scritto:

    Più che altro mi suona strano che gli incrementi siano prestabiliti e non liberi di secondo in secondo. Cioè, se l'esposizione corretta che cerco è di 370 sec (così per dire), come farei ad utilizzare questa modalità al posto della posa B? Se la scelta fosse stata libera da 0 secondi a 900 secondi, con incrementi di 1 secondo a discrezione del fotografo, allora addio comando remoto.

    Se ho capito bene è una funzione utile se NON si ha a disposizione un comando remoto per la posa B, quindi ben venga, potrebbe capitare di non esserne provvisto ed aver bisogno di una lunga esposizone, ma francamente visto l'ingombro dei comandi remoti è un'eventualità piuttosto..."remota" :P

    Ragà...e girare i diaframmi o gli iso per portare il tempo prefissato alle vostre immutabili ricette?

    E sorridete, va!

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Inoltre la progressione degli step è a mio vedere una precisa scelta: 

    60,90,120,180

    240,300,480,600

    720,900

    In mezzo, scorre il fiume

    Ossia il vostro selettore iso,f, oppure auto iso

    Allucinante quello che arrivate a sostenere.

     

    E ancora...

    invece del reverse counter del tempo di esposizione, che canon ne dite?

    Anche questo sconvolge abitudini di una vita?

    E se li buttaste adesso i vostri telecomandi resi inutili da queste due innovazioni Nikon?

    • Like 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Secondo me non è così sbagliata, andare di un secondo alla volta per arrivare a 900 mi viene l'artrite al dito! In fondo andare avanti a step non lo trovo sbagliato ne scomodo, tanto non penso che nessuno andrebbe fuori dai 1/3 di stop massimo di sensibilità di incremento, eventualmente. Diciamo che sono un pò strani come tempi perché passa da aumenti di mezzo stop fino ai 240, poi salta ad un 300 che non si capisce da dove arriva (potrebbe essere un 360?) e poi torna sul 480 che è lo stop successivo al 240 e poi sbarella di nuovo in step da 120 secondi che equivalgono a incrementi di 1/4 di stop... boh! Però comunque non vedo nulla di trascendentale, si parla di mezzo stop in più o meno facilmente assorbibile con il resto dei settaggi o in post! A me sembra solo valore aggiunto :fotografo:

    • Like 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Ripensandoci, probabilmente il 300-600-900 sono stati valori voluti e precisi, anche se fuori dalla progressione canonica. Cambia poco, rimane un plus rispetto a prima, a mio parere.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Nelle lunghe esposizioni una volta impostati i parametri della triade, aggiunti i filtri e calcolato il tempo, muovere la triade significa ricominciare e ciò davanti una scena potrebbe annullare il fatto di essere li in quel momento, semplicemente si deve cambiare modo di arrivare al risultato partendo dal tempo messo a disposizione 

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    22 minuti fa, Max Aquila ha scritto:

    E se li buttaste adesso i vostri telecomandi resi inutili da queste due innovazioni Nikon?

    E se invece volessi scegliere liberamente tempi/diaframmi/iso da usare per le mie foto?

    Lo faccio con un comando remoto per cui NON posso buttarlo via perchè quest'innovazione NON è adeguata per fare ciò, è utile in certi casi/per certi fotografi, ma non è sufficiente per far buttar via i telecomandi a tutti.

    Poi ok, se devo per forza alzare gli iso (perchè nelle lunghe esposizioni sono sempre al minimo), o devo variare i diaframmi e così ho ovviato alla mancanza di incremento di secondo in secondo, ne prendo atto...pensavo che lasciare libero il tutto per dare la massima flessibilità fosse la soluzione perfetta per far felici tutti, ma proprio tutti, anche quelli che fanno gli schizzinosi come me in questo caso.

    Se devo per forza elogiare una cosa che trovo concettualmente corretta ma realizzativamente imperfetta, no grazie.

    Per le mie esigenze/gusti è subottimale e continuerei ad aver bisogno di un comando remoto usando quella funzione come emergenza, per lo scatto imprevisto, ringraziando Nikon per averla implementata, ma sono piuttosto sicuro di aver già detto che sono d'accordo che è meglio avere una funzione così strutturata piuttosto che non averla.

    Poi se sono l'unico a pensarla così ne prendo atto e continuo a dormire tranquillo, tanto figuriamoci che non fotografo da un anno e quando tornerò a farlo probabilmente comprerò una Z6 liscia per cui non avrò neppure questa funzione da criticare.

    • Like 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Vi dico solo di provare ad usare una cosa prima di trinciare giudizi assoluti.

    E che se scrivete che "bisogna per forza elogiare qualcosa..." mi offendete direttamente.

    D'altro canto vale il reciproco: se ad uno non interessa una funzione non può neppure considerare di discuterne, come se ne avesse contezza.

    Io non leggo depliant, ma ero sicuro che queste cose non le avesse ancora notate nessuno.

    E la scalatura dei tempi ulteriori segue forse anche la compensazione della reciprocità, non influente come su pellicola ma ancora determinante sul risultato nelle lunghe pose .

    Chi voglia a dieci minuti di esposizione anche i terzi di stop, usi nel frattempo gli iso: se la sua religione glielo consenta...

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Max ciao , hai voglia di provare se funziona con "esposizione multipla" es.. 5...  x 60" (e se per caso da il n* foto scattate) (anche in time lapse?)   in questo modo, sostituisce completamente un intervallometro  da ASTROFOTO  sia per realizzare Light , Dark e Flat in maniera semplice e banale.

    io ho usato "esposizioni multiple"  fino a 30" e penso che non ci possano essere problemi .... il n* di foto scattate si leggono comodamente  nello schermino OLED, come n* crescente ... 

    Quella fotografa  segnalata da MM di cui ho visto il video di presentazione ..citava nuove possibilità per astrofoto .. ( non ricordo il nome).

    E' importante controllare solo  l'inseguitore. guida eccc...    con meno fili (spesso gli astrofotografi li trovano legati al mattino !! ).

    Il countdown è importante proprio per avere, come negli intervallometri, il controllo degli scatti.

    Grazie 

    (ricordo che la Z6 per dimensione pix e FF e altre caratteristiche è apprezzata in astrofoto , e ormai ci sono anelli di raccordo per i vari setup )

    Edited by Claudio-lm

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites


×
×
  • Create New...