Jump to content
  • Nikonland Admin
    Nikonland Admin

    Nikon Styled : what's next ?

    NikonSPLyndonSnapper.thumb.jpg.9f1b1e34ff00b654ef012b8b2bed355c.jpg

    una splendida ottica Nippon Kogaku Tokyo (Nikon) per telemetro Nikon.

    [ci perdonino i nikonisti italiani per questo titolo inglese, purtroppo rende il concetto molto più di una lunga frase italiana che avrebbe meno effetto del tipo : "Fotocamere Nikon all'antica, quale potrebbe essere il loro sviluppo ?"]

    Fenomeno Fujifilm X100 che, giunta alla sesta edizione pare un successo planetario se stiamo a sentire le fonti di parte.
    Si dice che gli ordini abbiano superato di 35 volte quelli delle Sony di taglia paragonabile.
    Possibile, possibilissimo, nonostante un prezzo non proprio abbordabilissimo.

    Ma comunque, considerato l'obiettivo integrato, inferiore a quello della pur celebrata (e di successo) Nikon Zf.

    Ci interessa poco se non in termini di fenomeno. Esistono giustificazioni valide per entrambi i modelli (estendibili in parte anche alle Zfc).
    Voglia di stile in un mare di fotocamere anonime e tutte uguali.
    Impostazione vecchia scuola.
    Slow Photography.
    Etc .etc.

    Che sono le stesse ricette usate da Nikon nel suo primo tentativo con la reflex Df oltre 10 anni fa.

    Replicato con la Zfc nel 2021 e doppiato con la Nikon Zf nel 2023.
    Ma sono passati solo sei mesi dalle prime consegne della Zf e sembra un secolo.

    Perché, appunto, le novità tolgono il palcoscenico ai modelli precedenti.

    Se possiamo dire una malignità, Nikon ha un retaggio passato storico a cui rifarsi direttamente. Certi concorrenti invece inventano modelli che si rifanno ad un'epoca, quando magari loro a quel tempo producevano altro.
    Ma ci interessa poco.

    Sicuramente al quartier generale Nikon si stanno interrogando su come guidare il fenomeno in futuro e come alimentarlo già oggi.

    Su questo ultimo punto, lo abbiamo già detto ma ci permettiamo di sottolinearlo ancora in questa occasione, per vendere Zfc e Zf, dopo l'eccitazione iniziale, non c'è che un modo.

    Presentare nuovi obiettivi in stile, possibilmente con l'anello di comando del diaframma integrato.

    Perché i pochi, e finti, sinora offerti insieme a Zfc e Zf non bastano. E non si può pretendere che i proprietari di Zfc e Zf si facciano vedere in giro con zoom argentati oppure con obiettivi fissi pensati per corpi dall'ergonomia moderna come Z8 e Z9, ben più comodi da usare e più aggraziati una volta innestato davanti un obiettivo da 10-20 cm.

    Questo basterebbe a ridare spunto a due modelli che oramai sono relegati ad un ruolo di "catalogo".

    Ma poi ?

    Ma poi ... c'è tutto un mondo.

    Dopo la Zf Nikon deve riprendere anche le telemetro, abbandonate per le reflex a partire dal 1959 ma che adesso con la scomparsa del mirror-box, potrebbero facilmente essere reinventate.
    Con la stessa logica, estetica e concetto vintage ma contenuto aggiornato, della Nikon Zf.

     

    nikonspb2.jpg

    e quindi spazio ad S ed SP, purché, anche qui, davanti non ci si obblighi a dover montare 50 e 20mm da 12 cm di lunghezza, quando non zoom da sette etti o più.

    NSP2005 4.jpg

    non ci interessa che il telemetro resti ottico - anzi, quello lo lasciamo a Leica con le sue M che sono rivolte ad altro pubblico - piuttosto che all'estetica si leghi veramente una operatività materialmente affine al tempo.
    Quindi obiettivi compatti e leggeri, ma con l'anello di controllo del diaframma.
    Nikon stessa ha nella sua galleria dei miti dell'epoca, vere e proprie gemme ottiche che potrebbero essere rinnovate facilmente, con la libertà del nuovo attacco Z.
    Possibilmente non alle cifre dei fissi di classe S da 2000 e più euro ...

    Noi siamo sicuri che una moderna SP avrebbe un largo consenso e non solo tra i nikonisti.

    Anche perché avrebbe un corredo di obiettivi intercambiabili da mettere davanti a quel corpo senza un inutile finto pentaprisma.
    Senza inventarsi improbabili zoom digitali sull'obiettivo fisso, come fa la concorrenza.

    Ma siamo partiti parlando di una fotocamera che fa della praticità dell'ottica integrata uno dei suoi punti di forza.
    E anche qui Nikon ha dei precedenti illustri non ancora del tutto dimenticati, come le compatte a pellicola serie Ti.

    Nikon 35ti.jpg

    come questa 35Ti del 1993, accompagnata dalla 28Ti del 1994.

    Non è questo il concetto - macchina di nicchia ad ottica fissa di ottime caratteristiche - che sta cavalcando la stessa Leica con le sue Q (e come dimenticare le Sigma Foveon ad ottica fissa proposte in varie versione con ottica differente ?).

    Nikon ha fatto un tentativo - fallito - nel recente passato digitale con la Coolpix A, macchina compatta che abbinava il sensore APS-C da 16 megapixel della D7000 ad un obiettivo fisso retraibile da 18,5mm.

     

    nikon_coolpix_a_1200px.jpg

    era lenta come una lumaca e tecnologicamente in retroguardia (niente mirino) ma affascinante e proposta in due diverse fragranze di finitura.

    Nikon ha la tecnologia oggi, ha il mercato, ha l'opportunità di proseguire nel fortunato esperimento iniziato - con successo - con Zfc e Zf e fare ben di meglio di Fujifilm e Leica.

    Che non devono restare esperimenti isolati ma rientrare in un disegno logico e sviluppato nel tempo. Perché Nikon non finisca come Germanico, orgoglioso condottiero dal destino segnato, che osserva un futuro che poteva essere e che però non sarà mai.

    Che ne pensano i nikonisti che leggono queste pagine ? Commento libero come al solito.

    User Feedback

    Recommended Comments

    • Nikonlander Veterano

    A me le mattonelle sono sempre piaciute e non solo le S di Nikon.
    Trovavo meravigliosa la Minolta CLE e stravedevo letteralmente per la Contax G2 che considero ancora oggi la mattonella perfetta.

    In ambito digitale direi che Fuji, al momento, è l'unico brand sul mercato a sfruttare questo segmento nella giusta maniera con il suo sistema X-Pro (in quest'ambito X100 è nicchia assoluta). Come sostenuto nell'articolo Leica si rivolge a un altro pubblico con le sue M (molto più slow, persino sonnolento) e Sony pare quasi che abbia infilato un modello giusto per ricordarci che esiste anche lei.

    Esiste uno spazio per Nikon? Direi di sì. Ma _ a mio avviso _ dovremmo essere sicuri di acquistarla (e soprattutto Nikon dovrebbe essere sicura di vendercela). Seriamente (e parlo di me): della Zfc non ho intenzione di sbarazzarmi e, anzi, sto pensando di acquistare il secondo corpo; in programma ho l'acquisto della Zf. E in futuro non intenderò disfarmi di nessuna delle due (sono troppo belle, non si gettano via neanche se invecchiano). Va altresì considerato che per ora ad invecchiare sono io e in questo momento di scarsa mobilità l'idea di una fotografia più slow sta iniziando a prendere piede e in questo contesto esisterebbe anche un rinato interesse per questa tipologia di fotocamera. D'altronde oggi come oggi a Nikon non manca niente, le tecnologia e le idee abbondano, a patto che decida di produrre anche obiettivi delle giuste dimensioni (ciò che difetta nei due sistemi Zf).

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    La mia idea di "macchina fotografica da passeggio e sempre pronta all'uso" è quella di una macchina piccola e se a questa idea devo abbinare un vestito vintage posso dire che nell'attuale offerta Nikon manca effettivamente la giusta proposta.
    Non è che la Zfc non sia piccola ma resta sempre "vestita" da reflex e non sarà mai, per come la intendo io, da passeggio. 
    Sicuramente al quartier generale Nikon si stanno interrogando su come guidare il fenomeno ma non so se, iniziando a produrre obiettivi dedicati in stile, aumenterebbe il numero di corpi macchina venduti o si venderebbero solo le nuove lenti a chi Zfc e Zf le possiede già.
    Un tentativo - fallito - con la Coolpix c'è già stato e Nikon starà certamente valutando se le vendite di Zfc e Zf hanno raggiunto i target che si erano dati. Queste considerazioni sono imperative nel business di una qualsiasi azienda che non voglia andare allo sbaraglio.
    Certamente ha tecnologie e quote di mercato (nel settore fotografico in generale ma non certo per le compatte dove a farla da padrone sono Fuji e Leica) per fare meglio di altri ma deve capire bene come muoversi, perché, come dice l'Admin, non potrà essere un esperimento isolato ma rientrare in un disegno logico e sviluppato nel tempo.

    Enrico parla di rinato interesse per questa tipologia di fotocamera, io dico proprio che avrei la mia macchina da passeggio!

    Buona giornata a tutti

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    la macchina fotografica migliore, per me, è quella che fa le foto migliori, ammetto che considero l'estetica, ma nella mia lunga carriera di fotoamatore dopo aver provato di tutto, dalla Minox alla Linof sono tornato a mamma Nikon perché mi permette di avere i risultati migliori, le mie fotocamere devono avere i comandi tutti nella stessa posizione, devo trovarli anche al buio, questo mi permette di sfruttare tutte le occasioni di scatto, perciò fotocamere ispirate al vecchio stile le lascio a quelli che non hanno potuto usare le "originali"! La mia prima Nikon F è stata nel 1969, di innestare l'ottica facendo combaciare la forcella del pentaprisma, francamente non mi entusiasmerebbe. Nikon nel tempo ha saputo evolversi magistralmente e seguendo il progresso scientifico industriale, i dinosauri si sono estinti e quei pochi rimati sono confinati in piccole riserve (Leica ed Hasselblad) la macchina fotografica da passeggio oggi l'abbiamo tutti in tasca, a ben vedere, dagli smartphone migliori probabilmente oggi, con qualche acrobazia tecnica si riuscirebbe a stampare  un 30x40 da concorso FIAF ma a me (a noi probabilmente) non interessa! Concludendo, desidero che Nikon continui ad essere alfiere della fotografia, se per farlo dovrà anche piegarsi alla moda del "vecchio stile" per rimpinguare le sue finanze, ben venga, ma io non salirei mai su un'Alfetta,la prima, quella degli anni 70, per andare a fare un lungo viaggio, anche se ai suoi tempi mi ha dato tante soddisfazioni!

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Io, al posto di Nikon, non mi metterei in concorrenza con Fuji; ha un parco ottiche ormai troppo vasto e l'investimento non si ripagherebbe mai.
    Meglio lavorare su qualcosa di specifico.
    Le Zfc e Zf sono la base, con 5/6 ottiche si avrebbe il corredo lenti necessario. Magari consentendo a Viltrox o altri di coprire qualche buco del corredo.

    Però bisogna capire chi sono gli acquirenti, se sono over 50 che rimembrano i bei tempi andati basta poco; se vogliono vendere a gente più attiva e, magari, anche più giovane, devono proporre roba tecnologicamente valida ed adatta al video.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Mah ... io credo che una X100 fatta da Nikon con un sensore full-frame tipo quello della Z7 e un obiettivo serio da 35mm f/2 venderebbe a palate.

    E io stesso (che non comprerei quella ad ottica fissa) comprerei subito una SP con attacco Z.
    Perché ? Non per le (non) ragioni razionalissime espresse da Castorino ma perché sarebbe bellissima come lo è la mia amata Zf : scomoda da usare come portare un paio di pantaloni di lana abrasiva ma spettacolare in tutto. Non ho comprato la Zf né perché mi serviva né perché ha il pixel-shift ma solo perché è l'unica vera Nikon in catalogo ed è bella da impazzire.


    Perché una SPZ ? Perché in fondo oggi non è più del tutto necessario avere il finto-pentaprisma/mirino che esce dalla camera la in mezzo.

    Purché, come dico da quando c'era solo la Z50, ci siano gli obiettivi adatti.

    Che obiettivi ? Obiettivi come il Viltrox 20/2.8 AF che mi è appena arrivato ;)

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Bene fa Nikon, dato che c'è un mercato, a proporre corpi vintage, ai quali sono d'accordo che andrebbero accoppiati obiettivi dal design simile.
    Queste macchine si comprano perché piacciono non perché fanno le foto migliori. D'altronde i fotografi sono solitamente persone portate a guardare e anche l'oggetto che si usa nella maggior parte dei casi deve appagare l'occhio.

    Personalmente trovo Zf a Zfc bellissime dal punto di vista estetico ma, e qui andiamo sul personale, non le ho acquistate e non intendo farlo. Ho vissuto l'evoluzione dell'ergonomia Nikon, prima macchina usata la EM, roba da principianti, e quando fotografo bado alle funzioni, tanto che dopo 9 mesi di Z8 la D850 tendo a ricordarla come un prodotto... primitivo.
    Quindi di rimettermi in gioco con le ghiere non ho granché voglia, mentre la macchina a ottica fissa la trovo proprio anacronistica come i dischi in vinile o un'auto senza servofreno. Ma capisco che abbia un mercato.
    Io a livello di macchina piccola sto benissimo con la Z50 e il suo 16-50. Non perfetta, ma molto fruibile, leggera, portabile ovunque e con comandi moderni.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    1 ora fa, M&M ha scritto:

    ...
    Che obiettivi ? Obiettivi come il Viltrox 20/2.8 AF che mi è appena arrivato ;)

    Sto per prenderlo anche io ora che è disponibile in Italia.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    48 minuti fa, Sakurambo ha scritto:

    Sto per prenderlo anche io ora che è disponibile in Italia.

    ZFC_8440.thumb.JPG.ebfd3b0ba26ed4cd49bb62f366aa7165.JPG

    é un obiettivo fatto per la Zf anche se non è stylish.

    Il Nikon sembrerebbe una sonda idraulica montato su questa macchina o sulla telemetro ipotizzata nell'articolo.

    • Like 1
    • Thanks 1
    • Haha 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Ipotesi pittorica di Nikon Z SP

    0012409_nikon-sp-limited-edition-2005-black-with-w-nikkorc-35mm-f18-1160x739.thumb.jpeg.7320272a8d8311ba3161a17fff4388cd.jpeg

     

    zsp.thumb.jpg.3c4e527928332c4cdc9a99b1962d3fbe.jpg

    il mirino sarebbe puramente elettronico, la cornice anteriore solamente estetica.

    La macchina dovrebbe avere solo modalità manuale e prevedere obiettivi con controllo del diaframma integrato (nessuna ghiera anteriore e posteriore sul corpo macchina).
    Sensore stabilizzato da 24 o da 45 megapixel BSI, Expeed 7, autofocus e caratteristiche generali come la Zf.

    • Like 2
    • Thanks 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander
    49 minuti fa, Nikonland Admin ha scritto:

    Ipotesi pittorica di Nikon Z SP

    0012409_nikon-sp-limited-edition-2005-black-with-w-nikkorc-35mm-f18-1160x739.thumb.jpeg.7320272a8d8311ba3161a17fff4388cd.jpeg

     

    zsp.thumb.jpg.3c4e527928332c4cdc9a99b1962d3fbe.jpg

    il mirino sarebbe puramente elettronico, la cornice anteriore solamente estetica.

    La macchina dovrebbe avere solo modalità manuale e prevedere obiettivi con controllo del diaframma integrato (nessuna ghiera anteriore e posteriore sul corpo macchina).

    Beh magari una Z8 mascherata da SP o da S4 la prenderei anche io, una rotellina davanti al pulsante di scatto che oggi potrebbe servire a comandare il diaframma l'aveva anche lei, la FIAT ha fatto una fortuna coniugando l'estetica della 500 con una macchina che della Nuova 500(quella vecchia) tecnicamente non ha assolutamente niente! In fondo anche io, guardando il mio armadio fotografico potrei dire, come Oscar Wilde "posso fare a meno di tutto, tranne che del superfluo"  l'importante sarebbe che mi permettesse di ottenere quelle foto a fuoco che negli ultimi anni le Leica a telemetro non mi hanno permesso di ottenere! Credo che spostare il mirino all'estremità del corpo macchina sarebbe un bel vantaggio per quelli che hanno un naso da bugiardi ma rappresenterebbe un problema per quelli che hanno l'occhio sinistro dominante, difficile accontentare tutti!

    Link to comment
    Share on other sites

    Secondo me il bello della Fuji è invece la possibilità di usare il mirino ottico OPPURE quello elettronico. Non l'ho mai usata, solo vista in negozio, però mi è sembrato interessante. Diversamente mi farebbe l'effetto delle finte prese d'aria sulle automobili, una roba posticcia e inutile

    • Thanks 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    É un bello che ti fanno pagare a prezzi da orefice. Io preferisco avere un bel sensore e gli obiettivi intercambiabili rispetto allo spioncino della porta (a che scopo, poi, per rinunciare a buona parte degli automatismi?)

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Ciao,
    è un po’ che non scrivo nulla, anche se una rapida occhiata la do sempre.
    Problemi personali, mi tengono lontano dalla fotografia e da altri hobbies.
    Ma il cuore è sempre qui con Nikonland e, ovviamente Nikon. Ho avuto la Coolpix A, una bellissima macchina (prestazioni a parte, decisamente insufficienti)’ ed ora dopo ZFc ho la Zf, a conferma del mio amore per lo stile retrò.
    Che mi dite di questo Viltrox 20, che è una focale che dà sempre mi affascina?

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Che il Nikkor S non ha nulla da temere ma che, per chi non fa del 20mm il suo obiettivo principe, é un degno compagno della Zf.

    Link to comment
    Share on other sites



    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...