Jump to content
  • M&M
    M&M

    Nikon Apdis - metrologia laser in campo automobilistico e aeronautico

    E' da un pò che non scrivo un articolo per Nikonland, esco da un periodo di letargo con un editoriale fuori dai consueti schemi.
    Anche perchè alcuni articoli poco approfonditi hanno ripreso le previsioni di chiusura del bilancio 2020 di Nikon (che avrà termine il 31/3/2021) e la relativa - importante ! - perdita attesa per fare le solite lugubri e improvvide previsioni di bancarotta.

    Nikon non è solo fotografia. Non lo è mai stata. Anzi, se vogliamo è solo dagli anni '50 del secolo scorso che si occupa di fotografia ma insieme ha mantenuto le sue prerogative di industria ottica affiancando le sue conoscenze in materia di litografia industriale a quelle di metrologia.

    Metrologia che non significa solo telemetri ottici ma, oggi, principalmente laser.

    Secondo gli ultimi dati di bilancio, solo il 40% del fatturato di Nikon proviene dalla fotografia. Il resto viene prodotto dalle divisioni che si occupano di strumenti di precisione per l'industria, strumenti di misura, medicina e oftalmologia.

    In questi giorni mi è capitato di vedere un video riguardante il sistema robotizzato Apdis ed ho scoperto che è installato negli stabilimenti Jagua e Land Rover. Oltre che in altri 36 siti industriali dell'industria automobilistica.
    Non ho idea di quante fabbriche di automobili ci siano attive nel mondo civilizzato. Ma non saranno 5.000. Quindi credo che 36, moderne al punto da avere sistemi di verifica robotizzati con laser radar, sia una bella percentuale.

    Questo sistema permette di verificare automaticamente e in modalità centralizzata tutte le misure di scocche, telai e parti assemblate direttamente sulla linea di produzione della fabbrica.
    Ho visto che in Maserati usano sistemi così sofisticati ma non sono riuscito a vedere il marchio sopra al sensore.

    Comunque sia, parliamo di tecnologia a lunghezze d'onda ultra corte che utilizzano la riflessione di raggi laser su dispositivi mossi da robot. Nikon ha investito moltissimo anche nella tecnologia robotizzata per muovere fotocamere, sensori e laser, acquistando una importante realtà inglese attiva nel settore. Dubito lo abbia fatto per tenere tutta quella tecnologia per il futuro.

    Il futuro in questo campo è adesso.

    Guardate, se vi va, questi filmati.

     

     

     

    nikon-metrology-nikon-metrology-large-volume-apdis.jpg.3a00763f50bdd35de2b671c5aa5aae0c.jpg

    Dopo migliaia di ore di test rigorosi, Nikon Metrology ha introdotto un nuovo sistema radar laser che offre un cambio di paradigma nel controllo della qualità in officina. Il radar laser APDIS, una soluzione metrologica automatizzata senza contatto, ispeziona le caratteristiche a una velocità doppia rispetto alla versione precedente e fornisce misurazioni ad alta precisione equivalenti a quelle fornite da una macchina di misura a coordinate (CMM) a braccio orizzontale.

    I prodotti radar laser di Nikon Metrology si distinguono sul mercato in quanto utilizzano un raggio laser focalizzato e un'interferometria eterodina per misurare accuratamente la portata. Questa configurazione produce il radar più sensibile possibile, in grado di eseguire misurazioni su quasi tutte le superfici, indipendentemente dalla riflessione. Tale tecnologia è ben consolidata su piccola scala, ad esempio in un laboratorio, ma su grandi distanze fino a 50 metri è unica. Significa che le caratteristiche e le superfici possono essere misurate in modo preciso ed efficiente in coordinate assolute.

    Ideale per misurazioni ripetitive, laboriose e complesse di oggetti da una lunga distanza stand-off e in grado di accedere anche ad aree difficili da raggiungere senza la necessità di bersagli fotogrammetrici, catadiottri, sonde portatili o preparazione della superficie, APDIS non può essere utilizzato solo in numerosi settori manifatturieri tra cui aerospaziale, automobilistico, energie rinnovabili, ricerca e in effetti qualsiasi ambiente su larga scala.

    Nikon-Metrology-Laser-Radar-System.jpg?rUna nuova fotocamera ad alta definizione abbinata alla nuova ottica confocale Nikon consente una migliore visualizzazione di ciò che viene ispezionato. L'usabilità è stata migliorata riducendo il peso dell'unità del 40% e le sue dimensioni di un quarto, mentre modifiche interne e test completi hanno ulteriormente aumentato il livello di affidabilità, che ora include la protezione IP54 contro l'ingresso di polvere e acqua.

    La gamma APDIS comprende quattro modelli, due dei quali sono MV430E e MV450E con un raggio di misurazione del raggio rispettivamente di 30 metri o 50 metri. Queste versioni includono la tecnologia Enhanced Feature Scan, che offre fino al doppio della velocità di misurazione delle caratteristiche rispetto ai precedenti radar laser, resa possibile da miglioramenti hardware e software. Consentono inoltre di utilizzare gli scanner APDIS avanzati come accelerometro senza contatto puntando il raggio laser su qualsiasi superficie per misurare le vibrazioni con una risoluzione micron fino a 2.000 Hz, il che può essere utile durante la valutazione di installazioni o apparecchiature.

    Nikon Metrology offre anche le varianti MV430 e MV450 che sono versioni standard senza miglioramenti per applicazioni in cui non sono richieste velocità massima e analisi delle vibrazioni.

    Le accuratezze tipiche di misurazione della lunghezza per tutti i modelli vanno da 28 μm a 2 metri a 313 μm a 30 metri e la portata minima è ora più corta a 0,5 metri.

    Nikon-Metrology-Laser-Radar-Robotic-BIW-

    APDIS offre maggiore produttività, migliore usabilità e comprovata affidabilità.

    • Misurazioni fino a 2 volte più veloci con Enhanced Feature Scan
    • Maneggevolezza più facile con un design più piccolo del 25% e più leggero del 40%
    • Misure più vicine con portata minima di 0,5 m
    • Migliore protezione in officina con grado di protezione IP54
    • Visualizzazione più chiara delle misurazioni con l'ottica Nikon e la fotocamera HD
    • Configurazione più rapida con tempi di riscaldamento più rapidi di appena 15 minuti
    • Semplici installazioni di robot con compensazione automatica dell'orientamento (AOC)
    • Feedback istantaneo di stato con LED indicatori esterni
    • Analisi delle vibrazioni dell'ambiente e delle apparecchiature con nuova capacità di misurazione delle vibrazioni superficiali fino a 2000Hz

     

    Insomma se mai Nikon dichiarerà bancarotta, non sarà certo per mancanza di know-how o per carenze tecnologiche, perchè dubito che ci siano, al mondo, più di una mezza dozzina di altre imprese operanti in settori così sofisticati e strategici.
    Pensate poi che tutta questa tecnologia non possa avere ricadute nelle "normali" fotocamere di tutti i giorni ?

    User Feedback

    Recommended Comments

    • Nikonlander Veterano

    Belle macchine, mi sono salvato i filmati, per riguardarmeli con calma; e bravo MM per questa nuova, almeno per noi mortali.. Chicca.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    D'altro canto un'azienda che viva senza soddisfazione, prima o poi, indipendentemente dai registri contabili, chiude.

    E quindi non sarà questo il caso di Nikon. 

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Insomma, mi hai portato il lavoro anche qua?!
    Interessante, lavorassi ancora nel automotive farei proposta di investimento!

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

     

    Nikon L-100, scanner 3D di acquisizione coordinate assolute e misurazione ad alta precisione per l'industria.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Sempre in campo industriale, Nikon Metrology ha presentato un nuovo sistema di scansione 3D a raggi X impiegato per operazioni di tomografia computerizzata

    nikon-x-tek-systems-withgui.jpg.107d2fb329d80fb45f38f1680e9ebfbe.jpg

    Nikon XT H 225 ST 2x

    con caratteristiche avanzate, piatto rotante, capacità dimensionali da leader del settore e velocità raddoppiata.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Consente la produzione additiva con lega di titanio

    Nikon rilascia una nuova macchina per l'elaborazione ottica, la Lasermeister 102A

    26 aprile 2021

    pic_210426_01_01.jpg.a10c76466b06b55a32b62499cef2accd.jpg
    Lasermeister 102A (bianco, nero)

    Nikon Corporation è lieta di annunciare il rilascio della nuova macchina per l'elaborazione ottica, Lasermeister 102A, in grado di produrre additive con lega di titanio. Le serie Lasermeister sono macchine per la lavorazione dei metalli originali di Nikon che utilizzano laser ad alta precisione per eseguire varie lavorazioni dei metalli, fornendo funzionalità di produzione additiva come una stampante 3D, consentendo anche la marcatura e la saldatura laser.

    Nikon ha lanciato il Lasermeister 100A nell'aprile 2019, offrendo un ingombro compatto e un'ampia varietà di lavorazione del metallo, seguito dal rilascio del successore Lasermeister 101A nel maggio 2020. Il Lasermeister 102A è un modello di fascia più alta e segue il meccanismo di controllo a 5 assi utilizzato nel Lasermeister 101A con funzioni migliorate, pur mantenendo una dimensione del prodotto compatta. La lega di titanio è stata aggiunta ai tipi di polvere disponibili e offre circa il doppio della velocità di modellazione.
    È inoltre conforme agli standard di sicurezza esteri, compresi quelli in Europa e negli Stati Uniti, e prevediamo di espandere le vendite all'estero.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Una stampante 3D ad alta precisione che può utilizzare una lega di titanio ?
    Robetta seria!

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    44 minuti fa, Sakurambo ha scritto:

    Una stampante 3D ad alta precisione che può utilizzare una lega di titanio ?
    Robetta seria!

    Si, diciamo che è un annuncio ben più importante del firmware delle Z.
    Non ho idea di quanto possa costare una macchina del genere ma non credo che ci siano tantissimi operatori in grado di dotarsene.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Dopo la lavorazione additiva con il Lasermeister 102A (ovvero la stampa 3D dei metalli) la lavorazione sottrattiva (incisione 3D) con il Lasermeister 1000S

    pic_210929_01_01.jpg.335073047edcef13c4686d45586d3fe7.jpg

    una macchinetta che pesa 6 tonnellate ed è in grado di lavorare blocchi fino a 80 Kg di peso e di 50x50x18 cm di volume.

    In pratica è in grado di incidere qualsiasi cosa con un laser assolutamente preciso partendo da un modello 3D fatto con un comune programma CAD commerciale.

    pic_210929_01_03.jpg.e6f47676cefd23832690563efb1eab41.jpg

    in questo caso l'incisione di un blocchetto di carburo di silicio di 30x30mm, in cui è stata lavorata la superficie centrale di 20x20mm incidendo una esagerata quantità di pin alti 450 micron, della dimensione di 300x300 micron l'uno, ad una distanza di 600 micron l'uno dall'altro.

    Un micron è un millesimo di millimetro. Quindi parliamo di cose grandi un terzo di millimetro.

    La macchina dopo aver fatto il lavoro, ne misura anche la precisione riportando un report completo per valutare le tolleranze.
    Parliamo di lavorazioni industriali di precisione assoluta al mondo.

    Chi mi dice che che Nikon sta fallendo avrà il mio sdegno eterno.

    PS : non ho idea di quanto costi una macchina simile né quali produttori siano in grado di permettersela.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    5 ore fa, Sakurambo ha scritto:

    Possiamo sentire se ci fanno un gadget firmato Nikonland? xD

    Buona Idea...

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Nikon ha annunciato oggi lo sviluppo di un nuovo scanner ad immersione che verrà posto in vendita nel 2023.
    Le sue peculiarità garantiranno ai clienti Nikon maggiore precisione nella produzione di sensori di immagine CMOS a più strati.

    Nikon annuncia lo sviluppo dello scanner a immersione ArF NSR-S636E

    18 ottobre 2021

    10_nsr-s636e_01.jpg.10847e10080cb9c7378341a49aa45277.jpg
    Scanner ad immersione ArF NSR-S636E

    TOKYO - Nikon Corporation (Nikon) ha annunciato che sta attualmente sviluppando lo scanner a immersione ArF NSR-S636E di nuova generazione, che fornirà una precisione di sovrapposizione superiore e un rendimento ultra elevato per supportare la produzione dei dispositivi a semiconduttore più critici. Le vendite dei prodotti dovrebbero iniziare nel 2023.

    Con l'accelerazione della trasformazione digitale (DX), è essenziale elaborare e comunicare rapidamente enormi volumi di dati. I semiconduttori ad alte prestazioni sono indispensabili per soddisfare questi requisiti e la tecnologia dei dispositivi a semiconduttore sta progredendo con un focus simultaneo sulla miniaturizzazione del modello di circuito e sullo sviluppo della struttura del dispositivo tridimensionale (3D).

    L'NSR-S636E è dotato di una stazione di allineamento in linea avanzata, o iAS, che è un modulo di pre-misurazione del wafer integrato tra l'unità di verniciatura/sviluppatore e lo scanner litografico. S636E e iAS utilizzano sofisticate misurazioni di allineamento multipunto e funzioni di correzione dell'ordine elevato che consentono ai produttori di dispositivi di ottenere la rigorosa precisione di sovrapposizione necessaria per le strutture dei dispositivi 3D, massimizzando al contempo la produttività dello scanner a immersione. L'NSR-S636E è particolarmente adatto per la produzione di semiconduttori all'avanguardia, inclusi dispositivi logici e di memoria, applicazioni di sensori di immagine CMOS e altro ancora.

    Nikon si impegna a fornire soluzioni di litografia leader del settore come lo scanner a immersione NSR-S636E che consente ai clienti di far progredire la produzione di semiconduttori e contribuire alla trasformazione digitale.

    • Thanks 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Mostruoso.. una vera libidine...  e poi alcuni di Nikon parlano male.. ma loro fanno apparecchi del genere/strumenti di altissima precisione..  da levarsi tanto di cappello.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites


×
×
  • Create New...