Vai al contenuto
  • Nikon 14-24mm f/2,8G ED : il benchmark


    Max Aquila

    5a845b53a501e_099-_D5K8730105mm1-125secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.2bbf119d0999578c256ebe511c4e74ed.jpg

    Ci sono progetti ottici che lasciano il proprio segno, anche a distanza di un decennio, pur in un'epoca nella quale le novità si annunciano ormai a cadenza mensile.

    Tra questi capisaldi ottici dobbiamo annoverare lo zoom supergrandangolare con il quale, nell'estate 2007, Nikon diede impulso ad una nuova generazione di ottiche, dedicate alla nuova generazione di sensori che necessitavano di una progettazione specifica e sulla base di parametri particolari.

    Allora parlavamo di Nikon D3 e D700, ossia delle prime due DSLR Nikon FX, oggi siamo attestati su criteri ben differenti, parlando di D850 in primis e subito dopo di D810, D5 e quanto di altro Nikon offra su livelli di assoluta eccellenza nelle rispettive fasce di appartenenza.

    schema 14-24mm.gif uno schema ottico di assoluta innovazione, nella sua costruzione a due soli gruppi interni mobili, costituito da 14 lenti in 11 gruppi, dei quali tre asferici e due ED, trattamento ai nanocristalli, angolo di campo in FX da 114° ad 84° e diaframma a nove lamelle, 103   -_D5K8753  40 mm  1-160 sec a f - 16  Max Aquila photo (C)_.jpg
    un chilo di peso (grande resistenza alla vendita, allora) e dimensioni gigantesche della lente frontale con paraluce incorporato a petalo, da 9,8cm di diametro per 13,2 di lunghezza.

    Nessun supporto VR, motore SWM e messa a fuoco minima da 28cm all'infinito,
    5a845c2bac948_107-_D5K8788105mm1-160secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.dbe693c70fb39c3faad5beb363786a82.jpg5a845c0ef1dae_106-_D5K8785105mm1-160secaf-22MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.69e66142a939b984a0c340fcf39e1aca.jpg

    per un progetto ottico esteticamente attraente, tanto quanto all'apparenza imponente ...5a845c45ac09e_108-_D5K8790105mm1-160secaf-22MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.17aaf2d8962eebcab59223bc0e116f72.jpg

    ...quando poi nell'uso corrente talmente ben bilanciato 5a845bf149b68_105-_D5K8781105mm1-160secaf-22MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.17669948f8b0f2c66dd1b126f0ac3729.jpg

    da non risultare, oggi, disallineato dagli attuali concorrenti talvolta ancora più pesanti, 5a845bcfa54b5_104-_D5K8774105mm1-125secaf-25MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.236bc65a436d5f0e4c9cc996e6a75aa0.jpg

    il paraluce incorporato a petalo e la conseguente assenza di filettatura filtri che provoca sempre fastidio in chi ritenga di volersene avvalere, sono aspetti a mio avviso assolutamente trascurabili dal momento in cui si comprenda di aver a che fare con un obiettivo da imparare a gestire in funzione del risultato, piuttosto che, al contrario,5a845c614e62e_109-_D5K8798105mm1-160secaf-22MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.327ff2ef4a2d55d96d6500ef2d2e3f92.jpg
    piegare alle proprie abitudini di ripresa.

    Insieme a tanta ammirazione un motivo di stupore, riguardo Nikon,  costituito dalla davvero scarsa fattura del "tappo" di plastica che protegge tanta preziosità:5a84bf080a77b_202-_D5K8816105mm1-160secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.1df4eb6d0cd4e66a7662f4b0bbb5f5b3.jpg
    ...davvero non si poteva fare di meglio?

    E' per questi motivi ed insieme, per la curiosità di vederlo alle prese con il sensore della mia D810, che ci siamo fatti prestare dal distributore italiano di Nikon questo zoom ormai divenuto un "parametro" rispetto al quale le simili realizzazioni di altre case e di Nikon stessa, devono obbligatoriamente misurarsi.

    Come ho appunto fatto... 5a845b8d083d8_102-_D5K875140mm1-160secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.28609735ace1c407016011102f447598.jpg

    Si, lo so... chi paga totmila euro un obiettivo vuole che sia perfetto, ineccepibile in tutte le sue caratteristiche, principali e complementari, soffre se qualcuno metta in dubbio le sue prerogative, cerca di nasconderne i difetti in postproduzione, inizia un percorso di autodifesa perchè in fondo in fondo, è come se si sentisse in colpa per l'esborso: continua a paragonarlo al... "ah se avessi rinunziato allo 0,2 di MTF avrei potuto spendere la metà e comprare quell'altro obiettivo, oppure quello di un diaframma meno luminoso...tanto un wide è sempre un wide e lo userò per la maggior parte delle volte ad aperture medie per ampliare la pdc"

    Nel prendere in considerazione grandangolari di questa categoria di prezzo tendo a considerare che chi ne abbia operato la scelta, sia persona consapevole e che queste righe servano forse più a chi si chieda perchè dotarsi di uno zoom di questo peso e costo, piuttosto che a chi lo possegga già.

    Chiaro che un superwide serva a comprendere in inquadratura molti elementi in spazi anche ridotti, ossia l'esatto opposto di come lavori un tele o un mediotele, che usano invece selezionare i piani prospettici per sceglierne uno ed uno solamente, poco esteso.

    La prima foto scattata appena aperto il pacco inviatomi da Nital, senza stare a pensare più di tanto, è proprio uno stereotipo di questo genere...5a845e5d5849d_001-_D8X640014mm1-20secaf-28MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.c5faa2d3ee1a96b41798fe12f4d478cb.jpg

    e mi basta per capire con che genere di oggetto io stia cominciando ad avere a che fare. Ugualmente mischiando sorgenti di luce artificiali differenti per intensità, temperatura colore e direzione
    5a846841676d0_069-_D8X679416mm1-125secaf-10MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.3a444028e17b71537ada5fe8e04467eb.jpg

    Decido quindi d'ora in avanti e per la durata del test, di non inquadrare alcun riferimento rettilineo o alcunchè miri a dimostrare l'assenza di distorsioni che in un mostro di schema capace di 114°di campo inquadrato sulle tre dimensioni del soggetto è ininfluente creare o meno, piuttosto che invece esaltare addirittura.

    La cifra interpretativa di questo Nikon AF-S 14-24/2,8 è invece la linearità di esposizione, da un angolo all'altro del rettangolo di formato

    5a84686f2ce20_070-_D8X681015mm1-1000secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.dbe6b2fdb7d5f49d3a245513099e7e35.jpg 
    dai diaframmi aperti...

    ...a quelli più chiusi 5a84689beb6bd_071-_D8X681515mm1-125secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.411d6d4555617fb10fbc9113e07c9e0a.jpg

    tra i quali estremi, risulta quasi impercettibile valutare differenze di resa, a meno di soggetti caratterizzati da trame fini e precise: come potremo vedere a seguire in questo articolo.

    5a846785a02d7_062-_D8X6738-Pano-Modifica14mm1-60secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.d76eed4ab5b8db5dfca8e5d627080505.jpg
    Distorsione...in che senso?... quando in unico panning di una sfilza di fotogrammi, riuniti poi da un qualsiasi software si ottengano effetti prospettici simili?

    5a84675e3c965_060-_D8X672814mm1-80secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.b6c78bc30e0598947ce6f015d3558272.jpg 
    ed anche nell'eccesso...
    la considerazione dell'insieme non può essere immune dall'ammirazione per la corretta proporzionalità delle parti agli estremi di inquadratura, che restano comunque
    5a84cab27fae9_203-_D8X672814mm1-80secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.jpg.829e547253897a544e0e8e4ab9e440d5.jpg pur sempre intellegibili.

    Partirò quindi nella descrizione delle sue qualità prescindendo dagli aspetti formali e dedicandomi invece alle potenzialità di questa ottica, in termini prettamente compositivi.

    5a846773edefb_061-_D8X672915mm1-125secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.3cf976cb3324df4bd148aeceaceae5b9.jpg

    non tralasciando di evidenziare dove serva, anche la straordinaria capacità di rispettare (grazie anche al sensore della D810 ad esso abbinato), nella stessa inquadratura5a8467ba8c169_064-_D8X676314mm1-1000secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.498f1058755a6e0f509f6aa7d9e63a06.jpgalte e altissime luci

    e basse, bassissime 5a8467fa7612a_066-_D8X676914mm1-50secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.9d738796b3c93fda9a48498a5cd4d00c.jpg

    5a84681455d9f_067-_D8X677614mm1-80secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.6a014dae279b378731dbe8016d19ed7d.jpg contrasti elevati

    e fuoco/non fuoco con bokeh di tutto rispetto (per uno zoom supewide)5a846824516a1_068-_D8X677822mm1-250secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.8ce4c91747e3967873580106062f4d7b.jpg

     

    Cambio soggetto quindi, trasferendomi nel chiostro arabo-normanno del Duomo di Monreale 5a846a29da327_093-_D8X694817mm1-125secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.4352140972b68d111822dcd38425a1ab.jpg

    caratterizzato da una molteplicità di oggetti dalle dimensioni più disparate e dalla densità estrema in spazi tanto ampi, quanto ristretti

    5a8468ee3d552_073-_D8X683118mm1-60secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.fada42647210f4aa6f2d0a94a7bd55d0.jpg come ad esempio in una delle sue parti più suggestive, quella del Quarto della fontana


    5a8468c01bdaa_072-_D8X683014mm1-100secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.a9236ca39543bb5a9e5784ef5ee583aa.jpg

    circondata da colonne istoriate ed intarsiate da figure e decorazioni 5a8469154019b_074-_D8X683616mm1-100secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.ee0e22a36e293f33720ccd5dd8ed33c5.jpg


    inquadrate le quali, la supposta moderata escursione dell'obiettivo, produce a parità di distanza dal soggetto effetti del tutto differenzianti l'inquadratura  .5a8469614e9bd_076-_D8X684517mm1-50secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.75f984ee48b269c9f03bc09a5a13b822.jpg  5a84698064e47_077-_D8X684724mm1-320secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.79a031500ad208fbf9dcc814032a6ffd.jpg

    5a84693b37255_075-_D8X684014mm1-60secaf-71MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.29151c94d2d5f9cb6dd061f9c2bfa28f.jpgQuando invece, il 14-24 non mi prenda la mano, specie all'estremo della sua focale più wide,
    rendendomi impossibile la costante ricerca della perfetta ortogonalità dell'inquadratura 5a845cb8109b6_078-_D8X685214mm1-160secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.9c79224d6772e7ea44c7e7507b8766e0.jpg5a846a054907c_092-_D8X694114mm1-200secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.88feb77f430d3c9da4ce9708a99df116.jpg consapevolmente, intendo.xD
    Ditemi infatti, nel rispetto del parallelismo della fontana, quanto vi possa disturbare l'assurda inclinazione dello sfondo e quanto invece non vi sembri un dejavu...

    Ancora:
    posto il soggetto a fuoco ad una distanza di un metro, poi di mezzo metro, quindi alla distanza minima di maf, guardate come con questo zoom, diaframmando, cambi la resa del soggetto e le sue proporzioni a parità di focale (14mm)

    f/2,8 5a845cd53ac07_079-_D8X685514mm1-1250secaf-28MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.e7c2f7b1923e2b35808574d83ef1919c.jpg  f/5,65a845cf5a0bb2_080-_D8X685714mm1-400secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.1a8d65e03942dc504609ed1b72f96d9b.jpg 
    f/115a845d1c55e90_081-_D8X685914mm1-60secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.49e05192917492d3b2182647999c086a.jpg (progressione alla quale siamo abituati, prospettiva e ortogonalità quasi regolari)

    5a845d3674629_082-_D8X686614mm1-250secaf-28MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.93296fb9966d7b423c064371c464c3e4.jpg f/2,85a845d552d019_083-_D8X686814mm1-60secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.f55042f7793ea805fcbe20e80ff248c8.jpg f/5,6
    (in questa coppia di immagini si acuiscono gli estremi: in termini di pdc ma anche, quindi, di maggiore differenziazione tra i piani di maf)

    5a845d6b4ba7f_084-_D8X687814mm1-250secaf-28MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.2244d96faa45952c25a080e601976549.jpg f/2,85a845d8788d31_085-_D8X688314mm1-60secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.46ed38d8e0c0db000aa56d9cd4826c1d.jpg f/5,6
    (la maggiore selettività ai rispettivi diaframmi di quest'altra coppia assomiglia, a mio modesto avviso, molto più alla selettività di un mediotele che ad un 14mm come la focale qui utilizzata)

    Un utilizzo opportuno anche dello stesso valore di diaframma, insieme alla adeguata composizione dell'inquadratura determina con impercettibili variazioni (come la distanza di ripresa in questi esempi) delle macroscopiche differenze di resa e di comportamento di un superwide come questo 14-24mm. Con buona pace di chi pensi ai diaframmi di lavoro come ad una categoria invariabile, per la quale f/5,6 sia un valore medio ed f/11 uno chiuso. Sempre....

    Invece non è così e nella sperimentazione con questo zoom me ne sono accorto continuamente, come già evidenziato più in alto, nel caso opposto,
    mantenendo medesimi diaframma e distanza dal soggetto, variando invece la focale
    5a8469c6175a2_096-_D8X696314mm1-320secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.7647bbf40c725c8b2935a239f2d9a5e0.jpg14mm @f/5,65a8469e06b1d7_097-_D8X696522mm1-250secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.3f4d842f4f33296af7ff13bc820638eb.jpg22mm @ f/5,6

    Le differenze interpretative possibili si fanno tanto più interessanti quanto, naturalmente, siano più distanti i parametri di ripresa5a845e0b05bb6_089-_D8X690420mm1-400secaf-28MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.7f0d1f00f553fd78997a6e7228143cda.jpgf/2,85a845def2c179_088-_D8X690020mm1-160secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.0d4d18a6ef7b58e4f1e109cb9fb0cc28.jpgf/8

    5a845dd30df1a_087-_D8X689718mm1-30secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.a7ffca42909e0b99a05b933ebc24a5c6.jpg anche ben distanti dalla stereotipia del tutto a fuoco a f/16

    ma ben consapevoli di avere a che fare con un campione di razza,  5a8469a8731d3_095-_D8X696017mm1-200secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.d83adc6dd68a8f041622fe8b55c15d72.jpg 
    capace di mantenere elementi rettilinei, potenzialmente così facili da distorcere, entro dei limiti di correttezza davvero inaspettati a focali come in questa immagine a 15mm.

    5a845e254a173_090-_D8X691924mm1-160secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.9786cec53bde65d87c50f668307c4720.jpg 24mm
    di fornire un bokeh assolutamente...attuale al diaframma a cui preferisco in questo zoom questo parametro, ossia ad f/4


    5a846a481c31f_094-_D8X695321mm1-60secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.5976c6054647925b2e213d89aa379d61.jpg e di regalare effetti speciali di prospettiva, alla mia focale preferita tra tutti i wide (21mm) al suo diaframma migliore per la nitidezza complessiva del fotogramma, ossia a f/8.

     

    Spero di riuscire a trasferire il concetto-guida che mi ha condotto nell'utilizzo di questo obiettivo ad apprezzarne le qualità a tutto tondo che la sua progettazione, per quanto datata, ancora oggi si trasfonde nelle fotografie scattate, ma sopratutto pensate, prima dello scatto.

    Ossia la eccezionale nitidezza in ogni punto dell'inquadratura, anche della più ampia delle focali, a 14mm che tra le mie dita si impone prepotentemente sulle altre: il bilancio finale dice che esattamente la metà degli scatti sono stati effettuati a questa focale, il che mi pare ben naturale, essendo il non-plus-ultra del suo range di focali, così come, una volta individuato in f/8 il miglior bilancio di informazioni sul fotogramma, un quarto di tutti gli scatti sono stati realizzati a questa apertura.

    Le foto che seguono, in condizioni migliori di luce rispetto alle precedenti (nelle quali risalta proprio per questo maggiormente il carattere dell'obiettivo, mai impastato nei grigi, anzi ben dettagliato, sempre) fanno parte di un mio lavoro fotografico ancora in progress, riguardante la commemorazione dei 50 anni dal terribile terremoto nei paesi della Valle del Belice (14/01/1968) e dei successivi interventi di "ricostruzione" di alcuni di questi paesi, in luoghi differenti dalle precedenti ubicazioni.

    Nella fattispecie, Poggioreale, Vecchia e Nuova, nella quale il contrasto maggiore a mio vedere, appare nella identica desolazione che avvolge il paese rinnovato, tanto quanto quello abbandonato da cinquant'anni sulla cima della collina.

    Piazza Elimo
    5a84629b4f47a_030-_D8X651917mm1-640secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.39810c8a01964b0ebba2e7f987ddacfc.jpg

    Piazza dell'Autonomia Siciliana
    5a845ed91e056_004-_D8X640914mm1-200secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.522bad8583a6a997b5353a411e57b0b0.jpg

    Fontana vecchia
    5a84621699547_027-_D8X651014mm1-160secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.b0a7ae9677ed181561f3583e5a70d2f6.jpg

    Fontana nuova
    5a845f028ac1e_005-_D8X641214mm1-80secaf-22MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.46f645490d215a843888d3984ffe2e40.jpg5a845f488d6fc_007-_D8X641614mm1-100secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.2da37ed3a81a57b4d5a45946c226d442.jpg
    (bella la resa in controluce in termini di dettaglio, ma evidente il flare quando lo zoom venga sottoposto ad una sorgente di luce diretta)

     

    Scalinata vecchia
    5a8465531d457_046-_D8X663715mm1-2000secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.c6996e7cbd441adc44e8990ab8332e10.jpg044   -_D8X6630  14 mm  1-160 sec a f - 8,0  Max Aquila photo (C)_.jpg

     

    Scalinata nuova5a845f66155e2_008-_D8X642214mm1-60secaf-22MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.218d21d0329ac3d378529a20eb74f2b4.jpg5a84603681ab4_015-_D8X643514mm1-160secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.a079711159a300cd411d4426a6adc58c.jpg

     

    Teatro Civico
    5a8463fe6b786_038-_D8X655218mm1-500secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.a75ec24d9990d22d6249db7ba3828b8b.jpg5a8463d20f6e2_037-_D8X654614mm1-4000secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.3ee4affd61e8d633948743a8e0f70c1e.jpg
    (anche qua il fastidioso flare in controluce diretto)

     

    Teatro Comunale
    5a845e7c36ae2_002-_D8X640314mm1-640secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.cd54f01dd6deed063d05fb329fa023bc.jpg
    (dedicato a Franco Franchi e Ciccio Ingrassia)5a845ea45608e_003-_D8X640414mm1-640secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.b03e7f33cb0d90ad988d647901399ab0.jpg

     

    Chiesa Madre vecchia
    5a8466764c784_053-_D8X667014mm1-8secaf-22MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.7e74cb869287302947875aa9b9d13dc1.jpg5a846601a49e1_050-_D8X666014mm1-200secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.ca76958969056336b7d85c9d01fc6bf3.jpg5a8465d178296_049-_D8X665617mm1-50secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.344b9d5e725abba184b326ab76a025cd.jpg
    (sparsa sui viali circostanti, in ordine di importanza di reperto)

    Chiesa Madre nuova
    5a8461362537b_022-_D8X646314mm1-100secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.69d45e2dd2a7716f147f1259c1ad0f69.jpg
    (vista dall'alto, da una incredibile passerella di cemento armato ellittica, che costituisce trait d'union, poichè alle spalle di questa inquadratura consente la vista sulle "lontane" macerie)
    5a8466b999d24_055-_D8X668415mm1-250secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.16fd14b9dbe5c2ceaf3a1a672f169e73.jpg
    sotto la quale transitano i mezzi
    5a8461b05ca59_025-_D8X650714mm1-60secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.3f449164815bcc068a7667cb00e7487d.jpg

    5a8463adeb854_036-_D8X654314mm1-125secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.cfa71fd76d78bd0af6db185a672cf2ed.jpg
    edilizia abitativa moderna
    5a8461520c0f6_023-_D8X650021mm1-160secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.10486cc6bf0962e50e684afe9c50252a.jpg

    5a84635d7bc1f_034-_D8X653414mm1-200secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.14f83944920387c5fc20c17ca66be9de.jpg
    impalcature
      
    5a845fd7c3c57_012-_D8X642919mm1-100secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.549a07d0266ca97955232023375012f4.jpg

    5a845fbab1a6f_011-_D8X642817mm1-160secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.c7d3832fda274ae7452f87c861d81d5b.jpg
    Saluti da Poggioreale....!
    5a8465a722c87_048-_D8X664518mm1-80secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.ddb8bdba4505c5bee11d8542e3647d5e.jpg

    In fondo a questo articolo voglio comunque esplicitare un giudizio di merito, più formale del modo nel quale ho invece condotto il test di utilizzo del Nikon AF-S 14-24mm f/2,8 G ED del 2007,

    elencandone sommariamente...

    pregi

    • neutralità, dote importante per il professionista che voglia postprodurre il suo lavoro
    • capacità di adeguamento a sensori di densità elevata senza perdita di nitidezza ai bordi
    • motore SWM sempre silenzioso ed efficiente: mai un impuntamento durante i test
    • strutturazione Internal Focusing, senza spostamenti del barilotto alla variazione di fuoco
    • dimensioni e peso in linea con i riferimenti (anche attuali) del settore
    • linea, lente frontale, costruzione

    e difetti

    • marcato flare in controluce diretto con sorgente compresa nell'inquadratura
    • leggera distorsione ai bordi a tutte le focali
    • assenza del VR, utile in determinate situazioni di ripresa dove sia fondamentale lavorare ad ISO bassi
    • assenza di un supporto posteriore per i filtri (per gli amanti del genere, non per me...)
    • tappo copriobiettivo pessimo e senza bloccaggio

    098   -_D5K8729  105 mm  1-125 sec a f - 11  Max Aquila photo (C)_.jpg 
    ...ed ancora un ringraziamento al distributore Nital per avercelo fornito in visione 

     

    Max Aquila photo (C) per Nikonland 2018

     



    Feedback utente

    Recommended Comments

    ...e niente, il Sigma 14-24 lo provi nel 2029 cosi' lasciamo lo stesso margine :)

    Se dopo 11 anni ancora "tiene" cosi' dei 5 veniali difetti ne restano forse solo un paio...( flare, e vabbe' e distorsione, ma a 14mm un po' pure ci puo' stare ).

    Ancora una volta grande Max, grazie !

     

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    L'ho avuto, o meglio l'ha avuto mio fratello, ma l'ho usato io più io di lui. Obiettivo validissimo ma che non rimpiango affatto solo perchè oggi sulla fuji ho il 10 -24 , certamente dx, certamente F4, ma qualitativamente una anticchia migliore e dotato di stabilizzatore. Comunque a mio avviso nel settore FX il Nikon 14-24 rimane il miglior zoom ultragrandangolare esistente e ben al di sopra dei vari samyang and company.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    52 minuti fa, bergat dice:

    L'ho avuto, o meglio l'ha avuto mio fratello, ma l'ho usato io più io di lui. Obiettivo validissimo ma che non rimpiango affatto solo perchè oggi sulla fuji ho il 10 -24 , certamente dx, certamente F/4, ma qualitativamente una anticchia migliore...

    ...e cosa c'entra quindi con un obiettivo f/2,8 FX e con una lente frontale asferica da 98mm? :marameo:

    migliore dove...su una Fuji APS-C ... e come lo fai il confronto rispetto alla resa sul mio sensore D810 ?

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    No Max non sono paragonabili. Io il confronto l'ho fatto tra nikon D700 col 14-24 2,8 nikon,  e fuji X-t1 col l suo 10-24 f4

     Le foto viste al video al 100% sono risultate più nitide, specialente ai bordi fatte con fuji, ma si tratta di un'inezia. Non ho la 810 nè tantomeno la D850. Probabilmente, anzi sono sicuro che essendo la 810 una FX e più risolutiva, della Fuji , che è solo DX, l'immagine finale sia migliore. Del resto l'ho detto che in campo FX il  14-24 Nikon è il migliore ampio grandangolare esistente.

    Purtroppo il 14-24 Nikon mio fratello l'ha venduto dovendosi finanziare l'acquisto di un sistema differente.

    Modificato da bergat

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    18 minuti fa, bergat dice:

    No Max non sono paragonabili. Io il confronto l'ho fatto tra nikon D700 col 14-24 2,8 nikon,  e fuji X-t1 col l suo 10-24 f4

     Le foto viste al video al 100% sono risultate più nitide, specialente ai bordi fatte con fuji, ma si tratta di un'inezia. Non ho la 810 nè tantomeno la D850. Probabilmente, anzi sono sicuro che essendo la 810 una FX e più risolutiva, della Fuji , che è solo DX, l'immagine finale sia migliore. Del resto l'ho detto che in campo FX il  10-24 Nikon è il migliore ampio grandangolare esistente.

    Purtroppo il 14-24 Nikon mio fratello l'ha venduto dovendosi finanziare l'acquisto di un sistema differente.

    10-24 ?

    refuso o e' Freud che esce con l'articolo per dx... : )

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    1 ora fa, bergat dice:

    No Max non sono paragonabili. Io il confronto l'ho fatto tra nikon D700 col 14-24 2,8 nikon,  e fuji X-t1 col l suo 10-24 f4

     Le foto viste al video al 100% sono risultate più nitide, specialente ai bordi fatte con fuji, ma si tratta di un'inezia. Non ho la 810 nè tantomeno la D850. Probabilmente, anzi sono sicuro che essendo la 810 una FX e più risolutiva, della Fuji , che è solo DX, l'immagine finale sia migliore. Del resto l'ho detto che in campo FX il  14-24 Nikon è il migliore ampio grandangolare esistente.

    ...

    considera solamente il fatto che ...anche sulla tua ex D700 i bordi immagine delle foto scattate con il 14-24/2.8 di tuo fratello, corrisponderebbero...

    sensore-ff-e-aps-c.jpg.cabc7ea4ffa0c7d4eefa42d392f113bb.jpg

    a questo livello (1,5x più fuori) in relazione ai bordi immagine del tuo 10-24 Fujifilm su X-T1

     

    La differenza tra i due formati è incolmabile.... come anche quella necessaria a fornire una sufficiente copertura a quella differenza di luminosità: visibilmente...

    nikon_14-24_f2-8.thumb.jpg.588ebf0101109e112533db212a2cae74.jpg

    fujifilm_10-24ois.thumb.jpg.8378d74bbb5a3bbc23044b4ee872572b.jpg

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Ma  Certo. Comunque quel 10-24 fuji per Dx  è molto valido  4 lenti asferiche e 4 a bassa dispersione su 14 lenti.

     

    http://www.fujifilm.com/products/digital_cameras/x/fujinon_lens_xf10_24mmf4_r_ois/specifications/

     

     peccato comunque che il Nikon 14-24 non sia utilizzabile su Fuji e non mi riferisco alla necessità dell''adattatore, ma perchè si trasformerebbe in un 21-36mm in termini di visuale... ci avevo pensato ad acquistarlo da lui....

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Peccato solo che tu ti sia comprato una Fujifilm col sensore della D7000. Altrimenti il 14-24/2.8 lo potresti utilizzare ... ANCHE su una Nikon più moderna della tua attempata D700.
    E mica è colpa nostra ! :marameo:

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    No certo è colpa solo del mio braccio che non mi permetteva più di trasportare anche per breve periodo una FX con i suoi obiettivi, e lo sai bene. Ora operato e rimessa a posto la lesione dello spinale, attendo la FX ML nikon:vittoria:

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Max, grande articolo! decisamente ben fatto ne testo e nelle immagini a documentazione delle affermazioni e delle molteplici qualità di questa lente.

    Però così non vale! Sono 10 anni che lavoro per tenere ferma la convinzione che per me è meglio quella panna cotta del 16-35 - filtri, VR, bla bla bla - e tu mi tiri fuori questo articolo, che in 10' tondi mi porta la ferma convinzione di aver aspettato 10 anni di troppo a comprarlo?!?! 

     

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Il "problema" sara' decidere cosa affiancare al sigma 20 art... :) 

     

    Comunque l'uscita del 14-24 ART abbassera' fisiologicamente i prezzi del 14-24 usato e mi sembra che ancora meriti.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    2 ore fa, bimatic dice:

    Il "problema" sara' decidere cosa affiancare al sigma 20 art... :) 

     

    Comunque l'uscita del 14-24 ART abbassera' fisiologicamente i prezzi del 14-24 usato e mi sembra che ancora meriti.

    E temo che, fisiologicamente, il nuovo Sigma ART bastoni questo vecchio Nikon. Dati i pregressi c'è da aspettarselo. Staremo a vedere.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    4 ore fa, Massimo Vignoli dice:

    Max, grande articolo! decisamente ben fatto ne testo e nelle immagini a documentazione delle affermazioni e delle molteplici qualità di questa lente.

    Però così non vale! Sono 10 anni che lavoro per tenere ferma la convinzione che per me è meglio quella panna cotta del 16-35 - filtri, VR, bla bla bla - e tu mi tiri fuori questo articolo, che in 10' tondi mi porta la ferma convinzione di aver aspettato 10 anni di troppo a comprarlo?!?! 

     

    Grazie Massimo,

    Abbiamo tutti perso dieci anni appresso a 17-35 e simili compari ma è quasi certamente dipeso anche dal prezzo a cui questo obiettivo fu commercializzato...o al fatto che dieci anni dopo magari pensiamo anche di aver poco tempo ancora per fare esperimenti 😎

    Meglio saperlo, anche in ritardo.

    E se dieci anni fa Nital ce lo avesse dato in visione come gentilmente oggi ha fatto...magari tre 14-24/2.8 in più  li avrebbe venduti.

    Per 10' di lettura.

    Grazie per la pazienza

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    1 ora fa, Max Aquila dice:

    Per 10' di lettura.

    Grazie per la pazienza

    La pazienza l'avete Voi (Tu e Mauro) che sfornate articoli di pregevole fattura. 

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Un eccellente obiettivo che ebbi a suo tempo e che lasciò al palo per un decennio la concorrenza più diretta (e per certi versi è ancora così).
    Concordo su tutto quanto è stato scritto, salvo forse il bilanciamento, che - almeno con i corpi macchina che usavo allora, d200 e d700 - non era ottimale. Ma è questione piuttosto soggettiva.
    Uno dei capolavori di Nikon

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti


    Crea un account o accedi per lasciare un commento

    You need to be a member in order to leave a comment

    Crea un account

    Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

    Registra un nuovo account

    Accedi

    Sei già registrato? Accedi qui.

    Accedi Ora

×