Jump to content
  • Max Aquila
    Max Aquila

    Nikon Z9 ed obiettivi senza CPU riconosciuti anche su Lightroom

    Nel mare magnum dell'aggiornamento firmware 4.0 di metà/fine giugno scorso, una tabella di più di cento righe di variazioni indotte, non mi sono accorto della dicitura minimalista

    che recitava così:  Cattura.JPG.8973056fd01ed6c3f0f11a1070e006c8.JPG

    Mi era proprio sfuggita questa indicazione, devo dire anche per il fatto che in un anno e mezzo, quasi due, di scatti incessanti con la Nikon Z9, non mi era ancora venuto in mente di utilizzarla con obiettivi a baionetta F, privi di contatti elettrici... che non sono certamente il mood per una Z9

     

    In questi giorni di sperimentazioni con la Nikon Zf invece, con la quale mi sarei aspettato una migliore integrazione con ottiche in linea con la sua veste estetica ed il carico romantico che ne sta facendo un best seller tra i nikonisti di tutte le epoche, quelli che ancora conservano una triade almeno di obiettivi F-mount (di solito un 28, un 50 ed uno tra i medi 85-105 o 135mm) per puro caso, ho fatto la prova e mi sono reso conto che a differenza che in tutte le altre Nikon Z, nella Z9  il sistema di registrazione dei dati degli obiettivi senza CPU è drasticamente variato con il fw 4.0 appunto che le consente di registrare in un box aggiuntivo, i dati che desideriamo per identificare quell'obiettivo senza CPU anche più tardi, negli EXIF e quindi anche sui sw di sviluppo, dove ritroveremo quella nostra descrizione dell'obiettivo usato.

    Se andiamo ad esplorare la guida online della Z9, nella sezione delle innovazioni apportate dal fw 4.0 questa è la spiegazione, come al solito piuttosto laconica

    zbest.JPG.1a4da72ac1bda387dc39757e7f39eaab.jpg.f72a9ec66084bbacd161edf910b02772.jpg

     

    invece le innovazioni sono molteplici e consistono anche della possibilità di registrare sia le focali, sia i diaframmi, con i decimali (immagino nel caso si voglia registrare l'uso di un obiettivo più moltiplicatore 1,7x) oltre che il box in questione.

    Ho riassunto i passaggi per la registrazione di un obiettivo, (nel mio caso un Nikkor 85/1,8 nonAi) in otto slide:

    otto.thumb.jpg.09803b1218afb2d24262ba318e301e48.jpg

    inusuale, ma semplice, come Nikon intende la semplicità...praticamente registrando per due volte gli stessi dati: una volta per il menù ed una...per gli EXIF

    Dopo l'ultimo OK si ritorna a scattare

    00219122023-2023-12-1919-27-31(BR28S8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.5afb578a882b223aaf9c566928602446.JPG

    00319122023-_Z3L5553MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.f5b07302bc5de04291fb0194ce0cabb2.JPG

    00119122023-_Z9X7901MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.7b8e27925bdd4116857d25bee50450c4.JPG

    ovviamente già on camera risulta l'obiettivo in uso ed il suo diaframma massimo di apertura (l'asterisco accanto ai dati serve a ricordarci trattarsi di obiettivi senza CPU)

    01919122023-_Z3L5555MaxAquilaphoto(C).JPG.35c1a688086610e483b891a4f1da9667.JPG

    Ma non è qui che ci interessa che i dati registrati vengano mantenuti, bensì quando, scaricati i files su Lightroom andiamo a vedere come vengano catalogati:

    zx9.thumb.JPG.519ca02f7ef07ded084e510527698167.JPG

    ed in caso di una ricerca per obiettivo, che non vengano gettati nella fossa comune di "obiettivo 0,0mm f/0,0" oppure "obiettivo sconosciuto"

    zx9ii.thumb.JPG.ecb498b7673f51ef5ba331331bd064c6.JPG

    finalmente in elenco ...!!!

     

    Va da sè che in questo box si possa scrivere qualunque cosa si voglia poi ritrovare negli EXIF e nel sw che utilizzeremo per classificare questi scatti
     01819122023-_Z3L5522MaxAquilaphoto(C).JPG.99f41e2bdba88a8ef5fe798175286555.JPG

     

    Viene da pensare perchè sia stata la Z9 ad essere beneficiata per prima di questa funzione, utile per chi ancora voglia giocare con oggetti che fanno stabilmente parte di un passato che nulla ha in comune con le prerogative attuali delle fotocamere digitali, mirrorless o reflex che possano essere.

    Mi sarei siceramente aspettato che fossero le Zf e Zfc a consentire ai rispettivi proprietari di coltivare il proprio hobby, se del caso anche impipandosene dei contenuti tecnologici, con una buona dose di provocazione, prima ancora che di sperimentazione.

    Come ho già scritto a proposito del work in progress in atto con la Zf...
    ...stiamo parlando di amarcord e Nikon ci sta dando una mano.... ANCORA UNA VOLTA !:36_14_12:

     

    Max Aquila photo © per Nikonland 2023

    05719122023-2023-12-1920-17-46(BR28S8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.243b0db4318b7ff7a0114b36ac7fcfff.JPG

     

     

    User Feedback

    Recommended Comments

    • Nikonlander

    Ciao Max,

    grazie per aver affrontato questo tema ed avergli dato una collocazione apposita.

    Nonostante io abbia solo 3 o 4 obiettivi "manuali", mi dà molto fastidio che questi vengano catalogati tutti come "obiettivi 0,0mm f/0,0" quando poi vado a fare una ricerca delle foto. E' come tornare alla pellicola: guardi la foto e non puoi sapere a che diaframma l'hai scattata, anche se registri l'obiettivo senza CPU correttamente.

    La mia domanda è proprio questa: nel nuovo FW della Z9, puoi "solo" (per modo di dire, prima non si poteva fare) nominare l'obiettivo e poi gli exif registreranno comunque solo l'apertura massima del diaframma? non potendo l'obiettivo parlare con la fotocamera non comunicherà l'apertura a cui abbiamo scattato, presumo.

    Questo immagino accada anche con i vari Megadap, Techart, etc.. insomma gli adattatori che in qualche modo automatizzano il focus manuale

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 minuto fa, cismax ha scritto:

    Ciao Max,

    grazie per aver affrontato questo tema ed avergli dato una collocazione apposita.

    Nonostante io abbia solo 3 o 4 obiettivi "manuali", mi dà molto fastidio che questi vengano catalogati tutti come "obiettivi 0,0mm f/0,0" quando poi vado a fare una ricerca delle foto. E' come tornare alla pellicola: guardi la foto e non puoi sapere a che diaframma l'hai scattata, anche se registri l'obiettivo senza CPU correttamente.

    La mia domanda è proprio questa: nel nuovo FW della Z9, puoi "solo" (per modo di dire, prima non si poteva fare) nominare l'obiettivo e poi gli exif registreranno comunque solo l'apertura massima del diaframma? non potendo l'obiettivo parlare con la fotocamera non comunicherà l'apertura a cui abbiamo scattato, presumo.

    Questo immagino accada anche con i vari Megadap, Techart, etc.. insomma gli adattatori che in qualche modo automatizzano il focus manuale

     

    E invece no...

    finché il Megadap funzionava, mi trasmetteva negli EXIF anche il valore di diaframma a cui stavo scattando: beninteso...il Megadap lavorava solo con i diaframmi tra f/1,4 e 5,6 perché quelli oltre servivano a determinare in maniera molto empirica le focali disponibili per quell' adattatore che erano quelle di scuola Leica.

    Quindi incompleto in partenza, ma certamente avevano trovato il modo di riconoscere i clic di diaframma tra la massima apertura e il valore di lavoro e, soprattutto, di trasmetterlo negli EXIF...

    Nikon avrebbe potuto fare lo stesso con un adattatore apposito: nella realtà ci sta dicendo che operazioni del genere sono francamente inutili, in funzione dei risultati ottenibili.

    Stiamo parlando di utilizzare obiettivi che hanno minimo 40 anni (i primi obiettivi con cpu sono del 1985) con un sistema pienamente fornito di ogni ben di Dio, dallo zoomino 16-50 ai supertele con tc incorporato.

    Velleitario a dir poco ...xD

     

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander
    35 minuti fa, Max Aquila ha scritto:

    finché il Megadap funzionava, mi trasmetteva negli EXIF anche il valore di diaframma a cui stavo scattando: beninteso...il Megadap lavorava solo con i diaframmi tra f/1,4 e 5,6 perché quelli oltre servivano a determinare in maniera molto empirica le focali disponibili per quell' adattatore che erano quelle di scuola Leica.

    Quindi incompleto in partenza, ma certamente avevano trovato il modo di riconoscere i clic di diaframma tra la massima apertura e il valore di lavoro e, soprattutto, di trasmetterlo negli EXIF...

    Grazie Max

    io parlo più che altro di obiettivi manuali moderni, tipo i TTArtisan (ho l'11mm e basta guardare le foto per riconoscerlo, d'accordo...), ma vorrei prendere il 35/0.95 apsc e ho ordinato il 100/2.8 Trioplan, o un Voigtlander (il 50/1.2 mi attira...non sarà nobile come lo Z, ma sulla Zf ce lo vedo benissimo), però ecco, sarebbe seccante non riconoscere i suoi scatti da quelli di un altro 50 (non certo lo Z, ma ad esempio il Contax f/1.7 - e quello si che ha 50 anni...!)

    In assenza di news da Megadap, mi starei orientando sul Techart TZM-02, che dovrebbe fare più o meno le stesse cose: spostamento fisico di qualche millimetro per assestare la MAF una volta che ti avvicini manualmente all'area di fuoco del soggetto, programmazione della lunghezza focale tramite diaframma della fotocamera (modalità Leica anche lì), etc...

    Poi posso anche farmi la domanda chiave: ma tu fai tante foto con il Contax 50mm f/1.7 da doverle distinguere da quelle del Voigtlander? la risposta è "praticamente mai", per cui sto parlando di aria fritta... ma insomma, il tema è chiaro: Nikon mette sul mercato una macchina (anzi due) dal look retrò, molto bella e molto performante (almeno la seconda). Non sono certo uno di quelli che pensa che gli obiettivi Z siano brutti e dei tubi di stufa, come ho letto da qualche parte, però sarebbe molto utile e piacevole che su quella bellissima macchina io (e tanti altri...) potessimo utilizzare ottiche di terze parti, o anche vecchie Nikon, togliendo di mezzo una parte delle limitazioni attuali

    Edited by cismax
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Spero vivamente facciano questo Aggiornamento anche sulla Z8 (naturalmente anche per il miglioramento sul AF) ma anche sulla ZFc o sulla Zf che mi piacerebbe avere.....

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Effettivamente la Z9 credo sia la macchina meno indirizzata per questi esperimenti morganatici.
    Infatti io non me ne ero accorto.

    Detto questo, mi sto convincendo che le squadre di ingegneri Nikon che si occupano dello sviluppo dei firmware mancano totalmente di coordinamento.
    Almeno una pizza insieme, potrebbero anche prendersela ogni tanto.

    Confidiamo che i prossimi aggiornamenti Expeed 7 di Z8 e Zf allineino queste ed altre potenzialità.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Non mangiano la pizza e poi....la pizza in giappone??? mi immagino un capolavoro culinario proprio.

    Mah, concordo fino ad un certo punto: chi si e' dotato di z9 al 99% ha gia' una bella storia nikon alle spalle, facile abbia ancora obiettivi in vero ottone e alluminio

    • Haha 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Finalmente gli ingegneri Nikon hanno cenato tutti nella stessa pizzeria! xD
    O almeno i capo reparto visto quanto sono piccoli i ristoranti a Tokyo.

    Link to comment
    Share on other sites



    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...