Jump to content
  • Nikonland Admin
    Nikonland Admin

    Un mini PC Windows per fotografi ?

    Apple ha lanciato la soluzione ideale per molti fotografi con i suoi Apple Mini, specie con l'ultima generazione di macchine dotate di SoC serie M.
    Chi non ha bisogno di un portatile trova in questi sistemi un perfetto complemento da scrivania grazie al complesso di estetica moderna e basso impatto in termini di occupazione di spazio.
    Avendo a disposizione una discreta potenza in una piccola confezione.
    Collegando un monitor e con mouse e tastiera wireless in un attimo si è attivi. E non è così complicato portarselo dietro se a destinazione si trova un monitor adatto.

    ASSET_MMS_101359745.webp.20087746610104551fdeb23a1b9b5e31.webp

    un Mac Mini con processore M2 dotato di 8 core con dotazione di 8 gigabyte di RAM e 256 GB di spazio su disco costa solo €549.

    Ma non tutti sono attratti dal sistema operativo Apple, molti si trovano bene con Windows, specie con la stabilità raggiunta dalla versione 11.
    Però trovano accattivante l'idea di abbandonare il solito "scatolone" tower pieno di ventole, pesante ed enorme.

    Fino a poco tempo fa non restava che invidiare i colleghi Apple.

    Ma nell'ultimo periodo, anche con la spinta della stessa Intel che ha promosso una sua linea di mini PC (Intel NUC, recentemente ceduta per intero ad Asus che adesso la sta sviluppando in proprio), si presentano soluzioni interessanti anche per chi usa Windows.

    Ci sono svariati marchi cinesi che offrono apparecchi esteticamente non così aggraziati come gli Apple ma in compenso più semplici da integrare e con tanta potenza a disposizione.

    Noi stiamo provando il Minis Forum UM 790 PRO, un mini PC da 5 pollici e un quarto di lato e 2 pollici di altezza, per un volume di 0.7 litri e un peso di 450 grammi.

    Che monta al suo interno un potente AMD Ryzen 7945HS a 8 core e una scheda grafica integrata 780M su una scheda madre lillipuziana - probabilmente di produzione Asus ma con BIOS Minis Forum - accoppiato con un alimentatore esterno grande come un lettore di schede CFexpress da 140 watt massimi.
    Che offre all'interno due slot di memoria SODIMM DDR5 con spazio fino a 64 Gigabyte e due slot M.2 da 80mm.

    Abbiamo scelto AMD - dopo 30 anni dall'ultimo computer dotato di un processore di questo marchio - perché offre il miglior bilancio potenza/consumo forte del suo processo di produzione a 4nm, che Intel per il momento non mette a disposizione. Vedremo se le prossime generazioni di Intel ristabiliranno gli equilibri in campo ma al momento un i9 13900H è penalizzato da thermal throttling (limitazione della potenza per effetto del calore generato) mentre il Core 185H sembra ancora immaturo.

    ZFC_8342.thumb.JPG.17b93999c83e53363562fbb5e28725e3.JPG

    ZFC_8343.thumb.JPG.13f4356de389a200e8d2a3d11c1364be.JPG

    ZFC_8344.thumb.JPG.097384a3bb2201c3b3bf5e607bbebde7.JPG

    ZFC_8345.thumb.JPG.5a76ac1c1a90d58f1561e6e10f1cecc8.JPG

    alimentatore e cavetteria. Nella scatola c'è anche una piastra per eventualmente montarlo dietro ad un monitor VESA.

    Il pacchetto "chiavi in mano" viene €845 euro, con 64 GB di RAM e un M.2 Kingston da 1TB.

    ZFC_8347.thumb.JPG.02dcd524b7b4a40cae9d8faf7e1d0713.JPG

    a cuore aperto, in primo piano sulla sinistra, il disco M.2 da 1TB e i due DIMM per 64GB. Sulla destra, sulla griglia, la miniventola e più a destra, i due "dissipatori" per gli M.2

    Incontentabili e sempre alla ricerca di spazio di storage e volendo sfruttare al massimo questo mini PC, abbiamo scelto di supercaricarlo con due M.2 Crucial da 4 TB abbinati in RAID 0

    ZFC_8348.thumb.JPG.f04ad4b288f5b212468a279b89ccbc3f.JPG

    prima

    e dopo

    ZFC_8353.thumb.JPG.f028f76add8a88ae9ac65531d69f34d3.JPG

    sono dischi PCIExpress Gen.4 di buone prestazioni ma soprattutto di un eccellente rapporto prezzo/prestazioni (circa 230 euro l'uno).
    Gli stessi che, sempre in RAID 0, equipaggiano il desktop principale impostato su un Intel i9 13900K e che hanno mostrato eccellenti capacità.

    ZFC_8356.thumb.JPG.ac5598d397c0d704c5dbd1561edd6880.JPG

    rimontato (sono solo 4 vitine nascoste sotto ai piedini in gomma) con sopra uno dei nostri obiettivi Nikkor Z "vintage" compatti.

    ZFC_8385.thumb.JPG.d7a83615178582edad07259af41775f4.JPG

    e qui con sopra un lettore combinato ProGrade, davanti ad un monitor ASUS da 32'' e un monitor Adam Audio T8V, praticamente scompare.

    ZFC_8359.thumb.JPG.789728ec0f42385cc2efe98fbd9d8efc.JPG

    per citare il Professor Zichichi, dall'infinitamente piccolo (il mini PC) all'infinitamente grande (il preamplificatore/amplificatore/DAC Audio-GD in classe A da 25 chilogrammi).

    ZFC_8382.thumb.JPG.616c94abf8bada1ed41a154b068519f2.JPG

    ma forse il confronto con l'iPhone 15 Pro rende ancora più l'idea.

    Insomma sta in una mano.

    Questa configurazione, con il disco M.2 da 1TB riciclato dentro ad un involucro in alluminio con porta USB 3.2 Gen.2, è costata in totale circa 1.300 euro.
    Ha una potenza di calcolo che i benchmark stabiliscono essere intorno a quella di un Apple Mini M2.

    Ma un Apple Mini M2 con 64 GB di RAM e 8TB di dischi costa, all'Apple Store, € 5.669 spedizione gratuita o ritiro a mano in Piazza Liberty.

    Noi abbiamo comprato tutto su Amazon.it

    ***

    Questa macchina su cui stiamo scrivendo in questo momento, ha sostituito integralmente un desktop da 20 chilogrammi di 54x44x24cm dotato di Intel i9, scheda video RTX 2070 Super, alimentatore Gold da 750 Watt e raffreddamento a liquido con una decina di ventole da 120 e 140mm.
    Rispetto a quello, in termini di prestazioni, siamo li. La differenza tra la scheda video integrata e quella discreta si vede per lo più nell'esportazione di video e nell'applicazione di plugin con intelligenza artificiale.
    Ma restiamo nell'interno della potenza di un Apple Mini M2 (se possiamo credere ai test su Youtube, da parte di persone credibili).

    Monta Photoshop e Lightroom. Legge schede di memoria ad 1 GB/secondo dalle porte USB 4.

    Ha in dotazione solo porte aggiornate e può collegare fino a 4 monitor.

    Sta in una mano e le temperature non si alzano mai nemmeno dopo 24 ore di utilizzo continuato.

    A riposo consuma circa 8W mentre di picco non raggiunge i 65 Watt.

    La ventolina probabilmente farà 23 dB di rumore.

    L'unico benchmark che presentiamo noi, perché è una nostra "creatura", il RAID 0 da 7450 GB

    Immagine2024-02-03165745.jpg.ed1913bbf7b54cc2f898d2175bf73772.jpg

    fornisce prestazioni molto elevate. Ovviamente è in backup con un disco meccanico via Terramaster D5-300C collegato in USB 3.2.

    Immagine2024-02-03165816.thumb.jpg.38420e724af10db8be973f069e489bda.jpg

    le temperature, pur senza dissipatori sofisticati stanno su livelli al di sotto di quelle corporee degli umani sani.

    Ah, mentre stiamo scrivendo, il Minis Forum sta anche suonando Bach via USB attraverso l'Audio-GD R27 HE e due monitor professionali Adam Audio A77H.
    Il tutto senza un cedimento mentre sono collegati due monitor video da 32'' Asus in 4K.

    E' arrivata, anche per gli utenti Windows, la fine dell'era dei grossi desktop e la libertà dal tutto in uno dei notebook ?

    Tranne il caso in cui si faccia video sofisticato o rendering 3D ci sentiamo di rispondere un sentito si !

    Le prossime generazioni di processori, sia Intel che AMD si annunciano particolarmente interessanti, sia lato prestazioni per watt (e quindi bassi consumi e temperature) ma anche in termini di pura potenza grafica, sfruttando un processo di metallizzazione ancora più spinto e in linea con quello, prima esclusivo, di Apple.
    Che in borsa comincia un pò a soffrire.

    User Feedback

    Recommended Comments



    • Nikonlander

    Mi fa piacere che anche lato Windows adesso si possa contare su soluzioni meno ingombranti. Io sono tornato ad Apple proprio con il mini. 
    Non voglio scatenare le solite diatribe ma, dato che nell’articolo si fa una comparazione di configurazione e costo, il precedente desktop che avevo era ben carrozzato con ssd m.2 scheda da 6gb e 64 gb di ram. Il mac  mini nella configurazione attuale con soli 16 gb  e  costo intono a euro 1600 se non ricordo male, nonostante sulla carta era inferiore lo trovo più performante e stabile del Windows precedente. Lavoro tranquillamente con Lr e Ps aperti; l’ideale sarebbero stati, col senno di poi, 32 gb di ram, ma solo per avere certezza di una maggiore longevità date le ultime novità come ad es. le maschere generate con Ai da Lr. Devo dire però che utilizzando funzioni come la nuova riduzione rumore in acr/lr è molto veloce. 
    Fosse uscita prima una ma china del genere forse non sarei tornato al mac….ma ormai 😂

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 ora fa, Antonio Biggio ha scritto:

    [...] Non voglio scatenare le solite diatribe ma, dato che nell’articolo si fa una comparazione di configurazione e costo

    Argomento che non ci interessa né sposare né confutare. Su Youtube ci sono video che mostrano i benchmark sintetici tra mini PC Windows è Apple Mac Mini con configurazioni come da scatola.

    Qui abbiamo indicato approssimativamente i costi in gioco per una configurazione simile sul solo piano merceologico : quanto costa una configurazione simile, ammesso che sia possibile

    Screenshot2024-02-09105304.thumb.png.1472541fc107fabbc71ce7c2fcd336b3.png Screenshot2024-02-09105359.thumb.png.fe4254890aff504a9648d028acbba37b.png

     

    e qui la differenza economica è evidente. Noi abbiamo speso € 845 + 2x €227 = € 1.299 per un pc completo con 8x2 core, 64 GB di ram e 8 TB di SSD M.2, e persino più compatto di un Apple Mac Mini e che consuma solo pochi watt in più a pieno carico.

    Se poi l'esportazione di un video di 45 minuti richiede un'ora con uno e 40 minuti con un altro, é materia che esula dallo scopo di questo articolo.

    Mentre lato user (o usuario, citando Fabrizio Cortesi) è giusto che chi usa Nikon, usi Nikon, chi usa Sony, continui ad usare indefinitamente Sony.

    Cordialmente.

    • Like 2
    • Haha 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Se qualcuno si sta chiedendo che fine abbia fatto il disco M.2 Kingston da 1TB smontato dal Minis Forum UM790 PRO arrivato dalla fabbrica, ecco qua.

    ZFC_8386.thumb.JPG.222db617566a697e8f93d0deb0e2490e.JPG

    è stato montato dentro un involucro in alluminio con interfaccia USB 3.2 Gen 2, in grado di trasformarlo in una unità di trasporto dati portatile e veloce.

    Screenshot2024-02-09115259.png.abb98c1fcd99dbc2d7dd86899d67ba32.png

    velocità intorno al GB/s

    e temperature sotto controllo grazie alla dispersione termica :

    Screenshot2024-02-09115317.jpg.5c6852cae5466978c6433308109fc52f.jpg

    di soli pochi gradi sopra la temperatura ambiente.

    Ma come vedete, anche quelli interni (i due C: connessi in RAID 0) lavorano dentro al mini pc a circa 30 °C.

    • Thanks 2
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Sono un utente windows dal 1996 se non erro e da allora ho passato diverse versione del sistema operativo finestrato ma da fine 2020 sono passato al 'lato oscuro dell'informatica' :D e ho acquistato un mac mini m1 da cui sto scrivendo. Perché l'ho fatto? per curiosità verso un os diverso da quello a cui ero abituato (win 10 in quel momento). una cosa che non mi piace di questi mini pc e che me li avrebbe fatti scartare è l'alimentatore esterno, cosa che invece non ha il mac mini ed è anche per questo che lo apprezzo! ma non sono di quelli che dicono meglio uno o l'altro: io sto usando entrambi quasi indifferentemente!

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Da Giugno dello scorso anno uso un mini PC con caratteristiche meno performanti di quello descritto , pacchetto office lo apre in un istante , photoshop 2024 senza problemi , audio e video ottimi, ho aggiunto un banco di memoria da 16 gb , un ssd da 1tb , con una spesa totale intorno ai 500 euro , , tastiera e mouse bluetooth , per navigare uso il wi fi e poi è super silenzioso e senza ingombri .

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    8 ore fa, Andrea Zampieron ha scritto:

    Da Giugno dello scorso anno uso un mini PC con caratteristiche meno performanti di quello descritto [...]

    E' una giusta osservazione che ci permette di fare una aggiunta in coda all'articolo.

    Abbiamo scelto una soluzione di alta fascia, più che altro per dimostrare di fatto che un mini pc come quello descritto possa sostituire anche un desktop con processore i9 e architettura da workstation, rivaleggiando anche con le proposte di fascia media di Apple.
    Cosa che ci ripromettiamo di ripetere l'anno prossimo quando Intel ed AMD proporranno soluzioni ancora più sfidanti in termini di potenza di calcolo per watt consumato (perché invece è dimostrato che se non si hanno limiti di alimentazione, i processori desktop e le schede grafiche separate non hanno rivali).

    Ma per usi normali non è necessario arrivare a tanto, anzi, per la maggior parte dei fotografi basterà di meno.

    Quello che ci permettiamo di raccomandare è di non lesinare con lo spazio di memoria e di storage.

    Possiamo anche pensare di mettere la gran parte delle fotografie su un disco esterno collegato in USB 3/4 ma se usiamo Lightroom lo spazio per cache e anteprime rapidamente andrà ad esaurirsi se abbiamo un SSD principale da soli 256 GB.  (raccomandazione che estendiamo a maggior ragione agli utenti Apple, visto che anacronisticamente Apple si ostina a proporre macchine di primo prezzo con dotazioni che sono surclassate dalle nostre schede di memoria che usiamo correntemente sulle fotocamere).

    E sulle porte di comunicazione, perché è inutile avere un processore veloce e poi mortificarlo con porte USB 3.0

    Cordialmente.

    • Like 5
    • Haha 4
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Una ipotesi operativa da fotografi, "chiavi in mano".

    Uno di questi mini PC con un disco M.2 da almeno 1TB e non meno di 32 GB di RAM, meglio DDR5 per avere più banda passante a disposizione della scheda video integrata nel processore.

    A questo M.2 meglio associare un altro M.2 interno.

    Il primo oltre a Windows ospiterà i programmi e la cache. Oltre alle anteprime di immagine se si usa Lightroom.
    Il secondo invece sarà il disco di lavoro dove depositare le fotografie mano a mano che vengono scattate.

    ZFC_8353.thumb.JPG.f028f76add8a88ae9ac65531d69f34d3.jpg.a8ac8b4919399a48b9a3839504836048.jpg

    in questa immagine i due dischi M.2 interni. Il taglio sarà funzione delle necessità del singolo.

    Per backup, un altro M.2, esterno, dello stesso tipo del secondo M.2 interno, inserito in un involucro di metallo con interfaccia USB4 oppure USB 3.2 Gen. 2

    ZFC_8386.thumb.JPG.222db617566a697e8f93d0deb0e2490e.jpg.9194b1374fdf319c45de6c7f323b0b0a.jpg

    qui verrà fatta la sincronizzazione di sicurezza dell'archivio foto depositato sul secondo disco M.2

    A parte, per archiviare foto "vecchie" e per backup, un DAS con architettura dimensionata per il taglio delle necessità del fotografo (minimo due dischi, massimo 5)

    Come il Terramaster di cui abbiamo parlato negli altri articoli, da utilizzare per archivio e backup, non per lavoro.

    Idealmente due dischi, uno di archivio per fare spazio negli M.2, uno di backup dello stesso.

    ZFC_8265.thumb.JPG.70e1e571f126b08f4939ab77c8723ea9.thumb.jpg.f02e0f7e23327e9c58d25ced750b29af.jpg

    é una soluzione integrata, completa, ragionevolmente sicura, di costo complessivo comunque inferiore a qualsiasi sistema equivalente Apple.

    Non offrirà sistemi operativi con nomi esotici ma il pur confortevole Windows.

    • Like 3
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Computer acceso da stamattina alle 07:00.

    Situazione dei due dischi M.2

    image.png.a72d863bde587af654f0b10525f4c500.png

    32 e 33 °C rispettivamente.

    image.png.32fd138b9e8d8ac0be420c9da8ad6db8.png

    monitor della CPU con tutte le informazioni correnti

    La scheda grafica è a 42 °C.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Ogni tipo di confronto tra Mac e Windows machine non ha molto senso, perché con il ritorno dei processori silicon la ram viene gestita in modo totalmente diverso quindi è vero che a parità di ram un Mac costa una fucilata ma tutta quella ram è spropositata su di un sistema apple-silicon se non si fanno cose turche.

    Io ho dovuto cambiare il portatile perché dopo oltre 10 anni e indietro di 2 sistemi operativi, photoshop iniziava a diventare pesante.

    Un normalissimo air con M2 8gb di ram su photoshop si beve il mio iMac intel con 32gb di ram..

    A volte lo devo aprire in Rosetta perché alcuni plugin non funzionano ancora sotto silicon e già lì si vede la fame di ram proprio del software che se è progettato per architettura RISC fila come il vento.

    Quindi ogni sistema è a sé, costi quel che costi deve essere congruo al lavoro che ci si prefigge.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 ora fa, Dario Fava ha scritto:

    Ogni tipo di confronto tra Mac e Windows machine non ha molto senso, perché con il ritorno dei processori silicon la ram viene gestita in modo totalmente diverso quindi è vero che a parità di ram un Mac costa una fucilata [...]

    Questione che non mi appassiona per nulla.
    Ma questa non è RAM e non la produce Cupertino :

    image.png.dd704e4061d2600fbddaac3958c2f42e.png

    image.thumb.png.abfde37f0eefc09e2e422eed8e6ff7e7.png

    image.thumb.png.ece44cc5b74025e90706893680dc0b3f.png

     

    in fondo il primo motivo per cui tanta gente evita Apple è tutto qua.
    Ed ecco la vera ragione dell'articolo.

    Se uno proprio non è dipendente dalle mele, ci sono alternative simili in commercio, più a buon mercato e pure espandibili (con pochi soldi).

    Personalmente ho intenzione di comprarne un altro, ancora più potente di questo, verso aprile-maggio.
    E testarlo in ambiente grafico/3D.
    Mentre la tentazione di comprare un M1/M2/M3 proprio non mi è mai venuta (da qualche parte ho già sentito parlare anche di M4).
    Anzi, mi sono pentito di aver comprato un nuovo iPad l'anno scorso. Il Samsung da 14.6 pollici va che è una fucilata !

     

    • Like 1
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    Non sapevo dell'esistenza di queste opzioni ma da esperto e hobbyista di informatica da ormai 25 anni ho un paio di cose che mi vengono da dire:

    - per chi non sa niente di informatica e non vuole dover gestire un case normale concordo sia un'ottima soluzione, sperando anche che il customer service (se necessario) sia quantomeno adeguato
    - ottima la possibilità di customizzare, non banale per prodotti del genere (soprattutto venduti su Amazon)
    - per chi ha un minimo di know-how sull'installazione hardware (che non ci vuole veramente nulla ma le prime volte può mettere in soggezione), si risparmierebbe probabilmente a comprarsi i componenti desiderati (formato motherboard e case: "mini-ITX") e si otterrebbero risultati analoghi (con addirittura alimentatore integrato se si vuole) spendendo qualcosa meno (ma perdendo il servizio clienti generale e dovendosi sbrigare la parte di eventuali troubleshooting e RMA in garanzia). Aiutatevi con un sito tipo PC Part Picker e poi tenete d'occhio i prezzi su Amazon (o vendor di cui vi fidate) con estensioni apposta (tipo Keepa per Amazon)
    - lato "design" e "salvaspazio" capisco il fascino di queste soluzioni, non capisco invece molto l'odio contro i case tradizionali. Basta comprare un dissipatore ad aria serio e anche i processori più esosi (Intel I9 ad esempio) vengono gestiti bene per carichi "fotografici", con però molta più gamma di componenti da cui scegliere, costo totale di solito inferiore e maggiore facilità di assemblaggio, upgrade e manutenzione. Tra l'altro non è più necessario comprare un case "full tower" come lo era a inizio millennio (per i vari slot di espansione), ma basta un modesto "mid tower" o anche qualcosa attinente al formato "micro-ATX" (una via di mezzo tra quello standard e quello visto in questi prodotti). L'unico vero vantaggio delle soluzioni mini-ITX (o più piccole, che esistono) è se hai casa + ufficio e stai molto in entrambi i posti, allora tieni un set di periferiche (mouse, tastiera, tavoletta, cuffie, monitor) in entrambe le location e ti porti appresso questo PC, o se proprio non hai spazio per un case normale.

    Sulla diatriba vs Apple non entro in merito per rispetto del thread e perché sono estremamente di parte.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    5 ore fa, Comalv ha scritto:

    Non sapevo dell'esistenza di queste opzioni ma da esperto e hobbyista di informatica da ormai 25 anni ho un paio di cose  [...]

    Filosofie opposte. Io mi assemblo PC praticamente da quando esistono i componenti sciolti in commercio (saranno certo più di 30 anni) ma devo dire che comincio ad apprezzare queste soluzioni compatte e relativamente economiche che consentono di avere sistemi ben funzionanti senza fatica e con la possibilità di scalare la tecnologia mano a mano che diventa disponibile. L'anno scorso ho speso "solo" in scheda madre e dissipatore a liquido quanto ho speso per questo mini PC compresi i due dischi M.2 aggiuntivi.

    Mentre chi ricerca il "chiavi in mano" senza pensieri, qui ha un prodotto pronto da usare come esce dalla scatola (noi l'abbiamo personalizzato solo per dimostrazione tecnologica, ma era già funzionale con Windows 11 Home già installato), che occupa pochissimo spazio e consuma pochi watt.
    Noi abbiamo sostituito un i9 del 2020 con alimentatore da 750 Watt con prestazioni superiori ma soprattutto con il parco connessioni aggiornatissimo, cosa che era impossibile da fare in quel super-tower.
    Adesso è in arrivo l'USB 5 e le connessioni PCIexpress gen. 5.0. Sono sicuro che i mini PC li incorporeranno appena disponibili mentre aggiornare il super i9 di 13a generazione sarà impossibile.

    Mentre schede madri e GPU da sistemi desktop classici oramai hanno raggiunto complessità, costi e rigidità, livelli che ne stanno decretando la lenta ed inesorabile fine.

    Ma a parte questi discorsi da "esperti", la chiave del successo di questi mini PC è proprio la semplicità e il basso impatto. A quanto mi risulta è l'unico segmento PC che ha sviluppo, ben più dei notebook che mostrano invece punti di debolezza evidenti e che nelle loro espressioni più spinte costano più dei desktop più attrezzati.

    Apple ha dato la via e i cinesi la stanno combattendo ad armi pari (al netto delle differenze di ambiente software).

    Sull'assistenza, non saprei se sia a livello classico cinese (ovvero inesistente) ma questo marchio ha una base tedesca.
    Ma nella realtà Lenovo, Asus, HP, Seagate, Dell, marchi più noti e consolidati, non è che brillino per servizio post-market ...

    • Like 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Serve una soluzione con scheda video discreta per fare giochi, 3D o editing video ?

    Sempre da Minis Forum è stato presentato al CES 2024 questo apparecchio che può essere montato in verticale o in orizzontale (circa 20 cm di lato).

    minisforumhx200gpicture49.thumb.jpg.d2afc49e19bcafc2b86d2126393e948c.jpg

    csm_GDda5oybkAAJHcx_00c9a860d0.thumb.jpg.f118a4d88113d755a6089ec84d4ecfe7.jpg

    csm_GDda5oTbgAAzplO_1b4ca406ec.thumb.jpg.9e126d24d1186f6c5ef2b98c1bab368c.jpg

     

    ha un 16 core fisici, una scheda grafica discreta con 8GB di GDDR6, porte di ogni tipo, dischi M.2 Gen. 5, costerà probabilmente circa $1000 + IVA e dazi vari (la versione precedente HX100G costa su Amazon.it €1.389 sconto 277).

    Probabilmente questo rivaleggerà con il supertower con raffreddamento a liquido da 420mm e i9 13900K con scheda grafica da 16GB che abbiamo fatto l'anno scorso per > € 3.000, consumando il 75% in meno ed occupando il 90% in meno di volume (per non parlare del peso ...).
    Penso che io lo comprerò anche solo per testare il "raffreddamento a metallo liquido" !

    • Like 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Nel frattime, l'evidenza di temperature di ogni core a riposo e sotto stress :

    image.png.60c1f9dd09a661c8ba181ebdb55583d9.png 

    facendo girare un cosino che stressa la cpu calcolando benchmark :

    image.png.0fca85153039a94a9685e00e7bcaa08f.png

    appena finito lo stress :

    image.png.84002e56730cf418741d32c88f7fd9a0.png

    ritorna in due minuti a 36 °C e 5.3 Watt (massimo 79 °C e 65.5 Watt) con una ventolina da 3 cm di diametro quasi impossibile da sentire.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    La concorrenza, può fare bene a Tutti, ritengo che la soluzione del mini pc sia il futuro, infatti a Settembre ho comprato un Mac Studio.

    Mi incuriosisce un aspetto, è silenzioso ? 

    Personalmente, io sono molto sensibile al noise, e devo dirti, adoro il silenzio della Mela.

     

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    17 minuti fa, Alessandro Pisano ha scritto:

    Mi incuriosisce un aspetto, è silenzioso ? 

    Anche sotto stress la ventola è silenziosa.
    In condizioni normali non si sente nulla.

    • Like 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Ciao, come te, salvo qualche passaggio in casa Apple, ho sempre assemblato i miei pc sulla base delle mie esigenze (il primo credo anni 90 se non ricordo male un 486 con scheda allora per i video giochi matrox 2000). Ho appena fatto uno speed bump al mio mid-tower con scheda video adeguata per le mie esigenze e denoise di LR, ma è l'ultimo che affronto. Quando l'attuale sistema sarà compeltamente obsoleto, vedremo di sfuttare quanto il mercato proporrà con dimensioni contenute. Di fatto i Desktop sono nati in un momento in cui i dischi fissi occupavano parecchio spazio, oggi totalmente azzerato dagli M2. Inoltre anche il consumo di energia si è drasticamente ridotto (tranne per la scheda video) per cui il mio alimentatore Modulare da 850w sarà ampiamente superato. Per una volta tanto, non necessariamente, bigger is better.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Giusto per la cronaca, a distanza di quasi tre mesi dalla messa in opera, questo mini-pc sta praticamente sempre acceso.

    Due minuti fa :

    • stava suonando Bach via Qobuz
    • mentre LR importava una cartella di foto di repertorio
    • Photoshop stava elaborando una immagine generata con Adobe Firefly
    • e non contento, Helicon Focus stava facendo lo stacking di una ventina di scatti da 20 megapixel

    senza che la ventolina partisse e senza surriscaldamenti.

    Solo un inconveniente in questo periodo di prova. Un paio di crash consecutivi con schermo Azzurro Ferrari, provocati da driver AMD da aggiornare a seguito dell'aggiornamento mensile di Windows 11.

    I 64 gigabyte di RAM sono una manosanta. Mentre in fondo la schedina di memoria fa il suo lavoro. Potrebbe essere più potente ma se ne sente il bisogno meno spesso di quanto si penserebbe.

    • Like 2
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    Mauro,

    ti volevo contattare riguardo l'eventuale acquisto del mini pc proposto.

    1) sarei interessato alla configurazione base con 1TB di HD (749€): solo LR , PS e streaming . A tuo avviso è sufficiente ?

    2) hai fatto l'estensione della garanzia a 3 anni?

    3) win 11 è confermato che sia installato anche se non dichiarato?

    Grazie

    Luca

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Ciao Luca,

    non ho fatto nessuna estensione di garanzia.
    Windows 11 è installato sul disco da 1 TB dato in dotazione.

    Se sia sufficiente questo taglio non posso giudicarlo, non sapendo le tue esigenze specifiche.
    LR utilizza molto spazio per le anteprime, anche quando si depositano le foto su dischi esterni USB.
    Per questo ritengo sia sempre meglio avere almeno 2TB.
    C'è comunque da ricordare che c'è un secondo slot su cui eventualmente installare un secondo M.2 in un secondo momento (oggi io consiglierei un Lexar 790).

    Link to comment
    Share on other sites

    .... scusa(te) l'ignoranza: non ho ben capito come eventualmente far gestire a LR - che io utilizzo in maniere prevalente - lo spazio necessario. Se decidessi di comprare l'eventuale HD aggiuntivo consigliato da 1TB Lexar 790  portando così la configurazione a 1 TB + 1 TB totali come posso dire a LR di sfruttare i 2TB disponibili? Non li vede in maniera distinta ?  LR lo posso installare anche sulla configurazione base o è meglio attendere di avere i 2HD a disposizione? 

    Grazie

    Luca 

    Link to comment
    Share on other sites

    16 minutes ago, Pik said:

    .... scusa(te) l'ignoranza: non ho ben capito come eventualmente far gestire a LR - che io utilizzo in maniere prevalente - lo spazio necessario. Se decidessi di comprare l'eventuale HD aggiuntivo consigliato da 1TB Lexar 790  portando così la configurazione a 1 TB + 1 TB totali come posso dire a LR di sfruttare i 2TB disponibili? Non li vede in maniera distinta ?  LR lo posso installare anche sulla configurazione base o è meglio attendere di avere i 2HD a disposizione? 

    Grazie

    Luca 

    a meno che il catalog di Lightroom non diventi più di 2TB il problema non c'è. Lightroom gestisce senza problemi cartelle provenienti da dischi diversi (anche supporti esterni volendo), almeno seguendo il workflow che uso io che è: faccio un set nuovo -> carico le foto su una cartella del computer -> apro lightroom e importo quella cartella.

    Non mi vengono in mente workflow che prediligano lo spazio persistito su un disco solo ma non escludo che possano esistere

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Puoi in ogni momento dire a LR di utilizzare questo o l'altro disco per la cache e per le anteprime.
    Le impostazioni stanno nelle preferenze del menù modifica.

    Link to comment
    Share on other sites




    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...