Vai al contenuto
  • Silvio Renesto
    Silvio Renesto

    Sigma SD quattro H per un uso "scientifico".

    Pausa pranzo durante un congresso internazionale di Paleontologia. C'è un posto libero ad un tavolo accanto ad un collega che non vedevo da tanto tempo:
    Ciao Carissimo! Come va?  E un sacco di tempo che non ci si vede...  Eh, hai ragione oramai... solo ai congressi, e solo  se  ci sono i soldi per poterci andare... ma dimmi, come vanno le cose? (chiacchiere a carattere personale, famiglia, conoscenze comuni e così via)
    E la ricerca? sei sempre sui (nome gruppo di fossili) o hai variato? Anch'io ho un po' allargato gli orizzonti... dipende  dal materiale a disposizione,  comunque  i gruppi di mio interesse sono sempre quelli;  adesso ad esempio ho un progetto (le chiacchiere proseguono su temi specialistici)...
    A fine pranzo  tiro fuori il laptop: Guarda queste foto, cosa ne pensi? Niente male, vero? Ma guardale al 100% , notevoli,non trovi?

    euris.thumb.jpg.602a8b25110a3028590b3d12fdb883dd.jpg

    rdrcs.thumb.jpg.b3156a0653ae523ec320e5f2fce83655.jpg

     

    Merito anche della macchina fotografica che mi sono procurato. E' una Sigma Sd Quattro H. Eh, immaginavo che non la conoscessi, non sono in molti a sapere che c'è; eppure ti garantisco che per quelli come noi che fanno un sacco di foto macro a soggetti statici, sia per la ricerca che per la didattica, è eccezionale. 

     

    IMG_20180226_100407.thumb.jpg.acd5939e9356ebed0fa02b434ac1ea03.jpg

     

    La qualità del dettaglio che ti ha stupito è merito del sensore, è diverso da quello delle altre fotocamere, è un Foveon. Non te la faccio lunga, so che non sei poi tanto appassionato: Semplificando moltissimo,  i fotorecettori di questo sensore hanno tutti tre strati di lenti sensibili ai tre colori anzichè un colore per pixel, questo fa sì che non ci sia interpolazione e la nitidezza è molto superiore, pari a  quella di una fotocamera digitale "normale" con oltre il doppio dei pixel . 
    Per la riproduzione dei fossili, ma io penso anche per i minerali od altri soggetti fermi, anche in archeologia ad esempio, secondo me è perfetta.  Tu pensa che dopo aver visto le mie foto, in un museo straniero ne hanno subito presa una. E sono contenti. Scattando in sequenza e facendo un po' di stacking ottieni una bella tridimensionalità anche con soggetti molto piccoli.

     

    shell1bk.thumb.jpg.c7af25aad9ee1008ba805374d21143a7.jpg

    shell2.thumb.jpg.280082b58c7331e70d43c2b4d049c784.jpg

     

    Ti dirò anche che ormai non disegno quasi più al microscopio, ma se posso preferisco usare  le foto come base per ricalcare con la tavoletta grafica, tanta è la definizione, anche al 100% o 200%.

     

    pholid1.thumb.jpg.8f2434c1f9b8c50ad00e2d356f0463ea.jpg

     

    pholid1crop.jpg.a625e33e80509135bb43156a238a1838.jpg

    pholid1dr.jpg.1a71243017aaf6076ed4676caa2b6d0f.jpg

     

    Quanto costa? Questo secondo me è il punto di forza, è chiaro che risultati simili li potresti senz'altro ottenere anche con altre attrezzature, ma queste costerebbero come minimo tre volte tanto e non potresti giustificarne l'acquisto, visti i tempi che corrono. 

    Questa fotocamera,invece, anche corredata di un macro, rientra in un budget più che ragionevole.
    Certo, come tutte le cose bisogna imparare ad usarla e ha dei limiti di utilizzo,  ma per quello che ci devo fare io, che è più o meno quel che ci potresti fare tu, non ci sono problemi. 
    Quali sono i limiti? Non è veloce, anzi è lenta in tutto, e va usata solo a basse sensibilità, io non la uso mai sopra i 100 ISO, poi bisogna imparare a gestire bene le luci. Non conviene scattare in jpeg, meglio in raw e poi convertire con il programma dedicato che si scarica gratis.  
    Ma ti assicuro che una volta che ti abitui a questa resa,  il resto non ti soddisfa più...(risata) no, non mi pagano per fare la pubblicità!! E' che ne sono veramente soddisfatto e sono convinto che potrebbe essere utile anche a te. 
    (Ci alziamo entrambi) Mi ha fatto veramente piacere rivederti... quando fai il tuo speech (conferenza)? Domani mattina? Non mancherò di certo, mi interessano le novità della tua ricerca.

    A domani!

     

    N.B Il materiale fotografato è depositato presso musei e collezioni universitarie.

     

    Modificato da Silvio Renesto

    • Mi piace ! 5
    • Primo premio ! 3


    Feedback utente


    E bravo il nostro proff..  fai bene, se i colleghi di lavoro possono migliorare le loro ricerche ad un costo equo, perché non dirlo?.. migliora la resa fotografica.. migliora la resa del proff che la usa e.. anche i dati ricavati sono senz'altro migliori, quindi?.. perché aspettare?..

     

    Bravo Silvio, un altro primo premius te lo meriti..

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Grazie degli apprezzamenti, tengo a precisare che quanto scritto è "liberamente ispirato a  fatti realmente accaduti" , come si scrive nelle sceneggiature. 

    Ossia è vero che il curatore di un museo estero dopo aver parlato con me e  visto le mie foto ha subito fatto comprare la Sigma, con tanto di impugnatura extra ed è anche  vero che ne ho già parlato a diversi colleghi. 

    • Primo premio ! 1

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Beh, l'articolo adesso è online a beneficio anche di tutti i tuoi colleghi che non ti conoscono o non ti possono incontrare.

    Mi permetto di suggerirti di aggiornarlo di quando in quando con nuove prove, quando pubblicabili in modo da mantenerlo all'indice per chi ne fosse interessato (intendo dire : aggiungere nei commenti qualche foto nuova con qualche tua ulteriore considerazione "scientifica").

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    Il 28/3/2018 at 09:57, Silvio Renesto dice:

    Grazie degli apprezzamenti, tengo a precisare che quanto scritto è "liberamente ispirato a  fatti realmente accaduti" , come si scrive nelle sceneggiature. 

    Ossia è vero che il curatore di un museo estero dopo aver parlato con me e  visto le mie foto ha subito fatto comprare la Sigma, con tanto di impugnatura extra ed è anche  vero che ne ho già parlato a diversi colleghi. 

    Beh potrebbe essere un'attività collaterale ed essere ambassador della Sigma Foevon:)

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    Il 28/3/2018 at 11:40, Mauro Maratta dice:

    Mi permetto di suggerirti di aggiornarlo di quando in quando con nuove prove, quando pubblicabili in modo da mantenerlo all'indice per chi ne fosse interessato (intendo dire : aggiungere nei commenti qualche foto nuova con qualche tua ulteriore considerazione "scientifica").

    Intanto ne metto qualcuna non  scientifica ma didattica.

    Nell'ambito del corso di "Laboratorio di Paleontologia", che tengo in collaborazione con lo staff di un grosso Museo, oggi abbiamo fatto una lezione su come fotografare i fossili,  sia con reflex digitale che con la Sigma. Ho mostrato agli studenti (e poi fatto loro provare) come si fotografa con la Sigma Sd Quattro H, con il 105mm macro OS ,  scattando  in tethering  dal PC con il programma Sigma.  Sia in luce visibile con illuminatori/flash remoto, che in luce  UV (360-400nm).  Ecco alcune delle loro foto:

    Gambero di 100 milioni di anni fa ripreso a f8, 1/125s, 100 ISO, flash remoto e pannello riflettente.

    _SDI0530s.thumb.jpg.83977601b025d3c86e71b0031207fb64.jpg

     

    Crop 100%

    detail.thumb.jpg.88f3902f8e1ab464c50c8d7e7a2aa77a.jpg

    In luce  UV diffusa (360nm)  f6.3, 1s, 100 ISO. Si evidenzia la zonazione del sedimento, le   porosità della corazza, e i fili più bianchi sono organi interni invisibili in luce ... visibile :) 

    _SDI0543suv.thumb.jpg.48d6450de43e811e3870333246e4bb7f.jpg

    Crop 100%

    detaliUV.jpg.846fe7ac9c232ca5dc28286a24aeb2bc.jpg

     

    Altro  Gambero sempre in luce UV, stavolta concentrata,  a f6.3 1/2s a 100 ISO.

    _SDI0547s.thumb.jpg.46e32ec01541bb2e4dd89db8ee1469bc.jpg

    Tutte le foto scattate  in RAF e convertite in jpeg con Sigma Photo Pro.

     

     

    • Mi piace ! 2

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Un sensore pazzesco. Credo di non aver mai scritto nulla su questo argomento, ma questo è esattamente ciò che penso del Foveon. Bella anche la SD quattro H, con un difetto imperdonabile: la posizione del mirino, veramente disastrosa per chi, come me, usa l'occhio sinistro :/

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti


    Crea un account o accedi per lasciare un commento

    You need to be a member in order to leave a comment

    Crea un account

    Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

    Registra un nuovo account

    Accedi

    Sei già registrato? Accedi qui.

    Accedi Ora

×