Jump to content

Lasciate un commento

Commenti e feedback sono fondamentali per indirizzare la redazione nella stesura degli articoli.
Lasciare un commento significa lasciare un segno del vostro passaggio, è un gesto nei confronti dell'autore, un segnale utile per gli articoli successivi.
Noi decidiamo le linee editoriali di Nikonland anche in base ai vostri commenti e feedback.
Non fate mancare il vostro apporto !

M&M M&M
  • Max Aquila
    Max Aquila

    Megadap MTZ11 : rendere autofocus tutte le ottiche manual focus su Nikon Z

    575133203_888-mmmegaMaxAquilaphoto(C)_.JPG.9fde3b9c6387f3d5f3514825d694c016.JPG

    Proprio così: il signor Megadap ha inteso costruire il suo adattatore che rende AF le ottiche MF su fotocamere Nikon Z

    Verrebbe da chiedersi in prima battuta: ovviamente sarà un adattatore a baionetta F su Z... !!!

    Ed invece no, probabilmente per evitare l'ira funesta della Casa di Tokyo che in quel caso avrebbe avuto da ...obiettare qualcosa, Mr.Megadap che non lascia traccia di sè neppure nel sito dedicato se non per una mail di riferimento, ha preferito costruire un adattatore per ottiche Leica M su fotocamere Nikon Z... :sono_muto: 

    Ma ovviamente...nulla osta a mettere davanti la storica ed elegante baionetta LM, qualsiasi altro adattatore meccanico (privo di contatti elettrici) per utilizzare l'universomondo di obiettivi MF fin qui prodotti,
    anzi...nella pagina/prodotto del sito, Mr.Megadap ce ne mette una caterva a disposizione tra i quali fa capolino, ovviamente, anche quello Nikon F !!! :shhht:

    Nikonland è un sito di curiosi, possessori di ogni bene del listino Nikon di oggi e del passato anche remoto: volete che non ci mettessimo a provare questa annunciata meraviglia?

    1974601800_209-_Z5L954145mm1-15secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.79ae6b228b672c55cfa44c8c57f704f1.JPG

    Andiamo per gradi però: seguendo il percorso consigliato dalle istruzioni per l'uso...:

    Megadap si presenta come un apparecchio ben strutturato, tutto in metallo, costituito da una baionetta di innesto ottiche LM 
    1298867323_204-_Z5L952928mm1-20secaf-18MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.359cd4e8003e6f5ff8dce570c581887c.JPG 
    dotata di una ben prominente leva di sblocco e priva di qualsiasi contatto elettrico, dato che vi monteremo sopra obiettivi Manual Focus

    Girandolo, 1516530925_206-_Z5L953430.5mm1-50secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.476e7ba90953c5cd049acfce691b3b21.JPG
    troviamo oltre alla baionetta di innesto alle fotocamere Nikon Z, la relativa contattiera per comunicare elettricamente tra fotocamera ed adattatore...

    1406983205_203-_Z5L952650mm1-4secaf-32MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.43b1f2d55a6cef56aff71bdba386a1c3.JPG

    dato che il cuore della trasmissione dei dati di fuoco ed esposizione è contenuto per intero nella basetta che finalmente ci dà qualche dato di fabbrica.

    207   -_Z5L9536  32.5 mm  1-4 sec a f - 18  Max Aquila photo (C)_.JPG 
    (particolare della gola dell'innesto, che determinerà l'escursione di quei 6,5mm che consentiranno la movimentazione delle ottiche applicate)

    210   -_Z5L9544  50 mm  1-15 sec a f - 14  Max Aquila photo (C)_.JPG

    l'adattatore è inoltre dotato di presa micro USB che serve ad aggiornarne il fw (attualmente siamo alla versione V.1.3.1)

    La prima cosa che viene consigliato nel sito da fare, è proprio quella di controllare la versione fw dell'adapter, scollegato dalla fotocamera.

    La seconda...quella di stabilire che ottica montare e registrare, con un sistema tanto empirico, quanto efficace, la sua focale scattando una foto a un determinato valore di diaframma e, immediatamente dopo, spegnere la fotocamera. Alla sua riaccensione e in tutte le foto successive che verranno scattate con questa registrazione iniziale, troveremo nei dati EXIF la focale in uso ed il valore di diaframma utilizzato per ogni foto ! 
    Roba da non credersi, abituati con Nikon Z ormai ad aver dovuto fare a meno di ogni rilevamento EXIF per obiettivi MF, a causa dell'assenza del simulatore di diaframma presente sulle DSLR...

    L'elenco di corrispondenza tra il valore di diaframma per impostare i dati e la focale corrispondente, è nella pagina/Manuale del sito e come potrete vedere, ha una limitata quantità di lunghezze focali, classiche del mondo Leica M (troviamo lunghezze focali caratteristiche come i 21mm, i 75 ed i 90, sconosciuti ad altri produttori)

    Perchè tra le verie raccomandazioni del produttore c'è anche quella che il Megadap sia ottimizzato per scattare a valori da f/1,4 e f/5,6 pur consentendo l'utilizzo di ogni altro (ma con possibili sovra o sotto esposizionei)

    Inoltre, ed è ben comprensibile, gli obiettivi con elicoide di maf molto esteso, vanno prefocheggiati nei pressi del soggetto sui cui la limitata escursione del Megadap (6,5mm) potrà consentire a quel punto di avere buona ...presa.
    Ancora...è possibile scattare con tutti i modi AF delle Nikon Z, tranne AF Pinpoint che essendo il modo a solo contrasto di fase viene espressamente escluso.

    Nell'utilizzo in questi giorni di questo adattatore, ho notato come sia veramente efficace ogni altro tipo di lettura AF della fotocamera, compresi AF Auto e Auto Wide e Small, ognuno dei quali si attaglia a determinati soggetti nelle riprese fotografiche ed in quelle video.

    Sono però partito dall'uso del Megadap con ottiche Leica M, avendo per coincidenza a disposizione due TTartisan, il 50/0,95 ed il 35/1,4

    2018815986_001-2021-01-1800-15-15(BRadius16Smoothing8)56mm1-50secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.5f5208b66dbdcf38243226a2069a4d4d.JPG

    con i quali ho realizzato il mio training con questo sorprendente adattatore.

    1423090940_202-_Z5L952339mm1-8secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.3fba978f12efe9864d2e4562fc24c6a2.JPG

    786724559_211-_Z5L954838mm1-10secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.965b98a0384f235b1a7eb176ddd2b8a5.JPG

    1935194415_213-_Z5L955238mm1-10secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.b8fd550c57540ac8b943b3f84b2bd379.JPG

    ben visibile in questa coppia di foto, l'escursione del blocco di movimentazione degli obiettivi sul Megadap: pochi mm che consentono la rivitalizzazione di ottiche MF

    210793960_212-_Z5L955138mm1-10secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.2dfc0f819fc07fc57524d397e519941b.JPG

    215   -_Z5L9554  41 mm  1-10 sec a f - 11  Max Aquila photo (C)_.JPG

    e qui lo stesso...con ottica montata.

    214   -_Z5L9553  41 mm  1-10 sec a f - 16  Max Aquila photo (C)_.JPG

     

    A cosa possa servire un attrezzo del genere è presto detto: la sua lentezza operativa ed il rumore di trascinamento ne fanno un ausilio per generi dove la fretta non la faccia da padrona, MA... si desideri conferma dell'avvenuta cattura del soggetto su cui mettere a fuoco.

    Nello specifico, scrivo da molti anni ormai che gli ausili correnti sulle mirrorless, come il focus peaking a spettro di colore, siano francamente del tutto inutili con obiettivi come i grandangoli oltre i 35mm, con i quali mi risulta impossibile comprendere la soglia effettiva di fuoco, essendo caratterizzati da una grande pdc.

    Ma ancor di più oggi, con l'avvento di obiettivi dalla focale fissa di enorme luminosità, come per l'appunto quel TTartisan 50/0,95 con il quale non si avrebbe mai la certezza del raggiungimento di una maf precisa, con gli aloni colorati.

    Ebbene, con questo adattatore di terze parti oggi, selezionando AF-S e punto singolo o Auto Wide/Small, otteniamo questa conferma di fuoco sulle nostre Nikon Z

    E sopratutto...riusciamo a riportare sugli EXIF i dati di esposizione insieme a quelli della focale e del diaframma in uso !

    E' per questo che il mio training su Leica è volato via in pochissimo tempo, durante il quale ho comunque capito che con obiettivi con escursione dell'elicoide di messa a fuoco limitata, basta lasciare vicino ad infinito la ghiera manuale e il Megadap farà il resto, mentre con gli obiettivi più specifici (tele, macro) bisogna intervenire lasciando loro il margine utile di lavoro.

    Il primo adattatore Nikon F- Leica M che ho comprato su Amazon era inadatto: di marca Urth, possiede una ghiera di blocco, zigrinata, incomprensibile, che non ne consente l'accoppiamento al Megadap, molto convesso al suo interno (neppure facendo preventivamente venir fuori l'elicoide dell'adapter)2059628352_248-WhatsAppImage2021-01-24at15_37.47MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.f24ac3f19c12bd40e72f6f2b007d4e89.JPG

    Urth...urta e si rovina...  Non compratelo
    284775058_249-WhatsAppImage2021-01-24at15_37.48(1)MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.8e2c6ffcc4986c4c473bba77a9340264.JPG

    Io ne ho presi due (pensando che il primo fosse difettoso) e li ho entrambi restituiti, prima di arrivare ad un consueto K&FConcept, assolutamente perfetto

    1549265962_250-_Z5L962740mm1-50secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.0b816119900ef87a40581240e4d083dc.JPG

    1974907851_252-_Z5L963750mm1-40secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.34b6ff2a8cb97e7b2caff4c5bc1a85ee.JPG  che si accoppia alla perfezione

    ... e finalmente porta a casa il discorso in questione...!!!

    1839016003_251-_Z5L963035mm1-25secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.b781b986c1c8858d0eb91e7a20e0abc1.JPG

    avendo a disposizione una vasta platea di candidati a questo...matrimonio1473161372_201-_Z5L951919mm1-40secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.ff334ea37d796eb1ded5ad94befef839.JPG

    intanto guardate questo video...pur sapendo bene come questo non sia ...il mio ambito:dentone:

    scusandomi ancora per la ...laconicità del video,

    1499329619_247-_Z5L962442mm1-50secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.79fc82d49bae3dcd308a8153154fcb40.JPG

    le foto man mano scattate, sono state riprese come detto con un Nikkor 24/2 del 1977

    1705416543_224-_Z7H890824mm1-125secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.f5d174e64193d1fbdc9335d4ae958904.JPG83326343_223-_Z7H890524mm1-125secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.e490f219956ebbfcc4a8a0d0366d9f7b.JPG426131270_225-_Z7H892624mm1-125secaf-45MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.ab0f68af2c6ada2d72cf1142d7e8a3e0.JPG

     

    Cominciamo da questo splendido Nikkor 50/1,8 AiS (ultima serie prima degli AF)

    1440943326_216-_Z5L955748mm1-10secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.5c138ef2b20f9e0d1f3adf22f4a7d74c.JPG

    1780207192_217-_Z5L956048mm1-4secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.1c3497fa92ebc26f59e19bcf6829620a.JPG

    che sembra nato per stare sulla Nikon Z7 su cui sto facendo questi esperimenti80096669_218-_Z5L956348mm1-4secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.c292d01ff26b344b87369646991539e5.JPG

    102972677_228-_Z7H894550mm1-320secaf-18MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.afb65b232b30e309e47a053fe60c9046.JPG

    409252311_239-_Z5L959037mm1-80secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.9f66144cabae9a0a226ba81177246a91.JPG

    come il suo successore... il primo 50/1,8 AF assolutamente MF su ogni Nikon Z  (come anche tutti gli altri AF ed AFD)

    220985102_220-_Z7H888550mm1-125secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.96a297e60581c293321ade3f79655664.JPG

    229   -_Z7H8951  50 mm  1-320 sec a f - 8,0  Max Aquila photo (C)_.JPG
    (il video e le foto di servizio ad adattatore ed obiettivi, sono state realizzate con la Z50 ed il suo 16-50 DX)

    Passiamo poi per lo stupor mundi
     1685289835_242-_Z5L960122mm1-50secaf-50MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.1a1a39eaae1d4c1e8353bfe0d05fe23f.JPG
    tra tutti gli standard luminosi MF

    349958108_227-_Z7H893675mm1-125secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.874a29f49c3bcb85f29e5a6d9ae048b0.JPG bello già soltanto da fotografare lui stesso 

    così come faccio con questo altro campione, il Micro Nikkor 55mm f/3,5 half lifesize del 1970

    1582613334_240-_Z5L959430.5mm1-80secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.f5c8ab183aec07bb0184893cde0dc99b.JPG

    che col Megadap va seguito, prefocheggiando sul soggetto, visto l'infinito elicoide di maf452777121_241-_Z5L959630.5mm1-50secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.6db58bec1560c2ea7bce5d42484484ce.JPG

    570159433_230-_Z7H895775mm1-50secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.f7c12bf8e27df05c41b5c6df090755e6.JPG

    368771060_233-_Z7H897475mm1-50secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.63df181549a174d9a2759ba531ea333a.JPG

     

    1362529170_231-_Z7H896175mm1-50secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.c226263206f3d57df3d4c5fa43d20ffc.JPG

    senz'altro uno dei miei obiettivi Macro di riferimento, ancora oggi e ancor di più, con questo Megadap, che finalmente mi da agio di utilizzarlo su Z

    2100251380_235-_Z7H901112mm1-50secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.4e27b541535b17d857276759a30d909b.JPG

    andiamo sui wide?  Facciamolo con una new entry delle mie vetrine, il Nikkor 20mm f/4 supersimmetrico del 1977

    980783490_243-_Z5L960533mm1-50secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.683d843832d88f8e9dea3962a6b51a40.JPG

    compatto, semplice e però...f/4, quindi impossibile da focheggiare a mano con precisione su ML, con i sistemi tradizionali

    783428492_244-_Z5L960939mm1-50secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.d2c4d13015b0173e7cb8a7b208b0fe25.JPG

    1514232047_236-_Z7H901421mm1-80secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.9dd28691e1433f2f6574ab906e2c3a99.JPG

    1483746279_237-_Z7H901621mm1-160secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.a52a6a26b425c58497020c501c386c56.JPG

    1513565483_238-_Z7H902121mm1-25secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.c38963c02c28ab5574d46c8fe2813ae2.JPG

    Credo di essermi spiegato:

    funziona, tossisce ma poi ...si schiarisce la gola e acchiappa il soggetto, soffre molte antiche cose di cui soffrivano gli AF di prima generazione, ma consente di sapere se un obiettivo wide o molto luminoso (o tutt'e due le cose) sia realmente a fuoco sul piano richiesto.

    Costa 399 euro, che non è poco (a cui sommare l'acquisto dell'adattatore per Nikon o per ogni altro obiettivo vogliate usarci sopra): ma già solo per il fatto che mi riporta sugli EXIF della Z la lunghezza focale ed il valore del diaframma in uso mi sa che lo terrò...

    Secondo me tra l'altro, continueranno ad aggiornare il fw... 

    Ben fatto, Megadap MTZ11 !

     

    Max Aquila photo (C) per Nikonland 2021

     

    1467696149_208-_Z5L953937mm1-15secaf-10MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.93e2f7e3a277703c0536601d5c432a8f.JPG

     

     

    • Like 4
    • Thanks 4


    User Feedback

    Recommended Comments



    7 minuti fa, M&M ha scritto:

    Bravo ! Soprattutto per il video :)

     

    Ne ho fatti sette prima di azzeccarci

    • Like 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    con i tele, come ho scritto, bisogna prefocheggiare nella zona del soggetto, aiutando l'adattatore:

    1972726454_WhatsAppImage2021-01-30at09_05_04.thumb.jpeg.06ccdf7fd35ce1524dfe27474afad1b7.jpeg

    per esempio, usando un mediotele come il 135/2,8 a quattro lenti, con elicoide lunghissimo e ormai, per età, un po' duretto,

    1664433520_WhatsAppImage2021-01-30at09_05_26.thumb.jpeg.209a184743fd6480e1143ec047c5fa88.jpeg

    bisogna agevolare la zona di fuoco, passandoci velocemente sopra girando la ghiera,

    _Z7H9051.thumb.JPG.6ac451ea4d86914cf2fb05d802c7e521.JPG

    e poi lasciando al Megadap il compito di scegliere il momento dello scatto, completata la maf

    _Z7H9048.thumb.JPG.826ceeaee1c6d2a4471b3f04804dc3d3.JPG

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    peraltro ricordo che la scala delle lunghezze focali disponibili per ritrovare i dati corretti

    sugli EXIF...è Leica Rule...:                            rer.JPG.b98b4bdfcc456a881ac229995f20bbd8.JPG

    ...limitata

     

    Altra cosa che bisogna ricordare, al fine di non impazzire poi al pc, guardando gli EXIF e scoprendo di aver scattato con un 10 o un 12mm che non si posseggano...:x3x:

    è quella di spegnere la fotocamera con adattatore collegato, sempre dopo aver riportato il diaframma dalla ghiera sul corpo macchina, a valori di diaframma più aperti di f/5,6....

    (per registrare un 10mm si usa f/6,3. Per registrare un 12mm si usa f/8...etc):daccordo:

     

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    variazione sul tema del Fisheye Nikkor 7,5mm f/5,6 (1966) su Nikon Z7 II e Megadap... t/50 f/8 ISO 64

    1699069266_444-_Z7H906510mm1-50secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.d0a192d95a4ed288848223fc91741ebd.JPG

    la sovraesposizione porta i flares fuori anche del cerchio di copertura da 180° (in 23mm)  del fisheye

    AF sulle palme :shhht:

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    555.thumb.jpeg.0428f70bc57baa0d50119df5edaed2e4.jpeg

    Tutto più facile con teleobiettivi come questo Nikon AF 300mm f/4 D, tagliati fuori dall'assenza di un motore incorporato sulle fotocamere Z, ma che con il Megadap (+ anello Nikon-LeicaM) possono tornare a nuova vita anche nei corredi moderni, grazie anche al fatto dell'estrema fluidità della ghiera di messa a fuoco manuale, endless,
    _Z5L9674.thumb.JPG.656d0ecb5c6bee630b2b8fdb00ec495f.JPG

    e perfino dotata del limitatore di messa a fuoco, che può servire utilmente a delimitare il campo entro il quale il Megadap dovrà agire, aiutato con prefocusing o meno...

    _Z7H9096.thumb.JPG.ef306e7137a5d16aeb4acd36c328dfe0.JPG

    _Z7H9098.thumb.JPG.a8cbe2b0f3f5842ad22a98997b1ea121.JPG

    un obiettivo moderno e nitidissimo, con il quale poter riprendere a scattare belle foto, anche di ritratto.

    Unica nota stonata: manca la sua focale tra quelle di preregistrazione negli EXIF...

    Poco male: lo battezzeremo con la focale che desideriamo, per essere poi riconosciuto sul sw di sviluppo.

    _Z5L9666.JPG

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Ci avevo pensato, non solo per il 300mm, quanto per il 200mm micro AfD, che non ha alternative comparabili.

    Articolo interessante su un accessorio altrettanto interessante.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    1 minuto fa, Silvio Renesto ha scritto:

    Ci avevo pensato, non solo per il 300mm, quanto per il 200mm micro AfD, che non ha alternative comparabili.

    Articolo interessante su un accessorio altrettanto interessante.

    Pensa poi ai vecchi Sigma APO :sono_muto:

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    Adesso, Silvio Renesto ha scritto:

    Ci avevo pensato, non solo per il 300mm, quanto per il 200mm micro AfD, che non ha alternative comparabili.

    Articolo interessante su un accessorio altrettanto interessante.

    farò delle prove anche con il mio primitivo Sigma 400/5,6 MF, non tanto per la qualità delle foto che ne derivino, quanto per la fluidità della ghiera di maf, anche in quell'obiettivo, che agevola di molto il prefocusing necessario.

    Certamente con tele simili tutto diventa molto più facile

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    Adesso, M&M ha scritto:

    Pensa poi ai vecchi Sigma APO :sono_muto:

    Non volevo dirlo, ma l'ho pensato...  :) :) :) 

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    va da se che il motivo che deve aver spinto Gabale a produrre e il signor Megadap ad ideare questo adattatore è di certo quello di consentire una conferma di fuoco su obiettivi di alta luminosità, come i recenti cinesi da f/1 around

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Quindi devo mettere la lente sull'adattare e poi sulla Z, scattare al diaframma in lista corrispondente alla focale e poi spegnere la Z.
    Quando la riaccendo avrò la focale ed il diaframma corretto negli EXIF.

    Però quando scatto devo modificare il diaframma sia sulla lente che sulla Z se ho capito bene, non essendoci dialogo in questo senso tra Z e lente ?
    E se ho più obiettivi "vintage" devo ripetere l'operazione di riconoscimento ad ogni cambio lente ?

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    1 minuto fa, Sakurambo ha scritto:

    Quindi devo mettere la lente sull'adattare e poi sulla Z, scattare al diaframma in lista corrispondente alla focale e poi spegnere la Z.
    Quando la riaccendo avrò la focale ed il diaframma corretto negli EXIF.

    Però quando scatto devo modificare il diaframma sia sulla lente che sulla Z se ho capito bene, non essendoci dialogo in questo senso tra Z e lente ?
    E se ho più obiettivi "vintage" devo ripetere l'operazione di riconoscimento ad ogni cambio lente ?

    dopo aver registrata la focale dell'obiettivo (operazione assolutamente non obbligatoria) si accende la fotocamera e da quel momento si impostano i diaframmi sia su fotocamera, sia sull'obiettivo, perchè ovviamente non c'è alcuna trasmissione meccanica.

    La ghiera della messa a fuoco sull'obiettivo va lasciata orientativamente presso infinito, tranne che non si stia fotografando a brevi distanze di maf ed allora conviene aiutare l'adattatore, prefocheggiando a mano nei pressi del soggetto, anche per velocizzare l'azione.

    Quando si sostituisce l'obiettivo con un altro, se si desidera vedere sugli EXIF la sua focale (o quella che abbiamo scelto sia la sua focale, nel caso non sia compresa nell'elenco di quelle presettabili) bisogna ripetere l'operazione di registrazione.

    E' un adattatore da portasi appresso con un obiettivo alla volta. Per evitare di impazzire.

    Ricordo che prima di spegnere la fotocamera, conviene sempre spsotare la ghiera dei diaframmi della fotocamera su diaframma più aperto di f/5,6...per evitare di registrare nuovamente ed in maniera errata l'obiettivo in uso.

    Faccio un esempio:

    un 35mm va registrato con l'operazione di accendi/spegni associata con il valore di f/20

    Se dopo aver scattato l'ultima foto ...per esempio ad f/16, spegnessimo la fotocamera con la ghiera dei diaframmi della Nikon Z con impostato quel valore... alla riaccensione negli EXIF comparirebbero le successive foto come scattate con un 25mm (essendo f/16 il valore di registrazione di un improbabile 25mm)

    Conviene quindi riportare ai valori più aperti possibile la ghiera della Nikon Z, prima di spegnere la fotocamera

     

    • Like 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Con lo stesso astruso ma ingegnosissimo sistema si può addirittura stabilire di  ritrovare all'accensione l'adattatore Megadap in una delle seguenti condizioni:

    hhh.JPG.2249e29731b7a881cde9716bd1e8017a.JPG

    1. completamente ritratto all'interno (fuoco su lunghe distanze) spegnere la fotocamera impostata su f/40
    2. completamente esteso all'esterno (fuoco su corte distanze) spegnere la fotocamera impostata su f/45
    3. come era focheggiato prima dello spegnimento: spegnere la fotocamera impostata su f/51

    Diabolico megadap...!!!

    :fotografo: :pirata:

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Con i complimenti di Megadap in persona su Twitter :

    658653254_SnapCrab_MegadapOfficialsuTwitterThankyoufortheinformativereview!Twitter-GoogleChrome_2021-2-1_7-42-7_No-00.thumb.jpg.62a7247b5204cdf89fcfc392d77d92d0.jpg

    • Like 4

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    intanto qualcosa si muove:

    secondo aggiornamento di firmware alla versione 2.0

    Come ogni salto di gruppo (il precedente, di novembre, era 1.3.1) le modifiche annunziate sono sostanziali:

    megaggg.thumb.JPG.6e80004c403c06c6e24d4f909b780591.JPG

    Verissimo: applicato l'aggiornamento all'adattatore siamo transitati su nuovo pianeta:

    adesso quasi nessun hunting dell'AF e una notevolmente incrementata velocità di maf.

    Si può tranquillamente fotografare in AF-C e perfino sfruttando le opportunità di eyeAF di Z6II e 7II

    Facilissimo e fulminea la procedura di aggiornamento

    megadown.thumb.JPG.fddb11bc6402d6a1f4c888b4ae3329fe.JPG

     

    Questo MTZ-11 diventa un must in questo modo !

    • Haha 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Adesso funziona in maniera eccezionale anche in AF-C e con sensore AF Auto Wide con ricerca dell'occhio: provato a quest'ora notturna, a casa ed in assenza di altri soggetti in movimento, con la TV ...

    Nikkor-S.C 55/1,2 non Ai su anello Nik-F/LeicaM su Megadap MTZ11 con la Nikon Z6 II in modo M - ISO Auto - f/1,4  AF-C sequenza H

    (ridimensionate a 800 punti)

    144782948_001-_Z6H040775mm1-500secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.JPG.9f1c2c50e3c45ff941048f3c2c33d626.JPG

    1205906536_002-_Z6H040875mm1-500secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.JPG.bcdbf5fc5a68243907190df0b304b7c5.JPG

    277155344_003-_Z6H040975mm1-500secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.JPG.7254ee2641e7a6dcc4c61b64fad53f3f.JPG

    363797331_004-_Z6H041075mm1-500secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.JPG.565f114cc906d46eeb70de37936d9414.JPG

    012   -_Z6H0499  75 mm  1-250 sec a f - 5,6  Max Aquila photo (C)_.JPG

    383952212_005-_Z6H041675mm1-500secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.JPG.4bbcf23e3e44a68c3a2540d6d34518a9.JPG

    297578545_011-_Z6H047275mm1-250secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.JPG.48a2de3bca787892287790f5772b3a28.JPG

    1255784978_007-_Z6H042375mm1-500secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.JPG.0157c83fbfa9c2671f09c2624ea6803c.JPG

    222605232_010-_Z6H046975mm1-250secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.JPG.39345c8875f770df804066c2960232ea.JPG

    611300529_015-_Z6H063575mm1-640secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.JPG.840f4a0e94e086050caedb09c0616826.JPG

    009   -_Z6H0464  75 mm  1-250 sec a f - 5,6  Max Aquila photo (C)_.JPG

    1925337266_013-_Z6H054375mm1-640secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.JPG.26ac176994a5c2a2453ff45b4a2d109c.JPG

    1302592147_014-_Z6H061175mm1-640secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.JPG.9902950cd9ffafcbfed2f79c4bb8840f.JPG

    1695091844_008-_Z6H043175mm1-500secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.JPG.4d95dfaf0cdf73cc97d740b854be1825.JPG

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Rispolveriamo obiettivi gloriosi, come il vecchio Nikkor 400mm f/3,5 197484643_201-400-3.5MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.be26a1934f87b5efe587757e6f79f806.JPG

    cui aggiungiamo l'anello Nik-F/Leica-M ed il Megadap MTZ-11, (fw 2.0) per trasformarlo in un veloce autofocus che poco ha da invidiare ai primi tele Nikon AF (quelli senza motore interno)

    104772545_901-_Z7H950921mm1-640secaf-35MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.90f990cf841c09476423bda84ec38d75.JPG
    cima delle palme davanti casa

    1237730332_902-_Z7H954421mm1-5000secaf-35MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.1a3d47931bded6e6c865f6fa584feab4.JPG zanzare a 1/5000"

    12.thumb.jpeg.fa8bf74609e957ed9fc2e1e7d9617887.jpeg a mare,
    liscio...

    11.thumb.jpeg.4ce16b0501398229861c3a62d579475c.jpeg 
    (Ustica, a 35miglia sullo sfondo)
    8.thumb.jpeg.878fbf212cc51bb2e5073ce5c8f6aa85.jpeg

    9.thumb.jpeg.ce85afb2e7c483cd18215db28280fc08.jpeg

    oppure ...gassato...
    14.thumb.jpeg.238a0b8cbcf9288a58f2f2f6ab4e6638.jpeg
    col TC-300  (2X) che lo fa diventare un 800mm AF

    10.thumb.jpeg.1e1d3709e0daa503325670dba93aa3cf.jpeg

    7.thumb.jpeg.d4e069044717d398f178626bf37c3395.jpeg

    mega,mega, Megadap... !

    • Haha 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Max, le tue ulteriori prove ( nel doppio senso di prova tecnica che prova come scatto realizzato ) sono sempre piu' complete e "accattivanti", i video estremamente chiari.

    Magari saranno oggetto di altri tuoi post ma io comincio a chiederti se il 35 e il 50 TTartisans tu li abbia poi provati con diaframmi piu' aperti dell'1,4 consigliato da Megadap , ne hai parlato a inizio articolo ma poi i tuoi cimeli Nikkor hanno ( giustamente direi su queste pagine ) preso la precedenza; ho appunto notato come il 55 1,2 tu lo abbia utilizzato a 1,4, magari solamente per scelta specifica degli scatti alla televisione.

    Se poi funzionasse altrettanto bene so che ce ne passa per dire che il TTartisans 0.95 opportunamente Megadappato possa rivaleggiare con il  50 1,2S ma sarebbe comunque un rivale, sulla carta.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites


×
×
  • Create New...