Jump to content
  • Max Aquila
    Max Aquila

    Nikkor Z 100-400/4,5-5,6S in Targa Florio con pioggia e vento di scirocco

    928afb57b2b75e98a80824ca443339ac.jpg.ab60c7866fe8d0cd1f0efb9ca4c23c8c.jpg

    Chi non lo sa, alzi la mano: ma guardandosi intorno si ritroverà da solo, perchè tutti lo sanno che la Targa Florio è la corsa più antica del mondo e disputata per più edizioni consecutive, più di Le Mans, di Indianapolis e di qualsiasi altra competizione motoristica della Terra.

    Nata nel 1906 come banco di prova motoristico della Novelle Vague palermitana, sotto l'egida del rampollo della più famosa famiglia di imprenditori del nostro Paese di allora, Vincenzo Florio, inaugurò la serie delle gare di velocità su strada che per lungo tempo, fino al secondo dopoguerra, ebbero cassa di risonanza ben più ampia di quelle su pista, ne più ne meno come la concorrente Mille Miglia, però di un ventennio più giovane.

    circuito-targa-florio.jpg.c043d8b5a77a06ac997aff125e0a373d.jpg

    Si correva su un percorso che definire stradale nel 1906 sarebbe un bell'eufemismo, perchè si articolava per ben 148km fra i paesi e le trazzere dell'entroterra madonita siciliano, trasformandosi, decennio dopo decennio in un tracciato sempre più compatto e definito, nonchè finalmente anche qua e la, asfaltato, fino alla sua ultima versione del Piccolo Circuito di 72km da ripetersi per ben otto volte: come avvenne fino all'ultima edizione di velocità, quella del 1977, dopo la quale la Federazione Internazionale bandì per sempre le competizioni di velocità su strada, funestate da troppi incidenti, anche mortali.
    Per non perdere la sua anzianità e il primato, la Targa Florio si trasformò in un rally, grazie alla brillante idea scaturita dalle menti e dalla collaborazione di un gruppo di amici che facevano capo all' AC di Palermo, tra i quali anche mio padre, Vicio Aquila, che ne divenne il Direttore di Gara, contribuendone al rilancio culminante con la partecipazione al Campionato europeo rally, che comprendeva tracciati blasonati come quello di Montecarlo, di Sanremo, dell' Akropolis, e del Tour de Corse, con la partecipazione delle Squadre Corsa ufficiali dei marchi e dei piloti più importanti di quei rallies, principalmente Lancia, Audi, Peugeot, Opel e via dicendo.

    Oggi si corre la 106^ edizione della Targa Florio e non è certo l'epoca di quei trionfi di organizzazione e disponibilità di percorsi.

    In una veste più dimessa, ma pur sempre con l'allure che si merita, oggi la sua validità si limita ai Campionati italiani rallies e delle auto storiche, ma attira sempre una gran massa di piloti (in questa edizione più di duecento).

    E con il Nikkor Z 100-400 sono andato, a testarlo anche contro le intemperie che il forte vento di scirocco preannunziava da giorni:

    una giornata intera sotto la pioggia mi ha consentito di definire la sua resistenza oltre alle qualità di ripresa già ben note e decantate sulle pagine di Nikonland.

    Il giudizio finale lo potrete tracciare voi, anche dopo aver visto di cosa sia capace, pur se al servizio della semplice Nikon Z50, in attesa di provarlo sulla Z9 in arrivo.

    270398339_003-_Z5O7326120mm1-2000secaf-45MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.2953eeeb8dd2c09d4d03873938b0f9bd.jpg

    862397933_005-_Z5O7395120mm1-2000secaf-45MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.fe0104da4c810e11efd1af85a98019e4.jpg

    88636803_016-_Z5O7472125mm1-2000secaf-45MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.49e272c7646cf96a2509e194180c7861.jpg

    gt.thumb.jpg.df13f90054600f125622a61319c3c357.jpg

    1144592598_018-_Z5O7496180mm1-2000secaf-48MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.c17a0fa101df5fff303b5f8efc75a05e.jpg

    i bolidi del passato, dalle Lancia, Ferrari, Porsche ed Alfa Romeo hanno ceduto oggi il passo (nel rispetto dei regolamenti attuali) a marchi come Skoda, Citroen, Hyundai, Suzuki e qualche Volkswagen, a cercare di suscitare negli spettatori una parvenza delle sensazioni che il motore di una Lancia 037 o di un motore Abarth un tempo suscitava, ma siccome siamo appassionati di tutto ciò che da sotto un cofano possa trasmettersi all'asfalto attraverso la trazione di un motore a combustione (= gran casino) ce le facciamo bastare...O.o

    1074457002_021-_Z5O7548185mm1-2000secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.f04d0482db4174a5aebc150aa94bd647.jpg

    2104608114_022-_Z5O7553165mm1-2000secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.89115d0f5790bd6a4aa23b36812d2946.jpg

    che sia drift, se l'asfalto è asciutto, o controsterzo sul bagnato, ciò che conta è il movimento e la dinamica che una quattro ruote DEVE dimostrare

    428171580_024-_Z5O7615170mm1-2500secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.b3d9a48e0a9c1410b7d5900c22587abb.jpg

    1687818819_025-_Z5O7626400mm1-2500secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.9049235da30d5322a3509aca1b4eec21.jpg
    ( bastano gli schizzi da un passaruota? )

    1728898898_026-_Z5O7661190mm1-2500secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.79147a296c93059602cdf232f27a9843.jpg

    1353173491_027-_Z5O7662190mm1-2500secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.e22195fc009cf7791fc394fc37f13778.jpg

    1523797281_028-_Z5O7670185mm1-2500secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.fe2fcb160896e7a8b7c69395f03b4ab5.jpg

    1997413720_029-_Z5O7702400mm1-3200secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.586464218613293a7b0b6d554e1f111d.jpg

    1619728798_030-_Z5O7715270mm1-3200secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.01dc2f23f553e5aaf5276f1567c72989.jpg

    1318209793_031-_Z5O7724150mm1-3200secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.78a766f96bd2373516c77faa6e90d4bb.jpg

    1406153156_032-_Z5O7730145mm1-3200secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.7bd1b4baa97d13a275796e6d83cfe992.jpg

    cosa credevate...che la Nikon Z50 servisse solo a scattare al tramonto sulla spiaggia...?

    1608108536_034-_Z5O7919100mm1-250secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.bdda35c212be4a71c6ad63ef053767f8.jpg

    1467411482_036-_Z5O8038380mm1-320secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.6ecc99078e0f91a9235434a5ce86162b.jpg

    533302539_040-_Z5O8094100mm1-320secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.d90e731e44696e9105989e0c8d43bb1f.jpg

    o che un equipaggio tutto femminile non sia in grado di iniziare la esse su tre ruote?

    211852039_039-_Z5O8079360mm1-320secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.9b24ce1eff811239741a5251dd78c1f7.jpg

    2037184472_038-_Z5O8069125mm1-320secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.6dc96c7db0692b0d814754b311aa49e7.jpg

    essendo stata annullata la P.S. delle autostoriche :pollice_verso: per la bufera di acqua scatenatasi alle 15, il passaggio successivo è iniziato alle 18,10 mettendomi nella condizione di switchare dai primi scatti con tempi di otturazione mediamente veloci, fino a quelli nei quali ho dovuto scattare fino al 1/160" che, data la vicinanza al soggetto non era di certo l'opzione migliore per realizzare  ciò che avevo in mente di ottenere, pur se con una buona quantità di scatti, secondo me, efficaci...

    1430506593_041-_Z5O8119185mm1-500secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.9d5b334908fe8c93c8cc80e5f0d9018a.jpg

    1838787142_045-_Z5O8156170mm1-400secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.3bf5d5a2a5541707e2ce907c698d5aed.jpg

    173150445_046-_Z5O8189140mm1-400secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.bcd10d4bc95c0cb3fd97f08332c1efef.jpg

    122234044_049-_Z5O8240155mm1-160secaf-50MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.3691d603fd4c126a7949efb620b56b2c.jpg

    quando si dice una equipe ben assortita...1432835754_047-_Z5O8212175mm1-400secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.957bf9c54023f5e995ecf859d2cd778a.jpg

    fino ad arrivare ad orari ben oltre il tramonto del sole (peraltro in perfetto controluce diretto) che ha dato ulteriore corpo a questa giornata di fotografie1235877109_051-_Z5O8484320mm1-500secaf-53MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.cac9c47b5f488be4e06093fff437a4dc.jpg

    2122346235_052-_Z5O8493270mm1-500secaf-50MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.437a19a89e1c09b31b95ec3cc28a6a14.jpg

    anche con le macchinine dell'autoscontro, come sembrano queste suzukine Swift...

    956937390_053-_Z5O8508230mm1-400secaf-50MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.5b6e89ae4f7ecca5a774fbf7fa941856.jpg

    1718974633_054-_Z5O8553185mm1-400secaf-50MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.7e0b4e34aa019bb61a39ea01f5bbcf8d.jpg

    e un gran piacere nell'incontrare vecchi amici, piloti e giornalisti che si ricordano ancora di Vicio Aquila e lo ricordano anche a me...719269520_88806052022-_Z5O8411MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.606f68a3ef9104268b7f4492be95d67a.jpg

    Si certamente: il Nikon Nikkor Z 100-400mm f/4,5-5,6S VR  ha superato anche la prova dell'acqua e dello scirocco siciliano, quello che fa piovere la sabbia del Sahara

    Ve lo consiglio caldamente...

     

    Max Aquila photo (C) per Nikonland 2022

    2094067466_999-WhatsAppImage2022-05-06at17_48.19MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.91f91035b94be45f64d96a26d3e35511.jpg

    User Feedback

    Recommended Comments

    • Nikonlander

    Molto interessante il tuo racconto sulla storia della "Grande Targa Florio" e documentata molto bene dal nuovo 100-400, che nonostante le condizioni del tempo, di è comportato benissimo!

    Bella serie, complimenti!

    Ciao

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Intanto grazie per la storia. Sapevo qualcosa sulla Targa Florio ma non così tanto. Le immagini sono molto belle nonostante la luce non proprio ottimale e _ devo dire la verità _ se avessi scritto che erano state fatte con la Z9 ti avremmo creduto perchè questo 100-400 riesce a fare grande anche la piccola Z50... veramente pazzesco.:)

    (Bello il ritratto di famiglia:))

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Grazie Max per il report fotografico e per la storia della corsa.pensa te,io credevo che non si corresse più da decenni e invece la corsa si svolge tutt'ora!

    ottime la prova data dal 100-400,io l'ho già pensato tra gli acquisti del mio futuro corredo Z.

     

    • Like 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Max, ho notato che diverse vetture sul tetto poco dopo il parabrezza hanno una presa, che direi d'aria, da mandare nell'abitacolo; me lo confermi? 

    Bel lavoro..   a vedere polizzi generosa.. mi fai venire in mente i....  ma erano altri tempi quelli.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    8 minuti fa, Roby C ha scritto:

    Max, ho notato che diverse vetture sul tetto poco dopo il parabrezza hanno una presa, che direi d'aria, da mandare nell'abitacolo; me lo confermi? 

    Bel lavoro..   a vedere polizzi generosa.. mi fai venire in mente i....  ma erano altri tempi quelli.

    L'aria non basta mai, indossando i caschi dentro l abitacolo. In più il roof scoop ha il compito di aumentare la pressione interna, per non fare galleggiare in aria la polvere che si accumula nell'abitacolo

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Capito..  grazie, ho imparato una cosa nuova... ed ho capito pure una roba diversa, quella che tu con questa gara agonistica ci sei di casa.. nel senso che il tuo papà ne faceva parte a tutti gl'effetti..  con tutti i bei ricordi che ovviamente ti seguono.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    44 minuti fa, Roby C ha scritto:

    Capito..  grazie, ho imparato una cosa nuova... ed ho capito pure una roba diversa, quella che tu con questa gara agonistica ci sei di casa.. nel senso che il tuo papà ne faceva parte a tutti gl'effetti..  con tutti i bei ricordi che ovviamente ti seguono.

    ne faccio parte anch'io, in tutti i sensi: prima perchè ero presente da bambino alla perlustrazione per la scelta e misurazione delle prove speciali della formula Rally, essendo sempre insieme a mio padre.

    Il radar della Targa Florio è parte del mio DNA.

    Poi perchè, appena patentato col mio amico Virgilio (che oggi corre tra le Auto Storiche col suo figlio ventenne coequiper), abbiamo cominciato a provare gli stessi tracciati prima con la sua Panda 45 e la mia Alfasud, poi, capottata l' Alfasud di mio padre... con la sua Opel Corsa SR

    (ed oggi mi manda la somma espressione del suo orgoglio di padre)

    74192248_WhatsAppImage2022-05-08at09_51_10.thumb.jpeg.68e7c50c0f27b789a0ac8abc385b66d0.jpeg

    Poi lui continuò a pilotare, mentre io a fare ogni cosa avesse relazione con i rallies siciliani, ossia l' Ufficiale di Gara, l'operatore radio, il fotografo dilettante.

    Nella storia della Targa Florio c'è un posto anche per il cognome che porto...

    • Thanks 2
    Link to comment
    Share on other sites


×
×
  • Create New...