Jump to content
  • Nikonland Admin
    Nikonland Admin

    Intervista a Keiji Oishi per il lancio della Nikon Z8 a Londra

    Keiji Oishi è il product planner per la Nikon Z8.
    E' intervenuto per il lancio ufficiale della nuova fotocamera a Londra il 10 maggio ed è stato intervistato.
    Conosciamo in linea di massima la strategia di Nikon ma qui la sentiamo direttamente da uno dei principali manager di sviluppo del nostro segmento.
    Ascoltiamolo.

    [traduzione automatica]

    KeijiOishi.thumb.jpg.3dce83c030f9bb5bbc7fd2d7b903eb46.jpg

    La Z9 e la Z8 non hanno otturatori meccanici. Quali vantaggi/svantaggi comporta?

    Generalmente, gli otturatori meccanici tendono ad avere una velocità di scansione maggiore rispetto agli otturatori elettronici - questo è un dato di fatto - e questo significa che la distorsione dell'otturatore rotante può essere soppressa e l'otturatore può essere fatto aprire più a lungo, aumentando efficacemente la velocità di sincronizzazione. D'altra parte, gli otturatori elettronici hanno il vantaggio di non avere parti meccaniche, non c'è limite alla durata dell'otturatore e sono in grado di mantenere tempi di posa più precisi. Non c'è nemmeno il suono dell'otturatore o la vibrazione. 

    Tuttavia, l'adattamento di un sensore CMOS sovrapposto per la Z8 e la Z9 consente una velocità di scansione ad alta velocità che offre lo stesso vantaggio di un otturatore meccanico. Questa volta la Z8 utilizza un sensore CMOS sovrapposto e, poiché può emettere l'immagine ad alta velocità, elimina la distorsione dell'otturatore rotante, che è lo svantaggio degli otturatori elettronici tradizionali, quindi ha il vantaggio di un otturatore sia meccanico che elettronico. 

    wJ9dG2moqZ36kVyjqfcZVQ-1200-80.thumb.jpg.e76c5c572842fdf1182cded479f15c08.jpg

    Lo vedremo adottato nelle versioni future della serie Z? Ci sono piani per una fotocamera simile a Nikon Z6 senza otturatore (con un sensore da 24,5 MP) e persino modelli con sensore DX?

    Il meccanismo senza otturatore utilizzato per il design Z8 è combinato con il sensore impilato ad alta velocità che può emettere l'immagine più velocemente, quindi questo sistema risolve anche il problema delle prestazioni di distorsione dell'otturatore rotante, che di solito è un problema, quindi la domanda è davvero su quale tipo di sensore e quale tipo di meccanismo dell'otturatore saranno combinati nei prodotti futuri. Lo prenderemo in considerazione in base alle esigenze di ciascun cliente target, sia per i futuri prodotti full frame che DX. Quindi dovrai aspettare e vedere!

    gZYPSNf4kvL7nbscUjGuzY-1200-80.thumb.jpg.fbaf2295f3e2aff6c6da857c4bb4d8eb.jpg

    La Z8 è in grado di produrre video 8K in un corpo più compatibile con la fotocamera e a un costo inferiore rispetto alla Z9, diventerà la scelta naturale per i cineasti?

    Fondamentalmente penso di sì! Si prevede che la Z8 sarà ampiamente utilizzata per le riprese in 8K, in parte a causa della facilità d'uso nei gruppi di telecamere. Inoltre, in termini di prestazioni di base, ha una varietà di opzioni di formato che possono essere selezionate in base all'ambiente di ripresa e modifica del video a cui mira l'utente, quindi è molto flessibile. 

    ProRes RAW può essere registrato internamente, come per la Z9, e le riprese video possono essere eseguite con un solo operatore della telecamera, proprio come per le riprese di immagini fisse. Riteniamo che la domanda di apparecchiature a basso costo in grado di gestire video di livello professionale continuerà a crescere. 

    v6ucVK49GHmo8y3oUJ7vGW-1200-80.thumb.jpg.c624bbf9938c334de144d94455cbb85f.jpg

    La Z8 è annunciata come il "vero successore" della Nikon D850, ampiamente considerata la migliore DSLR a tutto tondo mai realizzata, pensi che la Z8 sia la migliore fotocamera mirrorless a tutto tondo prodotta da Nikon?

    È vero che la Z8 è un modello che soddisfa le esigenze dei clienti delle reflex digitali della serie D800, inclusa la Nikon D850 , ma l'uso di questo modello non si limita a questo. Per realizzare le prestazioni della Z9 in una dimensione del corpo simile a quella della D850, il team ha lavorato su molti nuovi sviluppi sia nel ridimensionamento meccanico che nei materiali esterni, nella riduzione delle dimensioni del substrato e nei miglioramenti dell'efficienza. 

    Abbiamo integrato queste funzionalità per ottenere funzionalità simili con il ridimensionamento, quindi il risultato, rispetto alla Z9, è una fotocamera che supporta una gamma più ampia di esigenze di ripresa con leggerezza e sottigliezza. La Z8 è, come dici tu, la migliore fotocamera mirrorless a tutto tondo di Nikon!

    Secondo quanto riferito, Nikon è scesa fino al 5% della quota di mercato tra il 2020-2021. La Z8 è la fotocamera che invertirà queste fortune? In che modo Nikon spera di ispirare i fotografi a tornare o addirittura a passare a Nikon?

    Prima di tutto, Nikon non sta attualmente dando la priorità alla ricerca della quota di mercato in sé, ma piuttosto si sta concentrando sulla continua necessità di fornire prodotti che superino le aspettative dei clienti. 

    La Z8 ha le stesse elevate prestazioni video della Z9, in un corpo compatto e leggero, che la rende adatta a chi ha bisogno di maggiore agilità e anche a chi ha una vasta gamma di riprese video, e quindi penso che sia diventata una fotocamera che soddisfa le esigenze del nuovo mercato così come i clienti esistenti. Come product planner, sarei molto felice se coloro che hanno tali esigenze potessero sperimentare il valore che offre lo Z8 e diventare gli utenti del prodotto.

    k7itnFVX9RDR4FZPJK7AiR-1200-80.thumb.jpg.2bca34b60cb8831f5decf69d7691f8b7.jpg

    Perché Nikon ha deciso di creare la Z8 come una "baby Z9" invece di farne un prodotto nettamente diverso?

    Avevamo molte opzioni quando abbiamo iniziato il primo giorno e abbiamo considerato varie possibilità in fase di pianificazione, ad essere onesti, ma c'erano molte voci che dicevano che volevano usare le prestazioni dell'ammiraglia Z9 in un corpo più piccolo e leggero per fotogrammi e video. Alcuni clienti Z9 hanno richiesto le stesse funzionalità ma in una fotocamera di dimensioni più compatte, come una D850, e quindi abbiamo deciso di puntare su questo.  

    Tuttavia, questa non è una fotocamera che sacrifica le specifiche nella ricerca della compattezza e della leggerezza, ma è costruita per offrire il miglior equilibrio pur ereditando saldamente le caratteristiche per le quali la Z9 è stata molto apprezzata.

    Lo Z8 vanta alcune funzionalità o miglioramenti delle prestazioni rispetto allo Z 9: è probabile che questi vengano aggiunti allo Z9 in un futuro aggiornamento del firmware?

    Mi dispiace ma non posso rilasciare una dichiarazione pubblica sul fatto che la Z9 supporterà o meno tutte le nuove funzionalità già presenti nella Z8, ma in Nikon miriamo a garantire che tutti coloro che acquistano una fotocamera siano soddisfatti e la utilizzino per molto tempo attraverso la nostra attività di aggiornamento del firmware. Questa è la nostra posizione nei confronti del prodotto e del cliente, quindi per i piani futuri si prega di attendere annunci. 

    Tuttavia, lo Z9 è stato continuamente aggiornato con aggiornamenti firmware significativi da quando è stato lanciato nel 2021, quindi ha continuato a migliorare il suo valore nel tempo tanto che il prodotto si è evoluto al punto da poter essere considerato un prodotto diverso rispetto al giorno uno. Miriamo a continuare a fornire al cliente esperienze così sorprendenti e stimolanti nel tempo.

    PjsbfeXrLeb4RtiPKHhqx4-1200-80.thumb.jpg.4104a6f0f9d8c2549b7fc04686b6897d.jpg

    La Z8 è la prima fotocamera Nikon a supportare il formato HEIF. Pensi che HEIF sostituirà JPEG e le altre fotocamere Nikon della gamma verranno aggiornate per supportare questo formato nel tempo?

    Non pensiamo che HEIF sostituirà il formato JPEG, perché il formato JPEG è stato utilizzato per molti anni ed è ampiamente supportato da una varietà di sistemi, non solo hardware ma anche software.

    D'altra parte, il formato HEIF dovrebbe essere utilizzato in modelli che presentano espressioni di immagini che sfruttano le gamme dinamiche del sensore e man mano che smartphone e altri ambienti di visualizzazione diventano più compatibili con il formato HEIF. 

    Perché hai scelto SD per il secondo slot per schede anziché due schede CFexpress? Se si riprendono immagini fisse o video con frame rate veloce su CFexpress, il backup su una scheda SD all'interno della fotocamera ridurrà in qualche modo le prestazioni?

    Sebbene le schede CFexpress siano supporti eccellenti con velocità di lettura e scrittura elevate, riteniamo che sia necessaria anche la scheda SD perché sono più prontamente disponibili e facili da ottenere. 

    La Z8 è progettata per essere ampiamente utilizzata dai dilettanti di fascia alta, nonché dai clienti che non necessitano di scatti continui ad alta velocità, come i fotografi di paesaggi e ritratti. Utilizzando le schede SD che già possiedono, la Z8 è progettata per essere utilizzata in un'ampia gamma di applicazioni di ripresa, quindi si tratta di un prodotto di consumo.

    Quando si registrano RAW e JPEG contemporaneamente per lo scatto continuo ad alta velocità, le prestazioni potrebbero essere ridotte se la scheda SD è di qualità molto bassa, ma non vi è alcun degrado significativo delle prestazioni se il cliente utilizza una scheda di tipo UHS-II Scheda SD. Quindi, fintanto che vengono utilizzate le schede consigliate da Nikon, non ci sarà alcuna riduzione significativa delle prestazioni.

     

    Per quanto tempo pensi che Nikon produrrà DSLR? Ciò ha accelerato i piani per interrompere la D850, soprattutto considerando che la Z8 è contrassegnata come il suo "vero successore"?

    Data l'attuale situazione del mercato, ci stiamo concentrando sullo sviluppo di fotocamere mirrorless come nostra prima priorità. La decisione relativa agli sviluppi futuri si baserà sulle future condizioni di mercato, ma continueremo a soddisfare gli utenti delle DSLR esistenti con la produzione continua e il supporto per i prodotti che già abbiamo.

    La DSLR D3500 è stata vista per molto tempo come il punto di ingresso per le persone che si avvicinavano alla fotografia "seria" ed era particolarmente popolare tra gli studenti di fotografia. Quando vedremo un equivalente mirrorless? Il costo della tecnologia coinvolta (come l'EVF) impedisce a Nikon di produrre una fotocamera mirrorless con un prezzo così basso?

    Ora che gli smartphone sono diventati molto popolari come metodo di espressione delle immagini, soprattutto per le giovani generazioni, crediamo che le esigenze delle persone che sono interessate alla fotografia come hobby per la loro prima fotocamera, le loro esigenze stiano cambiando rispetto al passato. Attualmente Nikon sta adattando la strategia di concentrarsi su prodotti di fascia alta, come abbiamo già annunciato.

    Ma per chi cerca il prossimo modello dallo smartphone, abbiamo colto le esigenze del target di riferimento e il supporto al video ne è un esempio, che è diventato sempre più importante.

    SftPzahXPHxUjwajuad3tQ-1200-80.thumb.jpg.d3a714357b900ebe0f40521f49deb34e.jpg

    Un aspetto in cui la D850 era superiore alle prime fotocamere Z di fascia alta, come la Z7, era un numero maggiore di controlli di accesso diretto (come la modalità AF e la modalità di scatto selezionabili direttamente, il pulsante BKT e così via). Questo problema è stato risolto sullo Z8?

    In realtà la risposta è sì! Ad esempio, il pulsante di messa a fuoco automatica AF è indipendente. Quattro pulsanti "a spalla", come su Z9 e D850, possono essere utilizzati per cambiare direttamente la modalità di guida, quindi sono facilmente accessibili con un'azione diretta. Rispetto alla Z9, c'è una nuova interfaccia utente grafica adattata per rendere più semplice e intuitivo modificare il bilanciamento del bianco. Quindi sì, lo Z8 è stato progettato per fornire un accesso più diretto al sistema di controllo.

    La Z8 include funzionalità come "bilanciamento dell'impressione del ritratto" e "effetto pelle soft" che la Z9 non ha: quali sono e quali sono i vantaggi?

    Il bilanciamento dell'impressione del ritratto è una funzione che consente di regolare la tonalità e la luminosità di una persona. È stato implementato anche nella Z7 II, ma è stato trovato solo nel menu Photo Shooting. Ma per la Z8, ora è possibile effettuare regolazioni guardando il soggetto attraverso lo schermo. 

    Inoltre, quando la fotocamera rileva il volto di una persona, la funzione effetto pelle soft elabora automaticamente l'immagine per rendere la pelle più liscia mantenendo la nitidezza degli occhi e dei capelli. Quindi entrambe queste caratteristiche consentono al fotografo di scattare ritratti di persone esattamente come previsto.

     

    La qualità dell'immagine è diventata così buona nella gamma con attacco Z, con sensori ad alta risoluzione e prestazioni eccezionali in condizioni di scarsa illuminazione e obiettivi Z incredibilmente nitidi. Dove saranno i prossimi grandi progressi nella tecnologia mirrorless?

    Prima di tutto, non stiamo solo migliorando le prestazioni di base, come ISO e numero di megapixel, ma studiamo costantemente e prepariamo anche la tecnologia per il futuro. Dall'altro lato, stiamo progettando prodotti che ereditano il know-how di Nikon, come l'affidabilità e l'operabilità, che hanno 100 anni di storia e che abbiamo accumulato in molti anni di esperienza dalla generazione della fotocamera a pellicola. 

    Oltre a raggiungere il massimo delle prestazioni negli obiettivi, raggiunto con il sistema Z-mount, stiamo progettando di introdurre un prodotto unico in grado di soddisfare le esigenze di un'ampia gamma di requisiti dei clienti. 

    Molti fotografi ritengono che l'intelligenza artificiale stia minacciando l'esistenza della fotografia. In che modo Nikon utilizza l'intelligenza artificiale per migliorare le fotocamere?

    Penso che l'evoluzione dell'intelligenza artificiale consentirà al fotografo di acquisire una gamma più ampia di esperienze di scatto e le informazioni che possono essere ottenute dal soggetto e dai suoi dintorni possono essere utilizzate non solo per il rilevamento di oggetti utilizzato nell'autofocus, ma anche per informazioni utili per la ripresa, come l'area del soggetto principale. In altre parole, può essere utilizzato dagli algoritmi di elaborazione delle immagini per l'autofocus sui soggetti, per l'esposizione automatica e anche per il bilanciamento automatico del bianco. 

    Si prevede inoltre che contribuisca all'automazione delle riprese identificando automaticamente il soggetto e specificando anche la scena di ripresa, quindi penso che realizzando metodi di ripresa che non sono mai stati immaginati, ci sia la possibilità che vengano create nuove incredibili esperienze. E, di conseguenza, il fotografo potrà concentrarsi maggiormente sulla composizione stessa.

    [credit immagini : Nikon]

    ***

    Se questo articolo vi è sembrato utile mettete un like. A voi non costa nulla ma per noi fa una grande differenza per capire quali siano gli argomenti che i lettori trovano più interessanti.
    Non abbiate timore ad aggiungere i vostri commenti o a fare domande.

    User Feedback

    Recommended Comments

    • Nikonlander Veterano

    E' abbottonato come da prassi ma mi sembra ci siano spunti interessanti.
    Si potrebbe pensare che le prossime Z saranno tutte senza otturatore meccanico? Anche perché l'amico Keiji dice chiaramente che Nikon non è interessata a prodotti troppo economici, quindi ci sta che punti ad avere un'offerta premium.

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Le intervista ai grandi capi Nikon sono più o meno tutte le stesse nel senso che non si sbottonano neanche sotto tortura.

    Direi cmq che pare evidente la loro intenzione di concentrasi solo su prodotti di fascia alta e medio-alta e dubito che vedremo prodotti cheap nel prossimo futuro.

    Il che non mi sembra x nulla 1 cattiva idea anzi...

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Come dice Fabio è abbottonato, ma un po' meno delle altre volte.
    Ci ha fatto capire che NIkon sta facendo un passo indietro in termini di immagine. "per ora non ci interessano le quote di mercato, siamo concentrati sulla qualità del prodotto". Quando iniziai a fotografare (Minolta) tutti i fotografi giovani che conoscevo iniziavano con fotocamere più accessibili vendute con il cinquantino di serie quando Nikon vendeva "solo corpo". Si vedeva di tutto: Pentax, Canon, Miranda, Fujica, Konica, Zenith e verso la fine degli anni Settanta fioccavano le economicissime Rolleiflex 35mm. Ma per tutti, alla fine, il traguardo era Nikon. Ed è esattamente questo che ho letto tra le righe: conquistare una clientela consapevole.
    Per quanto riguarda la Z8 ha confermato ciò che avevamo già capito, è una meraviglia di fotocamera. Mentre Z9 gioca in un campo ultraprofessionale, è una fotocamera che va bene nelle mani di un fotografo della Reuter, accesa h24 10.000 scatti al giorno, satellitare sempre in funzione, cambio di batteria continuo.
    Il buon Oishi invece sulla Z8 ha tenuto a farci sapere che è adeguata a tutti sia ai professionisti sia agli appassionati perchè sa fare proprio tutto ed è in grado di soddisfare le esigenze di tutti e sotto questo aspetto arriva persino a definirla "consumer".
    E le consumer vere, come le intendiamo noi? Saranno di alto profilo, saranno Nikon.
    Tutto sommato sono soddisfatto dell'intervista. Sicuramente meglio delle altre volte.:)

    • Haha 3
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Io ho sempre guardato e cercato in Nikon prodotti di fascia medio è alta, quindi l’intervista mi dice che la politica di Nikon è in linea con le mie aspettative, ma i prodotti cheap, vedi serie D3xxx servivano a fare volumi di vendita. Ora purché i bilanci siano tali da rendere sostenibile tale visione, non vedo problemi salvo che i prezzi inevitabilmente aumenteranno, ma questo l’abbiamo già visto ed accettato con qualunque prodotto Z.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    10 ore fa, Enrico Floris ha scritto:

    [...] Tutto sommato sono soddisfatto dell'intervista. Sicuramente meglio delle altre volte.:)

    Anche io, soprattutto perché è coerente con la strategia Nikon di fondo (Vision 2030), con i risultati - eclatanti - di bilancio in presenza di calo di unità vendute c'è un aumento del fatturato e del margine a 2-3 cifre percentuali a seconda del periodo di riferimento.

    Dice chiaramente che ci possiamo aspettare altri prodotti di fascia alta e che loro non sono interessati affatto a contendere agli altri il market share.

    Chiamatemi snob, ma io avrei fatto anche a meno della Z30, fatta la Z50, potevano già andare al modello superiore (che mi aspetto per l'anno prossimo).

    Quando ho comprato la mia prima Nikon, non esisteva nulla di fascia bassa e la maggior parte di noi partiva con FM ed FE per poi salire, non scendere.

    Oggi Nikon potrebbe benissimo campare con Z6 III, Z8 e Z9, più una macchina DX di fascia elevata, non entry.

    Oggi ... uno appena vede il 400/4.5 o l'800mm f/6.3 non dovrebbe avere dubbi sul perché comprare una Nikon (Z8). :36_1_11:

    Quindi brava Nikon e bravo Keiji che ne guida le scelte di pianificazione prodotti. :36_1_55:

    • Like 3
    • Haha 4
    Link to comment
    Share on other sites



    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...