Jump to content

nikolas

Nikonlander Veterano
  • Posts

    1,248
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    13

Everything posted by nikolas

  1. Oggi ho letto questa notizia. Per quanto una vittima animale non sia, secondo me, paragonabile ad una vita umana stroncata, resto molto colpito dal comportamento indefinibile di alcuni imbecilli. Mi fanno vergognare di appartenere al loro genere e vorrei che fossero puniti attraverso una rieducazione a vita: ammazzi un’aquila?: ti occuperai di accudire un qualsiasi altro animale, oltre che un qualsiasi tuo simile, prer 3/4 del tempo che ti rimane da vivere. Oppure ti multo vita natural durante (non una tantum). Ti meriti una lezione a vita perchè tu capisca, forse, quanto hai mancato di rispetto a tutti, animali e non . https://www.repubblica.it/ambiente/2020/06/08/news/bolzano_aquila_uccisa_nel_nido_gli_ambientalisti_eliminati_tre_esemplari_con_un_solo_colpo_-258698923/?ref=RHPPTP-BH-I258704444-C12-P4-S2.4-T1
  2. Silvio, lui sembra sua maestà. E direi che la modifica di Mauro calza a pennello. Bel set (ma era “collaborativo” perché di solito si scocciano…!?)
  3. Beh…. un giorno mi insegnerai…(la seconda (o la terza?) è fenomenale, le altre solo ottime….)
  4. Ottime la prima e la seconda di questa serie. (Propongo una uscita in luglio: 11, 18, 25; scegli tu il posto che comunque caschiamo bene)
  5. L’ho visto a 109,00 qui... (però una differenza c’è, e non mi è molto chiara: mentre a 149 si acquista la licenza, con 109 ci si “abbona” (subcribe) assicurandosi gli aggiornamenti mente nell’altro caso no? )
  6. Si può fare. Meglio se c’è là possibilità di pernotto in rifugio ma non subordinerei a questo : faccio volentieri una levataccia, nel caso.
  7. Paolo, complimenti (anche per l’ultima). E’ un tema che mi attira molto. Organizziamo una visita o preferisci la solitudine?
  8. Molto utile. Magari uno ci arriva per prove ed errori, ma un chiarimento come questo è sicuramente cosa migliore. E secondo me avrebbero dovuto farlo anche per le versioni precedenti.
  9. La luce dopo il buio, il prepararsi con cura in attesa del “domani” assecondati dal contrasto. Ottima, bravo Marco.
  10. A me sembra un tentativo di trovare a tutti i costi una soluzione al problema dove “el tacon xe pèso del buso” ovvero la soluzione è peggio del problema.
  11. La differenza tra chi scatta e un fotografo è che quest’ultimo ha qualcosa da dirti, spesso indipendentemente da chi tu sia. Sono persone straodinarie, appartengono alla categoria degli artisti, che certo sanno usare lo “scalpello", ma dove e come dare il colpo lo sanno solo loro.
  12. E’ la terza volta che provo Capture One: mi stanco prima della fine della prova. E questo mi impedisce di trovare conferma a quelle che sono solo mie impressioni. Ci vuole un po’ di determinazione in più… Come hanno detto anche altri, la conservazione nell’eventuale passaggio degli aggiustamenti già fatti con altro sw (LR), è un problema pesante (almeno per me). Oltre a ciò, se una delle ragioni più importanti nella scelta del software di sviluppo sia la capacità di dialogare con i file prodotti dalla macchina interpretando quanto più correttamente possibile i dati di scatto, allora siamo ancora agli “albori”. Noto, per esempio, che LR assegna il dato della tinta in modo significativamente diverso da NX-D (anche la temperatura colore, ma è spesso ininfluente), mentre Capture One mi sembra più fedele. Userei NX-D se non avessi necessità di fare alcun intervento sulle foto, ma l’inadeguatezza del programma sotto questo profilo e l’improponibile interfaccia utente ne rendono impraticabile l’uso.
  13. Mi ricordo che l’hai già scritto, spero solo che onorino la data: lo sapremo presto...
  14. La conferma sul campo è sempre la benvenuta, grazie. Ora manca solo (sic!) che Nikon si decida a rendere compatibili queste memorie con la serie 5. Certo, la pazienza è virtù dei forti, ma credo ormai che il tempo sia scaduto (e pure la pazienza).
  15. Si respira una assonanza con la natura circostante che sa di rispetto e di totale immersione. Un po’ come quando tempo fa andasti a fotografare le stelle. Ritrovarsi, pensare e fare. Poi si può portare a casa poco, ma è un rischio che vorrei correre.
  16. E’ capitato anche a me, certo. Nel momento in cui scatti è evidente che c’è un qualcosa che ti spinge a farlo. La questione è che a volte investo nell’iimagine che sto riprendendo delle aspettative collegate alla mia sensibilità di quel momento, che spesso possono non essere assecondate dalla realtà che mi sta di fronte. E tanto più è grande questa “distanza", maggiore è l’insoddisfazione. A quel punto è utile, come dice Dario, chiedersi cosa ti ha colpito e capire dove e perchè la foto non ha reso quel che ti aspettavi. E’ un processo di indagine utile alla propria esperienza, per conoscersi e sapere meglio cosa si vuole e come comunicarlo. Per questo, anche se lo scatto non mi piace, non lo elimino subito. E se lo elimino comunque mi è servito.
  17. Si, è uno sforzo verso gli utenti che va considerato. Mi auguro che presto ci sia anche il firmware che consentirà alla serie 5 l’utilizzo delle CF express, giusto per darci qualche changes in più rispetto alla penosa scelta attuale.
  18. Ho scattato in Dx riducendo l’area, e poi successivamente l’ho croppata. Per un rusultato migliore (ma non ne sono così sicuro) avrei dovuto montare sul 500 il TC 1,7 II, portanto il campo inquadrato = a 1.275 mm. Ma non avevo con me il moltiplicatore né il treppiede, a quel punto indispensabile.
  19. Ciao Remigio. Come ti hanno già detto, la foto è stata probabilemte croppata e ha perso definizione. A parte questo penso che la parte più debole sia lo sviluppo. Per facilitare le cose, potresti dirci con che parametri facendo uno screen shot della schermata di sviluppo? Questa è quella che ho fatto io ieri sera alle 20.15 con D850, in formato Dx croppata, con 500 mm a f 5.6, iso 400, spot, 1/2000 mano libera. Correzione sui bianchi, neri, texture, chiarezza e rimozione foschia. Per un risultato migliore è necessario aumentare la focale e treppiede per tempi più lenti.
  20. La mia proposta. (però ci sono alcuni artefatti sul cielo che non sono riuscito ad eliminare del tutto)
  21. Cerco di spiegarmi meglio: se doveva essere la foto che amo di più la risposta è no: ne avevo altre, ma ho pensato che non fosse il caso di riproporre cose già pubblicate. Perchè ho scelto questa allora? Perchè la ritenevo comunque all’altezza. E mi pare che la cosa più importante, al di là della mia proposta, sia stato quel che ne è seguito!
  22. Sono d’accordo Massimo.
  23. Foto 10 La foto che ho pubblicato è una istantanea : una coppia sta ballando un tango (lo si desume dalle scarpe e dalla posizione dei piedi) e non credo abbia bisogno di spiegazioni. In questo tipo di foto non c’è, almeno da parte mia, una strategia e una preparazione, perché la scena si presenta imprevista e all’improvviso, spesso in condizioni non ottimali di ripresa. Certo, avrei potuto anche non scattare e sarebbe finita lì. Se invece decido di procedere, si presentano grosso modo due situazioni: la foto è pressochè buona/decente rispetto alle mie aspettative o può avere dei difetti strutturali: non è inquadrata bene, non è a fuoco nel posto giusto, o ha qualche altro difetto. Poichè quest’ultimo caso è il più frequente, o la foto suscita una sensazione nonostante gli eventuali difetti facendoli passare in secondo piano , oppure lo scatto è debole nella sua comunicazione e sostanza e, per le carenze sopracitate, viene scartato. Quindi la decisione di pubblicare una istantanea che contiene imperfezioni, come quella che ho pubblicato, è basata sul fatto che sia, secondo me, all’altezza dal punto di vista emozionale/comunicativo. Ciò però non basta, ed è per questo importante conoscere il parere altrui più che in altri tipi di foto, dove essere personalmente appagati può essere più che sufficiente. Perciò un grazie a tutti.
  24. 1) Spensieratezza, con un po’ di più forza sui neri; 2) Bella l’inquadratura. Manca un po’ di contrasto tra le zone in luce equelle in ombra; 3) Una buona idea ma poco curata nelle linee; 4) Suggestiva ed evocativa; ho solo qualche perplessità sulla troppa luce; 5) una normalità da valorrizzare meglio: ad esempio giocando sulla luce all’edicola e lasciando il resto penombra; 6) Conosco quel posto! Uno sviluppo più contrastato forse avrebbe giovato; 7) L’ovale non rende, peccato; 8) mi manca il contesto; 9) Dinamica ed elegante; 10) 11) Bella l’iquadratura mi mancano i bianchi e i neri; 12) Di effetto, mi piacciono soggetti, inquadratura e sviluppo; 13) Delicata nello sguardo; 14) Troppo in "posa” forse voluta?; 15) una sequenza tra sogno e realtà (ma ho visto di meglio: quella di Stana che hai messo qualche giorno fa ad esempio); 16) E’ vivo, sento il suono del motore (sarà perchè lo conosco bene…); 17) Un colpo d’occhio veramente unico. Già visto ma forse non importa; 18) Avrei preferito uno sviluppo più contrastato; 19) Bel concept, realizzato bene. Non mi trasmette emozione però (problema mio); 20) Non mi so decidere: la vedo più a colori; 21) Curata nei dettagli e nello sviluppo, dall’essenza onirica; 22) Un contrasto maggiore (in B/W) secondo me avrebbe valorizzato maggiormante la scena; 23) avrei sgocato sugli altri suonatori provilegiando la suonatrice (ma è solo una mia preferenza); 24) Singolare e ricercata, una grafia in sogno. Inquadratura e sviluppo azzeccati; 25) Espressiva ma un po’ sacrificata; 26) non avrei inquadrato gli elementi estranei (sedia e altro); 27) Una sfida all’immaginazione; 28) Non capisco il senso (non ci arrivo io); 29) immagine ok, sviluppo con neri più corposi per sottolineare la peculiarità del luogo. Pareri dettati dal mio modo di vedere senza alcuna prestesa di insegnare qualcosa a qualcuno , naturalmente.
×
×
  • Create New...