Jump to content
  • M&M
    M&M

    Lexar Diamond 256GB a confronto per il primato

    Message added by M&M,

    Discorsi da nerd che valgono solo per chi voglia la soddisfazione di sapere che ha le schede di memoria più efficienti per la sua Nikon Z9.
    Oggi io sceglierei la Lexar Diamond ed infatti l'ho aggiunta alla mia dotazione da usare insieme alla ProGrade Cobalt che già uso da un paio di anni. Lasciando le altre due schede per compiti meno gravosi.
    Ma per fotografia generale ogni Lexar, dalla Silver alla Diamond fa il suo dovere. Dipende da cosa uno si attende e quanto è disposto a spendere per megabyte. Quello che raccomandiamo sempre è di usare più schede, farle ruotare e periodicamente, sostituirle in base all'uso.
    Non scaricare mai le foto dalla macchina ma mettendo la scheda nell'apposito lettore : queste schede funzionano ad alta velocità e scaldano. Perchè stressare inutilmente i circuiti della vostra Nikon Z ?

    Attendevo con molta curiosità le nuove schede CFexpress di tipo B serie Diamond di Lexar Professional.
    Si piazzano al vertice, per prestazioni, nel catalogo Lexar, sopra, per intenderci, alle Gold e alle Silver che costituiscono scelte meno prestazionali, offerte a più buon mercato.

    La confezione è la solita, cambiano sostanzialmente i colori.

    ZFC_5347.thumb.JPG.3eb744e7331726f89fb8999e05116a63.JPG

    ZFC_5348.thumb.JPG.63b745e03c76c51402ae61777318e7a5.JPG

    ZFC_5349.thumb.JPG.15137fcf6b323b3aa705911c1e41c86a.JPG

    la scheda promette - in condizioni da laboratorio - fino a 1900 MB/s di velocità in lettura e 1700 MB/s in scrittura.
    Con velocità sostenute elevate e comunque in grado di sopportare video 8K e il nuovo standard Classe Video VPG 400 come riportato nella confezione.
    Viene anche assicurata come a lunga durata tanto che gode di garanzia illimitata.

    Naturalmente appena arrivata l'ho messa a confronto con le altre mie schede, un'altra Lexar da 256MB, serie Gold e le due ProGrade Cobalt e Gold.
    Ecco qua il quartetto pronto per le prove.

    ZFC_5353.thumb.JPG.0a1c8a5b366c854f24f81fa56d6adf57.JPG

    oltre ai classici test di misura con Speed Test di Blackmagic Design e CrystalDiskMark, ho fatto la prova direttamente con la Nikon Z9, la Nikon più veloce che abbiamo.
    La scheda comunque funziona anche con le altre Nikon Z, tra cui, per esempio, la "vecchia" Nikon Z6.1227243350_Immagine2022-09-07123110.thumb.jpg.78e667fc419a673bf9273e42dc2c4a61.jpg

    nella tabella che precede ho riassunto i dati principali che ho provato.

    Le varie schede promettono velocità che, al solito, è difficile riscontrare nella realtà e che nel mondo reale dipendono moltissimo dal computer di prova.
    Io ho usato un lettore USB 3.2 Gen 2, collegato via cavo USB-C all'host primario di un pc Windows con Intel i9.
    Per cui quei numeri valgono solo in questo contesto e devono essere presi qualitativamente. Nel vostro computer potrebbero differire, a secondo della vostra configurazione.

    Si tratta in ogni caso di prestazioni molto elevate, superiori a qualsiasi disco rigido meccanico e che rivaleggiano non solo con gli SSD tradizionali ma con i cugini SSD connessi direttamente al PCIExpress del computer.
    Di fatto condividono lo standard. Le schede CFExpress altro non sono che degli SSD di tipo M2 in formato 32x22mm dentro ad un involucro corazzato che ne smaltisce il calore e li protegge nell'uso.
    Sono per questo dispositivi che producono calore elevato.

    Pensate che l'SSD del mio desktop lavora "a riposo" a 64 °C ed è corazzato e ventilato a forza. Mentre un disco rigido meccanico normalmente lavora a temperatura appena di un paio di gradi superiori all'ambiente.
    Queste schede dentro alle nostre fotocamere lavorano a velocità comparabili ai migliori SSD ma vivono in un ambiente ristretto, spesso con temperature ambientali elevate e senza alcun tipo di ventilazione forzata ma devono smaltire il calore per mezzo del telaio della fotocamera.

    Detto questo, veniamo ai numeri.

    La nuova Lexar Diamond si conferma nei fatti la scheda più veloce che ci sia

    Lo è nei test sintetici con un valore medio equivalente tra scrittura e lettura che si attesta sul gigabyte al secondo (mille megabyte al secondo). Superando tutte le altre schede.
    Ma evidentemente questo valore non dice tutto, perché é nella gestione del buffer della Nikon Z9 che permette performance superiori.

    Sappiamo che la Nikon Z9 ha un buffer non particolarmente dimensionato che sfrutta però il doppio canale di scrittura sulle schede di memoria per avere sempre la capacità di registrare foto ad alta velocità.
    Voi leggete una capacità di 20 scatti teorici ma poi è il bilancio tra scatti memorizzati nel buffer e scatti scaricati dal buffer alla scheda di memoria che fa premio.

    Ecco che - usando il formato NEF più "sprecone" - la Lexar Diamond arriva ad oltre 4 secondi pieni di scatti a 20 frame al secondo prima di rallentare.
    Mentre con compressione TicoRAW ad efficienza elevata*, abbiamo un picco che per le altre schede è irraggiungibile. Praticamente il quadruplo degli scatti permessi dalla ProGrade Cobalt nelle medesime condizioni.
    Più livellata la prestazione con compressione massima, dove il valore è plafonato dalla raffica a 20 scatti al secondo della Nikon Z9.
    Ma io sospetto che se avessimo una ipotetica Nikon capaci di fare 30 o 40 scatti al secondo in NEF (la Z9 supera i 20 fps ma solo in jpg), leggeremmo delle differenze anche qui.

    Ho poi continuato con le mie valutazione scattando in continuo per 60 secondo anche ad esaurimento del buffer, riscontrando che tutte le schede permettono di continuare a scattare pur ad un rateo di raffica ridotto.

    Normalizzando questi valori ne sono venuti una raffica effettiva di 16.1 scatti al secondo per la Diamond - a compressione senza perdita - circa uno scatto al secondo in più della ProGrade Cobalt e uno e mezzo sulla Lexar Gold.
    La ProGrade Gold arranca in fondo con valori circa della metà rispetto alle migliori del quartetto.
    Questi numeri corrispondo a valori medi di capacità di scrittura che tengono conto della potenza del processore, del canale di comunicazione e dell'efficienza del buffer della Nikon Z9 in simbiosi con la scheda di memoria.
    Vedete qui qualche cosa che somiglia alla reale capacità di scrittura di queste schede quando usate a velocità che, nella realtà nessun fotografo sano di mente avrà mai bisogno di usare.

    Ma siamo in ambito di test e quindi per una volta ci sta.

    Un'ultima parola sulle temperature di esercizio. Della quattro la Diamond si è rilevata la più moderata sul piano termico, operando a pieno regime sui 32 °C, contro i 55 °C della ProGrade Cobalt.

    Conclusioni

    Ribadendo che al fotografo di tutti i giorni, queste misurazioni non dovrebbero levare mai il sonno, per chi usa la Nikon Z9 al limite velocistico superiore, credo che oggi si possa affermare che la miglior prestazione viene dalla Lexar Diamond, anche sulla rinomata ProGrade Cobalt. Ma questo ad un prezzo medio rilevato superiore in termini di Euro per Megabyte.
    La ProGrade Gold è il fanalino di coda per prestazioni ma costa relativamente poco.

    La Lexar Gold ha prestazioni di poco lontane dal top. Peccato però per la tendenza a fare da scaldino ...

    ADDENDUM

    Ho provato ad inventarmi uno "stress test" termico delle quattro schede usando come "sonda" la temperatura rilevata da CrystalDiskInfo.
    Il sistema è attendibile ma certamente non scientifico. Quindi prendete anche queste informazioni sul piano qualitativo.
    In pratica ho letto la temperatura a riposo, poi ho copiato sulla scheda la stessa cartella da circa 150 GB ed ho rilevato la temperatura finale che è via via aumentata durante la scrittura dei dati.

    1500434518_Immagine2022-09-14092439.thumb.jpg.495275502fc60020f4bc02735ca8a86f.jpg

    a corredo dei numeri devo segnalare un comportamento lineare della Lexar Diamond e della Lexar Gold, a prescindere dalla temperatura di esercizio.
    Invece le due ProGrade quando hanno raggiunto una temperatura elevata hanno cominciato a mostrare un trasferimento dati seghettato con improvvisi cali di scrittura seguiti da un rapido ripristino.
    Ovviamente questa non è una condizione che nell'uso normale con la Nikon Z9 si possa replicare, salvo con il video 8K al massimo livello.
    Ma non parliamo di questioni trascurabili, visto il tema della dissipazione del calore generato dal sistema in via del tutto passiva.

    User Feedback

    Recommended Comments

    • Administrator

    Il controllo di temperatura durante i test con CrystalDiskMark.

    La Lexar Diamond

    132160793_Immagine2022-09-07105353.thumb.jpg.82b9a1dee7ca9185115f158e654bf555.jpg

    la Lexar Gold

    1106490787_Immagine2022-09-07104904.thumb.jpg.a1303098e6248ad5dcf7fe6265bf173f.jpg

    la ProGrade Cobalt

    481201549_Immagine2022-09-07105843.thumb.jpg.6300d724ad29121b2b85657f871d073e.jpg

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Prova del fuoco in autodromo per le prove del Gp di F1.

    25.095 scatti senza colpo ferire (~238 gigabyte, ma avevo la ProGrade da 325GB come eccedenza ;) )

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander
    2 ore fa, M&M ha scritto:

    Prova del fuoco in autodromo per le prove del Gp di F1.

    25.095 scatti senza colpo ferire (~238 gigabyte, ma avevo la ProGrade da 325GB come eccedenza ;) )

     

    Ravvisato surriscaldamento?

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    50 minuti fa, Alex79 ha scritto:

    Ravvisato surriscaldamento?

    Normale amministrazione (calore sulla mano destra).

    • Thanks 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Altri 11.500 scatti stamattina. Nemmeno una scaldatina alla mano destra.
    La settimana prossima farò altri stress test di confronto con le mie schede sul piano meramente termico.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Temperatura dopo aver scaricato le foto alla massima velocità sul mio pc (circa 100 gigabyte in un 3 minuti e 30 secondi ) :

    image.thumb.png.fad1262b631620474d35c2a6599e2b6f.png

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Ho aggiunto in coda all'articolo una appendice relativa alle temperature rilevate in un uso intensivo.
    Prendete queste informazioni sul piano qualitativo non alla lettera perché non ho usato termometri o messo il tutto in un sistema isotermico in laboratorio.
    L'ho fatto nel mio studio.

    Oggi la temperatura ambiente è più bassa (sui 20-21 °C), quando ho fatto gli altri test eravamo appena sotto ai 30 °C, la temperatura della Lexar Gold è arrivata a 94° C mentre oggi si è fermata a 88 °C.

    Come dire che al di la della capacità di dissipazione del telaio della Z9, la temperatura ambiente conta. Eccome. Infatti fino a questa estate io non avevo mai rilevato segnalazioni termiche nell'uso della Lexar Gold.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    2 ore fa, M&M ha scritto:

    ...

    Come dire che al di la della capacità di dissipazione del telaio della Z9, la temperatura ambiente conta. Eccome. Infatti fino a questa estate io non avevo mai rilevato segnalazioni termiche nell'uso della Lexar Gold.

    Mentre già un anno fa, d'estate, io si.

    E sono passato a Prograde.

    Ed in generale, rispetto le prestazioni velocistiche in scrittura, io privilegio una temperatura di esercizio più bassa, che salvaguardi nel tempo la fotocamera 

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    Cari M&M e MAX AQUILA, buongiorno, questo articolo, specialmente nella parte finale relativa alle temperature lo trovo illuminante. Sebbene non abbia (sigh!) una NIKON Z9, uso una più "semplice" Z6II, il problema del surriscaldamento si è presentato spesso, proprio utilizzando le schede CFexpress LEXAR serie GOLD! Vi garantisco che non uso raffiche tirate alla morte, pur facendo caccia fotografica, eppure la somma della temperatura esterna e della temperatura raggiunta dalla scheda fà si che si accenda il famigerato messaggio "hot card". Dopo queste Vostre eccellenti considerazioni, sia tecniche, che pratiche, provvederò a cambiare le schede, lasciando le LEXAR per un utilizzo meno impegnativo e/o a temperature "invernali". Grazie ancora per il grandioso lavoro che fate.

    Buona continuazione.

    Valerio

    • Like 1
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Iscritto

    ANNUNCIO DI SERVIZIO
    CONOSCENDOVI... so che siete alla rincorsa della scheda super capiente...

    ecco io invece cerco cio che non si trova piu...

    se avete schede xqd cfexpres insomma quelle che vanno nella d850 di basso taglio 32 64 gia 128 mi stanno sulle balle.... che nessuno vuole e le vendete a meno del prezzo umano che vi siete immaginati... (sono fotografo di strada ) ecco io qualcuna le ritiro...

    dato che è la quarta che do al collega per fare il favore e non tornano indietro...

    thaks

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    5 minuti fa, Tiziano Manzoni Fototm ha scritto:

    ANNUNCIO DI SERVIZIO
    CONOSCENDOVI... so che siete alla rincorsa della scheda super capiente...

    ecco io invece cerco cio che non si trova piu...

    se avete schede xqd cfexpres insomma quelle che vanno nella d850 di basso taglio 32 64 gia 128 mi stanno sulle balle.... che nessuno vuole e le vendete a meno del prezzo umano che vi siete immaginati... (sono fotografo di strada ) ecco io qualcuna le ritiro...

    dato che è la quarta che do al collega per fare il favore e non tornano indietro...

    thaks

    Una XQD da 64GB ce l'ho ancora... 

    Ho in vendita due CFxpress da 128

     

    Ma tu che prezzo sei disposto a pagare, fotografo di strada... perché lo street price di questi attrezzi è alto 

    :supermarameo:

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Iscritto

    128 troppo
    mi servono tagli bassi al minor prezzo...
    l'ideale sono le 32 ma non le trovi...

    per noi è uso scambiare la scheda e poi con il "te la rido al prossimo giro" poi ci si rivede e capita che io mi dimentico di averla data lui si dimentica di averla presa e io da 4 che avevo ne ho solo una...<
    ora dato che io scatto e poi scarico... ne ho una da 128 e la uso solo per cose grosse ecc
    le prossime le voglio che costano poco e di basso taglio che se te la presto e me la spazzi so che non mi fai troppo danno

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    Adesso, Tiziano Manzoni Fototm ha scritto:

    le prossime le voglio che costano poco e di basso taglio che se te la presto e me la spazzi so che non mi fai troppo danno

    Tizià, usa le Sd e/o le macchine che usano le SD. Ci sono tagli che vanno bene per te, anche da 8GB.
    Le XQD/CFe sono robe da avvocati e farmacisti :marameo: sono tutte grosse e costose  ;) come le Maserati :)

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 minuto fa, Tiziano Manzoni Fototm ha scritto:

    128 troppo
    mi servono tagli bassi al minor prezzo...
    l'ideale sono le 32 ma non le trovi...

    per noi è uso scambiare la scheda e poi con il "te la rido al prossimo giro" poi ci si rivede e capita che io mi dimentico di averla data lui si dimentica di averla presa e io da 4 che avevo ne ho solo una...<
    ora dato che io scatto e poi scarico... ne ho una da 128 e la uso solo per cose grosse ecc
    le prossime le voglio che costano poco e di basso taglio che se te la presto e me la spazzi so che non mi fai troppo danno

     

    devi usare fotocamere con carte SD e trovi anche quelle da 8 GB

    E hai risolto...

    Una bella Nikon Z50 oppure una Z6II e hai risolto...

    Link to comment
    Share on other sites

    • Iscritto
    1 ora fa, Max Aquila ha scritto:

    devi usare fotocamere con carte SD e trovi anche quelle da 8 GB

    E hai risolto...

    Una bella Nikon Z50 oppure una Z6II e hai risolto...

    piuttosto smetto di fotografare...
    uso gia la 780 che ha solo sd...
    le xqd mi servono per la 850 ma cerco tagli piccini...
    oggi ho provato a fare copia foto con macchina da xqd a sd.... funziona...!!! ergo mo che ci ho ragionato sopra se mi chiedono le foto gliè le copio sulla sd...
    piccolo problema che per copiare 10 foto in nef ci ha messo 10 minuti...

     

    Link to comment
    Share on other sites



    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...