Jump to content
  • Pinned
    Nikonland Admin
    Nikonland Admin

    Notizie dal mondo fotografico : 2023

    world-breaking-news-digital-earth-hud-rotating-globe-rotating-free-video.thumb.jpg.471e4d2aaabf6233d6becfde96243998.jpg

    In questo articolo, notizie rapide di pronta lettura che potrebbero interessare gli iscritti ma che non meritano ulteriori approfondimenti.

    Questo articolo è chiuso ai commenti. Chi volesse fare osservazioni specifiche o domande troverà il consueto spazio nel Club più pertinente.

    User Feedback

    Recommended Comments



    • Administrator

    E' in distribuzione (circa euro 105) il nuovo trigger (trasmettitore intelligente) Godox XPRO II per Nikon

    image.thumb.jpeg.fa0ec0b078a0b39c4288c55f87543e70.jpegimage.jpeg.d4bbe45101de694452522ce8f1e49e1e.jpeg

    le funzionalità sono aggiornate ma sinceramente non ho ancora approfondito per capire se valga la pena di passare dalla versione I che io uso correntemente ( a prima vista no)

    Informazioni approfondite qui

     

     

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    A qualcuno interessasse, è in uscita un macro manual focus "stupido" compatibile meccanicamente con Nikon Z da Meike

    Meike-60mm-f2.8-macro-lens-2.thumb.jpg.c614f1bdc840b1fcc2b2e6a53598a14b.jpg

    Meike-60mm-f2.8-macro-lens-6-550x550.jpg.d9e971e843a48e350e84931012a7d99b.jpg

    TTArtisan-100mm-f2.8-2x-macro-lens-3-copy.jpg.64b30aa41bf2da4e539b6e81d5f7bfc9.jpg

    189 dollari a partire dal 10 marzo.

     

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Dovrebbe essere in distribuzione in questi giorni il nuovo Cosina Voigtlander Nokton 50mm f/1 per Nikon Z.

    Si tratta di un obiettivo prodotto con licenza ufficiale Nikon e disponibile in alternativa solo per Leica M.

    L'obiettivo è dotato di microchip e contatti dorati di comunicazione dedicati alle Nikon Z.

    Prezzo non ancora annunciato ma ~1800+IVA a vedere quello Leica M, potrebbe essere realistico.

    Voigtlander_50mm_F1_Aspherical_3.thumb.jpg.2d9198dd65562878cfb236a17373af79.jpg

    Voigtlander_50mm_F1_Aspherical_5.thumb.jpg.8fb70ceaa823a7d8e169b5d064e10512.jpg

    Voigtlander_50mm_F1_Aspherical_27.thumb.jpg.57542328b21d5f015f1b394fa2e722cf.jpg

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    FpFU8DJXEAESURG.thumb.jpg.667877191ecd02dd64bf34093a1cc451.jpg

    Aggiornamento firmware Nikon Z5 v. 1.4

    Disponibile qui

    Modifiche rispetto alla versione firmware "C" da 1.21 a 1.40
    • • È stato aggiunto il supporto per la versione iOS di NX MobileAir. Utilizzare NX MobileAir versione 1.0.4 o successive.
    • • È stato aggiunto il supporto per le impugnature remote MC-N10.
    • • È stato aggiunto il supporto per i telecomandi ML-L7.
    • • AF con rilevamento occhi è ora disponibile durante la registrazione di video.
    • • [Salva posizione di messa a fuoco] e [Richiama pos. messa a fuoco] sono stati aggiunti ai ruoli che possono essere assegnati mediante la Personalizzazione f2 [Controlli personalizzati] nel [MENU PERSONALIZZAZIONI]. A partire dal 14 febbraio 2023, queste opzioni sono supportate con i seguenti obiettivi:
      • - NIKKOR Z 70-200mm f/2.8 VR S
      • - NIKKOR Z 100-400mm f/4.5-5.6 VR S
      • - NIKKOR Z 400mm f/2.8 TC VR S
      • - NIKKOR Z 400mm f/4.5 VR S
      • - NIKKOR Z 800mm f/6.3 VR S
    • • Sono state migliorate le prestazioni di rilevamento occhi per [Area AF auto].
    • • È stata migliorata la frequenza di aggiornamento per i punti AF visualizzati in live view durante AF a inseguimento soggetto e AF con rilevamento volto/occhi.
    • • Il comportamento dell'autofocus durante il richiamo memoria è stato migliorato per garantire che la posizione di messa a fuoco non cambi in qualsiasi modo messa a fuoco anche se il pulsante di scatto viene premuto a metà corsa mentre è in corso il richiamo della messa a fuoco.
    • • È stato risolto un problema che a volte faceva sì che la fotocamera smettesse di rispondere quando [Auto] era selezionato per [Imposta Picture Control] nel [MENU DI RIPRESA FOTO].
    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    Firmware 2.4 per Nikon Z50
     
    Modifiche rispetto alla versione firmware "C" da 2.30 a 2.40
    • • AF con rilevamento occhi è ora disponibile durante la registrazione di video.
    • • Sono state migliorate le prestazioni di rilevamento occhi per [Area AF auto].
    • • È stata migliorata la frequenza di aggiornamento per i punti AF visualizzati in live view durante AF a inseguimento soggetto e AF con rilevamento volto/occhi.

     

    qui
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Nuovo Firmware per la Nikon Z9

    Modifiche rispetto alla versione firmware "C" da 3.01 a 3.10
    • • È stato aggiunto il supporto per obiettivi NIKKOR Z 85mm f/1.2 S.
    • • È stata migliorata la precisione di messa a fuoco per i soggetti a basso contrasto durante la fotografia in sequenza con [AF area estesa (piccola)], [AF area estesa (grande)], [AF area estesa (C1)], [AF area estesa (C2)], [Tracking 3D] o [Area AF auto] selezionato per [Modo area AF].
    • • È stata migliorata la velocità di avanzamento fotogrammi durante la fotografia in sequenza con flash esterni opzionali.
    • • Sono stati risolti i seguenti problemi:
      • - La voce [Ritocco] > [Rifila] nel menu di riproduzione "i" creava in rari casi copie distorte o non consentiva la selezione del ritaglio desiderato.
      • - Le copie create unendo un grande numero di foto insieme tramite la voce [Ritocco] > [Schiarisci] nel menu di riproduzione "i" a volte mostravano una dominante di colore verde.
      • - La classificazione delle immagini durante lo zoom in riproduzione in alcuni casi danneggiava temporaneamente il display.
      • - In casi estremamente rari, la fotocamera smetteva di rispondere.

    Qui

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    332970972_506868548316648_1078085820887967975_n.png.f99fe479a7211f7810ebce0ecbd57993.png

    versione II del celeberrimo SL60 di Godox (è il mio muletto), adesso disponibile anche in versione a temperatura variabile (che sconsiglio con la Z9).

    Altre informazioni qui

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Attrezzo curioso che segnalo per ... curiosità. Nikonland consiglia di acquistare CFExpress di marchi riconosciuti che diano la sicurezza d'uso senza rischio per le proprie fotocamere lasciando al bricolage le cose per la casa

    ***

    Zitay-CFexpress-Type-B-to-SSD-converter-copy.thumb.jpg.c7af8c5d677447cf1cd0b77366acc7cb.jpg

    Informazioni aggiuntive:

     

    •  Questo è un adattatore, un'unità a stato solido NON è inclusa.
    • Compatibile con Nikon Z6/Z7/Z9, Canon R3/R5/R5C e Panasonic GH6
    • Risparmio sui costi: maggiore capacità SSD 1T con costi inferiori.
    • Velocità di scrittura fino a 1200 MB/s e velocità di lettura fino a 1800 MB/s
    • Realizzato in alluminio aeronautico aiuta con la dissipazione del calore.
    • Importante: si consiglia di utilizzare Kioxia (Toshiba) 1 TB BG4 / 1 TB SK Hynix BC711 (la versione del firmware deve essere 41000C20) SSD M.2 2230 30 mm

    Zitay-CFexpress-Type-B-to-SSD-converter-2-550x502.jpg.79d9243b5a24725c9f3c941f92fb1f16.jpg Zitay-CFexpress-Type-B-to-SSD-converter-3-550x550.jpg.19d41d3ed4b4a5747fdfc597fa6b002b.jpg
    Zitay-CFexpress-Type-B-to-SSD-converter-6-528x550.jpg.3b1077df8351cdcecb46168bf1b4e37b.jpg Zitay-CFexpress-Type-B-to-SSD-converter-4-550x550.jpg.b9c8e26e664914b8502a0602738a3075.jpg
    Zitay-CFexpress-Type-B-to-SSD-converter-5.thumb.jpg.8aea22392fe7f53bfe3776c450aeb7de.jpg

    Che cos'è?
    Questo è un adattatore, consente di registrare su un modulo SSD (Solid State Drive) esterno anziché sulla scheda CFexpress di tipo B. Questo adattatore può essere inserito nello slot della scheda della fotocamera proprio come una scheda CFexpress di tipo B. Quindi, è necessario sapere chiaramente che ZITAY CFexpress Type B Card to NVME M.2 2230 SSD Adapter è solo un adattatore. Questo adattatore non viene fornito con un SSD (Solid State Drive) e devi procurartelo da solo.

    Perché dovrei acquistare il tuo prodotto?
    Riduzione dei costi. Costo di una scheda CFexpress di tipo B da 1 TB VS Costo di un'unità SSD M.2 2230 da 1 TB

    Quali unità SSD NVME sono consigliate?
    Si consiglia di utilizzare Kioxia (Toshiba) SSD 1 TB BG4/1 TB SK Hynix BC711 (la versione del firmware deve essere 41000C20) M.2 2230 30 mm che è stata testata con il nostro adattatore. Non possiamo confermare che altri SSD NVME M.2 2230 funzioneranno o meno.

    Quanto velocemente dovrebbe leggere e scrivere il mio SSD?
    Dipende dall'unità SSD NVME M.2 e dal lettore di schede CFexpress di tipo B. Il nostro adattatore supporta velocità di scrittura fino a 1200 MB/s e velocità di lettura fino a 1800 MB/s.

    Contenuto della confezione:
    1 adattatore da scheda CFexpress di tipo B a SSD;
    1 grasso termico;
    2 piccole viti;
    1 piccolo cacciavite;
    3 note adesive

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Della premiata serie "mai più senza" le mezze lenti diottriche di 7Artisans per fare effetti flou selettivi nel ritratto !
    Un vero MUST HAVE.

    1_c56d7be3-50c4-41e6-83c9-94e65037166f.thumb.webp.2024e4fe18121e53369444f10d8b44d2.webp

     

    07_8598b252-8178-41b4-9aa7-9786437388be.webp

    05_1cbe3afa-79ae-4622-a86c-6b7b38ace5b1.webp

    06_c019bdf8-ebcd-4fe8-8a50-ab0ec7903632.webp

    04_45f23a97-138f-4759-9fd7-4297638cc7cd.webp

    03_14fc7716-cf78-47b4-a14a-a27b7582b84b.webp

    02_aa394d95-12ea-4fe2-8dba-61081a836b29.webp

    08_2ed6c3a0-ba72-481a-8ffb-b20bb9710823.webp

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Intervista al capo della "pianificazione ottica" di Nikon :

    qui

    phototrend-cp-2023-interview-nikon-keiji-oishi_2.thumb.jpg.3895ea602c7dc430c1f30c42466ab5d9.jpg

    "Il diametro dell'attacco Z porta un vero valore aggiunto ai nostri clienti"

    nikon-gamme-boitiers-cp-2023.thumb.jpg.70443b803418fe688429ad0ec62ac58a.jpg

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    GODOX LED SERIE SL III generazione

    Ora la serie SL si è evoluta in una nuova generazione con un modulo Bluetooth, che consente loro di essere comodamente controllati dall'app Godox Light. Guarda questo video per vedere cosa puoi ottenere dalla nuova serie SLIII (SL150III/SL150IIIBi/SL200III/SL200IIIBi/SL300III/SL300IIIBi).

    RRP (prezzo al dettaglio consigliato): SL150III: $ 339,00 SL150IIIBi: $ 409,00 SL200III: $ 439,00 SL200IIIBi: $ 459,00 SL300III: $ 499,00 SL300IIIBi: $ 589,00 A causa delle differenze di IVA e aliquote fiscali, i prezzi possono variare in diverse regioni.

    Scopri di più su: Godox.com

     

    image.thumb.png.00bd276caced63550a473b1c9f23ba95.png

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Domanda di brevetto per sistema ottico presupponendo Nikon "1000mm F8 PF" "600mm F5.6 PF"

    16 febbraio 2023

    Il 16 febbraio 2023 è stata pubblicata l'interessante domanda di brevetto di Nikon. Include esempi che presumono "1000mm F8", "800mm F6.3", "600mm F5.6" e "400mm F4.5" utilizzando elementi ottici diffrattivi.

    panoramica

    • [Numero di pubblicazione] P2023023323
    • [Data di pubblicazione] 2023-02-16
    • [Titolo dell'invenzione] Sistema ottico e apparecchiature ottiche
    • [Data della domanda] 2021-08-05
    • [Richiedente]
      [Numero di identificazione] 000004112
      [Nome] Nikon Corporation
    • Sono forniti un sistema ottico e un apparecchio ottico aventi buone prestazioni di formazione di immagini.

    • 2. Descrizione della tecnica correlata
      Convenzionalmente, è stato proposto un sistema ottico miniaturizzato che utilizza un elemento ottico diffrattivo (si veda, ad esempio, il documento brevettuale 1). Tuttavia, il documento brevettuale 1 ha il problema che è richiesto un ulteriore miglioramento delle prestazioni ottiche.
    • RIEPILOGO DELL'INVENZIONE
      [0004]
      Un sistema ottico secondo un primo aspetto della presente invenzione comprende, in ordine da un lato dell'oggetto, un primo gruppo di lenti avente un elemento ottico diffrattivo, un secondo gruppo di lenti che si muove durante la messa a fuoco, e almeno un gruppo di lenti e un gruppo posteriore avente due gruppi di lenti, il primo gruppo di lenti avendo una lente positiva più vicina al lato dell'oggetto e soddisfacendo la seguente condizione.

    Esempio 1

    • Lunghezza focale: 585.0002
    • Valore F: 5,7100
    • Mezzo angolo di campo: 2.10557
    • Altezza dell'immagine: 21,6
    • Lunghezza totale: 309.4549
    • Fuoco posteriore: 95.6894

    nikon-600mm-F5.6-scaled.jpg?resize=1060%

    Esempio 3

    • Lunghezza focale: 999.99972
    • Valore F: 8.1600
    • Mezzo angolo di campo: 1.22886
    • Altezza dell'immagine: 21,6
    • Lunghezza totale: 419.0888
    • Messa a fuoco posteriore: 84.30629

    nikon-1000mm-F8-scaled.jpg?resize=1060%2

    Esempio 5

    • Lunghezza focale: 779.93334
    • Valore F: 6,4201
    • Mezzo angolo di campo: 1.56305
    • Altezza dell'immagine: 21,6
    • Lunghezza fuori tutto: 393.4548
    • Messa a fuoco posteriore: 63.44872

    nikon-800mm-F6.3-scaled.jpg?resize=1060%

    Esempio 6 (è mostrato solo il diagramma di configurazione dell'obiettivo)

     

    nikon-800mm-F6.3-ex6-scaled.jpg?resize=1

    Esempio 8

    • Lunghezza focale: 390.019
    • Valore F: 4.600
    • Mezzo angolo di campo: 3.14
    • Altezza dell'immagine: 21,6
    • Lunghezza totale: 247.546
    • Messa a fuoco posteriore: 45.26893

    nikon-400mm-F4.5-scaled.jpg?resize=1060%

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Per i nostalgici e gli amanti del vecchio :

    Il supporto Nikon ha confermato a un cliente che la batteria Nikon EN-EL4a (compatibile con tutte le fotocamere D2/D3/D300) non è più in produzione e non è più ordinabile

    Nikon-EN-EL4a-battery-discontinued.jpg.b96d53aed5a0b6e18b935e7ed77e5da1.jpg
     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Nikon ha registrato un nuovo logo. Non è chiarissimo a cosa sarà riferito.

    Nikon-trademarked-a-new-logo.jpg.a56f8bc44a4a093beb07bff569780487.jpg

    (190)[Paese di pubblicazione] Japan Patent Office (JP)
    (441)[Data di pubblicazione della domanda] Reiwa 5(2023) 1 febbraio (2023.2.1)
    [Tipo di gazzetta ufficiale] Pubblicazione della domanda di marchio non esaminata
    (210)[ Numero della domanda] T2023-6460
    (220)[Data di deposito] 2023.1.24
    (540) [Marchio]
    (511)[Classi di prodotti e servizi e prodotti o servizi designati]
    No.9Tipo [ macchine fotografiche, macchine e apparecchi fotografici, macchine e apparecchi cinematografici macchine e apparecchi ottici, macchine fotografiche, macchine e strumenti di misurazione o collaudo, un dispositivo di ispezione delle immagini e una funzione di elaborazione delle immagini dotata di software applicativo, il software per l'elaborazione delle immagini , software per computer, telecamere intelligenti e una funzione di elaborazione delle immagini ] L'apparato di ispezione unito alle telecamere che aveva, macchine e apparecchi di telecomunicazione, fotocamere digitali, un sistema di elaborazione delle immagini, il sistema di elaborazione delle immagini unito a telecamere, macchine elettroniche [apparecchi e loro parti]
    (731) [Richiedente]
    [Numero di identificazione] 000004112
    [Nome] NIKON CORPORATION
    [Nome (in lingua originale)] NIKON CORPORATION
    (740) [Rappresentante]
    [Numero di identificazione] 100120031
    [Consulente brevetti]
    [Nome] MIYAJIMA, Manabu
    (740) [Rappresentante]
    [Numero di identificazione] 100096688
    [Consulente brevetti]
    [Nome] MOTOMIYA, Teruhisa
    (740) [Rappresentante]
    [Identificazione numero] 100199853
    [Avvocato brevetti]
    [Nome] SARUYAMA, Jumpei (fonte: Japan Platform for Patent Information )

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Intervista al CP+ ai manager Canon, in francese in originale.

    Di quello che fa Canon in linea di principio a noi non ce ne dovrebbe fregare di meno, ciononostante sappiamo che Nikon continua a marcare Canon più che Sony come concorrente #1.
    Sony ha un'altra dimensione, più orizzontale.

    ***

    phototrend-cp-2023-canon-.thumb.jpg.60d8bcfd62f58b1e08bf984d866bff7b.jpg

    Qual è la strategia di Canon nel mercato della fotografia nel 2023? È per rispondere a questa domanda (ea molte altre) che abbiamo intervistato il management team del colosso giapponese della fotografia durante la fiera CP+ in Giappone . Dopo 3 anni di assenza, Canon torna ai suoi ultimi annunci hardware , alla strategia di denominazione delle sue fotocamere ibride, al mercato fotografico ma anche agli sviluppi futuri , con in particolare lo sviluppo dell'imaging 3D e il cloud .

    Go Tokura , General Manager of Imaging Division di Canon,  Tetsuji Kiyomi , ICB Division Manager responsabile dei prodotti, Yasuhiko Shiomi , ICB Division Manager responsabile dello sviluppo e  Tetsushi Hibi , ICB Division Manager responsabile dell'ottica hanno risposto alle nostre domande. Al colloquio.

    Quali importanti sviluppi del mercato stai vedendo attualmente?

    Go Tokura: In primo luogo, continuiamo a vedere una contrazione nel mercato delle fotocamere. Penso che abbia toccato il fondo e si sia stabilizzato negli ultimi due o tre anni.

    Ci concentriamo però sulla categoria delle custodie con ottiche intercambiabili. Le vendite sono aumentate da 5,5 a 6 milioni di unità negli ultimi due anni. E pensiamo che la tendenza continuerà quest'anno perché, strutturalmente, il declino delle reflex è leggermente rallentato, mentre la categoria ibrida continua a crescere. Questi due aspetti si controbilanciano a vicenda.

     

    Per quanto riguarda l'evoluzione lato utente, la domanda di fotografia è ancora molto alta. Ma stiamo assistendo sempre più a una tendenza verso i video. I nostri clienti adorano realizzare video. Penso che questo dimostri la nostra capacità di tenere conto di questa domanda all'interno della nostra gamma di prodotti.

    Se ci proiettiamo nel futuro, non possiamo più accontentarci delle immagini 2D. Il passo successivo è ovviamente il 3D, la realtà virtuale e la realtà aumentata. Queste sono tendenze alle quali dobbiamo anche stare attenti. Ecco dove siamo oggi.

     

    Dalla nostra ultima intervista nel 2020, Canon ha lanciato un gran numero di corpi macchina (EOS R3, R5, R6 e R6 Mark II, R7, R8, R10, R50...) e obiettivi. La tua gamma di ibridi è completa e pensi che soddisfi tutte le esigenze degli utenti?

    Tetsuji Kiyomi : Come ha detto Tokura-san, le esigenze dei nostri clienti continueranno ad evolversi. E dobbiamo essere in grado di anticiparlo. Quindi pensiamo di dover trovare un accordo migliore quando si tratta di obiettivi. E, naturalmente, dobbiamo sempre evolverci per soddisfare la domanda, quindi c'è ancora molto spazio per lo sviluppo della nostra gamma.

     

    Qual è l'attuale fotocamera di punta di Canon?

    Go Tokura : Se guardi il nostro portafoglio, ovviamente il nostro case di fascia alta è EOS R3. Penso che possiamo dire che è il nostro prodotto di punta. Ma se guardi EOS-1D e la confronti con EOS R3, sai che è degna della designazione di "fiore all'occhiello" perché è equivalente in termini di funzionalità avanzate di Canon.

    Quindi, ovviamente, EOS R3 potrebbe già rivendicare il titolo di punta, ma c'è un motivo per cui l'abbiamo chiamata "3"...

     

    E puoi aspettarti che ci sia un "1", su cui si sta attualmente lavorando e che sarà il nostro modello più premium. Quindi questo è il tipo di interpretazione che puoi fare (ride). Non l'avevo mai menzionato così chiaramente prima, quindi è probabilmente così che puoi interpretarlo!

    Perché hai lanciato EOS R6 Mark II così presto dopo il lancio di EOS R6?

    Yasuhiko Shiomi : Se guardi al mondo che ci circonda, il cambiamento tecnologico è straordinariamente veloce. Quando abbiamo lanciato EOS R6, sapevamo che avremmo lanciato EOS R6 Mark II per incorporare le funzioni di messa a fuoco automatica basate sull'intelligenza artificiale, per offrire un migliore riconoscimento del soggetto. Per tenere il passo con la concorrenza, penso che sia stato proprio il momento migliore, secondo il nostro programma.

     

    Con EOS R7 e EOS R6 Mark II, Canon offre due fotocamere con una velocità di scatto a raffica molto elevata ma un buffer molto limitato. Non è per mettere in ombra EOS R3?

    Yasuhiko Shiomi : Per trovare il giusto equilibrio per ogni prodotto, abbiamo dovuto trovare un equilibrio tra velocità, dimensioni e qualità dell'immagine. Ad esempio, questi contenitori utilizzano schede SD. E, naturalmente, ci sarebbe piaciuto utilizzare carte più veloci, come ad esempio le carte CFexpress. In alcuni casi bisogna scendere a compromessi, come qui con la durata della raffica.

     

    Abbiamo dovuto fare un arbitrato perché, per questa categoria di utenti, era proprio questa decisione che ci si aspettava da noi [con una raffica altissima, anche se breve. Nota dell'editore]. Quello che posso dirti è che queste funzionalità sono il risultato finale del bilanciamento del prodotto nel suo insieme.

    EOS R50 è una delle tue fotocamere più recenti. In che modo è stato ispirato da EOS M50? Segna la fine della gamma EOS-M?

    Tetsuji Kiyomi : La particolarità dell'R50 era che volevamo realizzare un prodotto compatto e leggero. Da parte sua, la gamma EOS M, grazie al diametro ridotto dell'innesto EF-M, potrebbe essere ancora più piccola e leggera.

     

    Compattezza e leggerezza sono quindi due punti in comune tra i modelli APS-C della gamma EOS R e quelli della serie EOS M.

    Tuttavia, le dimensioni delle custodie della serie M sono ancora più ridotte e c'è ancora una forte richiesta da parte dei nostri clienti. Ciò significa che continueremo a offrire la serie EOS M poiché dobbiamo soddisfare questa forte domanda.

    EOS R50 è la prima fotocamera a porre così tanta enfasi sulla connettività. Puoi dirci di più? Qual è la tua strategia con questo prodotto?

    Yasuhiko Shiomi : La EOS R50 può essere collegata al nostro servizio cloud Image.canon , che può essere utilizzato anche con i nostri modelli precedenti. L'hardware è molto importante, ma lo è anche il software. I clienti hanno richiesto una migliore compatibilità cloud ed è per questo che stiamo cercando di sviluppare tali funzionalità con questo prodotto.

    Anche gli smartphone hanno le loro evoluzioni e so che ci sono molte proposte diverse. Ma una delle caratteristiche di EOS R50 che in realtà è il nostro punto di forza è Advanced Auto. 

    Questa è una funzione unica e che potrebbe essere molto apprezzata dagli utenti di smartphone, in particolare. Potrebbero quindi rivolgersi agli ibridi per sfruttare questa modalità automatica avanzata. Questi due aspetti, uniti al piacere di utilizzare insieme due prodotti, lo smartphone e la fotocamera, sono gli elementi chiave dell'ambiente che vogliamo offrire agli utenti finali.

    Informazioni sull'attacco RF-S: l'utilizzo di obiettivi RF full frame fa parte della tua strategia? O pensi che gli utenti richiederanno più obiettivi ridimensionati e progettati specificamente per i corpi APS-C?

    Tetsushi Hibi : A questo proposito, stiamo per lanciare il terzo obiettivo della gamma RF-S [RF -S 55-210mm f/5-7.1 IS STM presentato con EOS R50. Nota dell'editore]. Ma naturalmente, gli obiettivi RF full-frame sono molto attraenti e possono essere utilizzati su fotocamere APS-C. Quindi penso che abbiamo già molti obiettivi in grado di soddisfare esigenze diverse e spero che i nostri clienti apprezzeranno questi obiettivi nella nostra offerta.

     

    Perché la R8 si chiama così? Non c'è il rischio di confusione con EOS R7 e R10 che sono corpi APS-C? Puoi spiegarci la nomenclatura delle scatole?

    Go Tokura : Abbiamo deciso di non classificare più le nostre custodie in base alle dimensioni del sensore. Quello che vogliamo fare è guardare le caratteristiche di ogni caso e, in base a ciò, decidere la sua classificazione e assegnargli un numero nella nostra gamma.

     

    Dalla nascita della gamma EOS, questa è la prima volta che abbiamo un modello 8 numerato in modo univoco. Quindi questa è la prima volta che usiamo un "8". Potrebbe essere un numero fortunato (ride).

    Le sue specifiche sono molto soddisfacenti, dato il suo prezzo molto conveniente. Quindi penso che questo nuovo modello full frame entry-level meritasse un nuovo problema. Ed è per questo che mettiamo un 8.

    EOS R8 non ha un sensore stabilizzato. Puoi spiegarci perché?

    Vai Tokura : Vogliamo assicurarci che ogni dispositivo abbia le sue caratteristiche. Ogni scatola deve essere unica nella nostra gamma.

     

    Abbiamo deciso che l'aggiunta di un sensore stabilizzato avrebbe aumentato il peso del dispositivo e il suo costo. Pertanto, come fotocamera full frame entry-level, volevamo davvero evidenziare le sue dimensioni ridotte e il suo peso leggero. Ed è così che siamo arrivati a questa conclusione.

    Qual è l'obiettivo attualmente più venduto?

    Tetsushi Hibi : Siamo molto contenti perché tutti i nostri obiettivi hanno ricevuto un'accoglienza molto favorevole da parte del pubblico. In particolare RF 70-200 mm F2.8 L IS USM, RF 24-105 mm F4-7.1 IS STM e RF 100-500 mm f/4.5-7.1L IS USM. Penso che questi siano gli obiettivi più popolari in questo momento.

     

    Quali sono le lenti più richieste e che non hai ancora lanciato?

    Tetsushi Hibi : Siamo molto orgogliosi di avere già 35 obiettivi nella nostra gamma, dall'ultra grandangolo al super teleobiettivo. Ognuno di loro è tenuto in grande considerazione dai nostri utenti.

    Ma allo stesso tempo, abbiamo molte richieste da parte dei nostri utenti in merito ai nostri obiettivi futuri. Mi dispiace non poter spiegare quali caratteristiche specifiche sono più richieste, ma speriamo che aiutino ad ampliare la gamma di possibilità per i nostri utenti.

     

    C'è un aumento regolare del numero di lenti speciali all'interno delle lenti. Cosa vuoi ottenere fornendo lenti con una formula ottica così complessa?

    Tetsushi Hibi : Per sfruttare le grandi dimensioni dei nostri sensori - che è il punto di forza del nostro ecosistema - cerchiamo di spingere sempre più in là le prestazioni ottiche dei nostri obiettivi.

    I nostri clienti richiedono sempre più obiettivi ricchi di funzionalità in grado di offrire un'elevata risoluzione. Per soddisfare questa domanda, sviluppiamo elementi ottici in base alle esigenze del cliente.

     

    Le lenti DO (ottica diffrattiva), che presentano una forma speciale sulla superficie dell'obiettivo, e le lenti BR (ottica rifrattiva dello spettro blu), che consistono in elementi ottici BR inseriti tra lenti di vetro concave e convesse, sono esempi di queste tecnologie Canon originali per le lenti sviluppato per questo scopo.

    Vai Tokura : Sviluppiamo le lenti di cui i nostri clienti hanno bisogno combinando queste tecnologie. D'altra parte, queste nuove tecnologie possono influenzare il prezzo degli obiettivi, quindi stiamo anche cercando di ampliare la gamma di ottiche per offrire più opzioni ai clienti.

    Molti fotografi attendono con impazienza l'apertura della montatura RF. Al momento, Canon è l'unico marchio a mantenere l'esclusività della sua cornice. Vedremo ottiche RF di altri produttori nel prossimo futuro?

    Tetsuji Kiyomi : È vero che veniamo contattati da molti produttori di terze parti. Ascoltiamo le loro richieste. Tuttavia, non abbiamo alcuna direzione o politica in quanto tale su questo argomento.

    Naturalmente non posso condividere maggiori dettagli con voi, ma quello che posso dire è che se questo è in linea con la nostra strategia, intraprenderemo le azioni necessarie caso per caso. Non posso dirti di più.

     

    Vai Tokura : Un esempio di ciò è il lancio dell'ottica RF da parte di Cosina [il Voigtlander 50mm f/1 è il primo obiettivo "di terze parti" in grado di comunicare con il corpo tramite l'innesto RF]: siamo in procinto discussione con altri produttori di lenti. Questa è la situazione allo stato attuale.

    Negli ultimi anni abbiamo assistito a un aumento delle pratiche fotografiche “alternative”. E nel 2019, Canon ha rilasciato diversi prodotti sperimentali, alcuni dei quali sono stati resi disponibili al pubblico. Avete in programma di rilasciare nuovi prodotti come questi?

    Tetsuji Kiyomi : Come avrai notato, le persone scattano foto in un modo molto diverso di questi tempi. La diversità delle pratiche fotografiche è aumentata negli ultimi anni. Riteniamo che questa tendenza continuerà. E la tecnologia Canon ha molto da offrire in questo settore: penso a Powershot Zoom, Ivy Rec. Questi sono solo alcuni esempi.

    Crediamo che questa tendenza sia qui per rimanere, ed è per questo che vogliamo lanciare nuovi entusiasmanti prodotti. Vi invitiamo pertanto a rimanere attenti ai nostri annunci.

     

    Go Tokura : E ci impegniamo a continuare perché questi prodotti non sono stati creati da noi [Go Tokura designa le 4 persone intervistate. Nota dell'editore] (ride) ma dalla generazione più giovane di dipendenti Canon. Sono loro che hanno avuto queste idee e sono diventate prodotti commerciali. Continueremo quindi su questa strada.

    Nella nostra ultima intervista, abbiamo parlato molto delle promesse del 5G. Oggi stiamo assistendo a un'enorme mania per la realtà aumentata e la realtà virtuale. Puoi dirci di più sulla strategia di Canon?

    Yasuhiko Shiomi : La piattaforma Kokomo è sviluppata da un'altra società all'interno del gruppo Canon (Canon USA). Con la realtà virtuale, le persone sono fisicamente separate, ma possono trascorrere del tempo insieme in un ambiente virtuale. Ed è davvero una nuova tendenza nella comunicazione per noi umani.

    La realtà virtuale e la realtà mista dovrebbero fornire una buona esperienza immersiva, come se vivessi e respirassi davvero in quella stanza.

     

    Il nostro sistema di realtà virtuale a 180 gradi si basa ovviamente sullo sviluppo delle nostre scatole. E qualsiasi immagine scattata dai nostri dispositivi è di alta qualità, questo è ovvio, e possiamo portarla nel mondo virtuale. Questo è il principale punto di forza di Canon.

    In qualità di produttore di fotocamere, gestiamo sia l'input che l'output delle immagini. Abbiamo così tanto da offrire con le nostre tecnologie per fotocamere nel mondo della realtà virtuale. Penso che tu possa immaginare perché ci mettiamo così tanto impegno.

     

    La qualità delle immagini generate dal computer è fondamentale nella realtà virtuale. Offriamo anche un'elevata qualità dell'immagine con i nostri obiettivi. Prendiamo l'eccellente qualità dell'immagine che possiamo ottenere nel mondo reale e la portiamo nel mondo virtuale. L'alta qualità delle immagini reali sarà quindi il nostro punto di forza.

    Da un punto di vista europeo, sembra che Canon ei suoi concorrenti stiano finendo la loro gamma di reflex. Una tendenza che sembra essere confermata dagli stand CP+, dove non abbiamo visto una sola reflex. Qual è il tuo punto di vista su questo?

    Go Tokura : Prima di tutto, i dati di mercato indicano che l'anno scorso sono state vendute da 5,5 a 6 milioni di scatole. Alla fine dello scorso anno, il 70% di quelle vendite erano fotocamere mirrorless. CP+ è un luogo in cui presentare nuovi prodotti, ed è per questo che quest'anno non vedrai molte DSLR. Tutte le aziende si stanno ovviamente concentrando sugli ibridi.

    Ma le reflex rappresentano ancora il 30% delle vendite globali. Ciò significa che c'è sempre richiesta per questa gamma e la maggior parte delle DSLR vendute a livello globale sono prodotte da Canon.

     

    C'è anche un alto volume di obiettivi che sono ancora destinati all'ecosistema DSLR. Non prevediamo una fine improvvisa delle reflex, né un passaggio istantaneo agli ibridi. Certo, ci sarà probabilmente un calo graduale, ma la domanda è ancora presente.

    Quest'anno ci sarà la Coppa del mondo di rugby e Canon è uno dei principali sponsor. Scopriremo nuove tecnologie intorno a questo evento?

    Go Tokura : Vorrei poter rispondere alla tua domanda, ma non posso dare quel tipo di informazioni in questo momento. È politica di Canon garantire che in tutti i principali eventi sportivi i fotografi professionisti possano svolgere il proprio lavoro, quindi continueremo a fornire un servizio per i professionisti.

     

    Tuttavia, gli eventi sportivi sono un ottimo banco di prova, quindi sperimenteremo sicuramente nuove tecnologie lì.

    Qual è la principale sfida di Canon per il 2023? Come pensi di allevarlo?

    Vai Tokura : Ce ne sono molti. Ho già detto in precedenza che ora disponiamo di una gamma piuttosto ampia di fotocamere, che vanno da EOS R3 a EOS R50. Abbiamo anche oltre 30 lenti. Siamo quindi in grado di soddisfare la maggior parte delle richieste e delle esigenze. Ma guardando al mercato del corpo dell'obiettivo intercambiabile, vogliamo guadagnare quote di mercato nella categoria mirrorless, e questo sarà il nostro obiettivo principale per il 2023.

     

    In termini di hardware, per ora forniamo quelle che chiamiamo immagini "dispositivo di input 2D". Quello che vogliamo fare è passare alla realtà virtuale e alla realtà mista. Dobbiamo far evolvere i nostri prodotti in modo più rapido e coerente in modo che i nostri clienti possano beneficiare dei nuovi prodotti Canon. Questo è l'ambiente che vogliamo creare e il tipo di strumenti che vogliamo fornire agli utenti.

    Ma tutto questo riguarda solo prodotti destinati al grande pubblico. In Canon Imaging, come gruppo, non produciamo solo hardware. Vogliamo essere in grado di offrire più analisi, con un valore aggiunto sui dati. Inoltre, dedichiamo investimenti molto significativi a queste aree di attività. Per Canon Imaging nel suo complesso, penso che assisteremo a grandi cambiamenti in futuro.

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    In sintesi per l'uomo d'affari che non ha tempo di leggere tutto il lenzuolone.

    • La R3 non è l'ammiraglia. L'ammiraglia sarà la R1 che è in corso di sviluppo. Sarà una macchina di punta (che controbatterà Z9 e Sony α1 per superarle).(*)
    • Le vendite di reflex rappresentano ancora il 30% del fatturato di Canon
    • Gli obiettivi RF più venduti sono RF 70-200 mm F2.8 L IS USM, RF 24-105 mm F4-7.1 IS STM e RF 100-500 mm f/4.5-7.1L
    • hanno dato la licenza a Voigtlander per ottiche con attacco RF; stanno discutendo con altri produttori universali ma al momento non ci sono sviluppi
    • la nomenclatura delle Canon RF è un pò così. R ad una cifra le macchine più importanti ed R a due cifre, quelle di prima fascia.

    (*) non voglio passare per asseverante, ma credo che per l'anno prossimo sia Sony che Nikon si sentiranno obbligate a rispondere alla Canon R1 con la α1 II e la Z9 II.
    Nikon potrebbe anche decidere - se ha le palle - di andare verso una soluzione tipo D1 (D1h + D1x)

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Intervista Tamron CP+ 2023 "Vorremmo che l'intera gamma di obiettivi con innesto E fosse sviluppata per l'innesto Nikon Z"

    phototrend_interview_tamron_cpplus_2023_4-1.thumb.jpg.e5cdc4b786ee06072122473194f3ba5e.jpg

    Tamron è stato il primo produttore di terze parti a rilasciare un obiettivo con innesto Z con il 70-300 mm f/4.5-6.3. Puoi dirci di più sullo sviluppo di questa nuova montatura?

    Per quanto riguarda lo sviluppo tecnico, il disegno meccanico dell'attacco E e dell'attacco Z è praticamente lo stesso, il che ci consente di utilizzare lo stesso design ottico e ridurre i tempi di sviluppo. Anche la forma e le dimensioni dell'obiettivo sono simili.

     

    Tuttavia, la comunicazione con la custodia è diversa su ciascun supporto. Quindi abbiamo dovuto sviluppare un software completamente nuovo per la montatura Z e modificare i circuiti integrati nell'ottica, il che richiede più tempo.

    Quando Tamron ha iniziato a lavorare sulla montatura Z?

    Mi dispiace, non posso rispondere alla tua domanda.

    Sembra esserci una collaborazione con Nikon: qual è la strategia di Tamron sulla baionetta Z?

    Naturalmente, quest'anno abbiamo in programma di ampliare la nostra gamma con l'innesto Z. Come sapete, gli obiettivi Tamron hanno caratteristiche uniche e pertanto riteniamo di poter offrire agli utenti con innesto Z molte opzioni in termini di obiettivi.

    Se possibile, vorremmo che tutta la nostra gamma Sony con innesto E fosse sviluppata per l'innesto Z. Ma non abbiamo ancora deciso quali modelli esattamente verranno sviluppati.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Intervista al CP+ al responsabile della pianificazione dei prodotti "ad ottiche intercambiabili" di Sony Imaging.
    Dice cose interessanti che dovrebbero far riflettere sugli sviluppi della tecnologia del settore. Anche se non usiamo prodotti Sony.

    ***

    phototrend_cpplus-2023_sony_yu-takae_14.thumb.jpg.02e6210e36c3a46c07aa590e310ad826.jpg

    Intervista Sony CP+ 2023: "10 anni fa, abbiamo lanciato il primo ibrido full-frame con la Sony Alpha 7"

     

    Sony è stata uno dei pionieri della fotocamera mirrorless full frame. Oggi la concorrenza ha raggiunto e offre una gamma completa. Come si sente Sony a riguardo?

    10 anni fa abbiamo lanciato la prima fotocamera mirrorless full-frame con la Sony A7. Da allora, molti concorrenti sono entrati in questo mercato. Sony accoglie con favore il loro arrivo come prova che i clienti apprezzano le fotocamere mirrorless full-frame.

     

    Continueremo ad affrontare le sfide e a migliorare il potenziale degli ibridi full frame. Ad esempio, con il nuovo chip dedicato all'elaborazione AI sviluppato per la Sony A7R V. Come puoi vedere, con la nostra gamma di obiettivi, copriamo già molti usi full frame e stiamo già lavorando su obiettivi di seconda generazione ( Mark II).

    Sony vuole continuare a guidare il settore come pioniere delle fotocamere mirrorless full-frame.

     

    Nell'area delle fotocamere mirrorless APS-C, Sony sembra concentrarsi principalmente su video/vlogging e meno sulla fotografia. Cosa puoi dire ai fotografi?

    Offriamo già la A6600 e la A6400 come fotocamere per la fotografia. In qualità di leader del settore, ora dobbiamo soddisfare una nuova domanda di riprese video/vlog utilizzando fotocamere con obiettivi intercambiabili. Ad esempio, lo ZV-E10 ha mostrato ottimi risultati. D'altra parte, l'AF in tempo reale dello ZV-E10 viene utilizzato anche per la fotografia. Molti utenti utilizzano quindi questi dispositivi anche per scattare foto.

     

    Riteniamo che le fotocamere APS-C possano soddisfare esigenze diverse rispetto alle fotocamere full frame, grazie alle loro dimensioni compatte. Sony continuerà quindi a raccogliere la sfida di creare prodotti attraenti non solo per la creazione di video, ma anche per i fotografi.

    Ci sono delle specificità del mercato foto/video giapponese rispetto all'Europa?

    In effeti. Fino a pochi anni fa, gli utenti giapponesi erano un po' prudenti quando si trattava di creare video rispetto ad altri paesi. Tuttavia, oggi l'appetito per i video è aumentato rapidamente in Giappone e crediamo che non ci sia più alcuna differenza tra il Giappone e l'estero, Europa compresa. Riteniamo quindi che le nostre videocamere per vlogging come la serie ZV-1 e la ZV-E10 abbiano contribuito a creare questa domanda in Giappone.

     

    L'A7R V è stato rilasciato 3 anni dopo il suo predecessore. Quanto tempo ci vuole per progettare una macchina fotografica come questa?

    Per Sony, il tempo che intercorre tra un prodotto e l'altro non è importante quanto superare le aspettative dei nostri clienti. Era quindi essenziale per A7R V offrire grandi evoluzioni come prestazioni AF di nuova generazione grazie a un nuovo chip dedicato all'elaborazione AI e uno schermo LCD articolato a 4 assi per soddisfare le esigenze degli utenti sia in foto che in video.

     

    L'A7R V utilizza lo stesso sensore da 61 MP del suo predecessore. Questo significa che Sony ha raggiunto una sorta di maturità?

    Siamo consapevoli del fatto che un numero crescente di utenti A7R V sta adottando un nuovo stile di ripresa, ovvero utilizzare un angolo più ampio durante le riprese, quindi ritagliare. Quindi ascoltiamo la voce dei nostri clienti per determinare se è necessaria una definizione più elevata.

    Ad esempio, un utente desidera offrire un telaio equivalente a un 50 mm, ma ha solo un 35 mm. Dopo aver scattato la foto, può ritagliarla a 50 mm. È qui che una fotocamera con molti megapixel torna davvero utile. 

    Su A7R V, la presenza dell'IA è un punto piuttosto notevole. Cosa porta l'intelligenza artificiale e come hai integrato questa tecnologia "software" in un dispositivo del genere?

    Grazie al chip dedicato all'intelligenza artificiale e al Deep Learning, ora siamo in grado di riconoscere non solo gli occhi, ma anche il busto e la posizione della testa umana del soggetto fotografato. Questo porta più precisione. Inoltre, anche le prestazioni di riconoscimento facciale individuale sono state migliorate per dare priorità ai volti preregistrati. Se scatti una foto con 3 persone e hai registrato la mia faccia, avrà la priorità, il che è molto intelligente.

     

    Sfortunatamente, non posso divulgare i dettagli dell'implementazione di queste tecnologie.

    Tuttavia, per eseguire più facilmente l'elaborazione del riconoscimento in tempo reale abilitata dal deep learning , abbiamo integrato una tecnologia software all'avanguardia. Questa integrazione è stata difficile, perché è necessario tener conto dei vincoli di dimensioni, peso e autonomia di una scatola compatta come l'A7R V.

    Quindi ora abbiamo l'IA all'interno della fotocamera e stiamo anche utilizzando l'IA nel cloud con il Creators' Cloud annunciato di recente. I due lavoreranno insieme come soluzione.

     

    Possiamo aspettarci che le tecnologie dell'A7R V (predictive AF per esempio) vengano utilizzate nelle future fotocamere Sony?

    Penso che Sony abbia già implementato attivamente le tecnologie dei modelli di fascia alta in altre fotocamere. Quindi, tieni presente che il nostro modello base, l'A7 IV, è anche chiamato "min A1". D'altra parte, l'A7R V è dotato di un'unità di elaborazione AI dedicata per fornire rilevamento e tracciamento AF innovativi. Ma queste funzionalità hanno un costo. Pertanto, dobbiamo decidere quale prodotto potrebbe essere dotato di esso, con una vera preoccupazione per l'equilibrio sul posizionamento del prodotto, ma anche sul suo prezzo.

     

    Più in generale, come sono condivise le tecnologie tra le diverse scatole della (vasta) gamma Sony Alpha?

    Per prima cosa si parte dall'immagine ideale del prodotto, in base alle esigenze del cliente. Naturalmente, questo include il prezzo. Se la tecnologia necessaria per realizzare questo prodotto è già disponibile nei modelli esistenti, la condividiamo. Altrimenti, lo sviluppiamo da zero o da tecnologie esistenti.

    Sony è stata a lungo vista come un outsider dai fotografi professionisti. Dall'uscita della serie A9 e A1, Sony ha sempre più trovato il suo posto negli stadi. Qual è la tua strategia oggi con i fotografi sportivi?

    All'epoca ero responsabile della pianificazione del prodotto per la Sony A9. Per capire di cosa avevano bisogno i professionisti per questo caso, ho tenuto audizioni con professionisti di tutto il mondo e ho ricevuto un feedback davvero eccezionale. Di conseguenza, e prendendo sul serio la consulenza professionale, l'Alpha 9 è stato progettato e utilizzato in situazioni come matrimoni di celebrità ed eventi sportivi internazionali.

     

    Più in generale, abbiamo lanciato fotocamere e obiettivi che riflettono il feedback ricevuto per progettare la migliore fotocamera per i fotografi sportivi. Inoltre, abbiamo migliorato il nostro sistema di supporto agli eventi in tutto il mondo. La nostra strategia per i fotografi sportivi professionisti è chiara: continueremo ad ascoltare i professionisti del settore e a superare le loro aspettative.

    Parliamo dell'ottica: recentemente avete rilasciato un 20-70mm f/4 G. Perché avete abbandonato la focale 24-70mm su questo modello?

    Il motivo è semplice. C'è una crescente domanda di scatti ultra grandangolari sia in foto che in video, inclusi vlogging e selfie, per ottenere un'espressione creativa più diversificata. Per soddisfare questa richiesta, abbiamo aumentato l'estremità grandangolare da 24 mm a 20 mm, creando un nuovo zoom standard.

     

    Più in generale, gli obiettivi Sony brillano per le loro prestazioni ottiche e per il loro prezzo elevato. La strategia di Sony non è troppo elitaria?

    Abbiamo già molti obiettivi convenienti nella nostra gamma attuale. Questi obiettivi sono stati ben accolti dai nostri clienti. Naturalmente, non posso prevedere esattamente quando e che tipo di obiettivi verranno rilasciati, ma vorremmo offrire obiettivi più convenienti in futuro.

     

    Sony ha aggiornato i suoi obiettivi FE di punta con i modelli Mark II dal 2021. Quando si tratta di aggiornare gli obiettivi, quali sono le cose principali a cui presti attenzione?

    La cosa più importante è migliorare significativamente le prestazioni di base come la qualità dell'immagine e le prestazioni AF. Pur apportando questi miglioramenti, stiamo dando la priorità a una significativa riduzione delle dimensioni e del peso per migliorare l'usabilità in più situazioni.

     

    Inoltre, in risposta alle crescenti esigenze di utilizzo dei video, abbiamo aggiunto funzionalità come la ghiera dei diaframmi e la riduzione della messa a fuoco .

    Come riesci ad aumentare le prestazioni riducendo dimensioni e peso?

    Stiamo cercando di sviluppare nuove tecnologie che raggiungano entrambi questi obiettivi. La tua domanda è molto difficile. Queste tecnologie chiave sono davvero importanti per noi, sia la tecnologia ottica che la tecnologia di messa a fuoco, inclusi gli attuatori.

     

    Sony ha mostrato il suo imminente 300mm f/2.8 GM: nel complesso, ci sono altri obiettivi che i fotografi ti chiedono che non esistono nell'attuale gamma di innesto FE?

    È fantastico che il sistema Alpha sia utilizzato da una vasta gamma di creatori in tutto il mondo, quindi riceviamo molte richieste ogni giorno. Dopo il 400mm f/2.8 e il 600mm f/4, il 300mm f/2.8 è un obiettivo molto popolare tra i fotografi sportivi. Stiamo sviluppando il nostro 300mm f/2.8 GM per superare le aspettative dei clienti e speriamo di poterlo presentare presto.

     

    Vista dall'Europa, abbiamo l'impressione che Sony abbia un po' trascurato la gamma di compatte RX100 (la 7a generazione è stata lanciata nel 2019): che dire?

    La RX100 Mark VII racchiude elevate prestazioni come fotocamera, il tutto in un corpo ultracompatto. Ha ricevuto molte recensioni positive dai nostri clienti. Oltre alla serie RX100, abbiamo la ZV-1 e la ZV-1F, destinate principalmente ai creatori di video. Combinando le serie RX e ZV-1, crediamo di poter soddisfare le esigenze di molti clienti.

     

    Ricordi la fotocamera a fuoco fisso full frame RX1R? Perché non è più aggiornato?

    Sfortunatamente, non sono in grado di parlarti della serie RX. Non possiamo pronunciarci sul futuro in termini di pianificazione futura del prodotto, ma ascoltiamo sempre i consumatori e forniremo ciò che desiderano.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Sembra che in Giappone stiano già circolando le prime scatole del 85/1.2 S. Qui è atteso in distribuzione dal 23/3

     

    Fq54FWhaYAA8YJM.jpg

    Fq54FWhaMAA4W4x.jpg

    • Like 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Recensito l'economico piedino Haoge per 400/600/800mm Z, mi sono imbattuto nella Maserati dei piedini

    Zenelli Carbon LFZ

    • Piedino in Fibra di Carbonio per Nikon Z
    • Tre attacchi inferiori 1/4-20UNC per monopiede
    • Due viti di sicurezza rimovibili
    • Piastrina di appoggio anti ribaltamento
    • Capacità di assorbire le vibrazioni
    • Design ergonomico
    • Made In Italy

    Immagine2023-03-13064550.thumb.jpg.574c97e4f35406fcee48a0d127dcc054.jpg

    made in Italy, come orgogliosamente ribadito con la bandiera italiana sul corpo del piedino.

    E' un ibrido in composito e alluminio, ergonomico, con maniglione lungo.

    €299 online : qui

    per chi vuole solo il meglio

    Immagine2023-03-13064853.thumb.jpg.d1b169616b886a414a861e42b570cbd2.jpg

     

    • Like 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Giusto per informazione, questa locandina sulla Nikon Z8, diffusasi sul web qualche giorno fa, è totalmente priva di ogni fondamento :

    c2ff1c10-b02e-41d9-8607-6119c2ca459d.jpg.a0f7df94268aaba04a23e28d14d7db46.jpg.eac7e27e974e8aad87195f3da57a07d5.thumb.jpg.5ab98746024dc3cdbf85af59517d6859.jpg

    é stata disegnata da un burlone che poi non ha saputo aspettare il 1° aprile.
    Praticamente tutto, salvo la gamma ISO e la presenza di presa USB di tipo C, il WI-FI e il Bluetooth, è campato in aria.

    Il marchio FAKE in sovrimpressione l'ho aggiunto io per limitarne la circolazione.

    • Like 5
    Link to comment
    Share on other sites




    Guest
    This is now closed for further comments

×
×
  • Create New...