Jump to content

Marco63

Nikonlander
  • Content Count

    239
  • Avg. Content Per Day

    1
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

23 Excellent

About Marco63

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. La cosa ha anche un senso, li produce lei e quantomeno li mette sulle sue macchine con un poco di anticipo. Farlo dopo sarebbe un attimo masochistico. Comunque c'è una buona notizia, se esce il 60MP sulla A7IV, ossia che esiste davvero ed è anche ad un punto definitivo di sviluppo quindi la Z8 o come la chiameranno non è solo voce di corridoio.
  2. I limiti sono quelli delle soluzioni già esistenti per alcune ottiche di filtri, in genere colorati, da mettere in una finestrella dell'ottica. - ne puoi mettere solo 1 - non c'è il polarizzatore e in ogni caso non puoi regolarne l'effetto - il graduato ha un unico punto di intervento, non lo puoi alzare o abbassare - per ogni cambio devi smontare l'ottica, anche con sabbia che vola - se sei al limite delle condizioni di lettura dell'esposimetro e vuoi un tempo lunghissimo devi prima regolare il tutto senza, poi smontare l'ottica, poi rimontarla... Per chi vuole fare dei filtri e del polarizzatore un uso non limitato ad una volta ogni tanto non ci sono soluzioni che siano efficienti diverse dalle lastre.
  3. Interessante anche se condivido la valutazione che produrre tutto per una azienda abituata a una uscita massima biannuale sarà difficile. Vedo poco spazio per una D760, che non potrà essere di nuovo 24MP, in presenza di una D850 che non potrà che deprezzarsi. A meno appunto di collocarla sotto i 1500€ ma mi chiedo con quali caratteristiche.
  4. Non so se il venditore nel titolo è ammesso o meno... nel caso qualche amministratore può toglierlo. Comunque nel negozio virtuale più grande del mondo c'è a prezzo ribassato l'SSD da 250GB Sandisk (anche tagli superiori a prezzi di conseguenza superiori, 119 500GB, 228 1TB). 65,99 spedito con le opzioni Prime. Ho preso questo taglio perché è coerente con gli scatti che più o meno riesco a fare in 15gg di vacanza o una settimana di viaggio fotografico con la Z6. Ovviamente fino a possibile futuro aggiornamento SW non è possibile scaricare direttamente dalla macchina ma bisogna usare un PC. Anticipo che ci sono anche soluzioni diverse (Samsung a prezzi interessanti) ma ho preferito questo. E' dotato di cavetto (definizione diminutiva non casuale, sarà lungo max 10 cm) USB-C con adattatore a USB standard. La dimensione: è poco più grande di una carta di credito e decisamente più leggero di qualsiasi HD classico. Rispetto alla classica chiavetta USB (io ne ho una da 64GB) ha il vantaggio che scalda molto meno... la mia chiavetta dopo 10' che è attaccata al macbook bisogna toglierla con il guanto da cucina 😁. Con il mio Macbook Air ultima generazione la velocità dichiarata è più o meno rispettata siamo attorno ai 20 secondi per 10GB quindi i 550MB/s sono abbastanza realistici. Se a qualcuno interessa...
  5. Ho scritto in qualche posto investire? Di mestiere vendo prodotti finanziari, ho ben chiara la differenza. Non ho dati ufficiali quindi non discuto quanto affermi. Conosco però la disponibilità di usato Nikon e diversi che la transumanza l'hanno fatta o si apprestano a farla. Le A7 III diventeranno IV e poi V. E' vero che il nikonista è un innamorato ma tutti gli amori prima o poi finiscono e in ogni caso per la maggior parte degli innamorati ha la nostra età, più vicini alla pensione che ai brufoli dell'adolescenza. E purtroppo siamo inevitabilmente destinati a calare di numero anche se le liquidazioni potranno aumentare il budget a nostra disposizione. Per la Lumix vedremo...
  6. Io alla fine sono contento di aver preso la Z6 invece che la Z7 anche se sono essenzialmente paesaggista. Il mio corredo è sempre stato fatto da una sola macchina, sono un fotografo che scatta poco e in occasioni precise. La Z6 mi da file più leggeri, una resa migliore ad alti ISO e per stampe fino a 60cm di lato le differenze al mio occhio non emergono. La Z7 ha certamente più gamma a ISO minimi e probabilmente più dettaglio ma non è che alla Z6 manchino (le ho provate entrambe... certo ci vorrebbe lo stesso scatto alle stesse condizioni). Per il 14-30... alla fine l'ho preso, malgrado continui a pensare che al lordo del cash back abbia un prezzo assurdo (ma avevo fatto la stessa considerazione per il 16-35 nel 2010), per le sue caratteristiche fisiche più che fotografiche. Le seconde le sto testando ma dato il numero limitato di scatti che faccio mi prendo un poco di tempo per le mie valutazioni. Di certo per ora usando due sw, uno che corregge i difetti e uno che non lo fa, ho avuto risultati opposti a quelli di Massimo. E certo non acquisterò un nuovo software per dimostrare il contrario. Alle focali da paesaggio che uso abitualmente f/8-f/11 fa bene il suo lavoro. E' filtrabile e con l'holder che ho (NiSi V6) non vignetta a 14mm (per essere precisi non lo fa a correzioni ACR attive, che tagliando parte del frame porta via un angolino minimo che viene oscurato, nulla che non si possa risolvere comunque con un passaggio in PS). E' una tragedia purtroppo di notte dato che la messa a fuoco manuale è inaffidabile per l'infinito. Anche io ho considerato l'acquisto un nolo, all'uscita del nuovo valuterò cosa fare. La notevole presenza di 14-24 sul mercato ha invogliato anche me verso tale ottica e non è detto che non ne prenda uno prima del prossimo marzo per andare in Islanda per le aurore e i notturni. In alternativa l'evergreen 14 Samyang oppure la versione XP dello stesso oppure a prezzi un poco più alti il 14 Sigma. Non credo che i venditori di 14-24 abbiano preso il 14-30 per la maggior parte quanto piuttosto i molto pubblicizzati Sigma e Tamron e in ogni caso credo abbiano fatto cassa prima di una forte probabile svalutazione. Sono un poco restio a dire il vero ad acquistare altre ottiche Z perché non sono così certo come altri che il sistema Z non farà la fine del sistema 1. Il percorso è lungo e difficile e la concorrenza non starà a guardare... un parco macchine che sta sempre un gradino indietro potrà forse andare bene per gli aficionados ma non permetterà di arrestare o invertire la transumanza verso altri marchi, compreso Lumix che è uscito con un prodotto di tutto rispetto.
  7. Fatto molto bene. Se i suoi pregi per te superano i suoi limiti fatto benissimo. Quando prendi il nuovo te lo compro io (forse).
  8. Di solito si fanno più scatti e si uniscono. La via lattea nelle diverse stagioni ha una diversa inclinazione (in realtà è la terra che la ha ma è una semplificazione) e ad aprile si presenta quasi orizzontale ma copre una angolo elevato che si può catturare solo con più scatti. Ora è quasi verticale. Però non sono un esperto... sto anche io addentrandomi nell'argomento. In rete ci sono diversi articoli fatti bene.
  9. Tutte le panoramiche ad arco che vedo alle nostre latitudini sono con ambientazioni invernali. Se ho ben capito, ma prendi con le pinze il tutto, ci sono due fattori. L'inclinazione (ora è quasi verticale, lo sarà ad agosto) e l'orario in cui è visibile per questioni di rotazione rivoluzione. Dovrebbe essere più coricata ad aprile maggio. Il problema è che a aprile dovrebbe essere visibile poco prima dell'alba quindi con una luminosità elevata in cielo.
  10. Esiste una regola per scattare che dipende dalla focale. Anzi sono più regole... la più conservativa è quella del 300 ossia il tempo di scatto è 300/focale. A 20mm 300/20=15 secondi. A 15mm 300/15=20 secondi. Per avere tracce con 15 secondi devi aver usato un 35mm almeno. Io sabato notte ho scattato a 25 secondi senza traccia (21mm)
  11. Devo studiare la cosa ma ho visto un lavoro fatto con due scatti, uno ad alti ISO e uno a bassi ISO sostanzialmente nero. Poi con una maschera di luminosità in PS selezionato dal primo le sole luci e incollato sull'altro. Con un poco di lavoro di riduzione rumore localizzato sulle aree chiare per inquinamento viene molto interessante.
  12. Mi sa però che devi aspettare qualche mese... ora è verticale
  13. No, no... era solo una domanda, io ho sempre e solo fatto scatti singoli. Credo che chi lo fa usa una foto per il primo piano e una serie per il cielo e poi assembla il tutto. Ho visto foto fatte anche con focali diverse: il risultato è ottimo, la realisticità ovviamente va a farsi benedire.
  14. Con la Z6 ho fatto circa 1000 scatti. Da aprile. Non sono uno che scatta molto, la D800 l'ho venduta con 17.000 scatti dopo 7 anni. La uso principalmente per landscape. Però io fotografo quasi solo in vacanza, non ho molto tempo. La Z6 mi ha dato qualche problema di adattamento ma ormai sono superati. Ha una resa pazzesca ad ISO elevati e una dinamica che non mi fa rimpiangere la reflex. Trovo molto comodo vedere l'esposizione a mirino prima di scattare e aver perso i problemi di back-front focus che avevo con la reflex. Per il resto... mancano le occasioni per far foto, non certo l'attrezzatura. Pero ora l'ho corredata di 24-70/4 e 14-30/4. Molto contento del primo, qualche dubbio sul secondo. Che però va a sostituire il 16-35 che aveva più o meno gli stessi difetti.
×
×
  • Create New...